La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Configurazione & Programmazione di un PC Master DP.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Configurazione & Programmazione di un PC Master DP."— Transcript della presentazione:

1 Configurazione & Programmazione di un PC Master DP

2 Profibus DP Master PC connesso a Profibus DP Scheda di interfaccia Profibus DP Applicom PC1500PFB

3 ISA PC board Processor: Intel MHz Memory: 512 Kbytes dynamic RAM Electrical Interface: RS485 with galvanic insulation (500 volts) Baud Rate: from 9.6 to 500 Kbps Length per segment Kbps 1200 meters Kbps 1000 meters 500 Kbps 400 meters Caratteristiche Scheda Applicom PC1500PFB

4 Offre supporto di comunicazione per pi ù protocolli: Profibus DP, FMS Sono disponibili pi ù canali virtuali di comunicazione, uno per ogni protocollo implementato. La comunicazione è basata sul Data Exchange Può essere sfruttata la sincronizzazione, ma solo per il Server OPC offerto dalla scheda Caratteristiche Scheda Applicom PC1500PFB

5 Definizione del bus e delle sue proprietà Bit rate Parametri di Comunicazione Definizione Slaves (Files GSD) Configurazione PC Master DP

6 Le funzioni di comunicazione appartengono a tre differenti modalità operative: Wait Mode Database Cyclic Mode Scambio Dati

7 Modalità Operativa Wait Mode Ciascuna funzione di comunicazione è trasferita al Protocol Task del canale di comunicazione desiderato Vengono realizzate le dovute preparazioni di telegrammi Profibus DP e viene realizzata la trasmissione La risposta dell'equipment di destinazione viene ricevuta e processata Le eventuali variabili ricevute e l'esito della comunicazione sono ritornate all'Applicazione

8 Vantaggio: L'Applicazione evolve in modo sincrono con l'esito dello scambio informativo Svantaggio: L'esecuzione dell'Applicazione potrebbe essere rallentata Modalità Operativa Wait Mode

9 Modalità Operativa Data Base La modalità operativa Data Base viene utilizzata: per accedere a variabili che sono lette da un equipment per aggiornare variabili che vengono scritte su un equipment

10 Modalità Operativa Data Base Il Data Base è suddiviso in due aree: bit (32Kbits) word (32Kwords), che comprende anche byte Ciascuna variabile ha un indirizzo relativo all'area di appartenenza nel Data Base l'area viene individuata dal tipo di funzione utilizzata

11 E possibile definire delle sequenze di scambio informativo di tipo ciclico Le sequenze cicliche possono essere interrotte e fatte ripartire da programma Le sequenze cicliche possono essere gestite in modo automatico da Windows Le sequenze cicliche possono essere relative sia alla lettura sia alla scrittura di variabili da/verso un determinato dispositivo Slave DP Modalità Operativa Cyclic Mode

12 Ciascuna variabile letta ciclicamente dall'equipment viene memorizzata nell area Data Base Ciascuna variabile che deve essere scritta ciclicamente in un equipment viene prelevata dall area Data Base La frequenza di esecuzione di ogni sequenza (funzione) è definibile in multipli di 100 msec Il periodo di ripetizione può essere rispettato solo se lo scambio ciclico avviene in un tempo inferiore Possono essere definite al massimo 255 sequenze cicliche Modalità Operativa Cyclic Mode

13 Modalità Operativa Data Base+Cyclic Mode Vantaggio: L'Applicazione evolve in modo asincrono con l'esito dello scambio informativo Svantaggio: Viene persa la freschezza dei dati Legata al ciclo di aggiornamento del Data Base

14 Le funzioni che si riferiscono allo scambio dati tra DP Master e DP Slaves implementano tutte il Data Exchange Inizializzazione e termine. Esistono le seguenti funzioni di libreria: Initbus Exitbus Funzioni Supportate dalla libreria Applicom

15 Wait Mode : BitBit di InputLeggi bit di IngressoREADPACKIBIT Bit di OutputLeggi bit di Uscita Scrivi bit di Uscita READPACKQBIT WRITEPACKQBIT ByteByte di InputLeggi byte di IngressoREADPACKIBYTE Byte di OutputLeggi byte di Uscita Scrivi byte di Uscita READPACKQBYTE WRITEPACKQBYTE WordWord di InputLeggi word di IngressoREADIWORD Word di OutputLeggi word di Uscita Scrivi word di Uscita READQWORD WRITEQWORD Funzioni Supportate dalla libreria Applicom

16 Cyclic Mode: Creazione di CicliCREATECYC Partenza/Attivazione CicloSTARTCYC Arresto CicloSTOPCYC Una sola Esecuzione di un CicloACTCYC La gestione dei cicli può essere anche demandata ad un applicativo sotto Windows PCCYC Funzioni Supportate dalla libreria Applicom

17 Data Base Mode: BitLeggi bit da Data BaseGETPACKBIT Scrivi bit nel Data BaseSETPACKBIT ByteLeggi byte da Data BaseGETPACKBYTE Scrivi byte nel Data BaseSETPACKBYTE WordLeggi word dal Data BaseGETWORD Scrivi word nel Data BaseSETWORD DWordLeggi Dword dal Data BaseGETDWORD Scrivi Dword nel Data BaseSETDWORD FWordLeggi Fword dal Data BaseGETFWORD Scrivi Fword nel Data BaseSETFWORD Funzioni Supportate dalla libreria Applicom

18 Si supponga di voler leggere 16 bits (i bits 0 fino a 15) dell'equipment numero 20 (SAIA RIO 16I), dal canale 0 (Profibus DP) I bit si possono simulare in laboratorio utilizzando un filo e facendo un ponticello I 16 bit letti vengono compattati in uno short (16 bit) Per poter visualizzare il valore di ogni ingresso, si devono estrarre i singoli bit Funzione di libreria applicom transwordbit() Esempio di Funzionamento Wait Mode ReadPackIBit 15 0 Ingresso n.15 Ingresso n.0

19 void main() { initbus(&status); if (!status) { do { readpackibit(&nchan, &neq, &nb, &adr, tabl, &status); if (!status) { transwordbit(&nb, tabl, tablbit, &status); for (i=0; i

20 Si supponga di voler scrivere 1 byte nelle uscite dell'equipment di indirizzo 30, dall'interfaccia Applicom relativa al canale 0 (Profibus DP) Si supponga che l'equipment di indirizzo 30 sia un SAIA RIO 16O, ossia abbia 16 uscite (2 byte) I due byte vengono individuati con gli indirizzi relativi 0 e 1 Il programma permette di inserire il byte da scrivere (valori ) e l'indirizzo di byte (0 o 1) Al fine di facilitare linserimento del byte, o gni byte è trattato come char (intero senza segno): Lutente deve digitare un numero compreso tra Esempio di Funzionamento Wait Mode WritePackQByte

21 Esempio di Funzionamento Wait Mode WritePackQByte #include #include "applicom.h" void main() { initbus(&status); if (!status) { do { printf("\n Valore del byte da scrivere (0-255) = "); scanf(" %hd", &tabl[0]); printf("\n Valore dell'address byte (0-1) = "); scanf(" %ld", &adr); writepackqbyte(&nchan, &neq, &nb, &adr, tabl, &status); if (status) printf("Problem on Equipment no. %hd \n ", neq); } while (!status); exitbus(&status); }else printf(" non-resident applicom® communication software "); } short i; short nchan=0; short neq=30; short nb=1; short status; long adr; char tabl[1];


Scaricare ppt "Configurazione & Programmazione di un PC Master DP."

Presentazioni simili


Annunci Google