La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nutrire il mondo, tutelare la qualità 20-21 maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Nutrire il mondo, tutelare la qualità 20-21 maggio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nutrire il mondo, tutelare la qualità 20-21 maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Nutrire il mondo, tutelare la qualità 20-21 maggio."— Transcript della presentazione:

1 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Il rapporto tra indicazioni geografiche e domini.it Rita Rossi (Responsabile Ufficio Legale, Registro.it)

2 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano L’Istituto di Informatica e Telematica del CNR

3 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano I riferimenti del Registro italiano

4 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Statistiche country code

5 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano 294 milioni di nomi a dominio

6 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Contratto Registrar Validità fino al 30/04/2016 diventare-registrar-1

7 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Distribuzione Registrar italiani

8 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Distribuzione Registrar Stranieri

9 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Regolamenti e Linee guida

10 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano First come, first served. La registrazione di un nome a dominio nel ccTLD.it è consentita soltanto a soggetti che abbiano cittadinanza, residenza o sede nei paesi dello Spazio Economico Europeo (SEE), nello Stato del Vaticano, nella Repubblica di San Marino e nella Confederazione Svizzera. Non è possibile “prenotare” un nome a dominio mentre è possibile richiedere un numero illimitato di domini. E’ possibile registrare un nome a dominio in caratteri ASCII (cifre (0-9), lettere (a-z) e trattino (-) non ASCII. Sono previste regole e organismi per la risoluzione alternativa delle dispute. Non si possono chiedere nomi che corrispondano ad un nome a dominio riservato Alcuni principi di assegnazione

11 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Sono riservati e non assegnabili a nessuna organizzazione i domini: appartenenti alla “struttura geografica predefinita” e le loro eventuali sigle/abbreviazioni: regioni province comuni i nomi corrispondenti all'identificazione dell'Italia I nomi di alcuni “servizi e protocolli di rete” I nomi dei gTLD I nomi a dominio riservati

12 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Nella sua funzione tecnica, un nome a dominio è un codice mnemonico che facilita l’accesso ad una o più risorse di rete, di per sé caratterizzate da un indirizzo numerico. Costituisce un diritto di proprietà industriale, sotto certe condizioni, ai sensi degli articoli 12 (Novità) e 22 (Unitarietà dei segni distintivi) del Codice della proprietà Industriale italiano. Il nome a dominio: fra risorsa tecnica e diritto di proprietà industriale

13 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Non vi sono riserve per i segni tutelati sulla base del Codice della Proprietà Industriale e quindi non esistono specifiche tutele per i nomi a dominio contenenti indicazioni geografiche, tuttavia l’insieme dei regolamenti del Registro consente a chi ne ha titolo di potersi tutelare attraverso varie procedure. E’ consigliabile provvedere sempre alla registrazione dei nomi a dominio corrispondenti alle indicazioni geografiche che si vogliono tutelare. Nomi a dominio e indicazioni geografiche nel Registro.it

14 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Verifica dei requisiti soggettivi Sospensione e revoca Opposizione Arbitrato Procedura di riassegnazione Procedure per la tutela

15 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Il Registro, in qualunque momento ne ravvisi la necessità o l'urgenza o su richiesta di una terza parte per la tutela dei diritti, provvede a verificare che il Registrante di un nome a dominio soddisfi i requisiti soggettivi che hanno determinato, a suo tempo, l’assegnazione del nome a dominio. La richiesta è trasmessa dal Registro al Registrante per raccomandata AR, e al Registrar che gestisce il nome a dominio, via . Entro 10 giorni lavorativi dal ricevimento della richiesta, il Registrante deve rispondere inviando copia di un documento che confermi i dati a suo tempo rilasciati. Nel periodo in esame il nome a dominio è posto in stato di serverTransferProhibited/serverUpdateProhibited/serverDeleteProhibited e qualsiasi operazione su di esso è inibita. Se, entro il termine di 10 giorni, il Registrante non invia opportuna documentazione, si procede alla revoca d’ufficio (vedi slide successiva). Verifica, sospensione e revoca di un nome a dominio

16 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Su richiesta dell’Autorità competente: a fronte di notifica, nelle forme di legge, di un provvedimento emesso da un’autorità competente con cui venga inibito al Registrante l’uso del nome a dominio. In tal caso il nome a dominio è posto nello stato di “inactive/serverHold” e sono inibite tutte le operazioni ad esso relative. Su richiesta dell'assegnatario: Il Registro sospende un nome a dominio su richiesta dell'assegnatario al quale ne sia contestato giudizialmente l'uso. Sospensione

