La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Lorganizzazione sportiva in Italia e la struttura di una Federazione Sportiva Nazionale FIJLKAM – SCUOLA NAZIONALE 63° CORSO NAZIONALE ISTRUTTORE 8/13.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Lorganizzazione sportiva in Italia e la struttura di una Federazione Sportiva Nazionale FIJLKAM – SCUOLA NAZIONALE 63° CORSO NAZIONALE ISTRUTTORE 8/13."— Transcript della presentazione:

1 1 Lorganizzazione sportiva in Italia e la struttura di una Federazione Sportiva Nazionale FIJLKAM – SCUOLA NAZIONALE 63° CORSO NAZIONALE ISTRUTTORE 8/13 SETTEMBRE 2008 – AULA MAGNA CENTRO OLIMPICO FIJLKAM LIDO DI OSTIA / RM Lido di Ostia, 11 settembre 2008 Dott. Domenico Falcone Segretario Generale FIJLKAM

2 2 Lo Sport come settore CONSIGLIO DEUROPA: Carta Europea dello Sport DEFINIZIONE DELLO SPORT COME SETTORE: Tutte le forme di attività fisica che attraverso una partecipazione casuale o organizzata mirano ad esprimere o migliorare la condizione fisica e il benessere mentale, formando relazioni sociali o ottenendo risultati in competizioni a qualsiasi livello. I NUMERI DELLO SPORT: U.E SOCIETA SPORTIVE U.E ISCRITTI ITA TESSERATI ITA VOLONTARI ITA154 MILIONI DI ORE/LAVORO ITA MILIONI DI EURO IL GIRO DAFFARI TOTALE LO SPORT COME ATTIVITA ECONOMICA:

3 3 Ordinamento sportivo nel Mondo Il Movimento Olimpico rappresenta lente titolare dellorganizzazione e dellamministrazione dei Giochi Olimpici, nonché il più importante promotore dei principi fondamentali dello Sport, contenuti nella Carta Olimpica. E costituito: dal CIO; dai Comitati Organizzatori di ciascuna sede delle Olimpiadi; dai Comitati Olimpici Nazionali; dalle Federazioni Sportive Nazionali; dalle singole Società Sportive, dagli Atleti, dai Tecnici e dai Dirigenti; La Carta Olimpica rappresenta la codificazione dei principi, delle regolamentazioni e delle norme di attuazione adottate dal Movimento Olimpico e più direttamente dal CIO. CIO CNO FSN IFS

4 4 Il Comitato Olimpico Internazionale Il CIO è stato fondato il 23 giugno 1894 dal Barone de Coubertin. E unorganizzazione internazionale non governativa e senza scopi di lucro ed è proprietario di tutti i diritti sui simboli Olimpici. Struttura: Assemblea; Presidente; Vicepresidenti; Comitato Esecutivo: cura gli interessi del CIO; detiene lesclusiva di tutti i diritti relativi ai Giochi Olimpici; vigila sullosservanza della Carta Olimpica; si fa carico dellamministrazione generale del CIO; approva lorganizzazione, il regolamento e le risoluzioni del CIO; nomina il Direttore Generale ed il Segretario Generale; presenta pareri vincolanti allAssemblea ed esegue i compiti assegnatigli; dirige la procedura di accettazione delle candidature per le Olimpiadi.

5 5 La mappa istituzionale dello Sport italiano

6 6 Il Comitato Olimpico Nazionale Italiano Il CONI è stato fondato a Roma il 9 e 10 giugno E simbolicamente denominato come Confederazione delle FSN. Il CONI è autorità di disciplina, regolazione e gestione delle attività sportive, intese come elemento essenziale della formazione fisica e morale dellindividuo, e parte integrante delleducazione e della cultura nazionale. Riforma CONI: Decreto legislativo 242/1999 riforma Melandri: apertura alle rappresentanze di atleti e tecnici negli organi decisionali di CONI e FSN; privatizzazione delle FSN (non più organi del CONI) – natura mista delle FSN: sono enti di diritto privato che soddisfano esigenze di tipo pubblico, gestendo soldi pubblici; allargamento base elettorale per elezione della Giunta e del Presidente; vigilanza sul CONI da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Decreto Omnibus del 5 luglio 2002: nascita della CONI Servizi SPA: società strumentale del settore sportivo della quale il CONI si serve per lespletamento delle proprie finalità; la CONI Servizi SPA ha il compito di fornire beni, servizi e strutture a tutte le organizzazioni sportive del movimento olimpico riconosciute in Italia. Personale operante nelle FSN: Dal 1° luglio 2008 il personale delle FSN (prima gestito dalla CONI Servizi) diventa personale dipendente delle FSN stesse.

