La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Modulo 5 Uso delle Basi di dati Paola Pupilli

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Modulo 5 Uso delle Basi di dati Paola Pupilli"— Transcript della presentazione:

1 Modulo 5 Uso delle Basi di dati Paola Pupilli

2 2 Database E’ un insieme di dati organizzati per un determinato scopo, per accedervi più velocemente e facilmente Il termine dato indica una descrizione elementare Un dato strutturato con altri è in grado di rappresentare un’informazione Si dice relazionale quando è strutturato su più tabelle

3 3 Access Access è un DBMS, database management system, un’applicazione software per la gestione di database relazionali Le informazioni sono contenute in oggetti che si chiamano tabelle Access permette di creare relazioni fra tabelle

4 4 Alcuni DBMS Oracle DBX Paradox Access Db2

5 5 Progettazione Definizione degli obiettivi del data base, in base ai quali vengono individuati i dati che devono essere memorizzati nel data base Definizione delle tabelle, ossia suddivisione dei dati per "argomenti“ Definizione dei campi, ossia dei singoli dati da inserire nelle tabelle e delle relative caratteristiche Definizione delle relazioni, ossia dei legami tra le tabelle Verifica della struttura ed eventuali correzioni

6 6 Progettazione di un database Analisi della situazione reale Individuazione delle entità coinvolte Ogni entità è una tabella Ciascuna tabella deve contenere informazioni (campi) relative ad un unico tipo di oggetto, al fine di evitare ridondanze In un DB normalizzato ogni dato compare una sola volta

7 7 Analisi e progettazione Database Esempio 1: si vuole progettare un DB per la gestione degli ordini effettuati dai clienti di una libreria Occorrono 3 tabelle: clienti, libri, ordini Esempio 2: si vuole progettare un DB che contenga informazioni relative agli ordini effettuati dai clienti di una azienda e ai fornitori Occorrono 3 tabelle: clienti, ordini, fornitori

8 8 Creazione di un database Autocomposizione se il database che si desidera creare rientra tra quelli previsti Creare il database manualmente.mdb

9 9 Creare un nuovo database Nella finestra principale di Access: Nuovo dal menu File Db vuoto Salvare il nuovo DB Nota: una volta creato il DB, ogni record è salvato automaticamente quando si apportano modifiche; tabelle, maschere e report sono salvati al momento della chiusura della finestra

10 10 Oggetti fondamentali Gli oggetti fondamentali di un database sono: Tabelle Relazioni Query Maschere Report

11 11 Oggetti del database Tabelle Per contenere i dati Maschere Per l’immissione e la visualizzazione dei dati Query Per estrarre le informazioni secondo uno o più criteri Report Per visualizzare le informazioni ottenute e stamparle su carta (fattura,..)

12 12 Creazione degli oggetti Allo stesso modo tutti gli oggetti di access possono essere creati: Creando manualmente gli oggetti Tabelle Query Utilizzando la creazione guidata Maschere Report

13 13 Campi, Record, Tabelle Campo: è ogni singolo dato contenuto in una tabella, uno specifico elemento di informazione Record: è un insieme di campi che definisce in modo completo l’informazione a cui si riferisce Tabella: è l’archivio in cui sono inseriti i dati relativi ad uno specifico argomento

14 14 Le tabelle Le tabelle formano la struttura essenziale di un DB perché contengono i dati Le righe si chiamano record e contengono le informazioni relative ad un elemento Le colonne si chiamano campi e rappresentano le categorie di informazioni

15 15 Le tabelle: creare una tabella Creare una tabella in visualizzazione Struttura Definire i campi; Assegnare per ogni Campo il nome, Il tipo di dati Una eventuale descrizione le proprietà

16 16 Tabelle: tipi di dati Testo: caratteri alfanumerici (max 255) Memo: testi lunghi fino a circa caratteri Numerico: numeri per eseguire calcoli Data/ora: data e ora Valuta: importi in valuta Contatore: numeri univoci sequenziali incrementati automaticamente Sì/no: solo valori logici vero/falso Oggetto OLE: documenti da altre applicazioni Collegamento ipertestuale Ricerca guidata: valori da un’atra tabella

17 17 La chiave primaria È importante che ciascuna tabella abbia un campo che identifica in modo univoco i record Chiave primaria: campo che assicura l’univocità all’interno della tabella, identifica in modo univoco un record Posizionarsi sul campo: Modifica, Chiave Primaria

18 18 Tabelle: Proprietà di un campo Opzioni per la definizione dei campi che Consentono di impostare Dimensione campo: lunghezza max Formato: determina l’aspetto dei dati Richiesto: se sì è obbligatorio che il campo venga riempito in ogni record Ecc

19 19 L’indice E’ un attributo che viene utilizzato dal programma per localizzare velocemente il campo a cui è associato Rende più veloci le operazioni di Ricerca Ordinamento Raggruppamento Rallenta le operazioni di inserimento di nuovi record

20 20 Le tabelle: chiudere e salvare Visualizzazione struttura Visualizzazione foglio dati Chiudere la tabella e salvare Salva dal menu file Ogni tabella ha un nome diverso Ogni oggetto del database ha un nome diverso

21 21 Le tabelle: aprire una tabella Scegliere tabelle dalla barra degli oggetti Scegliere la tabella Apri tabella in visualizzazione foglio dati Struttura tabella in visualizzazione struttura

22 22 Le tabelle: inserire dati nella tabella Scegliere tabelle dalla barra degli oggetti Scegliere la tabella Apri tabella in visualizzazione foglio dati Per spostarsi al campo successivo TAB o con il mouse INVIO per spostarsi alla riga successiva

