La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO «CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI» ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DIARIO DI UN’ESPERIENZA COINVOLGENTE AREA DIRITTI – EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO «CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI» ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DIARIO DI UN’ESPERIENZA COINVOLGENTE AREA DIRITTI – EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA 1."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO «CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI» ANNO SCOLASTICO DIARIO DI UN’ESPERIENZA COINVOLGENTE AREA DIRITTI – EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA 1

2 LA FASE PREPARATORIA Anche in questo anno scolastico il nostro Istituto Comprensivo ha deciso assieme al Comune di proseguire l’esperienza del Consiglio Comunale dei Ragazzi. Il Sindaco Maria Elisabetta Tanari, l’assessore ai giovani Mirco Corsolini e la dirigente scolastica Emanuela Cioni ci hanno convocato in assemblea spiegandoci le norme che regolano il Consiglio (approvato dal Consiglio Comunale di Gaggio Montano) e ci hanno invitato ad iniziare la nuova avventura!! 2

3 SIAMO OPERATIVI Chiediamo alla Prof.ssa di lettere Maria Marta Carboni (che ci coordinerà nel nostro lavoro) di poterci incontrare in aula magna per un primo incontro; il regolamento prevede che saranno gli studenti delle classi seconde medie (in tutto 58 alunni) ad organizzarsi per formare le liste. Le classi seconde sono tre (A-B-E) e decidiamo di formare tre liste per permettere a tutte e tre le classi di esprimere un candidato sindaco. In aula magna cominciano le consultazioni; facciamo le prime proposte programmatiche; ci rendiamo conto come è difficile dialogare rispettando le regole; c’è chi parla senza chiedere la parola; c’è chi sovrappone le voci ma la voglia di essere protagonisti della discussione è forte. I prof. ci aiutano; ci consigliano e allora uno di noi istintivamente prende un foglio e comincia a scrivere le idee che emergono dal dibattito. Dopo qualche minuto si aggiungono altri ragazzi. Ne esce un elenco dettagliato relativo a possibili miglioramenti dell’organizzazione scolastica. 3

4 LE PROPOSTE USCITE DAL CONFRONTO o Riorganizzazione dell’orario settimanale modulato su cinque giornate. o Possibilità di effettuare la ricreazione nei due corridoi anziché all’interno delle classi. o Collocazione degli armadietti personali per riporre libri e strumenti didattici. o Progettazione di un giornalino della scuola. o A scuola con il tablet. o Attività pomeridiane di arte, musica e teatro. o Dipingere i muri delle classi con pitture a tema. o Organizzazione di una giornata di festa con tornei di calcetto, dogball, pallavolo. 4

5 LE LISTE CONCORRENTI: 1° LOGO 5

6 2°LOGO 6

7 3° LOGO 7

8 LA PROPAGANDA ELETTORALE I candidati Sindaco e i componenti delle tre liste, seconda modalità concordate preventivamente, presentano i tre progetti alle sette classi della secondaria di primo grado di Gaggio. Non è facile parlare davanti ai compagni. Si temono i giudizi, le prese in giro, le incomprensioni; tutto però fa parte del gioco e molti di noi si impegnano al massimo. I compagni più grandi ci fanno molte domande, sembra che vogliano metterci in difficoltà. Certo loro sono i più grandi e vogliono dimostrare chi comanda a scuola!! Quando torniamo nelle classi, commentiamo con i compagni la nostra esperienza, parliamo dell’interesse che abbiamo percepito e delle difficoltà. La prof.ssa Carboni ci fa parlare, coordina il dibattito, calma qualche animo un po’ più esagitato! Capiamo comunque che è necessario l’impegno e la serietà; se fossimo stati più burleschi e sfrontati forse avremmo potuto «accalappiare» qualche consenso in più ma …. 8

9 LE ELEZIONI 9

10 I RISULTATI Le elezioni si svolgono con regolarità. Il delegato del Comune di Gaggio e la Dirigente annunciano i risultati: 1° classificata: LISTA «No al sabato a scuola» 2° classificata: LISTA «Just do it» 3° classificata: LISTA «To infinity and beyond» 10

