La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Pensiero e Ragionamento. pensiero processo mentale che elabora le relazioni fra le informazioni codificate in memoria o in entrata pensiero ha molti significati.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Pensiero e Ragionamento. pensiero processo mentale che elabora le relazioni fra le informazioni codificate in memoria o in entrata pensiero ha molti significati."— Transcript della presentazione:

1 Pensiero e Ragionamento

2 pensiero processo mentale che elabora le relazioni fra le informazioni codificate in memoria o in entrata pensiero ha molti significati ricordarepensare ad una parola che comincia con la R crederepensare che i draghi esistano immaginarepensare al proprio futuro avere unopinionepensare bene di qualcosa o qualcuno

3 può assumere forme differenti (Johnson-Laird, 1988) se non ha uno scopo fantasticare, sognare ad occhi aperti se non ha una struttura precisa creatività se ha un punto di partenza e di arrivo definiti calcolo, soluzione di problemi se parte da premesse date e arriva a conclusioni ragionamento deduttivo o induttivo

4 ragionamento forma di pensiero che permette di raggiungere conclusioni a partire da conoscenze e informazioni esistenti premesse (conoscenze date) conclusioni inferenza ascoltando una conversazione leggendo valutando unazione o un evento risolvendo un problema giudicando la probabilità di vincere alla lotteria

5 la conclusione non aggiunge nuova informazione perché linformazione è già presente (anche se implicitamente) nelle premesse è possibile ottenere conclusioni valide (certe, sicure) tutti gli animali sono mortali il panda è un animale il panda è mortale ragionamento deduttivo dal generale al particolare premesse conclusione

6 tutti i i cigni che ho visto sono bianchi quindi tutti i cigni sono bianchi ragionamento induttivo dal particolare al generale premessa conclusione la conclusione aggiunge nuova informazione non presente nelle premesse non è garantita la validità delle conclusioni raggiunte

7 ragionamento sillogistico forma tipica di ragionamento deduttivo gli psicologi hanno utilizzato i sillogismi perché si prestano ad essere manipolati sperimentalmente due proposizioni sono combinate in maniera da produrre una proposizione finale prime due proposizionipremesse proposizione finaleconclusione sillogismi ed errori di ragionamento deduttivo

8 premessa maggiore tutti gli A sono Btutti i chirurghi sono medici premessa minoretutti i B sono Ctutti i medici sono laureati conclusionetutti gli A sono Ctutti i chirurghi sono laureati la conclusione stabilisce una relazione tra i due termini estremi (A e C rispettivamente) tramite il termine medio B

9 un ragionamento corretto deve produrre una conclusione valida tutti i chirurghi sono medicivera tutti i medici sono laureativera tutti i chirurghi sono laureativera una conclusione valida è unaffermazione che è vera se le premesse dalle quali è derivata sono vere

10 le proposizioni possono essere universali o particolari affermative o negative tutti gli A sono Buniversale affermativa qualche A è Bparticolare affermativa nessun A è Buniversale negativa qualche A non è Bparticolare negativa

11 effetto atmosferaWoodworth e Sells (1935) i soggetti devono valutare se le conclusioni fornite sono valide gli errori dipendono dallatmosfera delle premesse premesse entrambe universali => conclusione universale premesse entrambe particolari => conclusione particolare premessa negativa => conclusione negativa premessa particolare => conclusione particolare

12 interpretazione dei quantificatoriCeraso e Provitera (1971) tutti gli A sono B tutti i B sono A implica anche la conversa ABAB B A tutti i triangoli hanno tre lati tutti i gatti sono animali

13 interpretazione dei quantificatoriBegg (1987) alcuni A sono B almeno uno ma forse tutti in logica significa non rossi rossi alcuni gatti sono rossi non tutti i gatti sono rossi mentre nel linguaggio quotidiano significa qualcuno ma non tutti

14 Si sa che i cani sono ampiamente utilizzati per far la guardia alle abitazioni, come guida per i non vedenti, ecc. Nessun cane altamente addestrato è feroce. Tuttavia, molte persone ritengono che non ci si possa fidare del loro temperamento. La polizia utilizza ampiamente i cani per lo svolgimento dei suoi servizi. Alcuni cani della polizia sono feroci e, per quanto rari siano gli incidenti in cui sono coinvolti questi cani, cè una preoccupazione crescente riguardo al loro diffuso utilizzo. conclusione se largomentazione appena letta è vera, ne consegue che alcuni cani accuratamente addestrati non sono cani in dotazione alla polizia

