La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROCESSO DI AUTOVALUTAZIONE CAF COMUNICAZIONE ESITI RAV e PdM.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROCESSO DI AUTOVALUTAZIONE CAF COMUNICAZIONE ESITI RAV e PdM."— Transcript della presentazione:

1 PROCESSO DI AUTOVALUTAZIONE CAF COMUNICAZIONE ESITI RAV e PdM

2 La nostra Istituzione scolastica è impegnata dal mese di maggio nel processo di Autovalutazione secondo il modello CAF nell’ambito del Progetto F@cile CAF Il CAF si propone Di migliorare l’organizzazione in cui lavoriamo Di individuare Punti di forza e punti di debolezza Di assicurare procedimenti efficaci ed efficienti Di migliorare l’immagine dell’I. C. Di assicurare un servizio migliore Di far lavorare meglio tutti Di ottenere risultati più soddisfacenti

3 AZIONI SVOLTE Il gruppo di autovalutazione (GAV) ha avviato il processo attraverso:  La somministrazione a tutto il personale di un questionario per la raccolta di informazioni in ordine ai criteri del modello CAF relativi ai fattori abilitanti, composto da 47 domande suddivise nei 5 criteri dei fattori abilitanti  Raccolto le evidenze relative a fattori abilitanti e risultati  L’Aggregazione e analisi delle evidenze La Valutazione di tutti i dati raccolti

4 STRUTTURA MODELLO CAF Fattori abilitanti Risultati Leadership Personale Politiche e strategie Partnership e risorse Processi Risultati relativi al personale Risultati orientati ai discenti / alle famiglie Risultati relativi alla società Risultati relativi alle performance chiave Innovazione e apprendimento

5 Queste evidenze sono state analizzate e interpretate, dando origine al RAV della scuola. Sulla base del RAV (Rapporto di Autovalutazione) è stato redatto un PDM (Piano di Miglioramento).

6 La nostra scuola è impegnata dal mese di febbraio 2014 nel processo di Autovalutazione CAF nell’ambito del Progetto F@cile CAF a seguito del quale ha predisposto il Piano di Miglioramento dell’Istituto, intitolato INSIEME … PER INNOVARE E MIGLIORARE DURATA COMPLESSIVA: 12 MESI DAL 15/01/2015 AL 15/12/2015 PIANO DI MIGLIORAMENTO IC “GIOVANNI XXIII”

7 Il GAV (Gruppo di autovalutazione), insediatosi come Comitato di Miglioramento, ha successivamente:  Individuato le priorità di intervento sulla base del Rapporto di autovalutazione (RAV) stilato nella prima fase di partecipazione al progetto  Definito un Piano di miglioramento (PDM) comprensivo di un sistema di monitoraggio per la verifica e il riesame  Integrato il PDM nel processo di pianificazione strategica della scuola (POF) PROCESSO DI PREDISPOSIZIONE DEL PDM

8 Responsabili Progetti di miglioramento: Sabrina Lepraro, Antonella Matichecchia Nominati dal DS Comitato di miglioramento: Patrizia Nesi, Danila Pacella, Sabrina Lepraro Antonella Matichecchia, Costanza Addabbo, Stefania Caputo, Roberta Tamburrino Stefania Valente Nominato dal DS e composto da: I responsabili di Progetto Il DS I componenti del GAV Referente del PDM: Danila Pacella Individuato dal DS tra i componenti del comitato Gruppi di Progetto: 1.Sabrina Lepraro, Stefania Caputo, Costanza Addabbo, Roberta Tamburrino (P1) 2. Antonella Matichecchia, Stefania Valente, Danila Pacella (P2) Individuati dal Comitato Il DS è responsabile del Piano Il Piano di miglioramento: attori

9 Gli esiti del RAV hanno evidenziato i punti di debolezza ricorrenti, strategici e operativi, riferiti soprattutto ai criteri 5- 7- 8- 9, che possono essere sintetizzati nelle seguenti Aree di criticità, ovvero: Mancanza di misurazioni oggettive e sistematiche dei processi e di questionari di customer satisfaction Parziale coinvolgimento del personale interno nei processi formativi e organizzativi Parziale coinvolgimento dei cittadini/utenti (famiglie) e dei partner chiave (Istituzioni/Enti territoriali/associazioni) nei processi attivati dalla scuola Sono state, pertanto, individuate alcune iniziative di miglioramento, ritenute prioritarie in base alla loro rilevanza e fattibilità e alla capacità di attuazione da parte della Scuola, ovvero:  Potenziare il coinvolgimento del personale interno nei processi culturali, formativi e organizzativi  Migliorare la comunicazione Scuola- Famiglia  Incrementare la partnership con Enti e istituzioni territoriali IL PIANO DI MIGLIORAMENTO: RELAZIONE RAV - PDM