17 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Su richiesta dell’Autorità competente: la revoca di un nome a dominio può avvenire a seguito di un provvedimento giudiziario, ovvero altro provvedimento emesso da un’autorità competente, notificati al Registro. I nomi a dominio revocati sono posti nello stato di “inactive/revoked” e restano in tale stato per 30 (trenta) giorni. Trascorso questo termine, sono definitivamente cancellati dal DBNA”. D’ufficio: Per mancanza dei requisiti soggettivi o per mancata presentazione dei documenti richiesti al Registrante. In tale ipotesi il nome a dominio passa in stato di “inactive/revoked” e rimarrà in tale stato per 30 (trenta) giorni decorsi i quali sarà cancellato”. Revoca

18 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Per mezzo di un’istanza motivata il terzo può rappresentare al Registro la lesione di un suo diritto derivante dall’assegnazione del nome a dominio al registrante. E’ riconosciuta all’opponente la facoltà di rinnovo. Il Registro, ove venga a conoscenza dell’esistenza di un procedimento giudiziario o arbitrale relativo ad un nome a dominio, può d’ufficio aggiungere al nome a dominio stesso lo stato di “CHALLENGED L’opposizione può essere avanzata da chiunque, indipendentemente dalla localizzazione. La procedura di opposizione Il Registro non prende parte alla risoluzione dell’opposizione

19 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Andamento opposizioni dal 1998 al 2014

20 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Arbitrato Adesione all’arbitrato mediante l’utilizzo dell’apposito modello reperibile sul sito web del Registro al momento della registrazione successivamente Costituzione del Collegio Arbitrale la scelta dell’arbitro che si intende nominare deve farsi all’interno dell’elenco degli arbitri nominati dal Registro e riportati nell’elenco reperibile sul sito web del Registro Composizione del Collegio Arbitrale composto da tre arbitri di cui due scelti da ciascuna delle due parti, il terzo, che funge da presidente del collegio arbitrale, scelto dai due arbitri di parte come sopra nominati Tempi della decisione gli arbitri devono pronunciare la loro decisione entro 90 giorni dalla costituzione del Collegio arbitrale La decisione è inappellabile nel merito il Registro attua la decisione nel termine di 5 giorni lavorativi dalla comunicazione del lodo con la decisone gli arbitri liquidano anche il loro compenso e quello del segretario del Collegio

21 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano La procedura di riassegnazione di un nome a dominio

22 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Costituisce una procedura alternativa al ricorso alla giustizia ordinaria che permette al legittimo titolare del nome a dominio, in presenza di determinati presupposti previsti dal Regolamento, di ottenerne il trasferimento, utilizzando una procedura economica e veloce. Nel Registro italiano è in essere da oltre dieci anni con buoni risultati. E’ applicabile a tutti i nomi a dominio registrati sotto il.it E’ ampiamente diffusa nei vari gTLD e nei ccTLD. La procedure di riassegnazione di un nome a dominio

23 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Procedura di riassegnazione di nome a dominio sottoposto a procedura di opposizione natura della procedura non ha natura giurisdizionale e come tale non preclude alle parti il ricorso, anche successivo, alla magistratura o all’arbitrato. ha come scopo la verifica del titolo all’uso o alla disponibilità giuridica del nome a dominio e che lo stesso non sia stato registrato e mantenuto in mala fede se nel corso della procedura viene disposto il ricorso alla magistratura ordinaria essa si estingue. Natura della procedura

24 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Procedura di riassegnazione di nome a dominio sottoposto a procedura di opposizione Viene condotta da apposite organizzazioni, persone giuridiche pubbliche o private o studi professionali costituite nell’Unione Europea, definite “Prestatori del Servizio di Risoluzione delle Dispute (PSRD)” e rispondenti ai requisiti predisposti dal Registro previo parere del Comitato Consultivo del Registro. Da chi viene condotta

25 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Procedura di riassegnazione di nome a dominio sottoposto a procedura di opposizione Scelta del PSRD La scelta spetta a chi ha attivato la procedura di opposizione sul nome a dominio Le spese sono ad esclusivo carico del ricorrente Il collegio può essere unipersonale o composto da tre saggi a scelta del ricorrente

26 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Procedura di riassegnazione di nome a dominio sottoposto a procedura di opposizione a) il nome a dominio sottoposto a opposizione sia identico o tale da indurre confusione rispetto ad un marchio, o altro segno distintivo aziendale, su cui il ricorrente vanta diritti, o al proprio nome e cognome b) l'attuale assegnatario ( “resistente”) non abbia alcun diritto o titolo in relazione al nome a dominio oggetto di opposizione c) il nome a dominio sia stato registrato e venga usato in mala fede. Presupposti per il trasferimento Se il ricorrente prova che sussistono assieme le condizioni “a)” e “c)” di cui sopra ed il resistente non prova a sua volta di avere diritto o titolo in relazione al nome a dominio oggetto di opposizione, quest’ultimo viene trasferito al ricorrente

