La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il piano ForTIC in Lombardia MINISTERO DELLISTRUZIONE, DELLUNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Modellare la formazione tutor per limmediato e la prospettiva Isp.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il piano ForTIC in Lombardia MINISTERO DELLISTRUZIONE, DELLUNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Modellare la formazione tutor per limmediato e la prospettiva Isp."— Transcript della presentazione:

1 Il piano ForTIC in Lombardia MINISTERO DELLISTRUZIONE, DELLUNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Modellare la formazione tutor per limmediato e la prospettiva Isp. Augusto Tarantini Coordinamento Area ICT nelle scuole Milano, 14 e 17 marzo - Brescia 18 marzo ^ giornata di formazione

2 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo Obiettivi della presentazione 1.Offrire una vista di insieme: ForTIC Vision 2.Ri-aprire la scatola ForTIC: domanda, offerta, rapporti, tempi, costi 3.Qualificare i corsi: il tutor… attore strategico il modello di formazione per limmediato e la prospettiva 4.Gestire la ricaduta: tre casi-tipici ( uno per ogni ellisse ) la struttura

3 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo Ob1 - Innovazione ICT …due ellissi, per iniziare scuola Società Cognitiva casa ESTERNO APPROCCIO NON DISGIUNTIVO...a due livelli (gestire quello allinterno per assicurare quello allesterno) Non farlo… per farlo, ma per ottenere GESTIRE LA RICADUTA INTERNO I Infrastrutture C.M. 152/01 C.M. 114/02 C Competenze C.M. 55/02 C.M. 116/02 I condizione necessaria (I) C e sufficiente (C)

4 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo ForTIC: approccio / prospettiva Ob1 - Una vista di insieme ForTIC: approccio / prospettiva scuola Società Cognitiva casa ESTERNO INTERNO I C Una crescita di competenze connaturata alle prospettive MA CHI FA CHE COSA ?? S S Reti scuole MIUR USR CSA Regioni Comuni Province Altre Amministrazioni Territorio Territorializzare la scuola

5 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo che nel quotidiano vanno armonizzate Ob1 - T re ellissi ICT...che nel quotidiano vanno armonizzate Le innovazioni ICT vanno progettate/qualificate nellintersezione delle tre ellissi Piano nazionale di Formazione sulle competenze Informatiche e Tecnologiche del Personale della scuola Infrastrutture tecnologiche per la connettività: cablaggio, ecc. Innovazione della Riforma degli Ordinamenti Scolastici oggi siamo qui C.M C.M. 114/02 C.M D.M. 100/02

6 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo ForTIC -Chi: referenti... tanti!! Ob2 - Riaprire la scatola ForTIC - Chi: referenti... tanti!!MIUR INVALSI USR INDIRE C.S.A. scuola Stare nella complessità …una difficoltà! blended Servizi di formazione blended (presenza / e-Learning) I.R.R.E. D.G.F. S.A.I.I.T. Due appelli… anche i tutor riescano a: evitare forme di scavalco dei C.S.A., farsi il dossier dei 10 avvisi

7 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo ACorsi A – 60(p) + 60(e-L) BCorsi B - 60(p) + 60(e-L) CCorsi C – C (p) + 60(e-L) C (p) + 84(e-L) ForTIC - Che cosa: tipologia corsuale Ob2 - Riaprire la scatola ForTIC - Che cosa: tipologia corsuale svolti in sedi con laboratori : per A / B interamente pronti per C non del tutto pronti valorizzare le risorse interne valorizzare le risorse interne nella prospettiva di consolidarle, nelle singole aree provinciali, in vista di analoghi interventi da attuarsi nei prossimi anni S(1) Le prime tre scelte lombarde S(3) Sostenere la logica della certificazione Sostenere la logica della certificazione con due importanti risvolti (bisogni di sicurezza/certezza per gli allievi e attenzione al contratto per i tutor) S(2) incentivare una diffusione / ricaduta mista incentivare una diffusione / ricaduta mista (counseling didattico + tecnologico)

