La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

D.L.vo 5 febbraio 1997, n.22 e Istituti Scolastici di Istruzione Superiore Le sanzioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "D.L.vo 5 febbraio 1997, n.22 e Istituti Scolastici di Istruzione Superiore Le sanzioni."— Transcript della presentazione:

1 D.L.vo 5 febbraio 1997, n.22 e Istituti Scolastici di Istruzione Superiore Le sanzioni

2 Il Produttore rifiuto (art. 6, comma 1 lett.b) è: la persona la cui attività ha prodotto rifiuti; la persona la cui attività ha prodotto rifiuti; la persona che ha effettuato operazioni di pretrattamento o di miscuglio o altre operazioni che hanno mutato la natura o la composizione dei rifiuti la persona che ha effettuato operazioni di pretrattamento o di miscuglio o altre operazioni che hanno mutato la natura o la composizione dei rifiuti

3 Obblighi del produttore rifiuti Effettuare la comunicazione a catasto (art. 11) Effettuare la comunicazione a catasto (art. 11) Tenere e compilare i registri di carico e scarico (art. 12) Tenere e compilare i registri di carico e scarico (art. 12) Conferire i rifiuti a soggetti autorizzati alle attività di recupero e smaltimento (art. 10) Conferire i rifiuti a soggetti autorizzati alle attività di recupero e smaltimento (art. 10) Non miscelare rifiuti pericolosi tra loro o con altri rifiuti (art. 9) Non miscelare rifiuti pericolosi tra loro o con altri rifiuti (art. 9) Controllare che il trasportatore sia munito di formulario compilato e comunicare leventuale mancata ricezione della quarta copia del formulario Controllare che il trasportatore sia munito di formulario compilato e comunicare leventuale mancata ricezione della quarta copia del formulario Non abbandonare i rifiuti (art. 14) Non abbandonare i rifiuti (art. 14)

4 La violazione degli obblighi comporta Sanzioni amministrative Sanzioni penali

5 SANZIONI AMMINISTRATIVE

6 Art. 11 Art. 12 Art. 15 Sono tutti sanzionati dallart. 52

7 Comunicazione a catasto art. 52 comma 1 Chiunque non effettua la comunicazione a catasto ovvero la effettua in modo incompleto o inesatto è punito con la sanzione da 2582 euro euro. Chiunque non effettua la comunicazione a catasto ovvero la effettua in modo incompleto o inesatto è punito con la sanzione da 2582 euro euro. Se la comunicazione è effettuata entro 60 gg dalla scadenza del termine stabilito si applica la sanzione da 25 euro a 154 euro Se la comunicazione è effettuata entro 60 gg dalla scadenza del termine stabilito si applica la sanzione da 25 euro a 154 euro

8 Registri di carico e scarico art. 52 comma 2 Chiunque omette di tenere ovvero tiene in modo incompleto il registro di carico e scarico è punito con la sanzione amministrativa: Chiunque omette di tenere ovvero tiene in modo incompleto il registro di carico e scarico è punito con la sanzione amministrativa: - da 2582 euro a se si tratta di rifiuti non pericolosi - da 2582 euro a se si tratta di rifiuti non pericolosi - da euro a euro se si tratta di rifiuti pericolosi nonché la sanzione - da euro a euro se si tratta di rifiuti pericolosi nonché la sanzione accessoria della sospensione dalla carica rivestita dal soggetto responsabile accessoria della sospensione dalla carica rivestita dal soggetto responsabile

9 Formulari di identificazione art. 52 comma 3 Chiunque effettua il trasporto di rifiuti senza il prescritto formulario ovvero indica dati incompleti o inesatti è punito: con la sanzione da 1549 euro a 9296 euro se si tratta di rifiuti non pericolosi Chiunque effettua il trasporto di rifiuti senza il prescritto formulario ovvero indica dati incompleti o inesatti è punito: con la sanzione da 1549 euro a 9296 euro se si tratta di rifiuti non pericolosi con la pena dellart. 483 cp se si tratta di rifiuti pericolosi (reclusione fino a due anni) con la pena dellart. 483 cp se si tratta di rifiuti pericolosi (reclusione fino a due anni)

