La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Convegno Le competenze psicologiche nel terzo settore: motivazioni, attività e prospettive Sabato 8 marzo 2008 SALA CONVEGNI H3 Università degli Studi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Convegno Le competenze psicologiche nel terzo settore: motivazioni, attività e prospettive Sabato 8 marzo 2008 SALA CONVEGNI H3 Università degli Studi."— Transcript della presentazione:

1 Convegno Le competenze psicologiche nel terzo settore: motivazioni, attività e prospettive Sabato 8 marzo 2008 SALA CONVEGNI H3 Università degli Studi di Trieste Piazzale Europa, 1 TRIESTE ORDINE DEGLI PSICOLOGI CONSIGLIO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

2 Introduzione al tema della giornata dott. Stefano Roncali

3 Che cosa è il terzo settore?

4 I soggetti del terzo settore si pongono in una posizione intermedia tra il primo settore e cioè quello pubblico e il secondo settore -il mercato- o settore for profit

5 I soggetti del terzo settore hanno una organizzazione di tipo privatistico e una finalità pubblica

6 Che cosa fa il terzo settore?

7 Il terzo settore non produce solo beni e servizi, ma crea relazioni fra le persone

8 I requisiti che caratterizzano le organizzazioni del terzo settore sono: Finalità pubblica dei propri interventi Finalità pubblica dei propri interventi Assenza di fine di lucro (non soggetta alla distribuzione di utile) Assenza di fine di lucro (non soggetta alla distribuzione di utile) Dotazione di una struttura organizzativa di tipo privatistico Dotazione di una struttura organizzativa di tipo privatistico Capacità di essere espressione della comunità locale Capacità di essere espressione della comunità locale Presenza di una quota di lavoro volontario Presenza di una quota di lavoro volontario

9 Associazioni di promozione sociale Associazioni di promozione sociale Associazioni o Organizzazioni di volontariato Associazioni o Organizzazioni di volontariato Cooperative sociali e consorzi di cooperative Cooperative sociali e consorzi di cooperative Fondazioni Fondazioni Enti religiosi e cattolici Enti religiosi e cattolici Enti di formazione Enti di formazione

10 Perché lOrdine degli psicologi si occupa di terzo settore? Sono tre i motivi….

11 1° motivo un fenomeno imponente in grande crescita

12 In Italia… le organizzazioni non profit attive. Di queste, il 55,2% sono nate nel corso dell'ultimo decennio.

13

14 In Italia… Dal 1995 al 2003 le associazioni di volontariato sono aumentate del 152% passando da 8343 a unità

15 In Italia… 7363 sono le cooperative sociali di queste più del 70% sono nate dopo il di queste più del 70% sono nate dopo il 1991.

16

17 In Italia… Produzione di circa 6,4 miliardi di euro 6,4 miliardi di euro

18 In Friuli Venezia Giulia… Nel 2005 erano censite 162 cooperative sociali Una media superiore a quella nazionale

19 In Friuli Venezia Giulia… Dal 2001 al 2005 le cooperative sociali sono aumentate del 35%

20 2° motivo fallimento del welfare di stato… … verso un welfare di comunità

21 Nel settore sociale, la Regione dovrà promuovere un Welfare di comunità, mirando allintegrazione fra le politiche sociali, quelle sanitarie, del mercato del lavoro, della formazione e della cultura in senso ampio. La persona cittadino deve essere posizionata al centro delle forme di democrazia che si vuole costruire attraverso la partecipazione del cittadino/risorsa ai progetti che riguardano la salute sua e di tutti, il benessere suo e di tutti. Un Welfare che incoraggi le autonomie personali, le protegga e le valorizzi, rappresenta una sfida evolutiva che questa regione si pone. I cittadini sono chiamati a dettare le regole di una nuova convivenza, a formulare proposte a partire da bisogni complessi ed inevasi, a pretendere ladeguamento delle istituzioni e dei dispositivi a peculiari, propri e comuni interessi. Riccardo Illy

22 Piano sanitario e socio-sanitario regionale E fondamentale, infatti, che il distretto e le altre strutture territoriali, nellorganizzare il proprio agire, si muovano nella logica di promuovere, valorizzare, sostenere attivamente le capacità di responsabilizzazione e di protagonismo degli utenti, delle famiglie e delle espressioni di utilità sociale che nascono allinterno delle comunità locali, al fine di costruire assieme la risposta ai diversi bisogni

23 Allorigine della crescita del Terzo Settore, quindi, esistono sia cause esterne, legate ai fallimenti del welfare state, sia cause interne, cioè motivazioni che nascono allinterno della società civile nel suo processo di cambiamento.

24 3° motivo esiste un grande numero di laureati in psicologia inseriti nelle organizzazioni no- profit a prescindere dalliscrizione allordine di categoria e dallinquadramento professionale esiste un grande numero di laureati in psicologia inseriti nelle organizzazioni no- profit a prescindere dalliscrizione allordine di categoria e dallinquadramento professionale

25 Obiettivi Realizzare uno studio osservativo finalizzato a descrivere i contesti lavorativi dei laureati in psicologia nel terzo settore. Realizzare uno studio osservativo finalizzato a descrivere i contesti lavorativi dei laureati in psicologia nel terzo settore. Comprendere quali sono le competenze psicologiche messe in campo dai colleghi nel terzo settore Comprendere quali sono le competenze psicologiche messe in campo dai colleghi nel terzo settore Promuovere una reale valorizzazione di tali competenze al fine di incentivare percorsi di formazione specifici, orientare i colleghi più giovani verso una scelta lavorativa più consapevole e aprire prospettive di sviluppo per gli psicologi attivi in questo nuovo comparto lavorativo Promuovere una reale valorizzazione di tali competenze al fine di incentivare percorsi di formazione specifici, orientare i colleghi più giovani verso una scelta lavorativa più consapevole e aprire prospettive di sviluppo per gli psicologi attivi in questo nuovo comparto lavorativo

26 Il gruppo di lavoro dott.ssa Veronica Pinatti dott.ssa Veronica Pinatti dott. Roberto Eletto dott. Roberto Eletto dott.ssa Barbara Medeot dott.ssa Barbara Medeot dott.ssa Tiziana Paciotta dott.ssa Tiziana Paciotta dott. Emanuel Morandini dott. Emanuel Morandini dott.ssa Elvira De Luca dott.ssa Elvira De Luca dott.ssa Fernanda Zanier dott.ssa Fernanda Zanier Dott.ssa Alessia Favretto Dott.ssa Alessia Favretto

27


Scaricare ppt "Convegno Le competenze psicologiche nel terzo settore: motivazioni, attività e prospettive Sabato 8 marzo 2008 SALA CONVEGNI H3 Università degli Studi."

Presentazioni simili


Annunci Google