7 7 I proventi del CONI Il CONI non gestisce più i proventi delle scommesse sportive che sono passate allAgenzia del Demanio. Forte riduzione dei contributi. Entrata fissa annuale stabilita dalla legge finanziaria dello Stato (nellultimo quadriennio contributo di 450 mln di euro annuali). Altre entrate (CONI Servizi SPA): gestione impianti; sponsorizzazioni; gestione servizi (Es. Scuola dello Sport); Contributi CONI Contributi CONI PO/AL Attività Sportiva Attività Sportiva Risorse Umane Risorse Umane Attività Amm. Gest. Attività Amm. Gest. Progetti Speciali Progetti Speciali NUOVO SISTEMA EROGAZIONE RISORSE CONI-FSN

8 8 Gli organi del CONI Consiglio Nazionale. Giunta Nazionale. Presidente. Segretario Generale. Collegio Revisori dei Conti.

9 9 Gli Organi del CONI Il Consiglio Nazionale è il massimo organo rappresentativo dello Sport italiano. E composto da membri di diritto ed elettivi: Presidente – Presidenti FSN – Membri italiani del CIO – Atleti e Tecnici in rappresentanza delle FSN e Discipline Sportive Associate – Tre membri da CONI Regionali – Tre membri da CONI Provinciali – Cinque membri degli Enti Promozione Sportiva – Tre membri delle DSA – Un membro delle Associazioni Benemerite. Partecipano anche, senza diritto di voto, il Segretario Generale, due Vicepresidenti della Giunta ed i membri del Collegio dei Revisori dei Conti. La Giunta Nazionale è lorgano di indirizzo, esecuzione e controllo dellattività amministrativa del CONI ed esercita il controllo sulle FSN, DSA ed EPS. E composta da: Presidente CONI – Dieci rappresentanti delle FSN e DSA, tre dei quali eletti fra gli atleti e i tecnici sportivi – Un rappresentante nazionale degli EPS – Un rappresentante CONI regionale – Un rappresentante CONI provinciale – Membri italiani del CIO. Partecipano anche, senza diritto di voto, il Segretario Generale ed i membri del Collegio dei Revisori dei Conti.

10 10 Il Presidente del CONI è eletto dal Consiglio Nazionale ed è nominato con decreto del Presidente della Repubblica. Ha la rappresentanza legale del CONI. Il Segretario Generale è nominato dalla Giunta Nazionale e provvede alla gestione amministrativa del CONI in base agli indirizzi della Giunta Nazionale ed in qualità di capo dei servizi e degli uffici. Il Collegio dei Revisori dei Conti è nominato con decreto del Ministro per i Beni e le Attività Culturali ed è composto di 5 membri. I Revisori assistono alle sedute del Consiglio e della Giunta. Gli Organi del CONI

11 11 Procura Antidoping è un organo di giustizia sportiva, istituito con il Regolamento dellattività antidoping del CONI, al quale è attribuita tutta lattività ispettiva finalizzata allaccertamento delle responsabilità, derivanti dai casi di doping. Ad essa compete laccertamento delle responsabilità dei tesserati alle FSN o DSA. Commissione Antidoping promuove e coordina le iniziative rivolte alla lotta contro il doping nello Sport. La Commissione individua direttamente i nominativi di atleti da sottoporre ai controlli antidoping a sorpresa. Norme sportive antidoping in conformità con il Codice WADA: Antidoping – Doping CONI/FSN Approvate dalla Giunta Nazionale del CONI il 23 luglio Esenzione ai fini terapeutici Pianificazione controlli 2009 – Commissione Federale Antidoping Convenzione CONI – Ministero della Salute: al CONI i controlli sullo Sport agonistico nazionale e internazionale; alla Commissione Interministeriale i controlli su manifestazioni agonistiche e non agonistiche non aventi rilievo nazionale. Atleti livello internazionale (RTP): richiesta di esenzione al CONI. Altri Atleti: rilascio certificazione proprio medico e sua esibizione in caso di controlli

