La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO “CI SONO ANCH’IO”. CI SONO ANCH’IO responsabile ________________________ team ______________________________ durata _____________________________.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO “CI SONO ANCH’IO”. CI SONO ANCH’IO responsabile ________________________ team ______________________________ durata _____________________________."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO “CI SONO ANCH’IO”

2 CI SONO ANCH’IO responsabile ________________________ team ______________________________ durata _____________________________ periodo di realizzazione________________ budget _____________________________ relazione con il POF ___________________

3 FASE DI PLAN Problema e soluzioni la scuola presenta una percentuale di studenti a rischio dispersione, che manifesta forme diverse di disagio scolastico ( problemi cognitivi, relazionali, disturbi dell’apprendimento, disagio sociale…) ritiene pertanto necessario individuare ed introdurre nuove metodologie didattiche che promuovano il successo scolastico EEE

4 FASE DI PLAN in particolare si punta a creare situazioni di apprendimento che offrano agli allievi un approccio al sapere differente da quello consueto, per far loro acquisire competenze essenziali e per promuovere autostima, sperimentando vissuti di successo ed elaborando un metodo di studio in linea con le proprie inclinazioni

5 FASE DI PLAN Destinatari docenti della classe _______ alunni della classe ________ genitori degli alunni coinvolti nel progetto tutti i docenti della scuola tutti gli alunni della scuola

6 AttivitàObiettiviIndicatoriTarget 1. Formazione del personale docente e del gruppo di progetto OutputAbilità e competenze sulle nuove metodologie. Livello di conoscenza delle nuove metodologie misurato attraverso prove ed esercitazioni pratiche Superamento delle prove da parte di almeno il 75% dei docenti coinvolti. OutcomeAllargamento del personale che utilizzerà le nuove metodologie per implementazione successiva Numero di classi che utilizzeranno le nuove metodologie. Utilizzo in almeno 2 classi dell’istituto. 2. Organizzazione degli interventi e documentazion e OutputPianificazione puntuale delle attività. Produzione di strumenti e materiali Congruità e coerenza con gli altri strumenti di programmazione della scuola (POF; Piano annuale. Piano di inclusione) Integrazione delle attività almeno nel POF, strumento principe della programmazione OutcomeCreazione di un repertorio di documenti ( materiali vari, strumenti, buone pratiche …) messi a disposizione dei docenti sul sito della scuola Numero di accessi e download dei materiali dal sito Incremento annuo almeno del 10% di accessi e download 3. Verifica della situazione di partenza OutputRestituzione di questionari e test compilati Numero di questionari restituiti Restituzione del 100% dei questionari OutcomeUtilizzo dei questionari e dei test da parte di un gruppo più esteso di docenti Numero di classi in cui saranno utilizzati i questionari e i test Utilizzo in almeno 2 classi dell’istituto

7 AttivitàObiettiviIndicatoriTarget 4. Introduzione graduale delle nuove metodologie OutputUtilizzo in classe delle nuove metodologie Numero di volte per settimana in cui le nuove metodologie sono utilizzate nell’ambito della classe Utilizzo almeno 2 volte a settimana. OutcomeUtilizzo delle nuove metodologie in altre classi dell’istituto Numero di classi in cui saranno utilizzate le nuove metodologie Utilizzo in almeno 8 classi dell’istituto 5. Somministrazione di verifiche degli apprendimenti, raccolta e analisi dei risultati e costruzione di un portfolio OutputRaccolta dei risultati delle prove di verifica. Costruzione di un portfolio individuale per alunno Numero di prove di verifica svolte nell’arco di un mese Svolgimento di almeno 4 verifiche mensili. OutcomeAnalisi dei risultati e costruzione del portfolio individuale in altre classi dell’istituto Numero di classi in cui viene introdotto il portfolio. Introduzione in almeno 8 classi dell’istituto 6. Valutazione finale del progetto e rilevazione risultati OutputMiglioramento delle performance degli alunni coinvolti Performance scolastiche degli alunni coinvolti Miglioramento delle performance raggiunte dagli alunni della classe inseriti nel Piano di inclusione OutcomeMiglioramento delle performance degli alunni di altre classi dell’istituto Performance scolastiche degli alunni dell’istituto Miglioramento delle performance degli alunni inseriti nel Piano di inclusione, appartenenti ad almeno 2 classi dell’istituto

