La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gestione Organizzativa e Funzionale del SISTEMA DI ALLERTAMENTO REGIONALE p er Rischi Naturali ai fini di Protezione Civile Giornate formative ai Sindaci.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gestione Organizzativa e Funzionale del SISTEMA DI ALLERTAMENTO REGIONALE p er Rischi Naturali ai fini di Protezione Civile Giornate formative ai Sindaci."— Transcript della presentazione:

1 Gestione Organizzativa e Funzionale del SISTEMA DI ALLERTAMENTO REGIONALE p er Rischi Naturali ai fini di Protezione Civile Giornate formative ai Sindaci settembre 2006

2 DOCUMENTI INFORMATIVI

3 BOLLETTINO DI VIGILANZA METEOROLOGICA AVVISO METEO in corrispondenza del terzo livello 3 LIVELLI DINTENSITÀ Fenomeno Assente Fenomeno non Intenso Fenomeno Intenso Fenomeni contemplati Previsione meteorologica per il pomeriggio e i due giorni successivi, per ciascuna zona di allerta Legenda PREVISIONE QUOTIDIANA Prospetto di trasmissione

4 BOLLETTINO IDROGEOLOGICO ED IDRAULICO Previsione idrogeologica per le successive 36 ore su ciascuna zona di allerta (livello di criticità, tipo di criticità, effetti sul territorio) Legenda Prospetto di trasmissione AVVISO di CRITICITÀ in corrispondenza del secondo e terzo livello PREVISIONE QUOTIDIANA 3 LIVELLI DI CRITICITÀ Criticità Assente (Situazione Ordinaria) liv. 1 Criticità Moderataliv. 2 Criticità Elevataliv. 3

5 BOLLETTINO NIVOLOGICO Condizioni di innevamento e stato del manto nevoso Legenda AVVISO di CRITICITÀ in corrispondenza del secondo e terzo livello PREVISIONE TRISETTIMANALE 3 LIVELLI DI CRITICITÀ derivati dalla scala di pericolo valanghe Criticità Assente (Situazione Ordinaria)liv. 1 Criticità Moderata (Grado Pericolo 4) liv. 2 Criticità Elevata (Grado Pericolo 5) liv. 3 Descrizione testuale del pericolo valanghe attuale e previsto per le successive ore sulle zone di allerta nivologica

6 BOLLETTINO ONDATE DI CALORE Previsione delle ondate di calore per il pomeriggio e i due giorni successivi su ciascun capoluogo di provincia Legenda AVVISO di CRITICITÀ in corrispondenza del secondo e terzo livello 3 LIVELLI DI CRITICITÀ derivati dalla scala del indice dello stress da calore. Criticità Assente (livello basso-medio) liv. 1 Criticità Moderata (livello alto) liv. 2 Criticità Elevata (livello estremo) liv. 3 PREVISIONE QUOTIDIANA

7 BOLLETTINO PREVISIONALE ONDATE DI CALORE (SPERIMENTALE) PER LA PROVINCIA DI TORINO

8 TRASMISSIONE DEI DOCUMENTI INFORMATIVI Protezione Civile Regionale Centro Funzionale Regionale Ufficio Teritoriale di Governo Uffici Regionali Monitoraggio e SorveglianzaPrevisione Bollettino di Criticità Regionale Bollettino di Vigilanza Meteorologica Regionale Avviso Straordinario Bollettino di Aggiornamento Pronto Intervento predispone e pubblica Comuni trasmette adotta e trasmette valutazione della critictà gestione della critictà NB: il COMUNE dovrà mandare lavviso di ricezione solo nel caso di Bollettino di Criticità, non per il semplice Bollettino Meteorologico

9 RETE TELEMATICA RUPAR Rete Unitaria delle Pubbliche Amministrazioni Regionali CON LOGIN e PASSWORD DI ACCESSO LOGIN: meteoidro PWD: allertamento2000


Scaricare ppt "Gestione Organizzativa e Funzionale del SISTEMA DI ALLERTAMENTO REGIONALE p er Rischi Naturali ai fini di Protezione Civile Giornate formative ai Sindaci."

Presentazioni simili


Annunci Google