La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Accordo di rete tra scuole associazioni enti territoriali per la realizzazione di azioni contro la corruzione e la criminalità organizzata A cura di Sara.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Accordo di rete tra scuole associazioni enti territoriali per la realizzazione di azioni contro la corruzione e la criminalità organizzata A cura di Sara."— Transcript della presentazione:

1 Accordo di rete tra scuole associazioni enti territoriali per la realizzazione di azioni contro la corruzione e la criminalità organizzata A cura di Sara Marsico 1

2  Le istituzioni scolastiche destinatarie del finanziamento dovranno rispettare un cronoprogramma, che prevede un arco temporale che avrà inizio il 15 febbraio 2015, con la pubblicazione della graduatoria di merito e si concluderà il 15 ottobre  Le istituzioni scolastiche saranno sottoposte a due monitoraggi programmati per maggio 2015 e ottobre  Il primo monitoraggio prevede che le scuole abbiano svolto il 30% delle attività previste, il secondo l’ulteriore 60 % delle attività previste.  Nei giorni dal 9 novembre 2015 al 13 novembre 2015 le istituzioni scolastiche dovranno rendicontare le spese sostenute, utilizzando un modello che sarà prodotto dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia.  Le macro voci di spesa ammesse sono: spese personale interno/esterno dedicato al progetto; spese per sussidi didattici attinenti alle finalità del progetto; spese per materiale di consumo attinente alle finalità del progetto.  Gli originali della documentazione sull’attività svolta unitamente alla documentazione contabile-fiscale dovranno essere conservate dagli istituti scolastici che hanno presentato il progetto.  L’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia si riserva di verificare a campione la presenza e la validità della suddetta documentazione. A cura di Sara Marsico 2

3 Termine per la presentazione del progetto:  29 gennaio. Termine molto breve che ha impedito una condivisione collegiale, ma solo con alcuni docenti. Linee guida:  valorizzare quanto già si stava facendo a costo zero nella nostra scuola, allacciare relazioni con le associazioni e gli enti del territorio e con le scuole. 3 A cura di Sara Marsico

4  Finanziamento di 5000 euro, subordinato alla realizzazione di un accordo di rete con associazioni, enti e scuole del territorio. Scadenze:  Inizio: 15 febbraio 2015  Fine: 15 ottobre 2015  Possibilità di nuove assegnazioni di fondi alle scuole. Possibilità di ampliare la rete. 4 A cura di Sara Marsico

5 Riunione del 27 maggio 2015 Incontro con i rappresentanti degli studenti dell’istituto Tecnico, del Liceo Scientifico e del Liceo delle Scienze Umane a cura di Sara Marsico 5

6  Progetto Libera il Bene  Referente: prof. Sara Marsico “Il male c’è e si vede... Il bene c’è ma non si vede…” Salvatore Natoli (Sul male assoluto- Nichilismo e idoli del Novecento, 2006) 6 Il progetto si inserisce nel solco della tradizione dell’Istituto di istruzione superiore “Vincenzo Benini”, che, dal 1992, dedica all’educazione alla legalità e alla conoscenza del fenomeno mafioso una serie di attività nelle classi. A cura di Sara Marsico

7 7

8  Per questo motivo il progetto “Libera il bene” individua una serie di azioni volte, da un lato, a formare le nuove generazioni su questi temi, anche attraverso corsi sulla didattica della legalità tra i docenti dei vari ordini di scuola coinvolti, e, dall’altro, a promuovere iniziative di cittadinanza attiva che, in collaborazione con enti locali, associazioni locali e nazionali che si occupano del contrasto alla criminalità mafiosa, diffondano la conoscenza di questi temi e aumentino la consapevolezza della società sulle conseguenze negative del fenomeno mafioso per il sistema economico e per la qualità della convivenza. 8 A cura di Sara Marsico

9 GLI STUDENTI COINVOLTI:  Quest’anno il progetto “Libera il bene” prevede il coinvolgimento di una classe prima AFM, di tre classi seconde AFM e di una classe IV RIM,delle classi quinte del Liceo scientifico e dell’Istituto tecnico e dei detenuti studenti del Benini presso la Casa di reclusione di Opera, nonché quello di studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado di Melegnano e dell’Istituto Maffeo Vegio di Lodi.  Il progetto potrà estendersi anche ad altre classi del nostro Istituto e alle scuole secondarie di primo e secondo grado del territorio, non appena sarà perfezionato e firmato l’accordo di rete. 9 LE ATTIVITA’ PRIORITARIE:  E’ CONSIDERATA PRIORITARIA L’ ORGANIZZAZIONE DI UNA GIORNATA DI FORMAZIONE, IN SETTEMBRE, SULLA DIDATTICA DELLA LEGALITA’, CON L’APPORTO DI NANDO DALLA CHIESA, che offrirà spunti per capire perché, dopo più di 20 anni di educazione alla legalità, la corruzione e la criminalità sono aumentate, come pure il mancato rispetto delle regole nella società e nella scuola (PROPOSTA EMERSA DAL PRIMO INCONTRO INFORMALE CON DOCENTI DI SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI SECONDO GRADO).  La STESURA DEL CRONOPROGRAMMA, che comprenderà le attività che il Benini ha già progettato e realizzato e molte altre ancora, decise in rete, dovrà avvenire nei prossimi giorni.  Per ora mi limito ad indicare le attività segnalate nel progetto che è stato finanziato. A cura di Sara Marsico