10 Gli obiettivi strategici del POF sono stati rimodulati alla luce delle iniziative di miglioramento previste, integrandoli con i Progetti di Miglioramento 1 e 2. INTEGRAZIONE TRA PDM E POF

11 I progetti che costituiscono il Piano di miglioramento sono i seguenti : 1. Progetto 1: Insieme PER e NELLA Scuola 2. Progetto 2: CondividiAMO LA Scuola IL PIANO DI MIGLIORAMENTO: I PROGETTI

12 Componenti del suddetto progetto “Insieme PER e NELLA Scuola”: Sabrina Lepraro ( responsabile di progetto) Costantina Addabbo, Stefania Caputo, Roberta Tamburrino. Destinatari : Tutto il personale della Scuola Nell’ambito del PIANO DI MIGLIORAMENTO, il progetto “Insieme Per e Nella scuola” ha previsto (attività n. 1 e 2) l’elaborazione di una scheda, l’invio e la rilevazione delle risorse umane e professionali del personale dell’Istituto. A tale scopo si è invitato il personale Docente e ATA a tempo indeterminato o nominato con incarico annuale a: - compilare il curriculum vitae in formato europeo - inviare il file del proprio curriculum vitae, entro il 21 febbraio 2015, al seguente indirizzo mail pdmprogetto1@gmail.com precisando: nome, cognome, ordine di scuola, personale Docente/ATA.pdmprogetto1@gmail.com PROGETTO N. 1 “Insieme Per e Nella scuola”-

13 Sono stati raccolti i suggerimenti e le proposte del personale in merito ai bisogni propri e della Scuola. Attività 3 : raccolta di suggerimenti e proposte del personale in merito ai bisogni propri e e della scuola, avviata con circolare n. 161, si è conclusa nei tempi stabiliti (30/04/2015). Nello specifico sono stati distribuiti nei vari plessi dei contenitori nei quali sono state collocate le proposte di miglioramento del personale. Attività 4 : interpretazione dei dati raccolti e l’individuazione di strategie di miglioramento. Tale attività proseguirà fino a dicembre 2015 con l’individuazione delle priorità emerse tra le proposte e la pianificazione degli interventi di miglioramento. Attività 5: realizzazione di un vademecum che illustri le principali procedure amministrative esperibili dal personale docente e ATA. L’attività 5 proseguirà fino a dicembre 2015 con la condivisione del vademecum elaborato via mail e la pubblicazione sul sito della scuola. PROGETTO N. 1 “Insieme Per e Nella scuola”-

14 PROGETTO N. 1 “Insieme Per e Nella scuola”- Riepilogo attività 1 e 2 C.V. TEMPO DETERMINATO C.V. TEMPO INDETERMINATO INFANZIA8/ PRIMARIA3610 SECONDARIA927 A.T.A.101 SUBTOTALE8120 TOTALE101 CURRICULA PERVENUTI TARGET ATTESO : 80% equivalente a 120 c.v. attesi TARGET RAGGIUNTO: 67,3% equivalente a 101 c.v. ricevuti

15 PERSONALE PER TIPOLOGIA CV CONSEGNATI PER TIPOLOGIA

16 PROGETTO N. 2 “CondividiAMO la Scuola” Componenti del gruppo di Progetto: Antonella Matichecchia(Responsabile di Progetto) Danila Pacella e Stefania Valente. Destinatari : Tutto il personale della Scuola Le Famiglie degli alunni Gli EE.LL Le Associazioni del Territorio Data prevista di conclusione: Dicembre 2015

17 PROGETTO N. 2 “CondividiAMO la Scuola” Il progetto, articolato in 5 macroazioni, si propone di intensificare la Comunicazione con gli Stakeholders e di promuovere la costruzione di una Comunità Scolastica realmente operante attraverso: L’incremento del numero di occasioni di incontro Scuola-Famiglia (non limitati alle sole Comunicazioni Periodiche o agli eventi di socializzazione a fine Progetto). La Condivisione consapevole di Percorsi e Processi Educativi, Attività Formative e Iniziative Pregnanti.

