La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

 Introduzione & Background  Forum Supporto Gruppi  Conferenze dei Servizi Locali  Conferenza di Servizio Mondiale 2014 Proposte Sistema di Servizio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: " Introduzione & Background  Forum Supporto Gruppi  Conferenze dei Servizi Locali  Conferenza di Servizio Mondiale 2014 Proposte Sistema di Servizio."— Transcript della presentazione:

1  Introduzione & Background  Forum Supporto Gruppi  Conferenze dei Servizi Locali  Conferenza di Servizio Mondiale 2014 Proposte Sistema di Servizio Ulteriori informazioni:

2 Conference Agenda Report 2014 Le proposte sul sistema di servizio Questo è il secondo di tre video prodotti dal materiale del Rapporto Agenda della Conferenza Visitare per scaricare i tre video e altro materiale della conferenza.

3 Background: Supporti Principali  Supporto Gruppo  Pianificazione  Prendere Decisioni Collettive Adattabile: Le prove sul campo ci danno esperienze che le comunità possono adattare per i bisogni locali.

4 Background: Origini del Progetto E’ derivato dalla necessità di indirizzare gli sforzi delle strutture di servizio di NA che hanno riportato difficoltà, come: Pochi servitori di fiducia Poca atmosfera di recupero nelle riunioni di servizio Duplicazione dei servizi Comunicazione insufficiente …

5 Background: Da dove iniziare?  Tradizioni & Concetti  Una visione condivisa  Una Visione per il Servizio in NA approvata dalla WSC 2010

6 Background: Il nostro scopo primario Tutto quello che facciamo durante il servizio in NA deve essere motivato dal desiderio di trasmettere con più successo il messaggio di NA al dipendente che ancora soffre. Testo Base

7 Background: Il nostro scopo primario Quinta Tradizione: il supporto ai gruppi è la realizzazione del loro scopo primario Proposta: Un forum di supporto ai gruppi

8 Forum Supporto Gruppi (FSG)

9 FSG: Focalizzato sul gruppo  Discussione problemi & successi del gruppo  Il servizio equivalente di un dipendente che ne aiuta un altro  Condivisione di introduzione e informazioni di base su NA  Come funziona il sistema di servizio di NA

10 FSG: Focalizzato sul gruppo  Il FSG potrebbe essere un posto per Distribuzione letteratura Workshop e sessioni di formazione Pianificazione di attività basate sulla vicinanza Qualsiasi cosa potrà essere di aiuto per i bisogni dei gruppi

11 FSG: Participanti  Tutti i membri interessati (non solo i GSR)  I FSG sono discussioni basate sull’assemblea  I nuovi membri possono imparare su NA  I membri anziani possono condividere esperienze e mentorizzare i nuovi membri

12 Dimensione dei FSG  Potrebbero essere basati sulla vicinanza Meno distanze nei viaggi Più facile tenere discussioni informali  Prove sul campo: alcune comunità preferiscono una riunione focalizzata sul gruppo che include tutti i gruppi Migliore comunicazione attraverso l’intera comunità Ciò si potrebbe portare a termine con un semplice cambiamento del focus delle riunioni del comitato di servizio d’area.

13 FSG: Rappresentazione & Delega  Alcuni forum supporto gruppi hanno un delegato che partecipa & rapporta sui gruppi alla conferenza di servizio locale.  I GSR possono partecipare alla conferenza di servizio locale o delegare questa responsabilità al delegato FSG La flessibilità è uno dei principi fondamentali delle proposte.

14 Conferenze Locali dei Servizi Focalizzate sul gruppo Flessibili Collaborative Guidate da uno scopo Basate geograficamente

15 Conferenze Locali dei Servizi In accordo con le proposte:  Riunioni trimestrali guidate da un piano  Partecipano Tutti i GSR e/o i delegati del FSG I servitori di fiducia della CSL Tutti i membri interessati  Assemblea annuale Partecipano tutti i membri interessati Dare priorità ai servizi su base annuale Assicura che i gruppi si indirizzino sulla direzione dei servizi  Comunicazione, supervisione e selezione dei leader

16 CSL: Delega & Responsabilità  Direzione strategica e supervisione  Le decisioni amministrative & particolari sono delegate al consiglio servizi locali  Terzo Concetto delega Secondo Concetto responsabilità e autorità

17 Quanto spesso si riuniscono?  Le proposte suggeriscono Conferenze Servizi Locali trimestrali e Consigli Servizi Locali mensili  Alcuni preferiscono che tutti i GSR si incontrino più frequentemente  Le cadenze delle riunioni delle Conferenze Servizi Locali sono flessibili e adattabili da ogni comunità

18 Processo Decisionale Dove è pratico Processo Decisionale Basato sul Consenso PDBC Base, disponibile su

19 Consiglio Servizi Locali  Fa il lavoro ordinario per realizzare gli obiettivi e la visione della conferenza servizio locale  Amministra il lavoro prioritario dell’assemblea di pianificazione annuale  I partecipanti alla conferenza dei servizi locali sono gli artefici, i membri del consiglio dei servizi locale sono i costruttori e gli appaltatori

