La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’appeal fiscale dei fondi pensione alla luce delle recenti modifiche tributarie Milano, 21 aprile 2015 Roma, 22 aprile 2015 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’appeal fiscale dei fondi pensione alla luce delle recenti modifiche tributarie Milano, 21 aprile 2015 Roma, 22 aprile 2015 1."— Transcript della presentazione:

1 L’appeal fiscale dei fondi pensione alla luce delle recenti modifiche tributarie Milano, 21 aprile 2015 Roma, 22 aprile

2 2 Dal 1/1/2012 le ritenute e imposte sostitutive sui redditi finanziari sono applicate con aliquota 20% (art. 2 d.l. 138/2011 eLegge 148/2011) - generale sostituzione dei previgenti tassi del 12,50% (es. dividendi su partecipazioni non qualificate) e 27% (es. interessi su c/c bancari) Dal 1/7/2014 aumento dal 20 al 26% dell’aliquota di tassazione dei redditi finanziari (art. 3 d.l. 66/2014 in Legge 89/2014) Aggravio impositivo non applicabile – ai proventi da titoli pubblici ed equiparati, tassati al 12,50% (anche se tramite Oicr o forme di risparmio assicurativo) Aumento tassazione redditi finanziari

3 3 Legge n. 89 conv. d.l. 66/2014 (art. 4, c. 6-bis e 6-ter) Previsione di armonizzazione dal 2015 della tassazione dei redditi finanziari delle Casse previdenziali con quella dei FP Alle Casse previdenziali non trova applicazione l’innalzamento dell’aliquota dal 20 al 26% sui redditi finanziari maturati dal al (credito di imposta pari alla differenza del maggiore tributo) Copertura finanziaria di tale credito di imposta data dall’aumento, per l’anno 2014, dell’aliquota di tassazione del risultato di gestione maturato dalle FPC dall’11 all’11,50% Tassazione Casse dal

4 4 Legge 190/2014 (legge di stabilità 2015) NO armonizzazione della tassazione dei redditi di natura finanziaria delle Casse previdenziali con quella dei FP NO proroga credito di imposta per Casse previdenziali - Aumento tassazione riguardante i proventi finanziari delle Casse soggetti a ritenute e imposte sostitutive al 26% (Conferma della tassazione al 12,50% proventi da titoli pubblici ed equiparati) 4 Aumento tassazione rendimenti Casse

5 5 Art. 1, c. 621, legge 190/2014 (legge di stabilità 2015) All’articolo 17, comma 1, del d.lgs. 252/2005 le parole “11 per cento” sono sostituite dalle seguenti “20 per cento” Innalzamento dell’aliquota dell’imposta sostitutiva sul risultato di gestione di tutte le forme pensionistiche complementari Applicazione retroattiva della nuova aliquota anche al risultato di gestione maturato nel Aumento tassazione risultato FPC

6 6 Art. 1, comma 622, legge 190/2014 (legge di stabilità 2015) I redditi da titoli pubblici italiani ed equiparati (organismi internazionali), oltreché da obbligazioni emesse da Stati o enti territoriali di Stati white list concorrono a formare la base imponibile dell’imposta sostitutiva dei FP nella misura del 62,50% - Tassazione effettiva dei rendimenti dei FP da titoli pubblici ed equiparati nella misura del 12,50 % 6 Rendimenti dei FP da titoli pubblici

7 7 Art. 1, c. 91 e segg., legge 190/2014 Riconosciuto un credito d’imposta del 6% per le Casse previdenziali e del 9% per le forme pensionistiche complementari dei proventi finanziari, a condizione che un ammontare corrispondente sia investito in attività di carattere finanziario a medio o lungo termine, individuate con decreto MEF (che stiamo ancora aspettando) Il credito d'imposta va indicato nella dichiarazione dei redditi relativa a ciascun periodo d'imposta e può essere utilizzato a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello di effettuazione dell’investimento, esclusivamente in compensazione, nei limiti di uno stanziamento complessivo di € 80 milioni 7 Investimenti a medio lungo termine

8 8 Innalzamento dell’aliquota dall’11 (11,50) al 20% - Tassazione effettiva rendimenti da titoli pubblici al 12,50% - Credito di imposta sui rendimenti investiti in attività a medio o lungo termine Aumento effettivo medio della tassazione del risultato di gestione di una forma pensionistica complementare dall’11 al 15-16% circa 8 Effettivo aggravio impositivo per i FP

9 9 9 Aumento tassazione rivalutazione del TFR Art. 1, comma 623, legge 190/2014 (legge di stabilità 2015) All’art. 11, comma 3, d.lgs. 47/2000 le parole «11 per cento» sono sostituite dalle seguenti «17 per cento» - Aumento dal 1/1/2015 della tassazione della rivalutazione annuale del TFR lasciato in azienda (o Fondo Tesoreria) (aumento aliquota = aumento effettivo della tassazione )