12 12 Federazioni Sportive Nazionali Si occupano di tutte le questioni generali relative alla propria disciplina, la rappresentano nelle Federazioni Internazionali e organizzano i campionati nazionali, svolgendo altresì la funzione di organi regolatori. Sono riconosciute ai fini sportivi dal Consiglio Nazionale del CONI e svolgono attività in armonia con le deliberazioni e gli indirizzi del CIO e del CONI. Sono costituite dalle Società, dalle Associazioni Sportive e anche da singoli tesserati. Sono rette da norme statutarie e regolamentari e sono ispirate al principio democratico e al principio di partecipazione allattività sportiva da parte di chiunque in condizioni di uguaglianza. Sono associazioni senza fine di lucro con personalità giuridica di diritto privato. I Regolamenti Federali sono approvati dalla Giunta Nazionale del CONI, mentre lo Statuto deve essere anche approvato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

13 13 I numeri della FIJLKAM Dati Affiliazione e Tesseramento: Società2.700 circa Atleti circa Tecnici7.500 circa Ufficiali di Gara1.500 circa Dirigenti Sociali circa Tesserati totali circa Praticanti totali: oltre Target: in forte crescita, eterogeneo per sesso ed età, livello culturale medio/alto.

14 14 Gli Organi di una FSN Assemblea Nazionale Consiglio FederalePresidente Federale Collegio dei Revisori dei Conti Segreteria Federale Funzione di supporto alla realizzazione dei fini istituzionali della Federazione Commissione Federale dAppello

15 15 Gli Organi di una FSN Assemblea Nazionale è il massimo Organo della Federazione e ad essa spettano poteri deliberativi. Vi partecipano il Presidente Federale, i Dirigenti Federali Centrali, i Revisori dei Conti, il Segretario Generale, i Presidenti e i Vicepresidenti dei Comitati Regionali. E costituita dai Presidenti, dai Rappresentanti degli Atleti e da quelli degli Insegnanti Tecnici delle Società Sportive aventi diritto di voto. Approva i bilanci programmatici di indirizzo del quadriennio precedente, elegge il Presidente Federale, i componenti del Consiglio Federale ed il Collegio dei Revisori dei Conti, oltre a deliberare sugli argomenti posti allOrdine del Giorno. Presidente Federale vigila e controlla gli organi federali (tranne gli Organi Federali di Giustizia ed il Collegio dei Revisori dei Conti), rappresenta la Federazione nei confronti di terzi ed è responsabile del suo funzionamento verso lAssemblea Nazionale ed il CONI. Consiglio Federale dirige ed amministra lattività federale, predispone i programmi in conformità alle direttive approvate dallAssemblea Nazionale e ne cura lattuazione per perseguire i fini istituzionali. E composto dal Presidente Federale, che lo presiede, e da quindici Consiglieri. Alle riunioni del Consiglio assiste anche il Collegio dei Revisori dei Conti. In caso di Settori differenti, il Consiglio si divide anche nei vari Consigli di Settore.

16 16 Struttura del Consiglio Federale Presidente Federale Vicepresidente JudoVicepresidente LottaVicepresidente Karate Consigliere Judo Consigliere Lotta Consigliere Karate Consiglio Federale FIJLKAM Consiglio Settore Judo Consiglio Settore Lotta Consiglio Settore Karate

17 17 Gli Organi di una FSN Collegio dei Revisori dei Conti è composto da cinque membri effettivi e tre supplenti, di cui il Presidente, due effettivi e due supplenti sono eletti dallAssemblea Nazionale, mentre i restanti sono nominati dalla Giunta Nazionale del CONI. Il Collegio visiona ed approva i Bilanci Federali ed effettua la revisione ed il controllo contabile sulla gestione della Federazione. Commissione Federale dAppello è un organo competente a giudicare in ultima istanza sulle impugnazioni avverso le decisioni giurisdizionali delle varie Commissioni e del Giudice Sportivo proposte dallincolpato o dal Procuratore Federale. E composta da un Presidente, da due membri effettivi e da due supplenti nominati dal Consiglio Federale. Segreteria Federale è una struttura di supporto agli Organi Federali ed è diretta dal Segretario Generale. E formata dagli Uffici necessari a rendere operative le decisioni prese dal Presidente, dal Consiglio e dagli Organi Federali di Giustizia e Controllo. Essa deve operare secondo criteri di efficienza, di imparzialità e di economicità.