20 Consigli dei Servizi Locali: Responsabilità&Affidabilità Consigli dei Servizi Locali: Responsabilità&Affidabilità  Rapportano e sono supervisionati dalla conferenza dei servizi locali  Creano progetti e propongono i finanziamenti, che vengono approvati nella conferenza dei servizi locali  Il servizio può essere compiuto da gruppi di lavoro guidati dai coordinatori o comitati  La CSL decide sulla base delle raccomandazioni del consiglio La forma segue la funzione

21 Un sistema guidato da uno scopo Le proposte del sistema di servizio suggeriscono:  I problemi del gruppo si trattano nel forum supporto gruppi  Le decisioni strategiche & supervisione generali sono trattate dalla conferenza dei servizi locali  L’amministrazione corrente è trattata dal consiglio dei servizi locali

22 Confini geografici  US: provincie, comuni o città  Allo scopo di: Evitare la duplicazione dei servizi Assicurare che ogni parte di uno stato o nazione siano coperte da una struttura di servizio Rendere NA più visibile e potenziare gli sforzi di PR

23 Comunicazione & Collaborazione  L'unificazione con le aree limitrofe può essere scoraggiante  Più importante è migliorare la comunicazione e la collaborazione con i nostri vicini e possibilmente l'unificazione in futuro  Una comunicazione aperta con le strutture di servizio vicine & mettere insieme i servitori di fiducia  Considerare la condivisione dei servizi tra le strutture di servizio vicine

24 Evolutione, non rivoluzione Il cambiamento è difficile. Fatelo Dobbiamo capire che non siamo perfetti. Ci saranno sempre occasioni di crescita. Testo Base lentamente.

25  Rapporto dell’Agenda della Conferenza  Materiali per l'Approvazione delle Linee della Conferenza Conferenza Servizi Mondiale 2014

26 Conferenza dei Servizi Mondiale 2014  Decisioni: Se essere d'accordo con il principio, di andare avanti con i forum supporto ai gruppi, conferenze servizi locali, e comitati servizi locali Presentate come mozioni nella Conference Agenda Report

27 Mozione 4: Forum Supporto Gruppi  Mozione 4: In accordo con il principio di andare in direzione di un sistema di servizio che contiene i forum di supporto gruppi: discussioni orientate in assemblee focalizzate sui bisogni dei gruppi, come descritto nelle caratteristiche seguenti. Discussioni orientate Focalizzati sul gruppo Orientato alla formazione Aperti a tutti Criteri di vicinanza (raccomandato) Incontri mensili (raccomandato)

28 Pausa Opzionale Per la Discussione

29 Mozione 5: Conferenze dei Servizi Locali  Mozione 5: In accordo con il principio di andare in direzione di un sistema di servizio che contiene conferenze dei servizi locali, servizi strategici orientati dalle conferenze di pianificazione come descritto nelle caratteristiche seguenti. Guidate da una pianificazione La forma segue la funzione Strategiche Basate sul consenso Incontri trimestrali (raccomandato) Definite da confini come comune o città, provincia, (raccomandato)

30 Pausa Opzionale Per la Discussione

31 Mozione 6: Consigli dei Servizi Locali  Mozione 6: In accordo con il principio di andare verso un sistema di servizio che contiene consigli di servizio locali, una struttura supervisionata dalla conferenza dei servizi locali che amministra la priorità dei lavori della CSL, come descritto nelle caratteristiche seguenti. Responsabili verso la conferenza dei servizi locali Portare a termine le priorità della CSL Incontri mensili (raccomandato) Consistono nell’amministrazione della struttura e coordinazione dei servizi (raccomandato)

32 Pausa Opzionale Per la Discussione

33  Di norma queste idee non sarebbero nella forma di una mozione, fintanto che c'è materiale scritto da utilizzare, ma queste mozioni sono offerte nello spirito dell'unità.  Queste mozioni non sono un ordine. I Servizi Mondiali non comandano o si impongono su come i servizi sono sviluppati localmente, e neppure desiderano farlo.  Lo scopo dei Servizi Mondiali è la “comunicazione, coordinazione, informazione, e guida.” E’ al servizio di questo scopo che abbiamo intrapreso il Progetto Sistema di Servizio. Perchè queste mozioni?

34 Conference Approval Track (CAT) Materiale CAR Conference Approval Track  Se le mozioni della CAR sono approvate, la WSC voterà un piano di transizione (che sarà incluso nel materiale della Conference Approval Track

35 Sviluppo delle discussioni sul Sistema di Servizio Sviluppo delle discussioni sul Sistema di Servizio  Idee che si stanno ancora discutendo, ma che non saranno decise nella WSC 2014: Stato, provincia, o strutture di servizio su scala nazionale Partecipazione alla Conferenza di Servizio Mondiale Il ruolo delle Zone

36 Questions Feedback Ideas Additional Information  na.org na.org na.org   Download the Conference Agenda Report: or order hard copies from NA World Services


Scaricare ppt " Introduzione & Background  Forum Supporto Gruppi  Conferenze dei Servizi Locali  Conferenza di Servizio Mondiale 2014 Proposte Sistema di Servizio."

Presentazioni simili


Annunci Google