La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Conferenza per l’Ingegneria CopI Prof. Fabrizio Micari – Presidente della Conferenza

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Conferenza per l’Ingegneria CopI Prof. Fabrizio Micari – Presidente della Conferenza"— Transcript della presentazione:

1 Conferenza per l’Ingegneria CopI Prof. Fabrizio Micari – Presidente della Conferenza

2 La Conferenza per l’Ingegneria, nata dalla trasformazione della Conferenza dei Presidi delle Facoltà di Ingegneria, comprende i Direttori dei Dipartimenti Universitari nei quali siano incardinati Corsi di Studio in Ingegneria e i Responsabili delle Strutture Didattiche, comunque denominate (Scuole, Facoltà), che operino nell’area dell’Ingegneria. La Conferenza rappresenta il settore accademico dell’Ingegneria Italiana, ne garantisce l’unitarietà e la peculiarità, e si propone quale interlocutore nei confronti di tutti gli altri organi competenti sulle tematiche di interesse per l’Ingegneria, dalla formazione alla ricerca, dall’accreditamento dei Corsi di Studio al trasferimento tecnologico ed all’inserimento dei laureati nel mondo del lavoro.

3 Tra le attività che la Conferenza per l’Ingegneria si propone di promuovere, la promozione delle relazioni internazionali delle Università Italiane nell’area dell’Ingegneria costituisce una delle più importanti, anche mediante la sottoscrizione di protocolli di intesa e di accordi quadro di cooperazione con omologhe organizzazioni straniere. Oggi la Conferenza per l’Ingegneria comprende praticamente tutte le Scuole, le Facoltà ed i Dipartimenti di Ingegneria presenti in Italia, per un totale di quasi 150 componenti. Presidente della Conferenza è il Prof. Fabrizio Micari, Presidente della Scuola Politecnica dell’Università di Palermo.

4 La riforma degli studi di Ingegneria, attuata in Italia nel primo decennio del nuovo secolo, si colloca nell’ambito della creazione dello spazio europeo dell’Istruzione Superiore (EHEA- European Higer Education Area), uno dei principali obiettivi dell’Unione Europea. Nel 1997 il Consiglio d’Europa e l’UNESCO - Regione Europa promossero una Conferenza diplomatica a Lisbona, nella quale fu approvata la “Convenzione sul Riconoscimento dei titoli di studio di Istruzione Superiore nella Regione Europea” (Convenzione di Lisbona), un accordo multilaterale per il reciproco riconoscimento di:  titoli di scuola secondaria che danno accesso agli studi di Istruzione Superiore (IS),  periodi di studio nell’ambito di corsi di IS,  titoli accademici rilasciati dai rispettivi sistemi di IS. Per quanto concerne l’armonizzazione dell’articolazione dei corsi di IS, seguirono le Dichiarazioni della Sorbonne (1998) e Bologna (1999)

5 Uno dei punti fondamentali del modello di formazione europea e ̀ la creazione di 3 livelli (o 3 cicli) di graduazione, in serie tra loro:  laurea (bachelor),  laurea magistrale (master), dottorato di ricerca (PhD). Prima della riforma – attuata in due fasi, a valle del D.M. 509/1999 e poi del D.M. 270/2004 e decreti attuativi del 2007 – in Italia, come in altri paesi europei (p. e. Germania e Spagna), gli studi di ingegneria erano articolati su 2 percorsi, in parallelo:  Diploma Universitario, di 3 anni, istituito in Italia nel 1992 ma senza successo;  Laurea, 5 anni, percorso tradizionale.

6 CLASSI DI LAUREA IN INGEGNERIA L-07 Ingegneria civile e ambientale L-08 Ingegneria dell’informazione L-09 Ingegneria industriale L-23 Scienze e tecniche dell’edilizia CLASSI DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA LM-4 Architettura e ingegneria edile-architettura LM-20 Ingegneria aerospaziale e astronautica LM-21 Ingegneria biomedica LM-22 Ingegneria chimica LM-23 Ingegneria civile LM-24 Ingegneria dei sistemi edilizi LM-25 Ingegneria dell’automazione LM-26 Ingegneria della sicurezza LM-27 Ingegneria delle telecomunicazioni LM-28 Ingegneria elettrica LM-29 Ingegneria elettronica LM-30 Ingegneria energetica e nucleare LM-31 Ingegneria gestionale LM-32 Ingegneria informatica LM-33 Ingegneria meccanica LM-34 Ingegneria navale LM-35 Ingegneria per l’ambiente e il territorio LM-44 Modellistica matematico-fisica per l’ingegneria LM-53 Scienza e ingegneria dei materiali

7

8

9

10

11

12

13

14

15 Accordi già stipulati dalla Conferenza per l’Ingegneria: Accordo Quadro di Cooperazione InterUniversitaria ALIANZA ESTRATEGICA (PERU’) - CopI Lettera di Intenti CONFEDI ( Consejo Federal de Decanos de Facultades de Ingenieria, ARGENTINA) - CopI Protocollo di Intesa di Cooperazione InterUniversitaria CONSEJO NACIONAL DE UNIVERSIDADES DE NICARAGUA – CopI Nuove Prospettive?

16 Possibilità di intervento: scambio di studenti dei Corsi di Laurea e di Dottorato di Ricerca; scambio di docenti e di ricercatori; progettazione e sviluppo di Corsi di Laurea “doppio titolo”; co-tutela di Tesi di Dottorato di Ricerca; progettazione e sviluppo di programmi di PhD congiunto; organizzazione di programmi di formazione e di aggiornamento (life long learning); elaborazione e realizzazione di programmi congiunti di ricerca, sviluppo e trasferimento tecnologico; organizzazione congiunta di stage, seminari, congressi, colloqui scientifici, giornate di studio, esposizioni didattiche e scientifiche; Tutto ciò si concretizza attraverso accordi ed iniziative specifiche tra le singole Strutture accademiche che aderiscono alla CopI ed alla …….


Scaricare ppt "Conferenza per l’Ingegneria CopI Prof. Fabrizio Micari – Presidente della Conferenza"

Presentazioni simili


Annunci Google