11 IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI PRESIDENTE:PELAGALLI SOFIA CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA: CONSIGLIERI DI MINORANZA PICCHIONI THOMAS GIRONI FILIPPO GIANNINI SARA DONDINI ANASTASIA BRASA CHIARA TONIONI GABRIELE GUALANDI ELEONORA BEKIJRI FATIME GUIDORENI THOMAS FERA NICOLO’ MARTINELLI SIMONE BAI NICOLO’ DE CICCO ANNA 11

12 FOTO DI GRUPPO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI COL SINDACO DI GAGGIO MARIA ELISABETTA TANARI E LA DIRIGENTE EMANUELA CIONI. LA NOTIZIA VIENE PUBBLICATA SUL CARLINO PROVINCIA 12

13 ORA COMINCIA IL LAVORO Non vi nascondiamo l’euforia della lista vincitrice e la delusione dei perdenti: è normale, anche quando siamo impegnati in un torneo sportivo succede così! Il nuovo Sindaco dei ragazzi Sofia Pelagalli si dimostra molto matura. Cerca la collaborazione di Fatime, capogruppo della lista di minoranza, e promette che oltre al suo progetto si impegnerà perché anche il secondo progetto venga attuato. La prof. Carboni ci invita a riflettere sul termine «promessa». Nella politica degli adulti la parola «promessa» viene abusata. Non dobbiamo cadere nello stesso rischio. Promettere poco e lavorare molto!!! Sappiamo che già da cinque anni nella nostra scuola c’è il desiderio di riorganizzare l’orario scolastico delle lezioni su cinque giornate ma finora non si è giunti a nulla di concreto. Ci mettiamo al lavoro subito. Prepariamo una bozza di questionario da far avere a tutti i genitori dove presentiamo due possibili soluzioni. 13

14 DUE POSSIBILITA’: QUAL E’ LA MIGLIORE E LA PIU’ PERSEGUIBILE? Cinque mattine di sei ore di lezione con due intervalli. Sabato libero. Cinque mattine di cinque ore di lezione e due pomeriggi uno di tre ore e uno di due. Sabato libero. 14

15 RIFLETTIAMO SULLA MIGLIORE ORGANIZZAZIONE! 15

16 LE CONSIDERAZIONI DEL SINDACO E DELLA DIRIGENTE L’OPINIONE DELLA DIRIGENTE L’OPINIONE DEL SINDACO «IL NOSTRO E’ UN COMUNE DI MONTAGNA E I TRASPORTI SCOLASTICI SONO FONDAMENTALI PERCHE’LA MAGGIOR PARTE DELLE FAMIGLIE VIVE IN FRAZIONI ISOLATE RISPETTO AL CENTRO. SAREBBE COMPLICATO DUPLICARE LE CORSE DELLO SCUOLABUS PER I DUE POMERIGGI E ATTIVARE LA MENSA A CAUSA DEI COSTI ALTI DEI SERVIZI». «L’UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE NON AUTORIZZA L’AUMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED AUSILIARIO PER CUI COPRIRE L’ORARIO SCOLASTICO DURANTE LE MENSE SAREBBE IMPRATICABILE». 16

17 LA PAROLA AL CONSIGLIO D’ISTITUTO Il questionario da noi preparato viene visionato dalla Dirigente che decide di convocare il Consiglio d’Istituto. La prof. Carboni ci spiega che è l’organo della scuola preposto tra l’altro a deliberare i cambiamenti nell’organizzazione scolastica. Il Sindaco dei Ragazzi viene invitato a partecipare e ad esporre le due proposte presentate. Il Consiglio delibera di convocare un’assemblea dei genitori per spiegare meglio i pro e i contro delle due proposte. 17

18 LA PAROLA AI GENITORI La Dirigente introduce l’assemblea: siamo emozionati perché alcuni di noi sono al tavolo della presidenza con lei. Spiega ai genitori che ci siamo impegnati per trovare due soluzioni possibili all’orario settimanale su cinque giornate. Espone la difficoltà a organizzare i due pomeriggi per problematiche legate al personale e ai trasporti. Sostiene che l’organizzazione migliore sarebbe la giornata di sei ore con due intervalli di dieci minuti………..Noi avevamo provato a chiedere due intervalli di venti minuti ma non è passata!!!!! Alcuni genitori non vogliono che si cambi niente. Dobbiamo venire a scuola anche il sabato mattina! Noi invece crediamo che il sabato a casa ci darebbe la possibilità di recuperare meglio le energie per ricominciare la settimana più carichi. La Dirigente dichiara chiusa l’assemblea comunicando che consegnerà ai ragazzi il questionario e inviterà i genitori ad esprimere la propria opinione. 18

