La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Acqua Circa tre quarti della superficie terrestre è ricoperta da acqua mari, oceani, laghi, paludi, stagni, fiumi, torrenti, permafrost, ghiacciai, atmosfera.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Acqua Circa tre quarti della superficie terrestre è ricoperta da acqua mari, oceani, laghi, paludi, stagni, fiumi, torrenti, permafrost, ghiacciai, atmosfera."— Transcript della presentazione:

1 acqua Circa tre quarti della superficie terrestre è ricoperta da acqua mari, oceani, laghi, paludi, stagni, fiumi, torrenti, permafrost, ghiacciai, atmosfera Acqua è presente in alta percentuale in tutte le cellule e tessuti degli esseri viventi Acqua con elevato potere solvente su varie sostanze Partecipa in modo determinante al clima, alle precipitazioni atmosferiche, subisce variazione di stato in funzione della temperatura (solidificazione, vaporizzazione, fusione) a

2 Inquinamento di origine domestica residui organici, detersivi, fluidi con batteri patogeni agricola fertilizzanti, anticrittogamici, insettici industrriale di vario tipo chimico :metalli, acidi, gas derivati da trasformazioni varie termico :derivato da raffreddamento centrali nucleari,termoelettriche radioattivo:da scarichi di materiale ancora radioattivo(centrali, farmaci) idrocarburi: petrolio da lavaggio cisterne, perdite da navi, a

3 Inquinamento di origine domestica Scarichi da fognature :contengono tra l’altro grandi quantità di sostanze organiche e batteri patogeni Schiume da detersivi: possono rendere difficile o impossibile lo scambio gassoso tra aria e acqua molte sostanze inquinanti presenti nelle acque presso le coste, possono trasformarsi in aerosol che agendo sugli stomi degli aghi dei pini impediscono lo scambio respiratorio a

4 Inquinamento da agricoltura pesticidi : usati per contrastare danni ad animali, piante, derivanti da insetti (dorifora, maggiolini, filossera, mosca olearia, calandra del grano, processionaria del pino, locuste..anofele, mosca tse-tse, pidocchi, pulci, cimici..) roditori, funghi, erbe infestanti.. (insetticidi, anticrittogamici, erbicid1, funghicidi) fertilizzanti :nitrati, fosfati Danneggiano anche pesci, uccelli; favoriscono insediamento di insetti più nocivi e resistenti a

5 Pesticidi e immissione nella catena alimentare Pesticida irrorato su vegetazione contro parassiti Attraverso la pioggia viene immesso nel suolo Può essere assorbito da vegetali e poi da erbivori e uomo che si nutre dei prodotti ricavati dagli animali (carne, latte),o da frutti Può raggiungere ruscelli, torrenti, fiumi, laghi, mare e venire assorbito dal fitoplancton, zooplancton, pesci: alimentazione umana a

6 Nebulizzato come insetticida su foreste e terreni coltivati irrorato su superfici interne di edifici per uccidere le zanzare Composto molto stabile e tossico anche per pesci, uccelli, mammiferi si scinde lentamente per biodegradazione, per intervento di microrganismi presenti nel suolo, acqua, o mediante processi metabolici in organismi più grandi : per la sua stabilità può diffondere su ampi spazi e accumularsi con grandi concentrazioni. DDT :diclorodifeniltricloroetano a

7 irrorazione suolo atmosfera evaporazione precipitazione oceano fiumi plancton pesci Uccelli, mammiferi, uomo Escrezione, morte precipitazione Irrorazione : terreno (parte evapora),atmosfera ricaduta su terreno o acqua (laghi, fiumi, mare) Plancton > pesci > mammiferi, uccelli, uomo Ritorna all’oceano per escrezione, morte a

