La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Codice dei contratti pubblici Affidamento degli incarichi 13 settembre 2006 Alberto Mischi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Codice dei contratti pubblici Affidamento degli incarichi 13 settembre 2006 Alberto Mischi."— Transcript della presentazione:

1 1 Codice dei contratti pubblici Affidamento degli incarichi 13 settembre 2006 Alberto Mischi

2 2 Tariffe professionali In conformità al principio comunitario di libera concorrenza ed a quello di libertà di circolazione delle persone e dei servizi, nonché al fine di assicurare agli utenti un'effettiva facoltà di scelta nell'esercizio dei propri diritti e di comparazione delle prestazioni offerte sul mercato, dalla data di entrata in vigore del presente decreto sono abrogate le disposizioni legislative e regolamentari che prevedono con riferimento alle attività libero professionali e intellettuali: a) l'obbligatorietà di tariffe fisse o minime ovvero il divieto di pattuire compensi parametrati al raggiungimento degli obiettivi perseguiti (…) (art.2/1 L. 248/2006)

3 3 Tariffe professionali I corrispettivi sono minimi inderogabili ai sensi dell'ultimo comma dell'articolo unico della legge 4 marzo 1958, n. 143, introdotto dall'articolo unico della legge 5 maggio 1976, n Ogni patto contrario è nullo. (artt.92/2 e 92/4 D.Lgs.163/2006)

4 4 Tariffe professionali Per le prestazioni rese dai professionisti allo Stato e agli altri enti pubblici relativamente alla realizzazione di opere pubbliche o comunque di interesse pubblico, il cui onere è in tutto o in parte a carico dello Stato e degli altri enti pubblici, la riduzione dei minimi di tariffa non può superare il 20 %. (art.4/12-bis L.155/1989)

5 5 Tariffe professionali (…) Nelle procedure ad evidenza pubblica, le stazioni appaltanti possono utilizzare le tariffe, ove motivatamente ritenute adeguate, quale criterio o base di riferimento per la determinazione dei compensi per attività professionali. (art.2/2 L. 248/2006)

6 6 Norme transitorie Tariffe professionali Fino allemanazione del decreto di cui allarticolo 92, comma 2, continua ad applicarsi quanto previsto nel D.M. 4/4/2001 relative alle tariffe professionali. (art.253/17 D.Lgs. 163/2006)

7 7 Affidamento degli incarichi La redazione dei progetti nonchè le attività tecnico-amministrative connesse alla progettazione possono essere esternalizzate mediante ý concorso di idee (art.108) ý concorso di progettazione (artt ) ý concorsi in 2 gradi (art.109) ý concorso di idee o di progettazione sottosoglia (art.110) ý affidamento di incarichi professionali (artt.90-91)

8 8 Affidamento degli incarichi Quando la prestazione riguardi la progettazione di lavori di particolare rilevanza sotto il profilo ý architettonico ý storico-artistico e conservativo ý tecnologico le stazioni appaltanti valutano in via prioritaria lopportunità di applicare la procedura del concorso di idee o del concorso di progettazione. (art.91/5 D.Lgs. 163/2006)

9 9 Incarichi professionali Le prestazioni relative alla progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva, nonché alla direzione dei lavori e agli incarichi di supporto tecnico-amministrativo alle attività del RUP e del dirigente competente alla formazione del programma triennale dei lavori pubblici sono espletate ý dagli uffici tecnici delle stazioni appaltanti ý dagli uffici consortili di progettazione de direzione lavori ý dagli organismi di altre amministrazioni di cui le singole stazioni appaltanti possono avvalersi per legge (art.91/1 D.Lgs. 163/2006)

10 10 Incarichi professionali Le prestazioni relative alla progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva, nonché alla direzione dei lavori e agli incarichi di supporto tecnico-amministrativo alle attività del RUP e del dirigente competente alla formazione del programma triennale dei lavori pubblici sono espletate ý liberi professionisti singoli o associati ý società di professionisti ý società di ingegneria ý raggruppamenti temporanei ý consorzi stabili di società di professionisti e di società di ingegneria (art.91/1 D.Lgs. 163/2006)

