La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI 37. Che cosa si intende per domanda derivata ? a)Viene così definita la domanda di un input da parte di un’impresa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI 37. Che cosa si intende per domanda derivata ? a)Viene così definita la domanda di un input da parte di un’impresa."— Transcript della presentazione:

1 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI 37. Che cosa si intende per domanda derivata ? a)Viene così definita la domanda di un input da parte di un’impresa perché dipende o deriva dall’offerta del bene che l’impresa produce b) Viene così definita la domanda di un input da parte di un’impresa perché dipende o deriva dall’offerta del bene che l’impresa acquista c)Viene così definita la domanda di un input da parte di un’impresa perché dipende o deriva dall’offerta del bene che l’impresa vende d)Nessuna della precedenti Soluzione: a)

2 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI 38. Che cosa si intende per libertà di entrata in un mercato concorrenziale ? a) Se l’ingresso di nuovi venditori non è soggetto a restrizioni di alcuni tipo b) Se l’ingresso di nuovi venditori è soggetto a restrizioni c) Se vi sono regole che limitano l’ingresso di nuovi venditori d)Nessuna delle precedenti è vera Soluzione: a)

3 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI 39. Che cosa si intende per entrata bloccata ? a)Si parla di entrata bloccata quando è impossibile che nuovi venditori riescano a entrate in un mercato a un costo ragionevole b) Quando i nuovi venditori hanno accesso libero al mercato c) Quando per accedere al mercato si pagano dei costi ragionevoli d)Nessuna delle precedenti Soluzione : a)

4 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI 40. La regola per la cessazione dell'attività nel caso di un'impresa che accetta il prezzo dice: a)di cessare l'attività se il costo medio è inferiore al ricavo medio con qualunque volume di produzione b)di cessare l'attività se il prezzo è inferiore al costo medio con qualunque volume di produzione c) di cessare l'attività se il prezzo è inferiore alla spesa totale media nei fattori con qualunque livello di produzione d) Sia la risposta A sia la risposta C sono corrette Soluzione: b

5 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Il modello della concorrenza perfetta prevede che: a)Compratori e venditori non facciano il prezzo b)L’entrata sul mercato sia libera c)I venditori non adottino comportamenti strategici d)Tutte le suddette risposte sono corrette Soluzione: d)

6 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI In un mercato concorrenziale, un equilibrio di breve periodo non può durare nel lungo periodo se a)Le imprese ottengono un profitto economico b)Le imprese subiscono perdite economiche c)Le imprese non fanno alcun profitto d)Sia la risposta A sia la risposta B sono corrette Soluzione d)

7 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI In un mercato concorrenziale a)Il surplus totale raggiunge il valore massimo in corrispondenza del volume di produzione di equilibrio b)Il surplus del consumatore raggiunge il valore massimo in corrispondenza del volume di produzione di equilibrio c)Il surplus del consumatore raggiunte il valore massimo in corrispondenza del volume di produzione di equilibrio d)Tutte le suddette sono corrette Soluzione d)

8 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Il numero di imprese in un mercato concorrenziale a)Può variare sia nel breve che nel lungo periodi b)È fisso nel lungo periodo c)È fisso nel breve periodo d)È fisso sia nel breve che nel lungo periodo Soluzione: c)

9 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI In un mercato concorrenziale con produttori eterogeni, le nuove imprese continueranno a entrare sul mercato finché a)Ad ogni impresa otterrà un profitto esattamente apri a zero, dato il prezzo corrente b)L’impresa che produce al costo più elevato tra quelle presenti sul mercato otterrà un profitto esattamente pari a zero, dato il prezzo corrente c)L’impresa che produce al costo più basso tra quelle presenti sul mercato otterrà un profitto esattamente pari a zero, dato il prezzo corrente d)L’impresa che produce al costo medio tra quelle presenti sul mercato otterrà un profitto esattamente uguale a zero, dato il prezzo corrente Soluzione: c)

10 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI E’ più probabile che il modello della concorrenza perfetta si applichi quando a)Ci sono molti venditori sul mercato che producono beni omogenei b)Ci sono pochi compratori che sono poco informati sulle alternative disponibili c)Ci sono molte barriere all’entrata d)Tutte le suddette risposte sono corrette Soluzione: a)

11 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Consideriamo un’industria concorrenziale a costi crescente. La curva di offerta di lungo periodo avrebbe un andamento a)Crescente b)Decrescente c)Orizzontale d)Nessuna delle suddette risposte è corretta Soluzione a)

12 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Supponiamo che l’elasticità della domanda di mercato di pesche sia pari a 1 e che l’elasticità dell’offerta sia apri a 3. Con un’imposta di € 1 per unità sulle pesce, il prezzo ricavato dai venditori di pesche a)Diminuisce di meno di € 1 b)Diminuisce di più di € 1 c)Aumenta di meno di € 1 d)Aumenta di più di € 1 Soluzione: a)