15 una conclusione è accettata come valida più frequentemente quando è coerente con le conoscenze o le credenze sul mondo anche quando NON è valida belief bias Wilkins (1928) sillogismi costituiti da termini concreti più facili la credibilità delle conclusioni costituisce una fonte di errore gli effetti del contenuto sulla deduzione cfr. fig. 9.1 pag. 187 grafico dei risultati dellesperimento di Evans, Boston e Pollard, 1983

16 tutti gli A sono B alcuni B sono C alcuni A sono C conclusione valida? alcuni A sono B alcuni B sono C alcuni A sono C stessi sillogismi ma con contenuto concreto tutti i francesi amano il vino alcuni amanti del vino sono buongustai alcuni francesi sono buongustai alcuni uomini sono calciatori alcuni calciatori sono belli alcuni uomini sono belli risultati72% SI

17 tutti i francesi amano il vino alcuni amanti del vino sono italiani alcuni francesi sono italiani alcuni uomini sono insegnanti alcuni insegnanti sono donne alcuni uomini sono donne risultati8% SI si risponde in modo diverso a sillogismi con la stessa forma i problemi astratti (A, B, C) sono di solito difficili i problemi con contenuto concreto sono più facili ma possono suggerire risposte non logiche ma basate sulle opinioni e conoscenze personali

18 in cui è usata il connettivo linguistico se la premessa maggiore è costituita da due proposizioni connesse da se …. allora ….. caratteristiche una premessa maggiore una premessa minorep, q, non p, non q non ci sono quantificatori se p allora q il ragionamento deduttivo con condizionali

19 in logica è possibile derivare da un condizionale due conclusioni valide, utilizzando due schemi inferenziali le due conclusioni valide derivano necessariamente dalla relazione tra la premessa maggiore e la premessa minore modus ponens premessa maggiorese p allora q premessa minorep conclusione q

20 se guidava ubriaco gli hanno tolto la patente (se p allora q) guidava ubriaco (p) gli hanno tolto la patente (q) esempio modus tollens premessa maggiorese p allora q premessa minorenon q conclusione non p

21 se guidava ubriaco gli hanno tolto la patente (se p allora q) non gli hanno tolto la patente (non q) allora non guidava ubriaco (non p) fallacia negazione dellantecedente premessa maggiorese p allora q premessa minorenon p conclusione nessuna conclusione valida

22 se guidava ubriaco gli hanno tolto la patente (se p allora q) non guidava ubriaco (non p) non gli hanno tolto la patente (non q)non valida fallacia affermazione conseguente premessa maggiorese p allora q premessa minoreq conclusione nessuna conclusione valida

23 se guidava ubriaco gli hanno tolto la patente (se p allora q) gli hanno tolto la patente (q) allora guidava ubriaco (p)non valida

24 uno dei metodi usati in logica per stabilire la validità delle conclusioni la verità di una proposizione è funzione della verità delle proposizioni componenti e del connettivo logico pqse p allora q veroverovero verofalsofalso falso verovero falsofalsovero tavole di verità

25 esempio In un articolo di un periodico, il giornalista sostiene che se un extracomunitario non ha unoccupazione fissa (p) allora è un clandestino (q) per dimostrare che il giornalista si sbaglia bisogna trovare almeno un extracomunitario senza occupazione (p) che non sia un clandestino (non-q)

26 la logica mentale il ragionamento corretto è possibile perché nella mente ci sono regole logiche astratte simili a quelle della logica formale tutti gli individui hanno nella mente gli schemi astrattimodus ponens e modus tollens (Braine 1978) la competenza logica si sviluppa di pari passo alla maturazione cognitiva (cfr. anche Piaget)

27 problemaviene tradotto in unoschema inferenziale il voto è alto o basso il voto è alto quindi non è basso p o q p non q la conclusione valida viene tradotta nel linguaggio comune

28 la teoria della logica mentale NON spiega perché i problemi astratti presentano difficoltà diverse esempiomodus ponens è molto più facile di modus tollens perché il contenuto influenza le risposte esempioal concorso possono partecipare i laureati in lettere oppure in filosofia si può presentare un laureato in lettere E filosofia?