8 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo ForTIC - Domanda, offerta, rapporti, fasi Ob2 - Riaprire la scatola ForTIC - Domanda, offerta, rapporti, fasi Autocandidature (A-B-C) Autorizzazione (A-B-C) Istituzione (A-B-C) Ammissibili Ammessi Congelati Iscrivibili pw personale E il rapporto domanda – offerta? Iscritti Ottobre E le fasi successive? Nov / Dic 30 Gennaio Febbraio 10 Febbraio Condivisione con le OO.SS. I corsi A completi partono entro fine mese: visionare questo sito per Decreto

9 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo ForTIC - tempi, costi Ob2 - Riaprire la scatola ForTIC - tempi, costi tempiCosti (circa) Corsi A (*) entro marzo5.100 euro Corsi B aprile6.200 euro Corsi C1 aprile9.200 euro Corsi C2 aprile euro (*) Avvicinarsi allEuropa: tre quote per patenti ECDL/start (50 ), a rimborso, una per il tutor / una per il responsabile organizzativo / una per ATA (ridistribuzione delle plurime; …e anche per rimborsare chi già la possiede) Una nota dolente: la presenza, anche in diversi aspiranti-tutor, di una comunicazione troppo conformata ad una logica di attesa della consegna del messaggio [ il web di Internet, per sua natura, non è un ambiente per...(im)piegati ]

10 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo Ambito di attuazione ECDL- modalità attuative per studenti Ob2 - Riaprire la scatola ECDL- modalità attuative per studenti Cfr. il file.ppt allegato al 2^ avviso del Tutto il rilevamento mette in luce deboli ricadute delle competenze ECDL nei piani di studio

11 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo Raccolta base/Gallarate: 1200 ( 6 giugno – 7 gennaio ) Raccolta tardivi: 300 ( tramite C.S.A., fino al 21/2 u.s.; …ora basta!) un attore strategico: il tutor dentro il corso Ob3 - Riqualificare i corsi un attore strategico: il tutor dentro il corso disponibilità / aspiranti-tutor Comportamenti / caratteristiche piuttosto.. eterogenei Bisogni di adeguamento professionale per A, B e C elenchi provinciali di designazione B e C da cui attingere per nomine vincolate alla frequenza dei corsi

12 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo Formazione dei tutor Ob3 - Riqualificare i corsi Formazione dei tutor (1^ giornata) Il modello: produzione guidata di unità di lavoro svolta in percorsi (obbligatori e facoltativi) che si differenziano dopo una base comune (1^ giornata) C A B A – Complementarietà tra due tipi di percorsi, entrambi attuati in area ECDL e includenti diverse tipi di attività realizzate in communities di eun.org, A1 - Produzione supportata dagli amministratori A2 - Bocconi (a partire dagli aspiranti-tutor che già dispongono dellECDL) B – Cattolica / apprendimento-relazione ( 120 direttamente coinvolti ) B – CNR-ITIA / Realtà Virtuale e apprendimento ( 60 coinvolti ) C – Politecnico / tecnologie per reti distituto ( 90 direttamente coinvolti ) C – SIAM / LINUX - Open Source ( 60 coinvolti ) = presenza = community eun.org obbligatorio facoltativo Tempistica: è data nei PPT delle tre Università (non si fa tutto prima dellestate, neppure per la parte obbligatoria) Criterio: compatibilità/parallelismo con i corsi N.B. - Porre attenzione alla valenza delle certificazioni nel contratto in via di...

13 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo le communities: alcuni perché... Ob3 - Riqualificare i corsi le communities: alcuni perché... Ambienti scalabili, dove conta la motivazione dei tutor ForTIC al supporto reciproco e a cooperare rispetto alle loro problematiche organizzativo-professionali connesse alla gestione dei corsi (A-B-C) Non territoriali perché connesse a tipologie corsuali (in verticale oppure per livelli scolastici), quindi preparatorie a progetti azione B In cui prelevare unità di lavoro per aree tematiche (curricolari oppure extracurricolari; ad es. generare unofferta ECDL al territorio) eun.org è lambiente scolastico europeo, che per sé non è di natura formativa, ma dove: –siamo di casa (il M.I.U.R. paga la quota Italia;...gratuità) –troviamo altre scuole...di altri paesi –vi sono comunque i servizi-tipo (posta, forum, bacheca, archivi di materiali e di link, chat, ecc.) –ci si prepara e ci si orienta, insomma ci si proietta verso il partenariato Metafora: piazza di Ninive dove ci si cura… a vicenda …ci si europeizza un po di più che in altre communities

