La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA SCIENZA PUO SPIEGARE TUTTO? Origini della vita? Coscienza? Memoria? Materia oscura? IMPOSSIBILITA DI FATTOIMPOSSIBILITA DI PRINCIPIO Dunque, la scienza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA SCIENZA PUO SPIEGARE TUTTO? Origini della vita? Coscienza? Memoria? Materia oscura? IMPOSSIBILITA DI FATTOIMPOSSIBILITA DI PRINCIPIO Dunque, la scienza."— Transcript della presentazione:

1 LA SCIENZA PUO SPIEGARE TUTTO? Origini della vita? Coscienza? Memoria? Materia oscura? IMPOSSIBILITA DI FATTOIMPOSSIBILITA DI PRINCIPIO Dunque, la scienza in linea di principio può spiegare tutto? Come garantirlo? Come giustificare che esistano problemi insolubili per principio e fenomeni che eluderanno per sempre la spiegazione? Regresso allinfinito (perché la gravità? Perché lo spazio-tempo?) Esperienza in prima persona (coscienza; che cosa si prova ad essere un pipistrello?) Oltre il riduzionismo ontologico

2 SPIEGAZIONE E RIDUZIONE: livelli di spiegazione 1 – RIDUZIONISMO ONTOLOGICO: competenze diverse, ma in ultima analisi tutti gli oggetti studiati dalla scienza sono composti da particelle fisiche – FISICA SCIENZA FONDAMENTALE 2 – Tuttavia, le proprietà esclusivamente fisiche di un fenomeno (per esempio biologico o economico) NON SONO IN GRADO DI SPIEGARNE COMPLETAMENTE IL COMPORTAMENTO (fallimento di fatto del riduzionismo epistemologico) Impossibilità di fatto (in linea di principio può esistere una fisica completa) Impossibilità di principio (autonomia delle scienze non fondamentali) come giustificarla? Realizzazione multipla (composizione indefinita di elementi fisici) Proprietà emergenti (comportamenti collettivi)

3 CHE COSA SPIEGA, DI FATTO, UNA BUONA SPIEGAZIONE SCIENTIFICA? Asserito che non esistono fatti puri, ma fatti mediati da apparati teorici… Realismo scientifico Il mondo fisico esiste indipendentemente dallattività dello scienziato Scopo della scienza è fornire una rappresentazione vera e obiettiva del mondo Anti-realismo o strumentalismo scientifico Il mondo fisico dipende dallattività cosciente dello scienziato La scienza può fornire una descrizione vera e obiettiva soltanto della parte osservabile del mondo (per gli inosservabili non esiste verità né falsità) * Ok paleontologia (fossili = osservabili), ma in fisica?

4 STRUMENTALISTI: Gli inosservabili sono entità ipotetiche che gli scienziati usano come UTILI FINZIONI per favorire la PREDIZIONE dei fenomeni osservabili Ex. comportamento inosservabile delle molecole di gas in un contenitore VS comportamento osservabile dei gas verificabile sperimentalmente (teoria cinetica dei gas) La teoria cinetica dei gas NON DESCRIVE IN MODO OGGETTIVO LA NATURA INTERNA DEI GAS (la loro realtà o essenza o natura), ma permette di PREVEDERE in modo affidabile i fenomeni osservativi I limiti della conoscenza scientifica sono fissati dai nostri poteri di osservazione: agnosticismo circa le asserzioni riguardanti la realtà inosservabile

5 REALISTI: Gli scienziati hanno una significativa conoscenza della realtà inosservabile: esistono infatti buone ragioni per considerare vere le nostre migliori teorie, le quali introducono entità osservabili. Dunque, queste ultime sono decidibili 1. La teoria atomica della materia spiega una grande quantità di fatti reali, pertanto è affidabile; essa sostiene che la materia è costituita da atomi; dunque, la tesi è che la materia sia REALMENTE composta di atomi (anche se fosse falsa, si tratterebbe di un tentativo di descrivere la realtà, indipendentemente dal fatto che gli atomi siano o non siano osservabili) La teoria atomica della materia tenta di DESCRIVERE IN MODO OGGETTIVO LA NATURA INTERNA DELLA MATERIA (la sua realtà)