29 il contenuto suggerisce che possono partecipare anche i laureati in entrambe le discipline il contenuto suggerisce che le due opzioni sono alternative altro esempio domani farà freddo oppure caldo disgiunzione inclusivap o q o entrambe disgiunzione esclusivap o q ma non entrambe

30 la teoria prevede che il ragionamento avvenga in tre fasi 1) comprensione e rappresentazione delle premesse sono utilizzate conoscenze linguistiche, pragmatiche, semantiche ed enciclopediche i modelli mentali Johnson-Laird, 1983; Johnson-Laird e Byrne, 1991 il ragionamento corretto è basato sulla rappresentazione mentale di situazioni ipotetiche in cui le premesse di un problema sono vere

31 2)i modelli delle premesse sono combinati in un unico modello la rappresentazione finale contiene una prima conclusione (o più di una) premessa 1tutti gli Artisti sono Banditi i modelli mentali rappresentano situazioni in cui la premessa è vera = > ad ogni artista corrisponde un bandito premessa 2tutti i Banditi sono Cuochi ArtistaBandito Bandito Cuoco

32 Artista Bandito Cuoco dallinsieme di modelli si può trarre una conclusione valida tutti gli Artisti sono Cuochi e una non valida tutti i Cuochi sono Artisti 3)ricerca di contro-esempi la conclusione è rifiutata se è possibile rappresentare le premesse con un insieme diverso di modelli mentali in cui essa risulti falsa

33 prima premessa tutti gli Artisti sono Banditi ArtistaBandito (Bandito) ad ogni artista corrisponde un bandito ma ci sono banditi che non sono artisti seconda premessa tutti i Banditi sono Cuochi Bandito Cuoco (Cuoco) ad ogni bandito corrisponde un cuoco ma ci sono cuochi che non sono banditi

34 combinazione dei modelli delle due premesse ArtistaBandito Cuoco (Bandito) Cuoco (Cuoco) in questo insieme di modelli mentali la seconda conclusione è falsa le conclusioni non valide dipendono da difficoltà nella rappresentazione di modelli alternativi o complessi differenze tra buoni e cattivi ragionatori potrebbero essere dovute a differenze nella capacità della memoria di lavoro

35 la teoria dei modelli mentali spiega perché il contenuto dei problemi può indurre il belief bias tutti i francesi amano il vino alcuni di quelli che amano il vino sono buongustai alcuni francesi sono buongustai Francese VinoBuongustaio FranceseVino (Vino) la conclusione è ritenuta valida perché in accordo con le opinioni e le conoscenze personali

36 la teoria dei modelli mentali spiega perché il contenuto dei problemi può indurre il belief bias tutti i francesi amano il vino alcuni di quelli che amano il vino sono italiani alcuni francesi sono italiani Francese VinoItaliano FranceseVinoitaliano FranceseVino (Vino) la conclusione NON è ritenuta valida perché non è accordo con le conoscenze personali

37 è quindi più probabile che venga rappresentato un altro insieme di modelli in cui la conclusione non è valida tutti i francesi amano il vino alcuni di quelli che amano il vino sono italiani alcuni francesi sono italiani Francese Vino (Vino) Italiano la conclusione NON è ritenuta valida perché non è accordo con le conoscenze personali

38 la teoria dei modelli mentali spiega il ragionamento spaziale la descrizione seguente il letto è dietro al tavolo il letto è alla sinistra della sedia la libreria è alla destra della sedia induce la costruzione di un unico modello mentale in cui gli oggetti sono disposti in modo determinato LettoSediaLibreria Tavolo

39 mentre la descrizione seguente il letto è dietro al tavolo il letto è alla sinistra della sedia la libreria è alla destra del letto induce la costruzione di due modelli mentali poiché è indeterminata LettoSediaLibreriaLettoLibreria SediaTavolo ? le descrizioni indeterminate sono ricordate peggio delle descrizioni determinate

40 problema della tripletta (Wason, 1960) la seguente tripletta obbedisce ad una regola il tuo compito è di scoprire la regola producendo altre triplette per ciascuna tripletta lo sperimentatore ti dice se obbedisce o no alla regola ragionamento induttivo

41 la regola èNUMERI IN ORDINE CRESCENTE si tratta di una regola sleale perché la tripletta induce ad immaginare regole più specifiche ma la difficoltà del problema dipende dalla tendenza a verificare le ipotesi esempio ipotesi tabellina del

42 le triplette pensate dai soggetti obbediscono alla regola lo sperimentatore fornisce sempre una risposta affermativa la regola tabellina del due è sbagliata la strategia giusta è FALSIFICARE LE IPOTESI tripletta ipotesi tabellina del 2 tripletta ipotesi multipli del primo numero SI

