La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Istituzioni di linguistica a.a. 2009/10 Federica Da Milano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Istituzioni di linguistica a.a. 2009/10 Federica Da Milano."— Transcript della presentazione:

1 Istituzioni di linguistica a.a. 2009/10 Federica Da Milano

2 La variazione linguistica Una lingua è un sistema nel quale coesistono diverse possibilità di variabilità Varietà diacroniche Varietà diatopiche Varietà diastratiche Varietà diafasiche Varietà diamesiche

3 La variazione linguistica Le quattro dimensioni di variazione suddette costituiscono degli assi di riferimento lungo i quali si possono ordinare le varietà compresenti nello spazio di variazione dellitaliano contemporaneo. Ciascun asse si può concepire come un continuum

4 La variazione linguistica Variazioni diastratiche Cicerone (plebeius sermo, familiaris sermo, sermo urbanus, sermo rusticus) Francesco Cherubini: il dialetto dogni paese si suddivide in cittadinesco e contadinesco, e nel primo si riconoscono altresì distintamente tre specie di favellare, quella cioè della plebe, quella della gente colta, e quella di chi vuol affettare coltura

5 La variazione linguistica La sociolinguistica studia le diverse modalità di realizzazione della lingua a seconda delle diverse tipologie di parlanti Linguistica teoricasociolinguistica Parlante nativo idealizzatoparlanti reali Competenza linguisticacompetenza comunicativa Comunità linguistica omogeneacomunità linguistica stratificata identitàdiversità

6 La variazione linguistica Comunità linguistica: insieme delle persone che parlano una determinata lingua Stratificata, non omogenea Repertorio linguistico: insieme dei codici e delle varietà che un parlante è in grado di padroneggiare allinterno del repertorio linguistico più ampio della comunità cui appartiene

7 La variazione linguistica Competenza comunicativa: capacità dei parlanti di utilizzare la lingua nei modi appropriati alle varie situazioni prestigio

8 La variazione linguistica Lingue speciali Socioletto Idioletto Lingue settoriali I gerghi

9 La variazione linguistica Variazione diafasica La variazione diafasica comporta luso di differenti registri linguistici Solenne, formale, medio, colloquiale

10 La variazione linguistica Mi pregio di informarLa che la vostra venuta non rientra nellambito del fattibile (italiano formale aulico) Trasmettiamo a Lei destinatario linformazione che la venuta di chi sta parlando non avrà luogo (italiano tecnico-scientifico) Vogliate prendere atto dellimpossibilità della venuta dei sottoscritti (italiano burocratico) La informo che non potremo venire (italiano standard letterario)

11 La variazione linguistica Le dico che non possiamo venire (italiano neo- standard) Sa, non possiamo venire (italiano parlato colloquiale) Ci dico che non possiamo venire (italiano popolare) Mica possiam venire, eh (italiano informale trascurato) Ehi, apri ste orecchie, col cavolo che ci si trasborda (italiano gergale) (Berruto)

12 La variazione linguistica Il neo-standard La varietà di lingua comunemente usata dalle persone colte che ammette come pienamente corretti alcune forme e costrutti fino a tempi non lontani ritenuti non facenti parte della buona lingua (Berruto)


Scaricare ppt "Istituzioni di linguistica a.a. 2009/10 Federica Da Milano."

Presentazioni simili


Annunci Google