8 DDT (1942) insetticida efficace contro molte specie di insetti molto resistente ai processi di degradazione chimico-fisica-biologica Si accumula facilmente nei tessuti lipidici (ghiandole, surrenali, gonadi, tiroide, reni, fegato) ed entra a far parte delle varie catene trofiche che interessano anche pesci, uccelli, mammiferi, uomo Immesso nel suolo, abitazioni, colture, allevamenti Dilavato fino a corsi d’acqua, mare Interferisce con riproduzione del fitoplancton, riduce la popolazione di zooplancton, pesci Interferisce con gli uccelli che si nutrono di pesci, mammiferi, insetti rendendo fragili i gusci calcarei delle uova Interferisce con i mammiferi aumentando la sintesi di enzini che riducono la produzione di estrogeni e la funzione di riproduzione Inquinamento da idrocarburi clorurati a

9 DDT (1942) insetticida efficace contro molte specie di insetti molto resistente ai processi di degradazione chimico-fisica-biologica Si accumula facilmente nei tessuti lipidici (ghiandole, surrenali, gonadi, tiroide, reni, fegato) ed entra a far parte delle varie catene trofiche che interessano anche pesci, uccelli, mammiferi, uomo Immesso nel suolo, abitazioni, colture, allevamenti Dilavato fino a corsi d’acqua, mare Interferisce con riproduzione del fitoplancton, riduce la popolazione di zooplancton, pesci Interferisce con gli uccelli che si nutrono di pesci, mammiferi, insetti rendendo fragili i gusci calcarei delle uova Interferisce con i mammiferi aumentando la sintesi di enzini che riducono la produzione di estrogeni e la funzione di riproduzione Inquinamento da idrocarburi clorurati a

10 mare terra DDT immesso in agricoltura, zootecnia, abitazioni.. a

11 mare terra DDT immesso in agricoltura, zootecnia, abitazioni.. a a

12 Eutrofizzazione Fiumi, laghi, coste marine a

13 Lago oligotrofico: ridotta disponibilità di nutrienti, ossigenazione in equilibrio con esigenze di vegetali e animali presenti nell’epilimnio ridotta varietà di specie vegetali e animali decomposizione degli individui morti e depositati sul fondo (ipolimnio) in ambiente aerobico Lago eutrofico: abbondanza di nutrienti, ricca popolazione vegetale, animale possibilità di carenza di ossigeno nell’ipolimnio come conseguenza della decomposizione dei residui algali e animali morti e scesi al fondo epilimnio ipolimnnio termoclino a

14 Eutrofizzazione: processo mediante il quale avviene un apporto di nutrienti necessari ai produttori primari (alghe, fitoplancton) in modo naturale, lento, diluito (percolazione da suolo, precipitazioni) in modo artificiale, rapido, consistente (scarichi, percolazioni rifiuti urbani) Evoluzione da lago (in corso di eutrofizzazione) a palude o lago acido, prateria, foresta a

15 Le alghe mediante la respirazione consumano ossigeno; mediante la fotosintesi producono ossigeno che liberano nell’atmosfera o nell’acqua Quando le alghe (e altri individui) muoiono, calano sul fondo ove vengono decomposte da batteri in ambiente aerobico (consumando ossigeno) e riciclano nutrienti che risalgono in superficie; se la massa da decomporre risulta molto elevata, vengono prodotti anche gas come H2S (puzza) e vengono favoriti pesci meno esigenti di ossigeno (e meno appetibili per la pesca) nutrienti a

16 Eutrofizzazione(in laghi, zone costiere, fiumi) Aumento di apporto di nutrienti (nitrati, fosfati) provenienti da attività agricola (concimazione), allevamento (deiezioni) nota: si richiede anche stabilità nell’ambiente idrico, temperatura estiva Favorisce lo sviluppo,fioritura microalgale le alghe muoiono e si depositano sul fondo la decomposizione delle alghe sottrae ossigeno provocando ipossia o anossia organismi bentonici, anellidi, celenterati, molluschi,crostacei muoiono o migrano si modifica la biocenosi di fondo I batteri decompositori prima utilizzano l’ossigeno disponibile (reazioni aerobiche) e quando viene meno passano a reazioni tipo riducente, liberando ammoniaca, azoto acido solfridrico, metano N2, NH3, H2S, CH4 a