10 La responsabilità del produttore del rifiuto è esclusa (art. 10) nel caso di conferimento dei rifiuti a soggetti autorizzati a condizione che abbia ricevuto il formulario controfirmato e datato in arrivo dal destinatario entro 3 mesi dalla data del conferimento dei rifiuti al trasportatore, ovvero alla scadenza dei 3 mesi abbia dato comunicazione della mancata ricezione del formulario alla Provincia nel caso di conferimento dei rifiuti a soggetti autorizzati a condizione che abbia ricevuto il formulario controfirmato e datato in arrivo dal destinatario entro 3 mesi dalla data del conferimento dei rifiuti al trasportatore, ovvero alla scadenza dei 3 mesi abbia dato comunicazione della mancata ricezione del formulario alla Provincia

11 Ne deriva che: se il produttore non adempie agli obblighi di cui agli artt.10 e 15 risponde in concorso con il trasportatore della violazione dellart. 52, comma 3

12 Se i dati contenuti nei documenti di cui agli artt sono incompleti o inesatti Trova applicazione il IV comma dellart. 52

13 Art. 11 e 12 e IV comma dellart. 52 Ove i dati contenuti nel registro o nella comunicazione a catasto sono formalmente incompleti o inesatti ma tuttavia ricostruibili attraverso i dati riportati: Ove i dati contenuti nel registro o nella comunicazione a catasto sono formalmente incompleti o inesatti ma tuttavia ricostruibili attraverso i dati riportati: nei registri nei registri nel mud nel mud nei formulari nei formulari la sanzione è da 258 euro a 1549 euro

14 Art. 15 e IV comma dellart. 52 Ove i dati contenuti nel formulario sono formalmente incompleti o inesatti ma tuttavia contengono tutti gli elementi per ricostruire le informazioni dovute per legge Ove i dati contenuti nel formulario sono formalmente incompleti o inesatti ma tuttavia contengono tutti gli elementi per ricostruire le informazioni dovute per legge la sanzione è da 258 euro a 1549 euro la sanzione è da 258 euro a 1549 euro

15 La stessa sanzione si applica nel caso di mancata conservazione dei formulari o dei registri per cinque anni

16 SANZIONI PENALI

17 ABBANDONO E/O DEPOSITO INCONTROLLATO DI RIFIUTI ART. 51 COMMA 2: PENA DELLARRESTO 3 MESI AD UN ANNO O AMMENDA DA 5 MILIONI A 50 MILIONI SE SI TRATTA DI RIFIUTI NON PERICOLOSI PENA DELLARRESTO DA 6 MESI A DUE ANNI E AMMENDA DA 5 MILIONI A 50 MILIONI SE SI TRATTA DI RIFIUTI PERICOLOSI

18 ATTIVITA DI MISCELAZIONE NON CONSENTITA ART. 51 COMMA 5: PENA DELLARRESTO DA 6 MESI A DUE ANNI E AMMENDA DA 5 MILIONI A 50 MILIONI

19 Procedura sanzionatoria amministrativa: legge 24 novembre 1981, n. 689

20 legge 24 novembre 1981, n. 689 Art. 3: la responsabilità è personale Art. 6, comma 3: obbligato in solido al pagamento della sanzione è la persona giuridica

21 Art. 3: la responsabilità negli istituti scolastici Decreto inter. 1 febbraio 2001, N.44 Art. 51 D.Lvo. 29/93 Art. 25 bis Dirigente scolastico

22 Decreto inter. 1 febbraio 2001, N. 44 Art. 32 D.Lvo. 29/93 Art. 25 bis Dirigente Scolastico può delegare specifici compiti al Direttore e/o a docenti

23 …Tuttavia… La responsabilità del dirigente per la violazione accertata non è esclusa: rimane ed è in concorso con quella del delegato

24 Art. 6: la responsabilità degli Istituti Scolastici Obbligato in solido al pagamento della sanzione con il dirigente scolastico è lIstituto Scolastico (art. 25 bis D.Lvo 29/93)

25 VERBALE DI CONTESTAZIONE DI ILLECITO Ipotesi A: ART. 16 EFFETTUARE IL PAGAMENTO DELLA SOMMA INDICATA NEL VERBALE ENTRO 60GG Ipotesi B: ART. 18 NON PAGARE E FARE SCRITTI DIFENSIVI

26 Ipotesi A: ART. 16 Ipotesi B: ART. 18 FINE (leventuale sanzione accessoria non viene applicata) istruttoria Ordinanza ingiunzione Archiviazione

27 Lordinanza ingiunzione determina la sanzione e applica leventuale sanzione accessoria Pagamento sanzione Opposizione avanti al Tribunale

28 FINE


Scaricare ppt "D.L.vo 5 febbraio 1997, n.22 e Istituti Scolastici di Istruzione Superiore Le sanzioni."

Presentazioni simili


Annunci Google