La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Curricolo verticale delle competenze ISTITUTO COMPRENSIVO DI GAZZANIGA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Curricolo verticale delle competenze ISTITUTO COMPRENSIVO DI GAZZANIGA."— Transcript della presentazione:

1 Curricolo verticale delle competenze ISTITUTO COMPRENSIVO DI GAZZANIGA

2 Costruire un curricolo continuo partendo dalle competenze chiave di cittadinanza Punti di partenza:  Profilo delle competenze al termine del primo ciclo d’istruzione  Competenze chiave di cittadinanza da acquisire al termine dell’istruzione obbligatoria  Intervento di esperto per chiarire il concetto di competenza

3 Modalità di lavoro COME  Lavoro svolto in due gruppi che prevedevano il raccordo: o infanzia-primaria (tutti i docenti infanzia + metà docenti primaria) o primaria-secondaria (metà docenti primaria + tutti i docenti secondaria)  Presenza di 2 tutor, uno per gruppo QUANDO  corso di formazione obbligatorio per i docenti di ruolo dell’istituto inserito nel monte ore dedicato alla programmazione e agli organi collegiali.

4 Fasi di lavoro  Compiti dei due gruppi di lavoro:  esaminare il profilo in uscita dopo il primo ciclo d’istruzione e i traguardi richiesti  individuare per ogni competenza chiave alcune sotto- competenze in uscita dai tre livelli scolastici, cercando di dare continuità alle stesse nel passaggio da un livello all’altro  All’interno dei due gruppi sono stati formati dei sottogruppi di 6-8 insegnanti di livello e disciplina diversi.

5 Valutazione Aspetti positivi :  occasione per uno scambio vero tra insegnanti di livelli diversi soprattutto sugli aspetti educativi  tentativo di condivisione del significato e dell’utilizzo di alcuni termini-definizioni che spesso si danno per scontati Problemi emersi:  difficoltà a valutare il raggiungimento le competenze in modo sufficientemente obiettivo  non sempre è stato possibile graduare una certa competenza nel passaggio da un livello all’altro

6 Revisione  Purtroppo il tempo non è stato sufficiente per svolgere tutto quello che avremmo voluto.  I tutor hanno assemblato durante l’estate il lavoro svolto dai diversi sottogruppi rispetto alle 8 competenze  A settembre un gruppo ristretto di insegnanti è stato incaricato di dare una forma a tutto ciò che era stato prodotto dai sottogruppi, rendendolo fruibile ai docenti in fase di programmazione.

7 Come procedere ? E’ sorta l’esigenza di «mettersi in gioco» di «provare»  Compito per ogni gruppo classe o per classi parallele:  proporre una unità interdisciplinare di gruppo relativa alla competenza COLLABORARE E PARTECIPARE Documentare il lavoro attraverso:  la stesura di una «sceneggiatura»  la compilazione del diario di bordo di alunni e docenti  la compilazione di una scheda di autovalutazione sia individuale, sia di gruppo Prossimo passo: partendo dal curricolo delle competenze inserire le competenze disciplinari

8 Area 1: COSTRUZIONE DEL SE’ Competenza: IMPARARE A IMPARARE COMPETENZAIN USCITA INFANZIAIN USCITA PRIMARIA USCITA SEC. I° GRADO IMPARARE A IMPARARE Usa il corpo e le sue potenzialità per muoversi negli ambienti e per sperimentare i concetti topologici spaziali e temporali Ha coscienza del proprio corpo, delle sue trasformazioni e delle sue potenzialità nell'operare nello spazio fisico e nel tempo Ha coscienza del proprio corpo e delle sue trasformazioni e sa gestire la sua corporeità in relazione allo spazio e al tempo Riconosce e sa controllare le proprie reazioni emotive, sviluppando un'immagine costruttiva e realistica di sé Sa gestire le proprie emozioni per sviluppare un'immagine di sé realistica, è consapevole dei propri punti di forza e di debolezza Sa gestire le proprie emozioni, è consapevole dei propri punti di forza e di debolezza e della possibilità di intervenire su di essi per migliorarli e modificarli Interagisce con le cose, le persone, l'ambiente percependone reazioni e cambiamenti e cogliendo i diversi punti di vista Sa utilizzare minimi strumenti per mettere in relazione informazioni e concetti Sa utilizzare in modo autonomo strumenti per mettere in relazione informazioni e concetti (tabelle, schemi, scalette, mappe concettuali) Sa utilizzare e scegliere i materiali a disposizione per portare a termine un compito Rispetto al compito e ai traguardi da raggiungere riconosce le possibili difficoltà e individua strategie adeguate per superarle E' consapevole delle proprie modalità di apprendimento Sa scegliere, tra le strategie per apprendere, quelle più adeguate per se stesso