43 le triplette che vanno contro (falsificano) la regola immaginata e che ricevono dallo sperimentatore una conferma (obbediscono alla regola) permettono di scoprire le ipotesi sbagliate il ragionamento induttivo non permette di provare che una conclusione o una ipotesi sono valide le ipotesi e le conclusioni possono essere falsificate

44 compito di selezione (selection task) (Wason, 1966) ci sono quattro carte, due con una lettera e due con un numero AB25 le carte hanno un numero su un lato e una lettera sullaltro lato le carte sono state disegnate seguendo la regola

45 Se su un lato cè la lettera, A sullaltro lato cè il numero 2 AB25 compito dei soggetti è quello di indicare le carte che devono essere girate per determinare se la regola è vera o falsa scelta di A e 260 – 75% scelta di A e 55 – 15%

46 struttura del compito pqse p allora q VVV VFF FVV FFV AK47 pnon p qnon q

47 una possibile spiegazione è che si tende a confermare le ipotesi confirmation bias e che il materiale astratto e non familiare (lettere e numeri) rende il problema più difficile problema postale (Johnson-Laird, Legrenzi, Sonino, 1972) ai soggetti sono presentate quattro buste una con francobollo da 50 lire e una con francobollo da 40 lire una aperta e una chiusa

48 5040 Se una busta è chiusa, allora ha un francobollo da 50 lire quali buste devi girare per scoprire se la regola è stata rispettata? risultati 87% sceglie la busta sigillata e il francobollo da

49 problema della birra Griggs e Cox 1982 Se una persona beve birra deve essere maggiorenne quali carte devi girare per scoprire se la regola è rispettata ? BIRRA COCA COLA 1816 il 90% delle persone sceglie le carte giuste BIRRA / 16 ipotesila difficoltà del problema dipende dalla familiarità con la regola

50 perché lo stesso problema diventa più facile quando si cambia il contenuto? quando il contenuto è familiare è più facile immaginare situazioni che rendono falsa la regola Cheng e Holyoak 1985 teoria per spiegare gli effetti del contenuto sul ragionamento schemi pragmatici di ragionamento insiemi di regole astratte ma acquisite tramite l'esperienza concreta e relative ad azioni e scopi quotidiani

51 schema di permesso se si vuole fare l'azione X si deve soddisfare la precondizione Y sevuoi usciredevistudiare sevuoi bere birradeviessere maggiorenne sevuoi spediredevi usare un francobollo una busta chiusada 50 lire problema delle quattro carte presentato come schema di permesso

52 le carte hanno un numero su un lato e una lettera sullaltro lato le carte sono state disegnate seguendo la regola Se si vuole fare lazione A si deve soddisfare la precondizione 2 AB25 quali carte devi girare per scoprire se la regola è vera o falsa ? il numero dei solutori sale al 65%

53 problema del THOGWason, 1977 sperimentatore ho scelto una combinazione di due caratteristiche: un colore (rosso o nero) e una forma (cerchio o losanga) tu non sai quale combinazione ho scelto

54 una figura è un THOG se e solo se presenta una delle due caratteristiche scelte ma non entrambe ti dicola losanga nera è un THOG decidi per ciascuna delle figure rimanenti se essa è un THOG oppure no soluzione il cerchio rosso è un THOG la losanga rossa e il cerchio nero non sono THOG risposte corrette30 %

55 perché il problema del THOG è così difficile ? per risolvere il problema è necessario costruire unipotesi sulle possibili combinazioni scelte dallo sperimentatore applicare la regola disgiuntiva p o q, ma non entrambe (disgiunzione esclusiva) alle combinazioni ipotizzate per individuare le possibili figure THOG THOG non entrambe le caratteristiche possibili combinazioni

56 se combinazione scelta èallora il cerchio rosso è un THOG se combinazione scelta èallora il cerchio rosso è un THOG teoria della confusione Newstead & Griggs, 1992 le caratteristiche della figura THOG indicata (losanga nera) sono confuse con la combinazione che genera la figura THOG (cerchio nero oppure losanga rossa) è difficile tenere a mente due diverse ipotesi e valutarne le conseguenze


Scaricare ppt "Pensiero e Ragionamento. pensiero processo mentale che elabora le relazioni fra le informazioni codificate in memoria o in entrata pensiero ha molti significati."

Presentazioni simili


Annunci Google