11 11 Incarichi professionali Le progettazioni definitiva ed esecutiva sono di norma affidate al medesimo soggetto, pubblico o privato, salvo che in caso contrario sussistano particolari ragioni, accertate dal RUP. In tal caso occorre laccettazione, da parte del nuovo progettista, dellattività progettuale precedentemente svolta. Laffidamento può ricomprendere entrambi i livelli di progettazione, fermo restando che lavvio di quello esecutivo resta sospensivamente condizionato alla determinazione delle stazioni appaltanti sulla progettazione definitiva. (art.91/4 D.Lgs. 163/2006)

12 12 Incarichi professionali Le amministrazioni aggiudicatrici possono affidare la redazione del progetto preliminare, definitivo ed esecutivo, nonché lo svolgimento delle attività tecnico-amministrative a soggetti esterni nei casi accertati e certificati dal RUP di ý carenza in organico di personale tecnico ý difficoltà di rispettare i tempi della programmazione dei lavori o di svolgere le funzioni di istituto ý lavori di speciale complessità o di rilevanza architettonica o ambientale necessità di predisporre progetti integrali che richiedono lapporto di una pluralità di competenze (art.91/6 D.Lgs. 163/2006)

13 13 Divieto di frazionamento Il calcolo del valore stimato degli appalti pubblici e delle concessioni di lavori o servizi pubblici è basato sullimporto totale pagabile al netto dellIVA, valutato dalle stazioni appaltanti. Questo calcolo tiene conto dellimporto massimo stimato, ivi compresa qualsiasi forma di opzione o rinnovo. (art. 28/1 D.Lgs. 163/2006) Nessun progetto dopera né alcun progetto di acquisto volto ad ottenere un certo quantitativo di forniture o di servizi può essere frazionato al fine di escluderlo dallosservanza delle norme che troverebbero applicazione se il frazionamento non vi fosse stato. (art.28/4 D.Lgs. 163/2006)

14 14 Divieto di frazionamento (...) Ai fini dell'individuazione dell'importo stimato il conteggio deve ricomprendere tutti i servizi, ivi compresa la direzione dei lavori qualora si intenda affidarla allo stesso progettista esterno. (art.92/1 D.Lgs. 163/2006) La progettazione di un intervento non può essere artificiosamente divisa in più parti al fine di eludere l'applicazione delle norme che disciplinano l'affidamento del servizio. (art.62/10 D.P.R. 554/1999)

15 15 Incarichi fino a Gli incarichi di progettazione di importo inferiore a possono essere affidati dalle stazioni appaltanti, a cura del RUP, a ý liberi professionisti singoli o associati ý società di professionisti ý società di ingegneria ý raggruppamenti temporanei ý consorzi stabili di società di professionisti e società di ingegneria (art.91/2 D.Lgs. 163/2006)

16 16 Incarichi fino a Gli incarichi di progettazione di importo inferiore a possono essere affidati dalle stazioni appaltanti, a cura del RUP, nel rispetto dei principi ý di non discriminazione ý parità di trattamento ý proporzionalità ý trasparenza (art.91/2 D.Lgs. 163/2006)

17 17 Incarichi fino a Gli incarichi di progettazione di importo inferiore a possono essere affidati dalle stazioni appaltanti, a cura del RUP, secondo la procedura prevista dallart.57, comma 6 (procedura negoziata senza preventiva pubblicazione del bando di gara). Linvito è rivolto ad almeno 5 soggetti, se sussistono in tale numero aspiranti idonei. (art.91/2 D.Lgs. 163/2006)

18 18 Incarichi fino a La stazione appaltante, ¶ ove possibile individua gli operatori economici da consultare sulla base di informazioni riguardanti le caratteristiche di qualificazione economico finanziaria e tecnico organizzativa desunte dal mercato, nel rispetto dei principi di trasparenza, concorrenza e rotazione · seleziona gli operatori economici da invitare, se sussistono in tale numero soggetti idonei. (art.57/6 D.Lgs. 163/2006)

19 19 Incarichi fino a La stazione appaltante, ¸ invita contemporaneamente gli operatori economici a presentare le offerte oggetto della negoziazione, con lettera contenente gli elementi essenziali della prestazione richiesta. (art.57/6 D.Lgs. 163/2006)