9 Area 1: COSTRUZIONE DEL SE’ Competenza: PROGETTARE COMPETENZAIN USCITA INFANZIAIN USCITA PRIMARIA USCITA SEC. I° GRADO PROGETTARE E' capace di usare i materiali e gli strumenti a disposizione Utilizza strategie di organizzazione del proprio lavoro, individuando e utilizzando in modo appropriato i materiali e gli strumenti necessari e preventivando il tempo necessario in funzione del compito Utilizza strategie di organizzazione del proprio lavoro scegliendo in modo autonomo materiali e strumenti adeguati, individuando e pianificando fasi e tempi di lavoro Gestisce il tempo a disposizione in modo adeguato per portare a termine un gioco, un'attività Organizza la propria giornata di studio in base agli impegni scolastici ed extrascolastici e suddivide in modo funzionale i carichi di lavoro Organizza in modo efficace e funzionale il tempo dedicato allo studio, in base ai propri impegni scolastici ed extrascolastici Sa organizzare un gioco e coinvolgere in esso i compagni Sa organizzare un semplice lavoro o gioco, stabilendo fasi, tempi, ruoli, individuando difficoltà, proponendo soluzioni, valutando il lavoro proprio e altrui Sa pianificare e realizzare un semplice progetto utilizzando le conoscenze acquisite per stabilire obiettivi significativi e realistici, valutando vincoli e possibilità esistenti, definendo strategie di azione, verificando i risultati raggiunti e individuando possibili correttivi nel caso di esiti non soddisfacenti

10 Area 2 : RELAZIONE CON GLI ALTRI Competenza: AGIRE IN MODO AUTONOMO E RESPONSABILE COMPETENZAIN USCITA INFANZIAIN USCITA PRIMARIA USCITA SEC. I° GRADO AGIRE IN MODO AUTONOMO E RESPONSABILE Accetta, conosce e rispetta gradualmente le regole di convivenza (condivise tra scuola e famiglia) Contribuisce a stendere le regole di convivenza e si impegna a rispettarle Interiorizzare le regole condivise Porta a termine semplici compiti o incarichi in autonomia Si impegna a portare a termine i lavori iniziati sia a livello individuale sia in gruppo Assume consapevolmente ruoli all'interno del gruppo o della classe esercitandoli responsabilmente Assume iniziative e compiti nel lavoro e nel gioco Assume iniziative e compiti nel lavoro e nel gioco cercando di organizzarli, individuando ostacoli e risorse Assume costruttivamente iniziative nel lavoro valutandone aspetti positivi e negativi e mettendo in atto strategie risolutive Assume le conseguenze dei propri comportamenti senza accampare giustificazioni Valuta e analizza in modo critico il proprio comportamento e sa affrontarne le conseguenze Sa inserirsi in modo attivo e consapevole nella vita sociale e fa valere i propri diritti e bisogni, riconoscendo quelli altrui. Conosce i propri diritti e doveri, è consapevole dei ruoli e li accetta, riconosce nei compagni soggetti portatori di analoghi diritti e doveri (nel rispetto delle differenze). E' consapevole dei propri diritti e doveri, riconosce i propri limiti e quelli altrui, sa valorizzare le reciproche diversità Rispetta le cose e l'ambiente, usa in modo corretto i materiali forniti e ne ha cura Dimostra di avere responsabilità verso le attività scolastiche (compiti, impegni, materiali) e il patrimonio comune Dimostra senso civico ed è responsabile nell'organizzazione e nella gestione delle attività scolastiche (lavoro individuale, di gruppo, preparazione materiali, assunzione di compiti e ruoli) Presta attenzione alle consegne individuali o di gruppo Presta attenzione e la mantiene autonomamente per un tempo adeguato Presta attenzione e la mantiene autonomamente, rispettando tempi e modi di esecuzione previsti

11 Area 2 : RELAZIONE CON GLI ALTTRI Competenza: COMUNICARE COMPETENZA COMUNICARE IN USCITA INFANZIAIN USCITA PRIMARIAIN USCITA SEC. I° GRADO ASCOLTO Sa ascoltare semplici messaggi. Presta ascolto a un interlocutore che si rivolge a lui per il tempo necessario a comprendere il messaggio trasmesso È disponibile all'ascolto di messaggi differenti per genere, complessità, linguaggio e mezzi di trasmissione Ascolta e interpreta semplici messaggi. Ascolta e interpreta messaggi diversi Sa ascoltare e interpretare messaggi differenti per genere, complessità, linguaggio e mezzi di trasmissione COMPRENSIONE Comprende una o più consegne orali Individua e comprende argomento, funzione, scopo, contesto della comunicazione Comprende i messaggi formulati nel linguaggio specifico delle discipline, veicolati da diversi mezzi di comunicazione (testo, musica, film, pittura, media...).