10 10 Tassazione del TFR in busta paga Art. 1, c. 26, legge 190/2014 e DPCM n. 29 del Possibilità di chiedere la quota maturanda di TFR tramite liquidazione diretta mensile come parte integrativa della retribuzione (da TFR a Qu.I.R.) La Qu.I.R. – soggetta alle aliquote Irpef (dal 23 al 43% più addizionali) – riduzione delle detrazioni per carichi familiari e da reddito di lavoro dipendente (art. 12 e 13 Tuir) – riduzione delle prestazioni sociali (i.e. assegni nucleo familiare e Isee) – ulteriori svantaggi da aumento del reddito imponibile (possibile superamento soglie per tassaz ione agevolata premi produttività, familiari fiscalmente a carico, etc.)

11 11 1,50% dal 01/1/2001 al 31/12/ % FPC vs. 12,50 o 27% ( Oicvm tassati sul realizzato) 9% dal 1/1/2012 al 31/12/ % FPC vs. 20% (12,50% titoli pubblici o equiparati) 0% dal al % FPC vs. 20% (12,50% titoli pubblici o equiparati) 6% dal % FPC vs. 26% (12,50% titoli pubblici o equiparati) Vera penalizzazione: tassazione sul maturato e non sul realizzato ! 11 Gli spread delle aliquote delle FPC

12 12 Tax deferral - rinvio dell’imposizione su contributi dedotti = possibilità di investire maggiori somme a parità di propensione al consumo Imposizione rendimenti maturati al 20% anziché 26% (rendimenti da titoli pubblici sempre al 12,50%) Tax averaging - differenza fra aliquota di deduzione e aliquota di tassazione Minore tassazione delle prestazioni rispetto al TFR in azienda Esenzione da imposta di bollo (0,2%) sul patrimonio finanziario Esenzione da imposta su transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) Esenzione IVA su commissioni di gestione patrimoniale individuale 12 Gli incentivi fiscali del Fondo Pensione

13 13 Fondo Pensione vs. Fondo Comune Risultato di gestione dei FP tassato su base annuale con aliquota al 20% - Tassazione effettiva rendimenti da titoli pubblici al 12,50% - Credito di imposta sui rendimenti investiti in attività a medio o lungo termine Redditi finanziari derivanti da partecipazione a Fondo comune di investimento tassati al momento del realizzo al 26% - Tassazione effettiva rendimenti da titoli pubblici al 12,50%

14 14 TFR in Fondo Pensione vs. TFR in azienda TFR conferito a un FP - rendimenti con tassazione effettiva media del 15-16% (aliquota del 20%, rendimenti da titoli pubblici al 12,50% e credito di imposta per investimenti a medio o lungo termine) - prestazione erogata soggetta a ritenuta alla fonte a titolo di imposta con aliquota dal 15 al 9% (ovvero del 23%) TFR lasciato in azienda (o Fondo Tesoreria) - rivalutazione annuale soggetta ad imposta del 17% - TFR erogato soggetto a tassazione separata con riliquidazione dell’imposta con aliquota media degli ultimi cinque anni (aliquota media anche superiore al 30%)

15 15 TFR in Fondo Pensione vs. TFR in busta paga TFR conferito a un FP - rendimenti con tassazione effettiva media del 15-16% (aliquota del 20%, rendimenti da titoli pubblici al 12,50% e credito di imposta per investimenti a medio o lungo termine) - prestazione erogata soggetta a ritenuta alla fonte a titolo di imposta con aliquota dal 15 al 9% (ovvero del 23%) TFR in busta paga (Qu.I.R.) - non matura alcuna rivalutazione - la parte integrativa della retribuzione è soggetta a tassazione ordinaria IRPEF con aliquote dal 23 al 43% più addizionali oltre alla riduzione delle detrazioni

16 16 Conclusioni Innalzamento dell’aliquota dell’imposta sostitutiva del risultato di gestione dei FP dall’11 al 20% Aumento della tassazione effettiva media al 15-16% Aumento della aliquota (e della tassazione) della rivalutazione del TFR dall’11 al 17% Aumento dell’aliquota di imposizione dei redditi finanziari dal 20 al 26% (rendimenti da titoli pubblici tassati al 12,50%) Aumentato l’appeal fiscale della previdenza complementare rispetto alle forme di risparmio finanziario - anomalia della ta ssazione dei FP con il criterio del maturato


Scaricare ppt "L’appeal fiscale dei fondi pensione alla luce delle recenti modifiche tributarie Milano, 21 aprile 2015 Roma, 22 aprile 2015 1."

Presentazioni simili


Annunci Google