27 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Procedura di riassegnazione di nome a dominio sottoposto a procedura di opposizione Elementi a difesa delle ragioni del resistente prima di avere avuto notizia dell’opposizione in buona fede ha usato o si è preparato oggettivamente ad usare il nome a dominio od un nome ad esso corrispondente per offerta al pubblico di beni e servizi che è conosciuto, personalmente, come associazione o ente commerciale con il nome corrispondente al nome a dominio registrato, anche se non ha registrato il relativo marchio che del nome a dominio sta facendo un legittimo uso non commerciale, oppure commerciale senza l'intento di sviare la clientela del ricorrente o di violarne il marchio registrato.

28 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano il nome a dominio è stato registrato: con lo scopo primario di cedere, concedere in uso o in altro modo trasferire il nome a dominio al ricorrente, titolare di un nome oggetto di un diritto riconosciuto o stabilito dal diritto nazionale o comunitario, o ad un suo concorrente, per un corrispettivo superiore ai costi ragionevolmente sostenuti dal resistente per la registrazione ed il mantenimento del nome a dominio; per impedire al titolare del diritto di utilizzare tale nome, denominazione, marchio o altro segno distintivo in un nome di dominio corrispondente ed esso sia utilizzato per attività in concorrenza con quella del ricorrente o, per gli enti pubblici, magistratura od altri organi dello Stato, in modo da sviare cittadini che ricerchino informazioni relative ad attività istituzionali; con lo scopo primario di danneggiare gli affari di un concorrente o di usurpare nome e cognome del ricorrente. Procedura di riassegnazione: Circostanze indicative della registrazione e del mantenimento del dominio in mala fede

29 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano la circostanza che, nell'uso del nome a dominio, esso sia stato intenzionalmente utilizzato per attrarre, a scopo di trarne profitto, utenti di Internet, ingenerando la probabilità di confusione con un nome oggetto di un diritto riconosciuto o stabilito dal diritto nazionale e/o comunitario oppure con il nome di un ente pubblico; il nome di dominio registrato sia un nome proprio, ovvero un nome di ente pubblico o privato per il quale non esista alcun collegamento dimostrabile tra il titolare del nome di dominio e il nome di dominio registrato. Procedura di riassegnazione: Circostanze indicative della registrazione e del mantenimento del dominio in mala fede

30 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Procedura di riassegnazione di nome a dominio sottoposto a procedura di opposizione Dati aggiornati al 30/04/2015

31 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano spumanteasti.it Ricorrente: Consorzio per la tutela dell’Asti. Disposta la riassegnazione del nome a dominio al Consorzio per la tutela dell’Asti in data 4 agosto 2003 astispumante Ricorrente: Consorzio per la tutela dell’Asti Disposta la riassegnazione del nome a dominio al Consorzio per la tutela dell’Asti in data 7 novembre 2002 Parmigianoreggiano.it Ricorrente: Consorzio del Formaggio Parmigiano - Reggiano Disposta la riassegnazione del nome a dominio al Consorzio del Formaggio Parmigiano - Reggiano in data 25 maggio 2012 Alcune procedure riguardanti indicazioni geografiche

32 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano ilprosciuttodiparma.it e prosciuttodiparmadop. Ricorrente: Consorzio Prosciutto di Parma Disposta la riassegnazione a favore del Consorzio di Parma in data 5 novembre 2001 Parma-ham.it Ricorrente: Consorzio Prosciutto di Parma Disposta l’estinzione della procedura per accordo fra le parti e trasferimento del dominio a favore del Consorzio Prosciutto di Parma in data 6 dicembre 2010 Alcune procedure riguardanti indicazioni geografiche e marchi

33 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Casacostepiani.it Ricorrente: Azienda Agricola Disposta la riassegnazione all’azienda agricola in data 3 febbraio 2015 Gaja.it Ricorrente: Gaja società semplice Agricola. Estinzione della procedura in data 23/12/2014 e trasferimento alla società ricorrente Tignanello.it Ricorrente Marchese Antinori : titolare di marchio italiano e di marchio internazionale Disposta la riassegnazione a favore della società Marchesi Antinori s.r.l. in data 17 marzo 2010 Alcune procedure riguardanti indicazioni geografiche e marchi

34 Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano GRAZIE Nutrire il mondo, tutelare la qualità maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano


Scaricare ppt "Nutrire il mondo, tutelare la qualità 20-21 maggio 2015 – Nutrire il mondo, tutelare la qualità - Milano Nutrire il mondo, tutelare la qualità 20-21 maggio."

Presentazioni simili


Annunci Google