19 I RISULTATI I genitori esprimono la loro opinione. Dato complessivo: 76% favorevoli al sabato libero e alle cinque giornate di sei ore. 16% contrari al sabato libero. 8% non risponde. 19

20 EVVIVA!!! CE L’ABBIAMO FATTA. Nel Consiglio dei Ragazzi dell’aprile 2015, esprimiamo la nostra soddisfazione per l’obiettivo raggiunto. Il Sindaco Tanari e l’Assessore ci ringraziano pubblicamente. La Dirigente pubblica nel sito della scuola la Circolare Interna n. 140 che sancisce il nuovo orario della Secondaria dell’Istituto per l’anno scolastico

21 LA CIRCOLARE INTERNA N. 140 Gaggio Montano, 24 aprile 2015 Ai genitori degli alunni classi 2^ e 3^a.s. 2015/16 Ai genitori degli alunni iscritti alle classi prime a.s. 2015/16 Scuole secondarie di primo grado Gaggio M., Lizzano in B. e Castel d’Aiano OGGETTO: nuovo orario per le scuole secondarie di primo grado a. s Si comunica che, il Consiglio d'Istituto, in data 10 aprile 2015 con delibera n. 1/116, ha approvato il nuovo orario per le scuole secondarie dell’Istituto che entrerà in vigore da settembre Gli orari di funzionamento saranno i seguenti: - sedi di Gaggio Montano e Lizzano in Belvedere: dal lunedì al venerdì dalle 7.45 alle (nell'arco della mattinata si effettueranno due intervalli di 10 minuti ciascuno, dalle 9.40 alle 9.50 e dalle alle 11.55); - sede di Castel d'Aiano: dal lunedì al venerdì dalle 8.05 alle (nell'arco della mattinata si effettueranno due intervalli di 10 minuti ciascuno, dalle alle e dalle alle 12.15). Si precisa che sul sito dell’Istituto è possibile prendere visione dei risultati del sondaggio alle famiglie ( dato complessivo: 76% favorevoli - 16% contrari - 8% non risponde ). I servizi di trasporto saranno adeguati ai nuovi orari e seguiranno comunicazioni specifiche. LA DIRIGENTE SCOLASTICA Emanuela Cioni 21

22 «AVANTI A TUTTA DRITTA!» Sulle ali dell’entusiasmo decidiamo, d’accordo con i ragazzi della minoranza, di attuare il progetto da loro presentato che consiste nel completare l’abbellimento dell’atrio della scuola attraverso murales effettuati con l’aiuto del nostro prof. di artistica Bertolini (il lavoro era iniziato lo scorso anno scolastico ma non era stato terminato). Ecco un breve reportage fotografico sui bellissimi disegni effettuati dai compagni di terza della nostra scuola. 22

23 I MURALES DELL’ATRIO 23

24 ANCORA I MURALES! 24

25 UN TERMOSIFONE PRIMAVERILE! 25

26 UNA DOMENICA DI FESTA Domenica 10 maggio 2015 – Per concludere in bellezza, il Consiglio dei Ragazzi unitamente al Comitato dei Genitori organizzerà una giornata di festa. Noi ragazzi abbiamo organizzato dei tornei sportivi presso gli impianti sportivi vicino alla scuola. (volley, calcetto, dogball) I genitori cucineranno crescentine e zampanelle… La giornata si concluderà con un «megagalattico tiro alla fune». I protagonisti saranno i genitori e gli insegnanti. 26

27 27 CHE ESPERIENZA COINVOLGENTE!!! GRAZIE A CHI CI HA DATO FIDUCIA. ARRIVEDERCI AL PROSSIMO ANNO SCOLASTICO


Scaricare ppt "PROGETTO «CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI» ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DIARIO DI UN’ESPERIENZA COINVOLGENTE AREA DIRITTI – EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA 1."

Presentazioni simili


Annunci Google