18 PROGETTO N. 2 “CondividiAMO la Scuola” AzioneAttività svoltaEvidenze documentaliScadenzaTarget atteso Target raggiunto Esito 1-Indagine conoscitiva sulla “Qualità della Comunicazione Scuola-Famiglia” : Somministrazione Questionario Genitori Rapp. Classe. -Tabulazione dati e stesura Report. -Socializzazione risultati ai Genitori Rapp. E al Personale della Scuola. -Progetto 2 -Questionario -Invito ai Genitori Rapp. Classi. Prot.n°799/B18 -Verbale n 1 del 3/02/2015. -Mailing List genitori Circ.169 -Report Circ.171 Gennaio 2015 100%93%Parzialmente conclusa nei tempi. (31/03/2015) 2-Creazione cartella contenente documenti che regolano la vita della Scuola. -Costituzione del Comitato Genitori. -Identificazione proposte del Comitato da inserire nei Documenti scolastici. -POF -Regolamento di Istituto -Regolamento di Disciplina -Patto di Corresponsabilità -Avvio Attività 2 Circ.168 -Verbale n2 del 31/03/2015 -Report sullo Stato dei Lavori Circ.226 -Verbale n3 del 19/05/2015 Marzo 2015 70% 50% 45% 0% Non conclusa -Comitato Genitori non costituitosi formalmente -Nessuna Proposta di Miglioramen to.

19 PROGETTO N. 2 “CondividiAMO la Scuola” AzioneAttività svoltaEvidenze documentaliScadenzaTarget atteso Target raggiunto Esito 3-Calendarizzazione incontri Scuola-Famiglia. -Divulgazione Documenti prodotti al termine dell’Azione 2 Al momento Non presenti Maggio 2015 60% 25% %% Non Attuata Non essendosi conclusa l’Azione 2, non è stato possibile procedere con la 3 4-Organizzazione incontri Scuola-EE.LL, utili alla Concertazione Territoriale. -Indicazione delle iniziative condivise. Dicembre 2015 70% 10% %% Da attuare 5-Organizzazione incontri Scuola-Associazioni del Territorio, utili alla Concertazione Territoriale. -Indicazione delle iniziative condivise. -Invito alle Associazioni del Territorio -Prot.n°…….. -Verbale n 4 del …….. -Report Circ…… del ….. Dicembre 2015 Si anticipa al 25/06/2015 70% 10% %% Da attuare

20 VISITA ISPETTORE CEF: organizzazione 18/06/2015 Incontro Team ValutatoriCEF Incontro con la direzione e persone a discrezione della direzione 9:30 -9:45 DSGA, COLLABORATORI DS, REFERENTE Incontro con la direzione e il gruppo di valutazione 9:45 -11:45 DSGA, COLLABORATORI DS, REFERENTE, Tamburrino, Valente, Caputo, Accardi, Silletti, Cito, Missiani (Gruppo di autovalutazione); Incontro con la direzione e il Comitato di miglioramento 11:45 -13:30 DSGA, COLLABORATORI DS, REFERENTE, Tamburrino, Valente, Caputo (Comitato di Miglioramento) 13.30 – 14.30 Intervallo /Riunione del Team Incontro con la direzione e un gruppo di responsabili 14:30 -15:30 DSGA, COLLABORATORI DS, REFERENTE, Tamburrino, Valente, Caputo, Mirizzi, Anelli, Cardinale. Intervista a un gruppo di persone di amministrazione 15:30 -16:30 Bianchi, Serpentino, Calabrese, Lomonte, Panaro, Petrosillo, De Robertis, Marseglia, De Biaso M., Arpa. Riunione del Team EFA 16:30 -17.15 Incontro con la direzione 17.15 -17:45 DSGA, COLLABORATORI DS, REFERENTE


Scaricare ppt "PROCESSO DI AUTOVALUTAZIONE CAF COMUNICAZIONE ESITI RAV e PdM."

Presentazioni simili


Annunci Google