13 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Una funzione che mostra come il benessere della società dipenda dai livelli di utilità dei suoi membri prende il nome di a)Curva dei contratti b)Funzione del benessere sociale c)Funzione delle utilità possibili d)Curva delle produzioni possibili Soluzione : b)

14 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Se la produzione o il consumo di un bene genera esternalità negative, il libero funzionamento dei mercati concorrenziali genera a)Una quantità troppo limitata del bene b)Una quantità troppo elevata del bene c)La quantità efficiente del bene d)Le informazioni sono insufficiente per dare una risposta Soluzione: c)

15 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI A condizione che tutte le curve d’indifferenza e gli isoquanti siano convessi rispetto all’origine, per ogni allocazione di risorse Pareto efficiente a)è richiesto l’intervento del governo per produrre un insieme di prezzi che possano raggiunge tale allocazione b)i beni sono equamente distribuiti tra i consumatori nel sistema economico c) i beni sono equamente distribuiti tra i consumatori nel sistema economico d) esistono un insieme di prezzi, che consente di raggiungere tale allocazione come un equilibrio economico generale concorrenziale Soluzione: c)

16 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Il tasso al quale l’economia può sostituire una produzione con l’altra spostando le proprie risorse tra due produzioni prende il nome di tasso marginale di a)Sostituzione b)Trasformazione c)Sostituzione etica d)Redistribuzione Soluzione: a)

17 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Affinché le allocazioni di beni e fattori produttivi in un’economia siano Pareto efficienti a)Le quantità totali consumate devono trovarsi sulla curva delle possibilità produttive b)L’allocazione dei beni deve trovarsi sulla curva dei contratti c)Il tasso marginale di sostituzione di tutti i consumatori deve essere pari al tasso marginale di trasformazione d) Tutte le suddette risposte sono corrette Soluzione: d)

18 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Supponiamo che il governo introduca una nuova imposta sulla vendita di gelati alla vaniglia. L’analisi di equilibrio generale indicherebbe l’impatto dell’imposta sul mercato per quanto riguarda a)Il gelato alla vaniglia b)Il gelato al cioccolato c)La panna montata d)Tutte le suddette risposte sono corrette Soluzione: d)

19 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI I motivi per i quali si esprime la domanda di mobilità sono connessi: a)Alla produzione b)Al consumo c)Alle relazioni sociali d)Tutte le precedenti sono vere Soluzione: d)

20 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Sotto l’aspetto produttivo l’incremento della mobilità: a)Si associa a miglioramenti di efficienza b)Riduce l’efficienza c) sono vere a) e b) d)Non ci sono informazioni sufficienti per rispondere Soluzione: a)

21 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI L’indice di mobilità è un indicatore: a)Del progresso b)Di capacità competitiva c)Di miglioramento della condizione economica interna ed internazionale d) Tutte le precedenti sono vere Soluzione: d)

22 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI La mobilità nel campo della teoria dell’impresa a)Riguarda i fattori produttivi b)Implica la possibilità di spostare lavoro e capitale da taluni impieghi verso altri c) fa muovere l’impresa d)Sono vere a) e b) Soluzione: d)

23 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Che cosa è la logistica industriale ? a)Una disciplina che implica la conoscenza degli elementi tecnici e ingegneristici che vengono impiegati a favore della mobilità; b) Una disciplina che studia la logica dell’industria c) Sono vere a) e b) d) Nessuna delle precedenti è vera Soluzione: a)

24 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Il successo della logistica industriale è dovuto: a)Al processo di internazionalizzazione delle tecnologie produttive b)All’affermarsi di una nuova organizzazione produttiva basata sull’assemblaggio di componenti c)Sono vere a e b d)Nessuna delle precedenti è vera Soluzione: c)

25 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Che cosa si intende per mobilità del fattore lavoro a)Possibilità di utilizzare il lavoratore in mansioni diverse secondo le esigenze della produttività dell’impresa b) Possibilità per i lavoratori di viaggiare all’estero c) Sono vere a) e b) d) Nessuna delle precedenti è vera Soluzione: a)

26 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Il concetto di mobilità all’interno dell’impresa: a)Ha una accezione alquanto ampia b)Si identifica solo ed esclusivamente con fenomeni che generano domanda di trasporto c) riguarda solo la tecnologia d)Sono vere b) e c) Soluzione: a)

27 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Sotto il profilo dei consumi finali, la mobilità si esprime come domanda di trasporto legata: a)Al reddito b) al progresso acquisito nell’organizzazione produttiva e distributiva c)Ai modelli di consumo della società d) tutte le precedenti sono vere Soluzione: d)