14 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo verranno aperte in parallelo allavvio dei relativi corsi ( ad iniziare da quelle per i corsi A ) conterranno anche le unità di lavoro elaborate nei percorsi guidati di formazione- produzione effettuati in presenza e/o a distanza ( ad esempio quelli di A1 ) verranno amministrate, ciascuna, da figure preparate e che conoscono ForTIC saranno riferite ad protocollo di interazione strutturato per regolare i vari tipi di reciprocità ( membri-membri ovvero membri-amministratore ) che quindi specificherà: –modalità per accogliere ogni membro ( u.n.; pwd; invito ad entrare, ecc.) –criteri cui attenersi nel servizio; tipicamente favorire processi comunitari orizzontali ( evitare verticalità gerarchiche ) dibattiti convergenti ( no a dinamiche dispersive, apertura nuovi tread apparenti) facile reperibilità di materiali da parte di fruitori mossi da molteplici direzioni di partecipazione/interesse ( accessi pluri-chiave con abstract contenuti) Le communities per i tutor dei corsi A-B-C Ob3 - Riqualificare i corsi Le communities per i tutor dei corsi A-B-C Una speranza: almeno i tutor cerchino i messaggi

15 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo corsi A e formazione/produzione dei tutor A1 Ob3 - Riqualificare i corsi corsi A e formazione/produzione dei tutor A1 prima dellestate: avvio della 1^ parte ( con logica ECDL/start riferita ai 4 moduli preferenziali internet, word, ppt, excel N.B. - Su questi 4 moduli occorre concentrare, sia in A1 che in A2, la produzione delle applicazioni didattiche iaggiuntive dopo lestate: completamento 1^ e 2^ parte ( ormai su PUNTOEDU ci dovranno essere anche i Kit della seconda parte ) opportunità di team di 2/3 tutor con competenze complementari, anche allinterno di ciascuna delle due parti supporti di cui il tutor A potrà avvalersi per svolgere il corso A con i relativi partecipanti: - nazionali: corsi ECDL su CD-Rom PUNTOEDU (cfr.SAIIT, Nota 771 del ) più che con classi virtuali - regionali: unità di lavoro e/m/s mirate a mettere in luce molteplici applicazioni nelle didattiche curricolari delle competenze base ICT connesse alla patente europea (serviamoci almeno di ECDL/start nel curriculum) Corsi A (7+7) : due parti, ciascuna di 7 moduli (( tra cui sceglierne 10 =3+3+4 )) Tutor purtroppo non ancora certificati, però magari ancor più capaci/sensibili Allinterno di communities interprovinciali, articolate per livelli scolastici (e/m/s), in cui via via incontrarsi con i tutor A2 Compiti di produzione (incominciare da domani a strutturare qualcosa ) che mirano ad integrare tra loro diversi oggetti di PUNTOEDU in unità di lavoro utili: - per far avanzare meglio i corsi A allinterno della loro traccia nazionale - per segnalare/offrire ai corsisti, come specifico regionale, casi di applicazioni, non solo ECDL, spendibili nelle didattiche curricolari dei livelli scolastici (e/m/s) A1 : percorso di formazione produzione svolto a distanza su eun.org (...emulazione ?) valorizzare le differenze alla fine: crediti

