La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Comunicare con le parole Dalla parola alla frase, dalla frase al testo Dott. Manuela Mistri.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Comunicare con le parole Dalla parola alla frase, dalla frase al testo Dott. Manuela Mistri."— Transcript della presentazione:

1 Comunicare con le parole Dalla parola alla frase, dalla frase al testo Dott. Manuela Mistri

2 Comunicare con le parole

3 Sara - 4 anni I due triangoli giallo e verde ballano. Poi arrivano quelli grandi. Uno è giallo, uno arancione, l'altro è verde, l'altro azzurro. Poi arrivano gli altri triangolini e ballano. Matteo, 8 anni Ci sono due gruppi di triangoli: uno giallo e uno blu. Due triangoli…due triangoli, uno grande e uno piccolo si incontrano e cominciano a danzare e diventano un triangolo verde.Non li accetta nessuno dei due gruppi, perciò cercano di sciogliersi ma rimangono uniti in un punto e… Ancora nessuno dei due gruppi li accetta ma li scacciano. Alla fine arrivano altri triangoli colorati della stessa grandezza e tutti iniziano a ballare insieme.

4 I confini della competenza linguistica Da Rita Ciceri (a cura di), Mente Inter-attiva, Omega Edizioni, 2004

5 I prerequisiti del comunicare con le parole comprensione della relazione segno-referente uso di segni convenzionali. Da Rita Ciceri (a cura di), Mente Inter-attiva, Omega Edizioni, 2004

6 Dalle conoscenze ai linguaggi Educatrice - Prova a dirmi tutto quello che ti viene in mente e sai dell'elefante... Alessio - (non parla) Educatrice - Cos'è l'elefante? Alessio - (non parla) Educatrice - Com'è l'elefante? Alessio - Grosso Educatrice - Prova a dirmi tutto quello che ti viene in mente e sai dell'elefante... Massimo - E' un animale come la zebra, ha la proboscide, le zampe, la coda, poi la testa e anche le unghie, poi basta Educatrice - Cosa fa l'elefante? Massimo - Sputa l'acqua dalla proboscide Educatrice - Dove vive l'elefante? Massimo - Nella sua casa Educatrice - Ci sono diversi tipi di elefante? Massimo - Uno marrone e uno grigio e c'è pure un altro tipo nero.

7 Educatrice - Prova a dirmi tutto quello che ti viene in mente e sai dell'elefante... Melissa - Abita nella foresta Educatrice - Cosa fa l'elefante? Melissa - Non lo so Educatrice - Com’è l'elefante? Melissa - Grigio o marrone Educatrice - Cos’ha l’elefante? Melissa - Le zanne e la proboscide Educatrice - Cos’è l’elefante? Melissa - Un animale

8 Funzione dichiarativa e competenza linguistica La funzione dichiarativa riguarda la consapevolezza relativa a un fatto e la capacità del bambino di esplicitarla La competenza linguistica riguarda l'uso adeguato e articolato del linguaggio verbale Paolo, 2 anni, vedendo il papà che esce di casa con la moto dice alla mamma: "Papà, brum", e alza e agita la mano in segno di saluto. Stefano, il fratellino di 6 anni, traduce "Papà va via con la moto"

9 Ogni atto linguistico comporta la gestione simultanea di più abilità: Da Rita Ciceri (a cura di), Mente Inter-attiva, Omega Edizioni, 2004

10 Quando ho fatto un sogno... Una volta che hai avuto paura… La cacca… Stavo sognando, ero molto lontano, non mi volevo far vedere perchè c’era una strega ma non c’erano nè fantasmi nè pipistrelli...

11 Il vocabolario Specificità lessicale Funzioni lessicali Lessico emotivo

12 Vocabolario: specificità lessicale Da Rita Ciceri (a cura di), Mente Inter-attiva, Omega Edizioni, 2004

13 Vocabolario: funzioni lessicali

14 Vocabolario: lessico emotivo NESSUN RICONOSCIMENTO STA MANGIANDO, SBADIGLIA, HA UNA GRANDE BOCCA STA MANGIANDO, SBADIGLIA, HA UNA GRANDE BOCCA SI È SCORDATO CHIAMA LA MAMMA È MERAVIGLIATO È PREOCCUPATO È ARRABBIATO È STATO PICCHIATO TREMA È TRISTE È TRISTE È SPAVENTATO, HA PAURA È DISPERATO

15 La frase Semplice Complessa

16 La frase semplice PREDICATO + ARGOMENTI Da Carla Antoniotti, Il pensiero proposizionale, In Rita Ciceri, Comunicare il Pensiero, Omega Edizioni, 2001

17 Attività con i bambini… La mamma apre la scatola Io annuso la scatola La mamma tocca la scatola

18 La frase complessa MODIFICATORE Da Carla Antoniotti, Il pensiero proposizionale, In Rita Ciceri, Comunicare il Pensiero, Omega Edizioni, 2001 AVVERBIALE

19 L’articolazione del testo Coordinazione/subordinazione Nessi causali e temporali

20 Poi c'è la mamma che si è spaventata Poi la mamma ha infilzato la forchetta nell'orso E l'orso è scappato via C'è un orso che annusa la torta e la vuole mangiare Poi pensa di mangiarlaC'è la mamma che prepara la torta Poi però quando entra la mamma se ne accorge e la bambina si spaventa e allora la mamma gli da’ la forchetta nel sedere e lo fa pungere, la forchetta E allora, quindi, l'orso se ne va perché impaurito L'orso se ne va impaurito e col sedere che gli fa male Poi, invece, c'è un orso che sente l'odore e… Poi lui pensa di andare a papparsi la torta, di mangiarsela Allora, c'è una mamma con la sua bambina che in casa fanno una torta al cioccolato

21 Mappa delle competenze

22 La formulazione della frase Traduce la struttura semantica in una struttura linguistica:  Livello semantico  Codifica grammaticale  Codifica fonologica e fonetica


Scaricare ppt "Comunicare con le parole Dalla parola alla frase, dalla frase al testo Dott. Manuela Mistri."

Presentazioni simili


Annunci Google