28 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Che cosa si intende per mobilità commerciale ? a)Il trasporto di merci generato dal commercio interno ed internazionale b)Lo spostamento delle attività commerciali c)La mobilità del traffico urbano prodotto dalle attività commerciali d)Tutte le precedenti sono vere Soluzione: a)

29 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Da cosa è costituita la mobilità finanziaria ? a) dai capitali pubblici, privati, dalle rimesse degli emigrati e ogni altro movimento finanziario b) dai capitali pubblici e dalle rimesse degli emigrati c)da capitali privati e ogni altro movimento finanziario d)Dai capitali pubblici meno quelli privati per le rimesse degli emigrati Soluzione: a)

30 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Che cosa si intende per mobilità tecnologica ? a)Il trasferimento di innovazioni produttive incorporate nei nuovi investimenti di capitali b)Il trasporto di beni tecnologici c)L’importazione di container di prodotti tecnologici a seguito di acquisti online d)Tutte le precedenti sono vere

31 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Che cosa si intende per mobilità culturale ? a) possibilità di trasmettere e di recepire modelli di comportamento nella produzione, nel consumo, nelle relazioni sociali b) possibilità di trasmettere e di recepire modelli di comportamento nella produzione e nel consumo c)Possibilità di trasmettere e di recepire modelli di comportamento nelle relazioni sociali d)Possibilità di trasmettere e di recepire modelli di comportamento nella produzione Soluzione: a)

32 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Quali sono le cause generatrici della domanda di trasporto ? a)Popolazione b)Territorio c)Motorizzazione d)Tutte le precedenti sono vere Soluzione: d)

33 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI La mobilità delle persone e delle merci produce a)Sviluppo b)Sottosviluppo c)Decrescita d)Nessuna delle precedenti è vera Soluzione: a)

34 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI I mezzi di trasporto più evoluti si trovano: a)Nei paesi ad alto reddito b)Nei paesi poveri c)Nei paesi senza infrastrutture d)Tutte le precedenti sono vere Soluzione: a)

35 ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI Secondo Owen (1964) quale delle seguenti equivalenze è vera a)Nazione mobile= nazione ricca b)Nazione mobile = nazione povera c)Nazione immobile= nazione ricca d) Tutte le precedenti sono vere Soluzione: a)

36 ESERCITAZIONE DI ECONOMIA DEI TRASPORTI Quale delle seguenti eguaglianze è vera secondo Owen (1964) a)Nazione immobile=nazione povera b)Nazione immobile=nazione ricca c)Nazione mobile= nazione povera d)Tutte le precedenti sono vere Soluzione: a)

37 ESERCITAZIONE DI ECONOMIA DEI TRASPORTI Secondo Tinbergen (1966) qual è la particolarità della domanda dei trasporti ? a)Bassa elasticità rispetto al prezzo b)Alta elasticità rispetto al prezzo c) Sono vere a) e b) d) Tutte le precedenti sono vere Soluzione a)

38 ESERCITAZIONE DI ECONOMIA DEI TRASPORTI Nella domanda dei trasporti il prezzo: a)Costituisce solo una minima parte dei costi totali b)Costituisce una parte preponderante dei costi totali c) eguaglia i costi totali d) Nessuna delle precedenti è vera Soluzione: a)

39 ESERCITAZIONE DI ECONOMIA DEI TRASPORTI Da quali componenti sono costituiti gli impianti fissi ? a)Infrastrutture viarie, portuali, aeroportuali, ferroviarie; b)Infrastrutture viarie c)Infrastrutture portuali d)Infrastrutture aeroportuali Soluzione:a)

40 ESERCITAZIONE DI ECONOMIA DEI TRASPORTI Che cosa si intende per attrezzature mobili ? a)Il parco veicoli, il materiale rotabile nelle ferrovie, l’armamento nei trasporti marittimi, gli aeromobili nel trasporto aerei; b)Il parco veicoli e il materiale rotabile nelle ferrovie c)Il parco veicoli e l’armamento nei trasporti marittimi d)Nessuna delle precedenti è vera Soluzione: a)

41 ESERCITAZIONE DI ECONOMIA DEI TRASPORTI Che cosa si intende per non conservabilità ? a)Il trasporto è un servizio che si esaurisce nel momento stesso in cui viene prodotto b) Il trasporto è un servizio che si può stoccare c)Il trasporto è un servizio che si può immagazzinare d)Si possono utilizzare le scorte di trasporto Soluzione: a)


Scaricare ppt "ESERCITAZIONE ECONOMIA DEI TRASPORTI 37. Che cosa si intende per domanda derivata ? a)Viene così definita la domanda di un input da parte di un’impresa."

Presentazioni simili


Annunci Google