12 Competenza: COMUNICARE COMPETENZA COMUNICARE IN USCITA INFANZIAIN USCITA PRIMARIAIN USCITA SEC. I° GRADO COMUNICAZIONE Sa usare la lingua per raccontare i propri vissuti esprimere bisogni, emozioni, dubbi e/o incertezze, chiedere aiuto... Comunica fatti, eventi, vissuti, emozioni utilizzando la forma narrativa ed espressiva Comunica fatti, eventi, vissuti, emozioni utilizzando con efficacia la forma narrativa ed espressiva Sa intervenire in modo spontaneo nel gruppo Sa partecipare a conversazioni con compagni e docenti rispettando il proprio turno e intervenendo in modo pertinente, con toni e linguaggio adeguati Sa partecipare alle conversazioni formulando messaggi pertinenti chiari e rispettosi degli altri Si confronta e discute con adulti e bambini Sa dare importanza alle comunicazioni rivolte al gruppo e non solo a quelle fornite individualmente Sa interagire con gli altri sostenendo le proprie idee, utilizzando le conoscenze apprese e un registro appropriato Riconosce e sperimenta la pluralità dei linguaggi, familiarizzando anche con suoni di una lingua diversa dalla propria; usa termini nuovi imparati anche grazie all’ascolto di fiabe e storie; si avvicina alla lingua scritta, esplora e sperimenta le prime forme di comunicazione attraverso la scrittura. Possiede la padronanza della lingua, sia in ordine al lessico che alla struttura, per essere in grado di avviare un interscambio efficace con interlocutori diversi, esprimendo un corretto registro linguistico Possiede la padronanza della lingua, sia in ordine al lessico che alla struttura, contestualizza in maniera consapevole il proprio comunicare in ragione degli interlocutori e dell'obiettivo perseguito e riesce ad adattarli alle diverse situazioni che si vengono a creare Utilizza i vari linguaggi (verbale, grafico-pittorico, simbolico, gioco teatrale) per rielaborare i propri vissuti Utilizza creativamente i linguaggi verbali e non verbali per pianificare e produrre elaborati coerenti Utilizza attivamente e creativamente i linguaggi verbali e non verbali per pianificare e produrre elaborati efficaci e coerenti

13 Area 2 : RELAZIONE CON GLI ALTTRI Competenza: COLLABORARE E PARTECIPARE COMPETENZAIN USCITA INFANZIAIN USCITA PRIMARIA IN USCITA SEC. I° GRADO COLLABORARE E PARTECIPARE Interagisce con i compagni nel gioco e per il raggiungimento di finalità comuni Partecipa alle attività proposte e contribuisce alla realizzazione di un progetto comune, cosciente di essere parte del gruppo, in cui si sente una entità individuale, ma nello stesso tempo un “membro” dinamico e progettuale Interagisce in modo cooperativo nel gruppo esprimendo compiutamente il proprio pensiero, rispettando quello altrui, valorizzando gli elementi positivi espressi e mediando in caso di contrasto Dimostra disponibilità verso i compagni, li accetta e li rispetta Nel lavoro comune riconosce le proprie e le altrui capacità e tiene conto del contributo degli altri Sa ascoltare, rispettare e valorizzare punti di vista diversi dai propri Sa discutere con gli altri e si propone in modo corretto e rispettoso, ricercando semplici soluzioni per superare le conflittualità Sa impegnarsi e trovare soluzioni positive usando la propria esperienza e quella degli altri per superare e risolvere situazioni problematiche e di conflittualità