23 23 Nota Per tutti gli oggetti di access: In modalità struttura si definiscono le caratteristiche di un oggetto In modalità visualizzazione si interagisce con i dati del DB tramite l’oggetto

24 24 Le tabelle: modificare i dati In visualizzazione foglio dati: Modificare il contenuto di un campo Inserire ed eliminare record Cambiare l’aspetto di una tabella In visualizzazione struttura Inserire o eliminare un campo

25 25 Tabella – Foglio dati (Agenti)

26 26 Tabella - Struttura

27 27 Tabella – Foglio dati (Zone)

28 28 Relazioni (Agenti:Zone)

29 29 Le relazioni I dati contenuti in tabelle diverse possono essere messi in relazione solo specificando dei campi comuni abbinabili Un campo comune è un campo presente in due o più tabelle che consente di unire le informazioni dei record di una tabella con quelle contenute nei record di un’altra Tale campo è detto chiave primaria in una tabella e chiave esterna nell’altra

30 30 Le relazioni: tipi di relazioni Uno a uno: a un record della tab. principale corrisponde un solo record della tab. correlata e viceversa (1:1) Uno a molti: a ogni record della tab. principale corrispondono più record della tab. correlata (ma non viceversa)(1:N) Molti a molti: ogni record della tab. principale corrisponde a più record della tab. correlata e viceversa (N:M) Questo tipo di relazioni non può essere rappresentato direttamente: bisogna creare una tab. di congiunzione

31 31 Le relazioni: creare una relazione Strumenti  Relazioni Aggiungere le tabelle, Chiudi Selezionare il campo chiave primaria e trascinarlo sul campo chiave esterna Dalla finestra di dialogo Modifica  relazione scegliere se applicare l’integrità referenziale Crea Salva

32 32 Le relazioni: tipi di campi Il tipo di campo è importante I campi da collegare devono avere lo stesso tipo di dati. L’unica eccezione è che si può collegare un campo Contatore con un altro campo con un formato numerico (i campi contatori sono considerati campi numerici di tipo intero lungo) Attenzione: non impostare anche il campo nella tab. figlia a contatore. Detti tipi sono gestiti dal DB e non è possibile inserire o modificare alcun valore in essi

33 33 Le relazioni: l’integrità referenziale I dati contenuti in un campo chiave primaria devono trovare corrispondenza con lo stesso campo nella tabella secondaria Obbliga a gestire la modifica o l’eliminazione di una chiave nella tab. madre: aggiorna campi correlati a catena elimina record correlati a catena

34 34 Le relazioni: esempio Relazione fra la tabella Zona e la tabella Agenti Tabella madre: Zona Tabella figlia: Agenti Relazione uno a molti Applica integrità referenziale

35 35 Le relazioni: esempio

36 36 Le relazioni: modificare le relazioni Pulsante Relazioni Doppio clic sulla linea Finestra di dialogo Modifica relazioni

37 37 Query – Foglio dati

38 38 Query – Struttura

39 39 Maschera – Struttura

40 40 Maschera – Foglio dati

41 41 Report – Struttura

42 42 Report – Foglio dati

43 43 Database di uso comune Sistemi di prenotazione aerea Pubblica amministrazione (PRA) Conti correnti on line Informazioni di pazienti ricoverarti in ospedale

44 44 Operatività Progettista Analisi e progettazione Sviluppatore Codificazione e testing degli oggetti del database Amministratore di sistema Installazione Configurazione Manutenzione Utente: inserimento e recupero informazioni

45 45 L’Amministratore Risolutore di problemi Hardware e software Protezione del database Gruppo di continuità Backup Antivirus

46 46 Le maschere Servono a facilitare l’inserimento e la visualizzazione dei dati nel DB

47 47 Le maschere: creare una maschera...mediante una creazione guidata Scegliere la tabella o query Aggiungere i campi Scegliere il layout (modo in cui i campi saranno disposti nella maschera) Scegliere lo stile (sfondo, colore,..) Scegliere un titolo Utilizzare la maschera per immettere i dati o per muoversi tra i record

48 48 Le maschere: modificare una maschera Visualizzazione struttura Spostare controlli ed etichette Modificare le dimensioni di etichette e controlli Intestazioni e piè di pagina …….

49 49 Le query Una query è una domanda formulata ad una o più tabelle del DB È uno strumento per estrarre dati utilizzando vari criteri che possono ordinare, filtrare e riepilogare i dati Si presenta sostanzialmente come una tabella Aprendo una query, i record risultanti vengono visualizzati in un foglio dati Si possono aggiornare i dati in tale foglio: le modifiche verranno apportate nella tabella che ha originato i dati

50 50 I report I report sono il principale strumento per la presentazione dei dati in forma chiara ed elegante, pronta per essere stampata su carta Presentano record di tabelle e query e possono riepilogare i dati

51 51 I report: creare un report …mediante una creazione guidata Selezionare la tabella o la query Selezionare i campi Analogamente per altre tabelle Scegliere in base a quale tabelle visualizzare i dati Scegliere il campo in base al quale visualizzare le informazioni Scegliere il tipo di ordinamento Definire il layout, lo stile ed il titolo

52 52 Conclusione Access è un DBMS prodotto dalla microsoft che gestisce DB di tipo relazionale Il suo utilizzo si rivela adatto sia per un uso personale che per piccole realtà aziendali


Scaricare ppt "Modulo 5 Uso delle Basi di dati Paola Pupilli"

Presentazioni simili


Annunci Google