La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

David BORRELLI Deputato al Parlamento Europeo 2014-2019 8° Legislatura.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "David BORRELLI Deputato al Parlamento Europeo 2014-2019 8° Legislatura."— Transcript della presentazione:

1 David BORRELLI Deputato al Parlamento Europeo ° Legislatura

2 Commissione INTA La commissione per il commercio internazionale è competente per le questioni relative alla definizione, attuazione e controllo della politica commerciale comune dell'Unione e alle sue relazioni economiche esterne; La commissione assicura inoltre il collegamento con le pertinenti delegazioni interparlamentari e delegazioni ad hoc per gli aspetti economici e commerciali delle relazioni con i paesi terzi.

3 In cosa consiste la Politica Commerciale dell'Unione? - La politica commerciale comune costituisce uno dei principali strumenti delle relazioni esterne dell'Unione europea (articolo 207 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea - TFUE). - Tale politica rientra nella sfera di competenza esclusiva dell'Unione (articolo 3 del TFUE).

4 Il programma dell'Unione Europea nel quadro degli accordi commerciali bilaterali - Partenariato Transatlantico per il commercio e gli investimenti con gli USA - TTIP - Accordo economico e commerciale con il Canada - CETA - Accordo di investimento autonomo con la Cina - Accordo di libero scambio con i paesi del sud-est asiatico - ASEAN (Association of Southeast Asian Nations) Alcuni degli accordi di competenza della Commissione INTA:

5 INTA Monitoring Group (MG) La Commissione per il Commercio Internazionale ha istituito più di 30 Monitoring Groups al fine di monitorare nel dettaglio le relazioni commerciali bilaterali ed in particolare i negoziati per gli accordi.

6 Suddivisione dei MG per Aree Geografiche - Paesi ACP ( Africa, Caraibi e Pacifico ) - Paesi dell'area del Mediterraneo - Eastern Neigherborhood * Turchia - Asia * Asia Centrale - America del Nord - Sud America

7 Unione Doganale UE - Turchia Entrata in vigore nel 1995, l'unione doganale è stata un forte catalizzatore per la trasformazione economica della Turchia e al contempo uno strumento di integrazione.

8 Unione doganale tra l'UE e Turchia In termini economici oggi la Turchia rappresenta il 6° partner commerciale dell'UE. Dal giorno della sua ratifica, l'Unione doganale ha portato numerosi benefici economici.

9 La Situazione Corrente L'attuale Unione doganale non funziona più correttamente perché nel corso del tempo sono cambiati gli scenari economici. Inoltre: * l'UE si è allargata 3 volte, passando da 15 a 28 Stati Membri; * l'UE ha concluso, e intende concludere, Free Trade Agreements con altre importanti economie (e.s. Corea del Sud, India, Giappone, USA, paesi ASEAN); *l'economia mondiale è diventata sempre più interconnessa;

10 Uno Sguardo Rivolto al Futuro Diversi sono gli attori che invocano una modernizzazione dell'unione doganale per l'allargamento a nuovi settori : *servizi; *mutuo riconoscimento delle qualifiche; *prodotti agricoli; *appalti pubblici;

11 Partenariato Transatlantico per il Commercio e gli Investimenti - TTIP Il TTIP è un accordo di libero scambio in corso di negoziazione dal 2013, tra l'Unione europea e gli Stati Uniti con l'obiettivo di integrare i due mercati rimuovendo in una gamma di settori le barriere tariffarie e regolamentari.

12 Punti salienti dell'iter parlamentare del TTIP La Commissione INTA ha adottato una Risoluzione recante le raccomandazioni del Parlamento europeo alla Commissione sui negoziati riguardanti il partenariato transatlantico su commercio e investimenti

13 Adozione della Risoluzione recante le raccomandazioni del Parlamento Europeo alla Commissione europea in tappe: 12 FEBBRAIO – avvio iter legislativo in seno alla Commissione INTA 7 MAGGIO - Dibattito in Consiglio 28 MAGGIO - Voto in Commissione INTA 9 GIUGNO – A sorpresa il Parlamento in plenaria decide per il rinvio della votazione

14 Investor State Dispute Settlement –ISDS ( Risoluzione delle controversie tra investitore e Stato ) L’ISDS è una clausola che riconosce ad un investitore il diritto di agire legalmente contro uno Stato, nei casi in cui ritenga pregiudicati i propri interessi economici. È concepito come uno strumento di tutela per gli investitori, nei casi in cui la certezza del diritto non è del tutto garantita.

15 GRAZIE PER L’ATTENZIONE


Scaricare ppt "David BORRELLI Deputato al Parlamento Europeo 2014-2019 8° Legislatura."

Presentazioni simili


Annunci Google