10 AZIONI DI «DISSEMINAZIONE» :  I ragazzi delle seconde AFM hanno partecipato a uno spettacolo proposto dall’OMSM al Maffeo Vegio di Lodi, “ Le ribelli contro la mafia ” il 6 marzo, coniugando il tema della giornata internazionale della donna con quello della ribellione delle donne alla mentalità mafiosa. Dopo lo spettacolo si è svolto un dibattito tra gli studenti delle due scuole. Su questi testi i ragazzi produrranno poi delle letture da relazionare durante il viaggio di istruzione a Palermo. ( disseminazione )  Altre classi assisteranno a questo spettacolo l’11 aprile (progetto finanziato dal Comune di Melegnano) al Cinema Melegnano.  La prima C AFM ed altre classi prime hanno partecipato al progetto « Scopri il bene » con Libera e hanno diffuso sui quotidiani locali la loro esperienza 10 A cura di Sara Marsico

11 segue azioni di «disseminazione»:  Classi seconde: collaborazione con ADDIOPIZZO - OTTOBRE 2014(Formazione)  Tour Bellezza è impegno a Palermo con le classi 2 A e 2C AFM - MARZO 2015  Formazione sul campo: a Palermo incontro con G. Porcaro, collaboratore di Don Pino Puglisi (incontro organizzato da Addiopizzotravel su richiesta della nostra scuola, da finanziare con il Progetto Libera il Bene) - 24 MARZO A cura di Sara Marsico

12 Segue azioni di «disseminazione» e di cittadinanza attiva: 21 marzo 2015:  Partecipazione alla « Giornata della Memoria e della Responsabilità » organizzata da Libera a Bologna con la classe IV C RIM che sta svolgendo i Progetti Impresa Formativa Simulata e Junior Achievement in collaborazione con Libera e Libera Terra. L’USCITA DIDATTICA E’ AUTOFINANZIATA DAGLI STUDENTI DI IV C RIM con i fondi di un premio vinto lo scorso anno dalla classe. 12 A cura di Sara Marsico

13 AZIONI DI CITTADINANZA ATTIVA:  Diffusione dell’esperienza dell’incontro con ADDIOPIZZO (FEBBRAIO 2015) con articoli sui quotidiani locali  Condivisione dell’esperienza del Tour Bellezza è impegno con la classe 2B AFM da parte degli studenti delle due classi che sono state a Palermo e agli studenti delle scuole primaria e secondaria di primo gradoin occasione delle «Settimana della legalità» organizzata dall’Osservatorio Mafie Sud Milano (Peer education)  Diffusione dell’esperienza del Viaggio di istruzione a Palermo sui quotidiani locali e sulla pagina fb del Benini 13 A cura di Sara Marsico

14 Eventi principali da organizzare a settembre o nella prima settimana di ottobre:  A LEZIONE DI ANTIMAFIA DAI RAGAZZI DELLE SCUOLE: PRESENTAZIONE DEI LAVORI DELLE SCUOLE E SPETTACOLO (SUGGERITO DA SAO) ALLA CITTADINANZA.  Partecipazione agli eventi della settimana della legalità organizzata dall’osservatorio contro le mafie nel sud Milano (tutti i progetti saranno presentati)  Nel mese di ottobre la futura quinta C RIM seguirà un corso sull’economia legale e l’economia mafiosa a cura del Centro Saveria Antiochia Omicron di Milano, diretto da Jole Garuti.(formazione) utile ai fini di approfondire l’impresa mafiosa e la cosiddetta zona grigia della legalità e ne relazionerà alla Comunità melegnanese con un articolo. (formazione e pubblicizzazione)  L’evento sopra descritto avverrà anche quest’anno nel mese di aprile e coinvolgerà l’attuale V C RIM 14 A cura di Sara Marsico

15 15 A cura di Sara Marsico

16 ATTIVITA’ URGENTI PER LA COSTITUZIONE DEL PRESIDIO:  Stesura del cronoprogramma e perfezionamento dell’accordo di rete.  E’ INDISPENSABILE LA COLLABORAZIONE DEI DUE DIRIGENTI PER L’INVIO DELLE LETTERE DI ADESIONE E PER LA SOTTOSCRIZIONE DELL’ACCORDO DI RETE. 16 A cura di Sara Marsico

17 17 A cura di Sara Marsico

18  Dirigente Scolastico  D.S.G.A.  Commissione Cultura (Prof. Bertazzini, Colombo Elena, Colombo Emanuela, Cotrufo, D’Onofrio, Saccani)  Personale ATA di segreteria  Prof. Oldoni e Masoch  Docenti scuola Calvino, Frisi, Maffeo Vegio di Lodi e docenti del Benini interessati al Progetto  Referenti di associazioni del territorio 18 A cura di Sara Marsico

19 Partners del Progetto:  l’Osservatorio contro le mafie nel sud Milano, le associazioni Addiopizzo e ADDIOPIZZOTRAVEL di Palermo, Libera, il Centro SAO di Milano, il Comune di Melegnano - Assessorato all’istruzione e cultura,  la Biblioteca di Melegnano, Legambiente, Circolo Arcobaleno di Cerro al Lambro, Slowfood, la Banca del tempo con lo spettacolo «Ribelli contro la mafia» 19 A cura di Sara Marsico

20 OSSERVAZIONI CONCLUSIVE:  E’ fondamentale la collaborazione di altri docenti del nostro Istituto  E’ fondamentale il coinvolgimento degli studenti (Assemblee dei rappresentanti di classe da organizzare entro la fine dell’anno scolastico)  Il bando richiede il coinvolgimento di ATA e genitori.  Un genitore si è offerto di organizzare un incontro con una senatrice che quando era sindaca ha richiesto lo scioglimento per mafia del Comune di Desio. Si potrebbe proporlo per la sensibilizzazione. 20 A cura di Sara Marsico


Scaricare ppt "Accordo di rete tra scuole associazioni enti territoriali per la realizzazione di azioni contro la corruzione e la criminalità organizzata A cura di Sara."

Presentazioni simili


Annunci Google