18 18 La struttura a livello territoriale Le Federazioni Sportive Nazionali sono suddivise in Comitati Regionali e/o Provinciali per meglio gestire le attività della periferia. Queste Strutture Territoriali hanno la responsabilità del coordinamento e della promozione dello sport a livello regionale dellorganizzazione dei campionati a livello territoriale è sono rette da un Consiglio Regionale composto da un Presidente, che lo preside, e dai Vicepresidenti dei vari Settori. Il Presidente del Comitato Regionale, il Vicepresidente di Settore e lo staff operativo costituiscono la Consulta di Settore che si riunisce per la gestione tecnico-organizzativa della propria disciplina. Le Strutture Territoriali sono, dunque, così organizzate: Presidente Vicepresidenti di Settore Consiglio Regionale Consulta di Settore Delegati Provinciali (uno in ogni Provincia nominato dal Consiglio Regionale)

19 19 Struttura del Comitato Regionale Presidente C.R. Vicepresidente C.R. Settore Judo Vicepresidente C.R. Settore Lotta Vicepresidente C.R. Settore Karate Comitato Regionale FIJLKAM Consulta Settore Judo Consulta Settore Lotta Consulta Settore Karate

20 20 Carte Federali Statuto Federale Regolamento Organico Federale Regolamento Giustizia Sportiva Regolamento Sanitario (in corso di approvazione) Regolamento Amministrazione e Contabilità

21 21 Statuto Federale Statuto FIJLKAM: Art. 1 comma 5 - La FIJLKAM è la sola Federazione riconosciuta ed autorizzata dal CONI a disciplinare e gestire in Italia lattività sportiva e promozionale ed a rappresentarla allestero. Art. 4 - Affiliazione Società Sportive: Riconoscimento ai fini sportivi del Consiglio Nazionale del CONI (Registro Società Sportive) Art. 9 - Vincolo sociale: - problematiche. Art Vincolo di giustizia: Obblighi e rispetto dei provvedimenti adottati dagli Organi di Giustizia dellordinamento sportivo. Art Clausola compromissoria e Collegio Arbitrale:...necessità che le controversie originate dallesercizio dellattività sportiva siano risolte nellambito della comunità sportiva federale... – D.M. 07/04/08 nuovo Statuto CONI: istituzione Alta Corte di Giustizia Sportiva e Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport. Art Assemblea Nazionale (Elettiva): Attività e procedure. Art. 19 – Consiglio Federale: Compiti. Art. 20 – Consigli di Settore: Programmi Attività Art. 24 – Assemblee Regionali (indette entro 90 giorni dallo svolgimento dellAssemblea Nazionale). Quadriennale (Ju/SE) Annuale (ES/CA)

22 22 Affiliazione e Tesseramento 2009 Programma gestione Affiliazioni e Tesseramenti on line: Importante traguardo per offrire un servizio efficace a tutti gli utenti. Maggiore possibilità di interazione ed efficiente controllo dati. Nuovo Codice Societario univoco per ciascuna Società Sportiva (anche Polisportive) Procedure on line Affiliazione e Tesseramento 2009 a partire dal 1° ottobre Nuovo programma messo a disposizione degli utenti dal 1° settembre 2008 solo come fase di test. Accesso allArea Riservata del Sito Federale dopo la conclusione della procedura di accreditamento. Il pagamento delle quote sarà sempre effettuabile attraverso bollettino di C/C postale. Opportunità di ottenere un data-base corretto di Affiliati e Tesserati. Maggiore utilizzo Sito Federale e posta elettronica per comunicazioni verso la periferia federale Il sistema di Affiliazione e Tesseramento tradizionale continuerà ad operare in parallelo col nuovo per consentirne lentrata a regime nel corso del prossimo anno.

23 23 Segreteria Federale Art. 23 – Statuto Federale: la Segreteria Federale Struttura organizzativa della Segreteria Federale: Personale Coni Servizi dal 1° luglio divenuto personale federale. Gestione attività organizzativa, sportiva ed amministrativa. Coordinamento attività promozionale e ricerca sponsor federali. Gestione Centro Olimpico (impiego risorse federali). Scuola Nazionale Federale. Sede Federale allinterno del Centro Olimpico (caso raro nello Sport). Segretario Generale Area Funzionamento Area Amministrazione Area Centro Olimpico Area Attività Sportiva