14 Area 3: RAPPORTO CON LA REALTA’ NATURALE E SOCIALE Competenza: RISOLVERE PROBLEMI COMPETENZA IN USCITA INFANZIAIN USCITA PRIMARIAIN USCITA SEC. I° GRADO RISOLVERE PROBLEMI Sa esplorare la realtà circostante utilizzando i cinque sensi. Osserva la realtà, raccoglie le informazioni, le organizza e identifica una situazione problematica Osserva la realtà, raccoglie e organizza i dati, identifica e rappresenta in modo autonomo una situazione problematica semplice o articolata Sa orientarsi cogliendo i principali concetti spazio- temporali. Individua elementari relazioni causali e spazio-temporali cogliendo semplici permanenze e mutamenti nei fenomeni osservati Riconosce e analizza in modo autonomo relazioni causali, temporali, permanenze e mutamenti nei fatti e nei fenomeni osservati Intuisce l'esistenza di un problema legato ai propri bisogni primari nell'ambito del gioco o di semplici esperienze quotidiane; formula ipotesi e ricerca strategie di soluzione Partendo da esperienze quotidiane individua problemi, formula ipotesi e ricerca soluzioni Individua e denomina un problema; costruisce e propone ipotesi di soluzione, le pianifica e le attua Utilizza gli errori come fonte di conoscenza. Verifica, anche attraverso il confronto collettivo, la fattibilità e l'efficacia di quanto elaborato Sa effettuare confronti tra diverse soluzioni proposte, valutandone l'efficacia e la coerenza in relazione agli obiettivi prefissati Utilizza quanto appreso come punto di partenza per risolvere diverse situazioni, sapendo trasformare gli errori in occasioni di appprendimento

15 Area 3: RAPPORTO CON LA REALTA’ NATURALE E SOCIALE Competenza: ACQUISIRE E INTERPRETARE L’INFORMAZIONE COMPETENZA IN USCITA INFANZIAIN USCITA PRIMARIAIN USCITA SEC. I° GRADO ACQUISIRE INFORMAZIONI Sperimenta le diverse forme di comunicazione avvicinandosi anche alle tecnologie digitali e ai nuovi media. E‘ in grado di selezionare materiale pertinente alla ricerca dopo che l’insegnante ha fornito la/le fonti. In base alle esigenze informative ricorre a strategie e a strumenti di ricerca differenti. Compie classificazioni, seriazioni, corrispondenze in base ad un criterio assegnato Sa classificare le informazioni utilizzando una metodologia adeguata in base alla loro fonte (esperienza – osservazione – conoscenza/“studio”, media) E' in grado di distinguere, classificare e registrare in modo corretto le informazioni e le fonti utilizzate Sa discriminare fra storie vere e fantastiche Sa valutare l’attendibilità e l’utilità delle informazioni (dati utili e dati parassiti, fatto storico o leggenda, opinione o pregiudizio) E' in grado di valutare, in base alla propria esperienza, l'accuratezza e l'oggettività di un documento, sapendo indicare i criteri di valutazione utilizzati E’ in grado di distinguere l’elemento oggettivo (fatto) da quello soggettivo (opinione) Ha maturato un atteggiamento critico nei confronti dell'acquisizione/elaborazione delle informazioni e delle conoscenze Rielabora le informazioni acquisite attraverso la comunicazione verbale e non verbale E' in grado di rielaborare, con linguaggio semplice e chiaro, le informazioni acquisite Sa rielaborare con coerenza le informazioni ottenute con diversi tipi di fonti, introducendovi anche idee e spunti personali

16 Area 3: RAPPORTO CON LA REALTA’ NATURALE E SOCIALE Competenza: INDIVIDUARE COLLEGAMENTI E RELAZIONI COMPETENZA IN USCITA INFANZIAIN USCITA PRIMARIAIN USCITA SEC. I° GRADO INDIVIDUARE COLLEGAMENTI E RELAZIONI Descrive e confronta esperienze e informazioni reperite a casa e a scuola, riconoscendo somiglianze e differenze Individua collegamenti tra esperienze e informazioni reperite da fonti di tipo diverso (orali, cartacee, iconiche, filmate) Sa collegare fatti, esperienze, informazioni reperite da fonti diverse alle conoscenze acquisite nelle discipline, al fine di orientarsi nel presente Rappresenta graficamente e simbolicamente percorsi ed esperienze, registrando i dati raccolti Organizza le informazioni reperite secondo tabelle, schemi, mappe concettuali, seguendo criteri di tipo diverso e individuandone le interconnessioni Organizza le conoscenze acquisite in tabelle, schemi, mappe concettuali, individuando relazioni di causa-effetto, successione, contemporaneità, permanenza, mutamento; ricostruisce il senso globale anche in forma critica e personale Si orienta nello spazio e nel tempo individuando relazioni spaziali, di contemporaneità, successione in esperienze vissute e/o in fenomeni analizzati Individua collegamenti fra conoscenze, informazioni, concetti acquisiti in discipline diverse Sa integrare le conoscenze in fase di acquisizione con quelle pregresse


Scaricare ppt "Curricolo verticale delle competenze ISTITUTO COMPRENSIVO DI GAZZANIGA."

Presentazioni simili


Annunci Google