17 Immissione nutrienti Fitoplacton normale Fioritura algale Modifica colore Morte e deposito su fondoDecomposizione aerobica e anaerobica Ipossia, anossia, modifica popolazione a

18 Inquinamento industriale Metalli, mercurio, petrolio a

19 Inquinamento di origine industriale Acqua usata per raffreddare strutture della centrale liberata nell’ambiente idrico causa aumento la temperatura Effetto di materiale radioattivo immesso nell’acqua (pioggia radioattive) residui lavorazioni industriali, scarichi da navi a propulsione atomica Metalli vari, cadmio, mercurio entrano nella catena alimentare Pericolo: plancton, alghe, animali possono risultare contaminati, ed essere usati come commestibili o come materiale per concimazione che entrare nella catena alimentare fino all’uomo a

20 Ciclo del mercurio:origine naturale e antropica Estrazione mineraria industria agricoltura Erosione naturale di rocce Suolo Acqua superficiale Atmosfera Alghe- fitoplancton- zooplancton- bentos Pesci, uccelli, mammiferi (uomo) ocean i sedimenti Metilazione batterica a

21 Ciclo del mercurio: origine naturale e antropica Estrazione mineraria industria agricoltura Erosione naturale di rocce Suolo Acqua superficiale Atmosfera Alghe- fitoplancton- zooplancton- bentos Pesci, uccelli, mammiferi (uomo) ocean i sedimenti Metilazione batterica a

22 Idrocarburi derivati da lavaggio petroliere da incendi, affondamenti navi, petroliere Pellicola idrocarburi impedisce scambio gassoso causando la morte delle uova dei pesci, larve riduce attività fotosintetica Danni all’avifauna per falde galleggianti, che riducono il potere termoprotettivo del piumaggio Molluschi, pesci possono immagazzinare residui petroliferi nel loro tessuto adiposo, diventando non commestibili per l’uomo a

23 Aumento di temperatura e danneggiamento colonie coralline Alcune specie di polipi vivono contenendo all’interno delle microalghe dalle quali ricavano vantaggi nutritivi e assumono una colorazione verdastra dovuta alla clorofilla algale L’aumento di temperatura provoca la morte delle alghe, e come conseguenza l’imbiancamento delle strutture coralline e la morte dei polipi a

24 Gestione errata territorio Prosciugamento lago Aral a

25 prosciugamento del lago Aral kmq ; profondo circa 42 m Livello del lago mantenuto costante per equilibrio tra afflusso (immissari Syr, Amu) ed evaporazione: fiorente attività legata alla pesca vegetazione rigogliosa attorno al lago Amu-Darja Syr-Daria L’utilizzazione dell’acqua dei fiumi per la irrigazione delle colture di cotone porta alla desertificazione del lago, con formazione di incrostazione saline, residui di pesticidi, fertilizzanti, prodotti chimici vari immissione di polveri, sale nella atmosfera, ricaduta nel terreno… deserto a

26 Livello costante per equilibrio da evaporazione e immissione Irrigazione sottrae acqua ai fiumi e di conseguenza al lago a

27 Livello costante per equilibrio da evaporazione e immissione Irrigazione sottrae acqua ai fiumi e di conseguenza al lago a

28 Piogge acide pH < 5 :anidride solforosa, carbonica, ossidi di azoto, acqua generano acidi forti, solforico, nitrico, che cadono con la pioggia Ecosistema terrestre : modificano varie sostanze necessarie al metabolismo dei vegetali, solubilizzando e asportando calcio, magnesio e altri nutrienti necessari, e aumentando concentrazione di alluminio dannoso per radici e flora batterica danneggiano le foglie, riducono produttività e rendimento raccolti agricoli Azione corrosiva su strutture artistiche, materiali solidi, ponti,tralicci.. metalli, marmo, alabastro, calcare, travertino, arenarie a


Scaricare ppt "Acqua Circa tre quarti della superficie terrestre è ricoperta da acqua mari, oceani, laghi, paludi, stagni, fiumi, torrenti, permafrost, ghiacciai, atmosfera."

Presentazioni simili


Annunci Google