6 REALISTI: Gli scienziati hanno una significativa conoscenza della realtà inosservabile: esistono infatti buone ragioni per considerare vere le nostre migliori teorie, le quali introducono entità osservabili. Dunque, queste ultime sono decidibili 2. Argomento NIENTE MIRACOLI: le teorie che postulano entità inosservabili hanno un evidente SUCCESSO EMPIRICO, cioè a) avanzano predizioni eccellenti sul comportamento degli oggetti osservabili, b) permettono applicazioni tecnologiche potenti. Ex. Gli stati di energia degli elettroni sono inosservabili, eppure i laser funzionano. Allora REALISMO = ISM Sarebbe una coincidenza davvero straordinaria se una teoria che parla di atomi ed elettroni facesse predizioni così esatte circa il mondo osservabile, a meno che non esistano effettivamente atomi ed elettroni. La stretta corrispondenza fra teoria e dati osservativi (e progressi tecnologici) non può essere un miracolo. Ex. volare su un aereo.

7 STRUMENTALISTI: Largomento niente miracoli non funziona perché vi sono stati diversi casi di teorie che oggi sappiamo essere false ma che ebbero un grande successo empirico. Ex. teoria del flogisto per spiegare la combustione. IL SUCCESSO EMPIRICO NON E UNA PROVA DI VERITA (è cioè uninferenza molto precaria) REALISTI: ok, ma potremmo 1) sostituire la verità con la VEROSIMIGLIANZA (approssimazione progressiva alla verità, non raggiungibile); 2) restringere il successo empirico alla PREDIZIONE ESATTA di nuovi fenomeni osservativi (e non solo conformarsi a dati noti) Eliminati i controesempi? NO: teoria ondulatoria della luce di Huygens 1690 (etere), Fresnel 1815 apparato matematico, previsioni accurate, ma era falsa: nessuna verosimiglianza (letere non esiste!)

8 REALISTI: LA DISTINZIONE FRA OSSERVABILE E INOSSERVABILE E PROBLEMATICA. La demarcazione di cui ha bisogno lo strumentalista non funziona. 1. Molte entità fisiche non sono OSSERVABILI ma sono RILEVABILI da strumenti (ex. rilevatori di particelle) 2. (Grover Maxwell) Non cè confine discreto fra osservazione sensibile diretta e osservazione mediata da strumenti: CONTINUITA dellosservazione STRUMENTALISTI (Bas Van Frassen): Osservabile è un concetto vago come calvo (continuità di sfumature), ma la vaghezza non esclude affatto che la distinzione sia efficace. Esistono infatti casi chiari di entità inosservabili. Ma si torna da capo: perché queste entità inosservabili non sarebbero conoscibili? (agnosticismo) …

9 STRUMENTALISTI: LARGOMENTO DELLA SOTTODETERMINAZIONE: 1) i dati ultimi a cui le teorie scientifiche devono rimandare hanno sempre un carattere osservativo; 2) i dati osservativi costituiscono la prova finale per le affermazioni circa le entità inosservabili; 3) MA I DATI OSSERVATIVI SOTTO- DETERMINANO LE TEORIE che contengono inosservabili PERCHE IN LINEA DI PRINCIPIO QUALSIASI COMPLESSO DI DATI OSSERVATIVI PUO ESSERE SPIEGATO DA DIVERSE TEORIE, anche mutuamente incompatibili (cioè contenenti ipotesi circa entità inosservabili diverse). Ex. potrei spiegare la teoria cinetica dei gas postulando lesistenza di altre entità dentro il recipiente.

10 REALISTI: LARGOMENTO DELLA SOTTODETERMINAZIONE NON E DEFINITIVO PERCHE ESISTONO CRITERI PER SCEGLIERE LA TEORIA MIGLIORE: 1) parsimonia; 2) plausibilità intuitiva; 3) applicazioni, ecc… Inoltre, quasi mai la compatibilità con i dati osservativi si equivale perfettamente in due teorie. Infine, se applicassimo davvero largomento della sottodeterminazione finiremmo per includere in esso anche le teorie che contengono dati osservabili ma non osservati realmente (ex. meteorite dellestinzione K-T) Ma semplicità = induzione, dunque largomento della sotto- determinazione è ricondotto al problema dellinduzione, indipendentemente dalle distinzioni fra osservabile, inosservabile e inosservato.


Scaricare ppt "LA SCIENZA PUO SPIEGARE TUTTO? Origini della vita? Coscienza? Memoria? Materia oscura? IMPOSSIBILITA DI FATTOIMPOSSIBILITA DI PRINCIPIO Dunque, la scienza."

Presentazioni simili


Annunci Google