La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Roma 7 luglio 2015 ATTRAVERSO UN VETRO PIANO 1 A cura di Gennaro Iacente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Roma 7 luglio 2015 ATTRAVERSO UN VETRO PIANO 1 A cura di Gennaro Iacente."— Transcript della presentazione:

1 Roma 7 luglio 2015 ATTRAVERSO UN VETRO PIANO 1 A cura di Gennaro Iacente

2 CRITICITÀ DEL SISTEMA INCONGRUITÀRIGIDITÀONEROSITÀ INDIVIDUAZIONE DI ELEMENTI PENALIZZANTI IL SISTEMA DEI SERVIZI ALLA PERSONA 2

3 SCENARIO ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA DEL MUNICIPIO ROMA XVI (SEDUTA DEL 24 FEBBRAIO 2012) … Miglioramento dei parametri minimi indicati dalla Del. G.C. 317/2011 a parità di budget, miglioramento reso possibile tramite la valorizzazione e ottimizzazione nell’uso delle risorse economiche, logistiche, di personale e progettuali: maggiore articolazione dei livelli di assistenza maggior numero annuo di ore erogabili minor costo orario del servizio maggiore flessibilità SMUA a regime (Spesa media unitaria annua per utente) inferiore a quella prevista dalla Riforma di Roma Capitale (CONTINUA) 3

4 SCENARIO (SEGUE) E’ evidente la reciprocità nei vantaggi per l’organismo accreditato, per l’amministrazione e per gli utenti di una commessa parametrata sul budget complessivo necessario ad erogare l’assistenza ad uno o più “gruppi di utenti” secondo quanto previsto dalla Del. G.C. 317/2011. La reciprocità è resa operativa tramite l’impegno dell’organismo 4

5 IPOTESI LA CENTRALITA’ DEL SOGGETTO SVANTAGGIATO E DEL SUO CONTESTO NATURALE DI VITA. L’ADOZIONE DI UN ORIENTAMENTO PREVALENTE ALLA QUALITA’ DI VITA DELL’UTENTE IL RICONOSCIMENTO E LA RICHIESTA VOLTA AL PRIVATO SOCIALE DI ESPRIMERE LA MASSIMA EFFICIENZA/EFFICACIA GESTIONALE 5

6 VANTAGGI PER IL MUNICIPIO ABBATTIMENTO LISTA DI ATTESA RIDUZIONE S.M.U.A.  ACQUISTO QUANTITÀ DI SERVIZIO  METTERE A DISPOSIZIONE DEL MUNICIPIO LE ORE DI LAVORO ECCEDENTI IL MONTE ORE PREVISTO DALLE TABELLE MINISTERIALI, ORE DI LAVORO RESE DISPONIBILI DALLA STABILITÀ CONTRATTUALE 6

7 VANTAGGI PER GLI UTENTI FLESSIBILITÀ DELLA PRESTAZIONE MODULAZIONE DELL’INTERVENTO AL VARIARE DEL BISOGNO LAVORO IN EQUIPE DIVERSIFICAZIONE DELL’OFFERTA SUPERAMENTO DELL’ASSISTENZIALISMO A DOMICILIO RISPONDENZA DELLE AZIONI RIGUARDO GLI OBIETTIVI CENTRALITÀ DELL’UTENTE COME ATTORE DEL PROPRIO PROGETTO RISPOSTA MULTIPROFESSIONALE PIANI PERSONALIZZATI INTERDI- SCIPLINARI E SOCIALIZZANTI 7

8 VANTAGGI PER LE COOPERATIVE SOCIALI STABILIZZAZIONE OPERATORI CERTEZZA FATTURAZIONE MIGLIORAMENTO ORGANIZZATIVO PROGETTAZIONE E SVILUPPO 8

9 STRUMENTI COPROGETTAZIONE PROGETTO PRELIMINARE INDIVIDUAZIONE LINEE GUIDA PIANO FINANZIARIO GENERALE: QUANTITÀ SERVIZI ACQUISTATI/RISORSE UMANE IMPIEGATE COPROGETTAZIONE DEFINITIVA INDIVIDUAZIONE DELLE PROCEDURE DEFINIZIONE TIPOLOGIE DI ATTIVITÀ /INTERVENTI SUPERAMENTO DELLA PRESTAZIONE ORARIA 9

10 TIPOLOGIE DI INTERVENTO Attività domiciliari/individuali a casa degli utenti con un rapporto 1/1 Attività di CEDAF Centro Diurno Anziani Fragili Attività di gruppo e di socializzazione: uscite, laboratori rapporto1/5 Attività collettive (GDC) individuazione territoriale di un gruppo di utenti, monte ore collettivo 10

11 PRESA IN CARICO GLOBALE Definizione dei livelli di offerta strutturale e prestazionale Elaborazione di modelli gestionali flessibili e integrati, che mettano in sinergia i percorsi della domiciliarità, della residenzialità e della semiresidenzialità garantendo condizioni di sostenibilità finanziaria sia da parte delle famiglie che degli enti locali Diversificazione dei percorsi assistenziali per le persone privilegiando l'organizzazione di servizi di accoglienza temporanea, ed in raccordo con altre linee di intervento quali centri diurni, interventi di sollievo, ecc. 11