16 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo corsi A e formazione/produzione dei tutor A2 Ob3 - Riqualificare i corsi corsi A e formazione/produzione dei tutor A2 parte in presenza: affidata a Università Bocconi (due turni, nella loro sede) modalità laboratoriale (implementazione U.D. in piccoli gruppi) con due fasi: obbligatoria ( 40h, tutte prima dellestate ), facoltativa ( 20h, tutte dopo lestate ) compiti: produzione guidata di brevi unità di lavoro (3/4 h), contestualizzate nei diversi livelli scolastici ( e/m/s ), collocate ( per tutti ) sul sito SEDIN e mirate a facilitare: –la funzione di start-up dei corsi ( avviare corsisti-principianti, soprattutto in Internet) –la spendibilità didattica dei 4 moduli privilegiati ECDL/start nei curricoli e/m/s –unipotesi di arricchimento del POF: un progetto quantificato e comunicante, capace di proporre la scuola come Teacher Center ECDL nel territorio quando / chi (percorso obbligatorio, a giornata piena) –1^ turno ( ; CR -LO - LC - MI ) –2^ turno ( ; BG - BS - CO -MN - PV - SO -VA) parte a distanza: svolta nelle communities di eun.org, anche per incontrarsi con i tutor A1 Sito da cui scaricare il progetto ( in home page: ECDL- ForTIC ) E alla fine, scelta tra: - attestato presenza (obbligatoria) - attestato competenza (facoltativa) attenzione al Contratto A2 : percorso di formazione produzione svolto in presenza e a distanza

17 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo corsi B e formazione tutor Ob3 - Riqualificare i corsi corsi B e formazione tutor Siti dove scaricare le proposte alla fine: scelta - attestato presenza (obbligatoria) - attestato competenza (facoltativa) affidata a Università Cattolica obiettivi: sviluppare due filoni tematici –pensare lapprendimento (Antonietti) –gestire la componente orale (Galimberti) modalità seminariali sedi (scuole / Università) tempistica: 1^ incontro di orientamento il 28.3 pomeriggio ( vedi sito per la sede) compiti: produzione Unità di Lavoro per i corsi Formazione tutor B produzione guidata Corsi B prima dellestate (se possibile partenza prima di Pasqua) più facilmente con corsisti in verticale opportunità/necessità di un team 2/3 tutor

18 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo corsi C e formazione tutor Ob3 - Riqualificare i corsi corsi C e formazione tutor alla fine: scelta tra –attestato presenza obbligatoria –attestato competenza affidata a CEFRIEL (Politecnico) modalità: laboratoriale, piccoli gruppi (15 ins.) sede: CEFRIEL tempistica: visionare sito U.S.R. per dettaglio Formazione tutor C Produzione guidata Corsi C1 e C2 prima dellestate (se possibile partenza prima di Pasqua) più facilmente in verticale necessità di un team tutor Sito dove scaricare

19 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo per far guardare oltre i corsi - aso 1: D.M. 100/02 Ob4 - Gestire la ricaduta...per far guardare oltre i corsi - Caso 1: D.M. 100/02 Nel le prime 250 scuole sperimentano.. ASPETTI OPERATIVI DELLAZIONE DI FORMAZIONEINSEGNANTI: un richiamo a quella specifica rivolta a... QUADRO DI SISTEMA ( 1^ fase = solo classi prime ) però oggi ormai la Riforma è approvata Modalità blended E-LEARNING IN PRESENZA + E-LEARNING (PUNTOEDU) Solo gli insegnanti delle classi prime ( I fase ) INGLESE INFORMATICA

20 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo non disciplina, ma … ambiente per la didattica non disgiunta nella formazione... –esternamente: dallextra-scolastico –internamente: dal piano di lavoro (e dallinglese, in particolare) Bisogna riflettere sullopportunità di avviare un progetto congiunto inglese – informatica capace di mostrare alle famiglie la sensibilità della scuola nelloffrire una formazione corrispondente alle attese del territorio Occorre quindi esaminare analogie e differenze tra inglese e informatica nella scuola elementare …e non solo nformatica: approcci non disgiuntivi Ob4 - Gestire il D.M. 100 Caso 1 - Informatica: approcci non disgiuntivi

21 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo TV rete ingleseinformatica aree ambienti nella didattica delle elementari … e non solo, con la riforma si estenderà più in generale,un progetto congiunto Ob4 - Gestire la ricaduta Caso 1: più in generale,un progetto congiunto

22 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo Innovazione della Riforma degli Ordinamenti Scolastici oggi siamo qui ForTIC C.M. 55 D.M. 100/02 ForTIC: non farlo… per farlo Ob4 - Gestire la ricaduta ForTIC: non farlo… per farlo Il tutor stimolerà i corsisti solo dentro ForTIC, oppure... Caso 1 due ellissi da armonizzare nel quotidiano per fare ForTIC …insieme