20 20 Incarichi fino a La stazione appaltante, ¹ verifica il possesso dei requisiti di qualificazione º sceglie loperatore economico che ha offerto le condizioni più vantaggiose, secondo il criterio del prezzo più basso o dellofferta economicamente più vantaggiosa. (art.57/6 D.Lgs. 163/2006)

21 21 Incarichi a Per laffidamento di incarichi di progettazione di cui allarticolo 90 di importo pari o superiore a si applicano le disposizioni di cui alla parte II, titolo I e II, ovvero, per i soggetti operanti nei settori di cui alla parte III, le disposizioni ivi previste. (art.91/1 D.Lgs. 163/2006)

22 22 Incarichi sopra soglia Nel caso in cui il valore delle attività di progettazione e direzione lavori superi complessivamente la soglia di applicazione della direttiva comunitaria, laffidamento diretto della direzione dei lavori al progettista è consentito soltanto ove espressamente previsto nel bando di gara della progettazione. (art.91/6 D.Lgs. 163/2006)

23 23 Incarichi professionali È vietato laffidamento di attività di progettazione, direzione lavori, collaudo, indagine e attività di supporto a mezzo di contratti a tempo determinato o altre procedure diverse da quelle previste nel codice (art.91/8 D.Lgs. 163/2006)

24 24 Direzione lavori Per lesecuzione di lavori pubblici le amministrazioni aggiudicatrici sono obbligate ad istituire un ufficio di direzione dei lavori costituito da 1 direttore dei lavori ed eventualmente da assistenti. (art.130/1 D.Lgs. 163/2006)

25 25 Direzione lavori Qualora le amministrazioni aggiudicatrici non possano espletare, nei casi di cui allarticolo 90/6, lattività di direzione lavori, essa è affidata nellordine ai seguenti soggetti: ý altre amministrazioni pubbliche, previa intesa o convenzione ex art.30 D.Lgs.267/2000 ý il progettista incaricato ý altri soggetti scelti con le procedure previste dal codice per laffidamento degli incarichi di progettazione. (art.130/2 D.Lgs. 163/2006)

26 26 Subappalto negli incarichi Laffidatario non può avvalersi del subappalto fatta eccezione per le attività relative alle indagini geologiche, geotecniche e sismiche ý ai sondaggi ý ai rilievi ý alle misurazioni e picchettazioni ý alla predisposizione di elaborati specialistici e di dettaglio con lesclusione della relazione geologica ý alla redazione grafica degli elaborati progettuali (art.91/3 D.Lgs. 163/2006)

27 27 Concorso di idee Definizione Il concorso di idee è finalizzato allacquisizione di una proposta ideativa da remunerare con il riconoscimento di un congruo premio. (art.108/1 D.Lgs. 163/2006)

28 28 Concorso di idee Sono ammessi al concorso di idee ý i liberi professionisti singoli o associati ý le società di professionisti ý le società di ingegneria ý i raggruppamenti temporanei ý i consorzi stabili di società di professionisti e di società di ingegneria i lavoratori subordinati abilitati allesercizio della professione e iscritti al relativo ordine, nel rispetto delle norme che regolano il rapporto di impiego, con esclusione dei dipendenti della P.A. che bandisce il concorso. (art.108/1 D.Lgs. 163/2006)

29 29 Concorso di idee Il concorrente predispone la proposta ideativa nella forma più idonea alla sua rappresentazione. Per i lavori non possono essere richiesti elaborati di livello pari o superiore a quelli richiesti per il progetto preliminare. Termine di presentazione delle proposte 60 gg. dalla pubblicazione del bando. (art.108/3 D.Lgs. 163/2006)

30 30 Concorso di idee Il bando prevede un congruo premio al soggetto o ai soggetti che hanno elaborato le idee ritenute migliori. (art.108/4 D.Lgs. 163/2006) Lidea o le idee premiate sono acquisite in proprietà dalla stazione appaltante e, previa eventuale definizione degli assetti tecnici, possono essere poste a base di un concorso di progettazione o di un appalto di servizi di progettazione. Alla procedura sono ammessi i premiati qualora in possesso dei relativi requisiti soggettivi. (art.108/5 D.Lgs. 163/2006)

