La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Moneta e sistema bancario ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Moneta e sistema bancario ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO."— Transcript della presentazione:

1 Moneta e sistema bancario ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO

2 Cos’è la moneta? La moneta è uno strumento indispensabile al funzionamento dell’economia e il mercato monetario condiziona in modo determinante il mercato dei beni reali. Sebbene tutti abbiano un’idea intuitiva di cosa si intenda con il termine “moneta”, è necessario darne una definizione scientifica. Infatti, quella che viene comunemente chiamata moneta, ossia l’insieme delle banconote e delle monete, non è che una piccola parte della moneta. ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO

3 Definizione di Moneta La componente di gran lunga prevalente della moneta, è costituita dai depositi presso le istituzioni finanziarie, prime fra tutte le banche. Solo una piccola parte di questi depositi è detenuta in forma di moneta circolante. Tuttavia ciò non crea nessun problema al funzionamento del sistema economico. ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO

4 Banche e liquidità Le banche sono in grado di soddisfare le richieste di liquidità dei clienti nonostante la moneta circolante sia una piccola parte del totale dei depositi. Ciò è possibile grazie ad una serie di fattori: In ogni momento solo una piccola parte dei depositi viene prelevata Molti pagamenti avvengono tramite assegni, carte di credito, trasferimenti bancari, ossia senza ricorrere alla moneta circolante Presenza del mercato interbancario ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO

5 Funzione della moneta 1)MEZZO DI SCAMBIO 2)RISERVA DI VALORE 3)UNITÁ DI CONTO 4)MEZZO PER TRASFERIRE IL VALORE NEL TEMPO ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO

6 Banche Dato che la maggior parte dell’offerta di moneta è costituita dai depositi, le banche e istituzioni finanziarie in generale, rivestono una grande importanza per il sistema economico. La principale distinzioni è fra: 1) Banche commerciali: offrono vari servizi ad un pubblico vasto, costituito sia da cittadini che da imprese; sono presenti sul territorio tramite filiali 2) Banche di affari (o di investimento): svolgono solo operazioni di grande importo e di assistono le imprese nelle fusioni, nelle organizzazioni delle linee di credito, nelle scalate, ecc… ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO

7 Attività e passività bancarie Tutte le banche (sia commerciali che di investimento) hanno nel loro bilancio voci attive e passive. Le attività sono costituite dai crediti delle banche nei confronti di terzi I depositi detenuti dai clienti rappresentano delle passività per le banche, poiché il cliente ha il diritto di esigerli. Vi sono quattro tipi di depositi: - a vista - vincolati - certificati di deposito - pronti contro termine ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO

8 Attività 1)Circolante e conto presso la Banca Centrale: il circolante viene detenuto dalle banche per soddisfare le richieste dei clienti; dal conto presso la Banca Centrale, le singole banche possono fare prelievi, ma una quota è obbligatoria e si chiama riserva di liquidità. Entrambe queste voci non fruttano interesse. 2)Prestiti a breve termine 3)Prestiti a lungo termine: concessi sia a faglie che a imprese. Sono di tre tipi: 1)A scadenza fissa 2)Scoperti 3)Mutui ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO

9 Tipologie di deposito 1)Depositi a vista: possono essere prelevanti in ogni momento senza nessuna penale. Di solito questo tipo di conto corrente garantisce un tasso di interesse basso. Un esempio è il deposito in conto corrente. 2)Depositi vincolati: fruttano un tasso di interesse ma richiedono un preavviso per essere prelevati oppure una penale. Un esempio sono i libretti di risparmio. 3)Certificati di deposito: sono emessi dalle banche con scadenza e importo fissati. Su di essi esiste un mercato secondario. 4)Pronti contro termine: prestiti richiesti dalle banche offrendo a garanzia le attività ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO

10 Redditività La redditività riguarda i profitti che si ottengono prestando moneta o offrendo servizi finanziari. Una misura della redditività può essere il profitto medio per denaro raccolto o per valore dell’attività. La redditività è l’obiettivo principale delle banche e delle altre istituzioni finanziarie. ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO

11 Liquidità Il grado di liquidità misura la facilità con cui è possibile convertire un’attività in moneta senza sostenere costi. Il contante è, per definizione, perfettamente liquido. Le altre attività presentano differenti gradi di liquidità. Per le banche è fondamentale detenere una sufficiente quantità di contante o comunque di attività sufficientemente liquide, al fine di poter far fronte alle richiesta dei clienti. ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO

12 Redditività e liquidità Redditività e liquidità sono generalmente in conflitto fra loro. Infatti un’attività, quanto più è liquida, tanto meno genererà interessi. Viceversa, le attività che danno profitti più elevati sono, generalmente, meno facilmente convertibili in moneta. Per questa ragione le banche detengono diverse attività con vari gradi di liquidità e di redditività. Il rapporto fra le attività liquide e le attività totali è chiamato tasso di liquidità ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO

13 Banca Centrale Un discorso a parte lo merita la Banca Centrale. Essa svolge due funzioni di importanza cruciale: 1) Vigilanza sul sistema bancario 2) Gestione della politica monetaria Il grado di autonomia della Banca Centrale varia e seconda dei differenti paesi. In paesi come l’Italia c’era un maggiore legame fra la Banca Centrale e il Governo, mentre in Germania, la Banca Centrale era più autonoma. In generale, il modello che si è affermato nelle maggiori economie è quello dell’autonomia della Banca Centrale

14 Funzioni della Banca Centrale Per svolgere questi due compiti, la Banca Centrale svolge diverse funzioni: 1) Emette banconote 2) Agisce come banca 3) È agente del Tesoro nell’emissione del debito pubblico 4) Vigila sul mercato bancario 5) Fornisce liquidità alle banche 6) Gestisce la politica monetaria 7) Gestisce il tasso di cambio ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO

15 Funzioni della Banca Centrale 1)Emette banconote: la banca centrale ha il monopolio per l’emissione delle banconote 2)Agisce come banca: 1)Per il Governo: può finanziare la spesa pubblica emettendo moneta 2)Per le banche: che usano la Banca Centrale per detenere conti operativi 3)Per le Banche Centrali estere: tiene in deposito, fra le sue riserve, valuta estera per intervenire sul mercato dei cambi 3)Agente del Tesoro per i titoli del debito pubblico: quando il Governo emette titoli di debito, è la Banca Centrale che organizza l’emissione del debito pubblico ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO

16 Funzioni della Banca Centrale 4)Vigila sull’attività delle banche: consiglia e vigila sulla gestione interna delle banche 5)Fornisce liquidità alle banche: la Banca Centrale assicura che ci sia sempre un’adeguata offerta di liquidità che soddisfi le richieste dei clienti e svolge la funzione di prestatore di ultima istanza 6)Politica monetaria: attraverso emissione e acquisto dei titoli del Tesoro e dei pronti contro termine, la Banca Centrale influenza tassi di interesse e mercato della moneta 7)Gestione del tasso di cambio: attraverso le riserve valutarie, la Banca Centrale agisce sul mercato dei cambi ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO


Scaricare ppt "Moneta e sistema bancario ECONOMIA POLITICA (P-Z)PROF. PASCA DI MAGLIANO."

Presentazioni simili


Annunci Google