8 AttivitàModalità di attuazione 1) Formazione del personale docente del gruppo di progetto Corso di Formazione con l’esperto esterno Lavoro individuale Lavoro di gruppo 2) Organizzazione degli interventi e documentazione/produzione di materiali Lavoro individuale Riunioni del gruppo di progetto 3) Verifica della situazione di partenzaLavoro individuale Attività di classe Riunioni del gruppo di progetto 4) Introduzione graduale delle nuove metodologie Lavoro individuale Sperimentazione in classe Riunioni del gruppo di progetto Incontri del gruppo di progetto con il DS 5) Somministrazione verifiche degli apprendimenti, compilazione registri risultati e costruzione portfolio Lavoro individuale Attività in classe Riunioni del gruppo di progetto 6) Valutazione finale del progetto e rilevazione risultati Lavoro individuale Riunioni del gruppo di progetto Incontri del gruppo di progetto con il DS

9 FASE DI PLAN in questa fase si valuta anche l’impatto dei risultati del progetto sulla performance della scuola ci si attende, infatti, che gli allievi coinvolti abbiano acquisito e/o migliorato le proprie competenze scolastiche sviluppando, nel contempo, anche capacità socio-relazionali, sperimentando il successo scolastico, l’accrescimento dell’autostima e il senso di efficacia

10 FASE DI PLAN Questa fase comprende, infine la tempistica delle attività (la probabile data di conclusione del progetto, la distribuzione delle attività nei mesi…), la designazione di un Responsabile per ogni attività (una persona o un gruppo), il budget del progetto

11 FASE DI PLAN il budget deve prevedere nel dettaglio: le spese per il personale (costo di un’ora per numero di ore) gli eventuali servizi di consulenza l’acquisto di beni altre spese

12 FASE DI DO in questa fase vengono realizzate le diverse attività pianificate vanno indicate le figure/i gruppi responsabili dell’attuazione di ogni attività vanno, infine, specificate le modalità di attuazione

13 AttivitàData prevista di conclusione Tempificazione attività 1) Formazione del personale docente del gruppo di progetto NDGFMAMG XXXXXXX 2) Organizzazione interventi e documentazione/produzione materiali xxX 3) Verifica della situazione di partenza X 4) Introduzione graduale delle nuove metodologie xxxX 5) Somministrazione verifiche degli apprendimenti, compilazione registri risultati e costruzione portfolio xxxx 6) Valutazione finale del progetto e rilevazione risultati X

14 FASE DI CHECK in questa fase vengono definiti modalità e tempi del monitoraggio (incontri cadenzati nel tempo, schede, questionari, consulenze di esperti, report al DS… )

15 FASE DI ACT il monitoraggio ha lo scopo di verificare il regolare svolgimento delle attività ed il raggiungimento del target previsto in linea con quanto pianificato se richieste, si porranno in essere eventuali azioni correttive (ad esempio in caso di ritardi, di problemi con gli studenti/genitori, di problemi finanziari…)

16 FASE DI ACT gli eventuali interventi correttivi vanno dettagliatamente programmati, definendo a fronte di quali carenze/criticità intervenire, con quali modalità di intervento, con quali figure/gruppi responsabili, in quali tempi, con quali risorse


Scaricare ppt "PROGETTO “CI SONO ANCH’IO”. CI SONO ANCH’IO responsabile ________________________ team ______________________________ durata _____________________________."

Presentazioni simili


Annunci Google