La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L'ANTICORPO MONOCLONALE D2-40 NELLA DIAGNOSI DIFFERENZIALE TRA MALATTIA DI CROHN E RETTOCOLITE ULCEROSA Pedica F*, Ligorio C°, Baccarini P° *Dipartimento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L'ANTICORPO MONOCLONALE D2-40 NELLA DIAGNOSI DIFFERENZIALE TRA MALATTIA DI CROHN E RETTOCOLITE ULCEROSA Pedica F*, Ligorio C°, Baccarini P° *Dipartimento."— Transcript della presentazione:

1 L'ANTICORPO MONOCLONALE D2-40 NELLA DIAGNOSI DIFFERENZIALE TRA MALATTIA DI CROHN E RETTOCOLITE ULCEROSA Pedica F*, Ligorio C°, Baccarini P° *Dipartimento di Patologia, Anatomia Patologica, Università di Verona °Dipartimento di Anatomia Patologica, Ospedale Bellaria, Università di Bologna

2 INTRODUZION E La Malattia di Crohn (MC) e la Rettocolite ulcerosa (RCU) sono due malattie infiammatorie croniche intestinali ad eziologia sconosciuta The prevailing model is that the intestinal flora drives an uncontrolled intestinal immune response and severe inflammation in the genetically susceptible host, but these theories do not explain the morphological features of Crohns disease and the differences between Crohns disease and Ulcerative colitis (UC) [1] [1] Sands, B.E. et al. J Gastroenterol 2007; 42:16–25

3 …Some cases of ulcerative colitis may show unusual Crohn-like features, such as rectal sparing, discontinuous disease, aphthous ulceration, ileal or extracolonic involvement, and granulomatous inflammation, all of which may be evident in mucosal biopsy specimens. Crohns disease may also present as a diffuse, superficial pancolitis with ileal sparing that mimics the endoscopic and histologic appearance of Ulcerative Colitis. Furthermore, other forms of colitis, such as microscopic colitis, diverticulitis, diversion colitis, and nonsteroidal anti-inflammatory drug-induced colonic injury may also show IBD-like changes in mucosal biopsies… [2] Problematiche di diagnosi differenziale… [2] Odze RD, Am J Gastroenterol. 2007;102(4):

4 In approximately 5% of inflammatory bowel disease cases, a definite diagnosis of ulcerative colitis or Crohn's disease cannot be established,…In order to establish a diagnosis of ulcerative colitis or Crohn's disease, it is important to evaluate pathologic material in conjunction with clinical, laboratory, radiologic, and endoscopic features and to recognize the variety of changes that may be seen in fulminant ulcerative colitis [3] [3] Odze, R. Mod Pathol. 2003;16(4): Indeterminate colitis

5 [4] Pedica F et al., Virchows Archiv 2008; 452: Abbiamo inoltre notato che anche nella lamina propria dei campioni colici i vasi linfatici avevano una distribuzione differente… Nostro precedente studio [4]: vasi linfatici con una distribuzione differente nella sottomucosa colica nei casi di RCU rispetto a quanto osservato in MC Virchows Arch Jan;452(1):57-63 Lymphangiogenesis in Crohn's disease: an immunohistochemical study using monoclonal antibody D2-40. Pedica F, Ligorio C, Tonelli P, Bartolini S, Baccarini P Crohn's disease (CD) is a chronic inflammatory bowel disorder of unknown etiology. An involvement of the intestinal lymphatic system has been suggested. Recently, monoclonal antibodies have become available to distinguish lymphatic vessels from blood vessels. The aim of the study was to examine the distribution of lymphatic vessels in ileal and colic walls of patients affected by CD and compare it with healthy controls and other inflammatory bowel diseases… The present data suggest that lymphangiogenesis and lymphangiectasia probably play a role in the pathogenesis of CD

6 Primo approccio nella valutazione dei pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali Primo approccio nella valutazione dei pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali Sono biopsie mucose e permettono di valutare la tonaca sottomucosa spesso solo in modo parziale Sono biopsie mucose e permettono di valutare la tonaca sottomucosa spesso solo in modo parziale Biopsie endoscopiche

7 Analizzare la differente distribuzione dei vasi linfatici nelle biopsie coliche di pazienti con MC e RCU con lausilio dellanticorpo D2-40 Analizzare la differente distribuzione dei vasi linfatici nelle biopsie coliche di pazienti con MC e RCU con lausilio dellanticorpo D2-40 Valutarne la potenziale utilità nella pratica clinica Valutarne la potenziale utilità nella pratica clinica SCOPO DI QUESTO STUDIO

8 MATERIALI E METODI Biopsie coliche di 29 pazienti: - 14 casi di RCU - 15 casi di MC Tutti i pazienti presentavano malattia in fase attiva Inoltre 10 biopsie coliche normali come casi controllo Indagine immunoistochimica :Ab monoclonale D2- 40 (Signet)

9 RISULTATI Nella mucosa colica normale, i vasi linfatici sono appena al di sopra della muscularis mucosae, ma non sono presenti nella metà superiore della lamina propria [5] Fenoglio CM et al. Gastroenterology 1973; 64: [5] Fenoglio CM et al. Gastroenterology 1973; 64: 51-66

10 RCU: lamina propria caratterizzata da un numerosi di vasi linfatici, oltre ad aspetti di neolinfoangiogenesi, come descritto da Fogt. et al [6] 14,4 µm18,3 µm [6] Fogt F. et a. Int J Mol Med. 2004; 13(2):211-4

11 MC: vasi linfatici rari o completamente assenti nella lamina propria Rari linfatici presenti soltanto nella metà inferiore della lamina propria

12 CONCLUSIONI MC e RCU sono le due forme più comuni di malattia infiammatoria cronica intestinale Non potendo avvalersi di dati di laboratoristico-clinici specifici, la diagnosi necessita pesantemente della corretta interpretazione istologica delle biopsie coliche MC e RCU possono mostrare caratteristiche morfologiche sovrapponibili, rendendo difficile una distinzione delle due patologie

13 Netta differenza di distribuzione dei vasi linfatici nella lamina propria delle biopsie coliche per MC e RCU Netta differenza di distribuzione dei vasi linfatici nella lamina propria delle biopsie coliche per MC e RCU Importanza dellanticorpo monoclonale D2-40 per distinguere queste due patologie, quindi poter formulare una corretta diagnosi e impostare una adeguata terapia per il paziente Importanza dellanticorpo monoclonale D2-40 per distinguere queste due patologie, quindi poter formulare una corretta diagnosi e impostare una adeguata terapia per il paziente

14 Optimal care of the inflammatory bowel diseases, Crohn's disease and ulcerative colitis, requires a broad understanding of disease pathophysiology and therapeutic alternatives [7] Optimal care of the inflammatory bowel diseases, Crohn's disease and ulcerative colitis, requires a broad understanding of disease pathophysiology and therapeutic alternatives [7] [7] Katz JA, J Dig Dis. 2007; 8(2):65-71

15 Grazie


Scaricare ppt "L'ANTICORPO MONOCLONALE D2-40 NELLA DIAGNOSI DIFFERENZIALE TRA MALATTIA DI CROHN E RETTOCOLITE ULCEROSA Pedica F*, Ligorio C°, Baccarini P° *Dipartimento."

Presentazioni simili


Annunci Google