12 SISTEMA OPEN SPACE PAI SAISA ATTIVITÀ DI SOCIALIZZAZIONE Prima della coprogettazione: il signor Benito frequentava il centro diurno da 6 anni, 5 giorni la settimana, vive con la figlia, a causa di un ictus utilizza un deambulatore e presenta difficoltà nel linguaggio. er un piccolo incidente è stato costretto a casa. La chiusura del sistema non ha consentito degli interventi domiciliari di sollievo per la famiglia, ma anche di conforto a Benito. 12

13 INNOVAZIONE VIRTUOSA PROGRAMMARE E REALIZZARE SERVIZI CREAZIONI DI PERCORSI DI CONTINUITÀ ASSISTENZIALE LEGGERE IL TERRITORIO PER “SFRUTTARNE” LE RISORSE PREVEDERE SERVIZI FLESSIBILI E MODULARI AL VARIARE DELLE CONDIZIONI DEGLI UTENTI REALIZZARE SINERGIE E FORME DI INTERVENTO /PERCORSI PIANIFICATI TRA: DOMICILIARITÀ RESIDENZIALITÀ SEMIRESIDENZIALITÀ OTTIMIZZARE RISORSE UMANE E PROFESSIONALI 13

14 LE ATTIVITÀ PROPOSTE DA NS INTERVENTI PRESSO IL DOMICILIO E ASCRITTE ALLA PERSONA INTERVENTI DI SOCIALIZZAZIONE INTERVENTI DI GRUPPO O COLLETTIVI 14

15 SMUA GIUGNO 2013 Prima della sperimentazione SMUA GIUGNO 2014 A un anno dall’inizio 15 I PRIMI RISULTATI Fattura giugno 2013 € ,27 Totale utenti 98 SMUA 5732,11 Fattura giugno 2014€ ,77 (+ 15%) comprensivo di adeguamento TAR Totale utenti 137 (+ 40% ) SMUA 4869,26 (- 862,85€) (-15%)

16 Ipotesi: sperimentare un intervento di assistenza “condominiale” che coinvolge un gruppo di utenti, contare su un congruo monte ore, tale da poter essere disarticolato in più momenti ed in più tipologie di interventi sia individuali che di gruppo, o meglio collettive. GLI AMICI DEL CONDOMINIO 16

17 GLI AMICI DEL CONDOMINIO Via Donna Olimpia 30 INDIVIDUAZIONE TERRITORIALE Via di Donna Olimpia 30 7 utenti già in carico e assegnati a NS inserimento 3 nuovi utenti ARTICOLAZIONE PRESTAZIONI SETTIMANALI 20 prestazioni individuali 10 prestazioni collettive ORGANIZZAZIONE Individuazione miniequipe di 2 operatori di riferimento e 1 a sostegno 17

18 I RISULTATI A DUE ANNI 18 Fattura Giugno 2015 € ,48 (+34%) Comprensivo di servizio SADISMA Totale utenti n. 199 (+46%) SMUA 4481,64 (- 1250,47€) (-22%) SMUA GIUGNO 2014 A un anno dall’inizio SMUA GIUGNO 2015 Da luglio 2014 comprende anche il servizio Alzheimer (SADISMA) Fattura giugno 2014 € ,77 (+ 15%) comprensivo di adeguamento TAR Totale utenti n. 137 (+ 40%) SMUA 4869,26 (- 862,85€) (-15%)

19 GLI AMICI DEL CONDOMINIO Dal 1 agosto Via Donna Olimpia 5 19 INDIVIDUAZIONE TERRITORIALE Via di Donna Olimpia 5 3 utenti già in carico e assegnati a NS inserimento 3 nuovi utenti ARTICOLAZIONE PRESTAZIONI SETTIMANALI 15 prestazioni individuali 11 prestazioni collettive ORGANIZZAZIONE Individuazione miniequipe di 2 operatori di riferimento e 1 a sostegno

20 20 INDIVIDUAZIONE TERRITORIALE Via dei Gonzaga / Via dei Bichi 8 utenti già in carico e assegnati a NS inserimento 2 nuovi utenti ARTICOLAZIONE PRESTAZIONI SETTIMANALI 28 prestazioni individuali 10 prestazioni collettive ORGANIZZAZIONE Individuazione miniequipe di 2 operatori di riferimento e 1 a sostegno GLI AMICI DEL CONDOMINIO Dal 1 agosto Via dei Gonzaga/Via dei Bichi

21 21 Coop. Soc. Nuova Socialità ONLUS Via Pietro Cartoni 1a/3/3a – Roma Tel – fax Mail Web “La mia coscienza sociale” di Marco Raparelli


Scaricare ppt "Roma 7 luglio 2015 ATTRAVERSO UN VETRO PIANO 1 A cura di Gennaro Iacente."

Presentazioni simili


Annunci Google