23 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo B A New learning Sviluppo professionale dei docenti Lombardia: a learning region … CONSIP permettendo 1310 scuole euro 35 Progetti di punta raggruppamenti interprovinciali cofinanziati su 10 aree privilegiate max euro per far guardare oltre i corsi - Ob4 - Gestire la ricaduta...per far guardare oltre i corsi - Caso2: C.M. 152/01 Azione B Azione A Le scelte in Lombardia: un cenno

24 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo per far guardare oltre i corsi - Ob4 - Gestire la ricaduta...per far guardare oltre i corsi - Caso 2: C.M. 152/01 Dove trovare i progetti azione B ??

25 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo per far guardare oltre i corsi - Ob4 - Gestire la ricaduta...per far guardare oltre i corsi - Caso 2: C.M. 152/01 E quali sono le 11 aree privilegiate??

26 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo CANTIERI IN CORSO Curriculum on-line: italiano, matematica Le certificazioni: Inglese e ECDL Continuità: accoglienza, orientamento Dati di qualità: progetto qualità, QTE, autovalutazione Amministrazione, organizzazione ICT per i docenti APERTURA… Cittadini a scuola Famiglie a scuola, genitori tra loro Information industry Scuola - azienda per far guardare oltre i corsi - Ob4 - Gestire la ricaduta...per far guardare oltre i corsi - Caso 2: C.M. 152/01 N.B. - In parallelo allazione ForTIC...sui siti dellazione B si vedranno i KIT

27 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo due ellissi da armonizzare nel quotidiano Ob4 - Gestire la ricaduta due ellissi da armonizzare nel quotidiano Il tutor stimolerà i corsisti solo dentro ForTIC, oppure... oggi siamo qui Infrastrutture C.M. 152/01 C.M. 114/02 ForTIC C.M. 55 Caso 2 due ellissi da armonizzare nel quotidiano per fare ForTIC …insieme

28 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo Ob4 - Gestire la ricaduta Caso 3 - Il D.S....attore strategico La scuola: un sistema che non è statico,... apprende LEARNING ORGANIZATION Dirigente Scolastico: gestire la ricaduta IDENTIFICA STRATEGIE DI PENETRAZIONE ICT NELLA SCUOLA D.S. – Staff - F.O.: valorizzare nel territorio STUDIANO MODALITÀ DI DIFFUSIONE NEL CONTESTO KNOWLEDGE MANAGEMENT D.S - U.S.R. – C.S.A.: capitalizzare percorsi in community KNOWLEDGE MANAGEMENT E per guardare, ancor più in generale,… oltre i corsi

29 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo insegnanti D. S. personale segreteria C.D.S./ F.O. R.A. EDS/rete AU MM off/on line SSD Rete di istituto un tavolo di lavoro unitario ri-unificante D.S. con lo staff qualifica ICT nella scuola Ob4 - Gestire la ricaduta D.S. con lo staff qualifica ICT nella scuola Quali sono i D.S...inclini al protagonismo ICT? Segnalarli per favorire lavvio di un gruppo-pilota... Caso 3

30 A.Tarantini - Formazione tutor ForTIC - marzo Valorizzare le risorse interne Diffondere la logica della certificazione Inserirsi ancor più in Europa ( eun.org; ECDL) Qualificare ICT nelle scuole ( sostenere le ricadute) Aprire a Realtà Virtuale e Open Source Conclusioni ForTIC Ringraziamenti: Collaboratori tutti Gruppo Seminario Permanente Tre ellissi del Moreschi Dirigenti Scolastici ForTIC: non farlo… per farlo Ma farlo … insieme Un insegnante aperto.. capace di relazionarsi, un tutor aperto, che cerca, facilita...altrui aperture Le scelte in Lombardia


Scaricare ppt "Il piano ForTIC in Lombardia MINISTERO DELLISTRUZIONE, DELLUNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Modellare la formazione tutor per limmediato e la prospettiva Isp."

Presentazioni simili


Annunci Google