La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CARATTERISTICHE DEGLI ESSERI VIVENTI. UNICITA’ CHIMICA I sistemi viventi presentano una organizzazione molecolare unica e complessa. Sono costituiti per.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CARATTERISTICHE DEGLI ESSERI VIVENTI. UNICITA’ CHIMICA I sistemi viventi presentano una organizzazione molecolare unica e complessa. Sono costituiti per."— Transcript della presentazione:

1 CARATTERISTICHE DEGLI ESSERI VIVENTI

2 UNICITA’ CHIMICA I sistemi viventi presentano una organizzazione molecolare unica e complessa. Sono costituiti per lo più da acqua, ma la maggior parte di ciò che rimane è formata da composti a base di carbonio: proteine, acidi nucleici, carboidrati e lipidi, le molecole biologiche che distinguono la materia vivente da quella inanimata.

3 ORGANIZZAZIONE GERARCHICA Gli esseri viventi sono caratterizzati da un elevatissimo e complesso livello di organizzazione da cui derivano tutte le altre proprietà della vita. L’organizzazione biologica è basata su una gerarchia di livelli strutturali all’interno della quale ogni livello si sviluppa da quello ad esso inferiore. Via via che si sale nella gerarchia dell’ordine biologico, si può notare la presenza di nuove proprietà che erano assenti a livelli di organizzazione più semplici: le PROPRIETA’ EMERGENTI.

4

5

6 GLI ESSERI VIVENTI SI RIPRODUCONO Essi producono molteplici copie di loro stessi, generazione dopo generazione, con strabiliante precisione eppure, come vedremo, con le opportune variazioni che forniscono il materiale per l'evoluzione (EREDITA’ e VARIAZIONE / POSSESSO DI UN PROGRAMMA GENETICO). GLI ESSERI VIVENTI CRESCONO E SI SVILUPPANO Crescita e sviluppo sono i processi che permettono ad una singola cellula (un uovo fecondato, nella maggior parte dei casi) di diventare per esempio un albero o un elefante (SVILUPPO).

7 GLI ESSERI VIVENTI SONO ADATTATI AL LORO AMBIENTE L’adattamento degli organismi al loro habitat è una conseguenza dell’evoluzione GLI ESSERI VIVENTI INTERAGISCONO CON IL LORO AMBIENTE Lo studio dell’interazione degli organismi con l’ambiente è noto come ECOLOGIA OMEOSTASI I meccanismi regolatori mantengono l’ambiente interno di un organismo entro limiti tollerabili nonostante le fluttuazioni dell’ambiente esterno: questa regolazione è detta omeostasi

8 GLI ESSERI VIVENTI SONO IN GRADO DI PRENDERE ENERGIA DALL’AMBIENTE E DI TRASFORMARLA DA UNA FORMA ALL’ALTRA L’insieme di tutte le reazioni chimiche che avvengono all’interno di una cellula o di un organismo prende il nome di METABOLISMO Queste reazioni sono organizzate in vie metaboliche altamente ramificate, lungo le quali le molecole vengono trasformate attraverso una serie di passaggi intermedi. La cellula fa scorrere la materia attraverso le vie metaboliche per mezzo degli enzimi, catalizzatori che accelerano selettivamente ogni tappa intermedia del labirinto di reazioni.

9 Gli organismi, e le cellule che li costituiscono, possono soddisfare le loro esigenze energetiche in due modi. Gli AUTOTROFI sono organismi che si “nutrono da soli”. Essi non hanno bisogno di molecole organiche provenienti da fonti esterne per ricavare energia o da usare come materiali da costruzione; sono invece in grado di sintetizzare le proprie molecole organiche ricche di energia da sostanze inorganiche semplici. Gli ETEROTROFI sono organismi che dipendono da fonti esterne di molecole organiche sia per l’energia sia per le piccole molecole che servono come materiale da costruzione. Tutti gli animali e i funghi, così come molti organismi unicellulari, sono eterotrofi.

10

11 Molti autotrofi, tra cui le piante e parecchi tipi di organismi unicellulari, sono FOTOSINTETICI, in quanto la loro fonte di energia per le reazioni di sintesi è il Sole. Certi gruppi di batteri sono invece CHEMIOSINTETICI; questi organismi catturano l’energia liberata da reazioni inorganiche specifiche per attivare i loro processi vitali, tra cui la sintesi delle molecole organiche necessarie.

12 4 – Le cellule contengono le informazioni ereditarie degli organismi di cui fanno parte e queste informazioni passano da una cellula madre alla cellula figlia 1 – Tutti gli esseri viventi sono costituiti da una o più cellule 2 – Le reazioni chimiche di un organismo vivente, compresi i meccanismi di liberazione dell’energia e le reazioni di biosintesi, hanno luogo dentro le cellule 3 – Le cellule si originano dalle altre cellule TEORIA CELLULARE

13 PROGRAMMA DI BIOLOGIA – MODULO 1 anno accademico 2006/2007 VIII CICLO Caratteristiche degli esseri viventi Composizione chimica: acqua, lipidi, glicidi, proteine, acidi nucleici Livelli di organizzazione: virus, procarioti, eucarioti Cellula eucariotica: membrana plasmatica e trasporto; organuli cellulari (nucleo, reticolo endoplasmatico, apparato del Golgi, lisosomi, mitocondri); citoscheletro, sistemi di giunzione tra cellule Respirazione cellulare Duplicazione del DNA; trascrizione e traduzione (sintesi proteica

14 Divisione cellulare: cromosomi, mitosi, meiosi Leggi di Mendel Riproduzione, gametogenesi, sviluppo Evoluzione: Darwin, meccanismi di speciazione, biodiversità

15 CAMPBELL N. A. – BIOLOGIA “ “, REECE J. B. – L’ESSENZIALE DI BIOLOGIA “ “ “ “ - BIOLOGIA PURVES W. K., SADAWA D., ORIANS G. H., HELLER H. CRAIG - BIOLOGIA (7 VOLUMI). qualunque libro di biologia di liceo che non sia più vecchio di 7/10 anni


Scaricare ppt "CARATTERISTICHE DEGLI ESSERI VIVENTI. UNICITA’ CHIMICA I sistemi viventi presentano una organizzazione molecolare unica e complessa. Sono costituiti per."

Presentazioni simili


Annunci Google