31 31 Concorso di idee La stazione appaltante può affidare al vincitore del concorso di idee la realizzazione dei successivi livelli di progettazione, con procedura negoziata senza bando, a condizione che ý detta facoltà sia stata esplicitata nel bando e ý il soggetto sia in possesso dei requisiti di capacità tecnico professionale ed economica previsti nel bando in rapporto ai livelli progettuali da sviluppare. (art.108/6 D.Lgs. 163/2006)

32 32 Concorso di progettazione Le stazioni appaltanti che intendono indire un concorso di progettazione rendono nota tale intenzione mediante un bando di concorso. (art.102/1 D.Lgs. 163/2006) Sono ammessi al concorso di progettazione ý i liberi professionisti singoli o associati ý le società di professionisti ý le società di ingegneria ý i raggruppamenti temporanei ý i consorzi stabili di società di professionisti e di società di ingegneria (art.101/2 D.Lgs. 163/2006)

33 33 Concorso di progettazione Per i lavori sono richiesti esclusivamente progetti o piani con livello di approfondimento pari a quello di un progetto preliminare, salvo quanto disposto dallart.109. (art.99/3 D.Lgs. 163/2006) Il bando può prevedere la partecipazione di un numero limitato di partecipanti (comunque 10) mediante criteri di selezioni chiari e non discriminatori. (art.105/2 D.Lgs. 163/2006)

34 34 Concorso di progettazione La commissione giudicatrice opera con autonomia di giudizio ed esamina i piani e i progetti presentati dai candidati in forma anonima e unicamente sulla base dei criteri specificati nel bando di concorso. (art.107/1 D.Lgs. 163/2006)

35 35 Concorso di progettazione Con il pagamento del premio le stazioni appaltanti acquistano la proprietà del progetto vincitore. Al vincitore del concorso, se in possesso dei requisiti previsti dal bando, possono essere affidati con procedura negoziata senza bando i successivi livelli di progettazione. Tale possibilità e il relativo corrispettivo devono essere stabiliti nel bando. (art.99/5 D.Lgs. 163/2006)

36 36 Concorsi in 2 gradi In caso di intervento di particolare rilevanza e complessità la stazione appaltante può procedere allesperimento di un concorso di progettazione in 2 gradi. 1° fase: i concorrenti formulano proposte di idee che vengono valutate e selezionate senza formazione di graduatoria e assegnazione di premi 2° fase: i soggetti selezionati nella 1° fase presentano il progetto preliminare (art.109/1 D.Lgs. 163/2006)

37 37 Concorsi in 2 gradi Al vincitore del concorso, se in possesso dei requisiti prescritti, può essere affidato lincarico della progettazione definitiva ed esecutiva a condizione che detta possibilità e il relativo corrispettivo siano previsti nel bando. (art.109/1 D.Lgs. 163/2006)

38 38 Concorsi in 2 gradi Le stazioni appaltanti, previa adeguata motivazione, possono procedere allesperimento di un concorso in 2 gradi. 1° fase: i concorrenti presentano il progetto preliminare 2° fase: i concorrenti presentano il progetto definitivo. Il bando può altresì prevedere laffidamento diretto dellincarico relativo alla progettazione definitiva al soggetto che abbia presentato il miglior progetto preliminare. (art.109/2 D.Lgs. 163/2006)

39 39 Concorsi sottosoglia I concorsi di progettazione e i concorsi di idee di importo inferiore alla soglia comunitaria devono essere espletati nel rispetto dei principi del Trattato in tema di trasparenza ý parità di trattamento ý non discriminazione ý proporzionalità (art.110 D.Lgs. 163/2006)

40 40 Avv. Alberto Mischi Studio legale associato Corinaldesi - Mischi Via Cesare Battisti n Bologna Tel Fax


Scaricare ppt "1 Codice dei contratti pubblici Affidamento degli incarichi 13 settembre 2006 Alberto Mischi."

Presentazioni simili


Annunci Google