24 24 Regolamento Organico Federale R.O.F. FIJLKAM: Art. 35 – Ufficiali di Gara: abbassamento al 18° anno di età per ammissione a Corsi ed Esami. Art. 43 – Insegnati Tecnici: abbassamento al 18° anno di età per ammissione a Corsi ed Esami. Art. 49 – Atleti: comma 3 – tesseramento atleti stranieri, nati e residenti in Italia; comma 6 – atleti agonisti Es. A, Es. B e Cad. tesserabili con i Gruppi Sportivi Militari solo se sono al primo anno di tesseramento. Art. 59 – Organizzazione Manifestazioni. Riunione organizzatori gare Circuito Judo: aspetti organizzativi (es. coordinamento calendari – impianti adeguati – gestione iscrizioni). Evento come strumento promozionale: Eventi a livello giovanile: Problematiche sul numero dei partecipanti e lunghezza delle manifestazioni. Rischio ritorno di immagine negativo verso le famiglie. Realizzazione di un format unico. Maggiore spettacolarizzazione, aumento premiazioni, incentivazione atleti. Comunicazione congiunta e ricerca sponsor locali e nazionali.

25 25 FIJLKAM e Assicurazioni Liquidazione Sportass nel 2007 D.L. 159 del 1° ottobre 2007 Ramo previdenziale: INPS Ramo assicurativo: INAIL Indizione gara dappalto: UNIPOL nuova compagnia assicuratrice Monitoraggio FIJLKAM: liquidazione vecchi sinistri (Sportass)

26 26 FIJLKAM ed Enti di Promozione Sportiva Hanno come fine istituzionale la promozione ed organizzazione di attività fisico-sportive con finalità ricreative e formative. Per essere riconosciuti dal CONI a livello nazionale o regionale devono possedere alcuni requisiti in base alla diffusione territoriale, al numero di tesserati e società ed agli anni di attività: essere associazioni non riconosciute o riconosciute ai sensi degli artt. 12 ss. cod. civ. essere dotati di uno statuto conforme a quanto indicato nellarticolo precedente. avere una presenza organizzata in almeno 15 regioni e 70 province. avere un numero di società affiliate non inferiore a 1.000, con numero iscritti non inferiore a aver svolto attività nel campo della promozione sportiva da almeno 3 anni. Convenzione FIJLKAM – EPS Elenco Enti che hanno già firmato la convenzione con la FIJLKAM: AICS – CSI – CNS FIAMMA – CSEN – ENDAS – LIBERTAS – UISP – MSP ITALIA Condivisione Programmi Attività Giovanile.

27 27 FIJLKAM e Scuola Anno Scolastico : Progetto Promozione a Scuola FIJLKAM – FIJLKAM e SAN CARLO. Invio gadget, realizzazione opuscoli, realizzazione DVD promozionale. Organizzazione eventi a carattere regionale. Anno Scolastico : Incontro con il CONI per presentazione Progetto Sport a Scuola FIJLKAM La FIJLKAM nella Scuola: Judo, Lotta e Karate per educare attraverso lo Sport. Presentazione Progetto al MIUR attraverso il CONI. Organizzazione Corso Nazionale Operatore Sportivo Scolastico: rivolto ai Docenti Scolastici perché diventino i primi promotori delle nostre Discipline nella Scuola – Collaborazione con Insegnati Tecnici. Invio agli Uffici Scolastici Territoriali dellelenco ufficiale degli Insegnati Tecnici FIJLKAM. Affiliazione gratuita Istituti Scolastici. Licenza facoltativa al 1° anno di tesseramento per atleti Preagonisti, Esordienti A-B e Cadetti.

28 28 FIJLKAM e Preparazione Olimpica CONI Rapporti tra Federazione ed Ufficio Preparazione Olimpica del CONI: Giochi Olimpici – Pechino 2008 Aspetti organizzativi. Scelta materiale tecnico – logo CONI – Cerchi Olimpici. Gestione spedizione Atleti e Staff Tecnici. Giochi del Mediterraneo – Pescara 2009 Aspetti organizzativi. Scelta materiale tecnico – logo CONI – Cerchi Olimpici. Scelta impianti. Gestione gare. Coinvolgimento personale federale.

29 29 FIJLKAM e Forze Armate/Corpi dello Stato Forze Armate: Esercito – Marina – Aeronautica – Carabinieri Corpi dello Stato: Polizia – Guardia di Finanza – Guardia Forestale – Vigili del Fuoco Convenzione CONI. Ruoli e compiti. Attività giovanile e tesseramenti. Concorsi militari. Organizzazione eventi.

30 30 Da Pechino...in viaggio verso Londra


Scaricare ppt "1 Lorganizzazione sportiva in Italia e la struttura di una Federazione Sportiva Nazionale FIJLKAM – SCUOLA NAZIONALE 63° CORSO NAZIONALE ISTRUTTORE 8/13."

Presentazioni simili


Annunci Google