La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO La competenza metalinguistica come “ponte” tra la lingua orale e la lingua scritta “LABORATORI LINGUISTICI DI POTENZIAMENTO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO La competenza metalinguistica come “ponte” tra la lingua orale e la lingua scritta “LABORATORI LINGUISTICI DI POTENZIAMENTO."— Transcript della presentazione:

1 ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO La competenza metalinguistica come “ponte” tra la lingua orale e la lingua scritta “LABORATORI LINGUISTICI DI POTENZIAMENTO FONOLOGICO IN CONTINUITÁ SCUOLA DELL’INFANZIA- SCUOLA PRIMARIA” PERCORSO DIDATTICO ELABORATO NELLA COMMISSIONE CONTINUITÁ a.s a cura della F.S. Donatella Rosa

2 OBIETTIVO: Potenziare la consapevolezza fonologica, consistente nella capacita’ di riflettere sull’aspetto sonoro delle parole: processo che porta il bambino a realizzare che la parola possiede una struttura interna, costituita da distinte unità linguistiche e che puo’ essere scomposta. Le competenze metafonologiche permettono di percepire, individuare, distinguere, analizzare e confrontare i suoni che compongono le parole e costituiscono prerequisito fondamentale per l’apprendimento della letto-scrittura

3 Consapevolezza fonologica capacità di identificare le componenti fonologiche di una lingua e saperle intenzionalmente manipolare ANALITICA: attiene alla struttura acustica profonda del linguaggio (livello fonema- scuola primaria) GLOBALE: attiene alla struttura acustica superficiale del linguaggio (livello sillaba-scuola dell’infanzia )

4 Giochi di pre-speech-drammatizzazione con la voce (suoni e ritmi del quotidiano) Denominazione di figure con supporto visivo Ripetizione di vocali, parole in sequenza- ripetizione di non parole, frasi con difficolta’ crescente -riconoscimento di parole e non parole Indovinelli, giochi di parole Divisioni di frasi in parole : utilizzando oggetti vari (colori, matite, costruzioni,ecc.) che corrispondano ciascuno ad una parola, mettere in fila un oggetto per ogni parola della frase Analisi sillabica- segmentare una parola nelle sillabe che la compongono, attraverso: -battito di mani -salti -tapping (contare quante sillabe ci sono in una parola) -mettere in fila una costruzione per ogni sillaba della parola data -utilizzo di schede con immagini per la divisione in sillabe -denominazione di immagini e classificazione per lunghezza PERCORSO OPERATIVO relativo a: LABORATORI LINGUISTICI E DI POTENZIAMENTO FONOLOGICO NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA (FONOLOGIA GLOBALE)

5 Fusione sillabica-denominare la parola sillabata dall’adulto (lasciare una pausa di circa un secondo tra una sillaba e l’altra): -scegliere la parola sillabata dall’adulto tra due/tre alternative (con ausilio di oggetti o immagini) - il docente sillaba delle parole, il bambino dovra’ riconoscere e denominare fluentemente la parola, senza supporto visivo Riconoscimento della sillaba iniziale di parola: -scegliere tra 3 parole quella che inizia come il target (con ausilio di immagini) -trovare l’intruso -gioco del bastimento -domino su sillaba iniziale Riconoscimento di sillaba finale- il docente pronuncia le parole accentuando la sillaba finale, puo’ compiere un gesto per rimarcarla ulteriormente: -gioco dell’eco -lettura e drammatizzazione di filastrocche ed indovinelli con rime -trovare la parola che fa rima col target tra tre alternative (con oggetti e/o con immagini) -trovare parole che fanno rima col proprio nome -trovare l’intruso (con oggetti e/o con immagini)

6 Giochi di pre-speech…

7 Giochi di soffio… Esercizi linguali…

8 Trova l’intruso… (sillaba iniziale) “Mi chiamo neonato e dico solo…..” “Mi chiamo ballerina e dico solo…”

9 Chi può entrare nel castello? …Martello, coltello, secchiello…. Centra la rima… Trova l’intruso… (sillaba finale)

10 PROVE PER LA VALUTAZIONE DELLA COMPETENZA METAFONOLOGICA GLOBALE ALLA FINE DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA (la valutazione complessiva emergerà dall’osservazione in itinere delle prestazioni del bambino durante il percorso didattico realizzato, le seguenti prove serviranno da integrazione) Prova di fusione sillabica: le parole vengono pronunciate individualmente al bambino, scandendo ogni sillaba, lasciando una pausa (1 secondo circa), fra una sillaba e l’altra. al bambino e’ richiesta la pronuncia della parola che risulta dalla fusione delle sillabe pronunciate dal docente. Lista di parole: -luna -matita -pomodoro Prova di segmentazione sillabica: il docente pronuncia la parola (con l’ausilio di immagini), il bambino batte le mani (oppure fa tanti salti) quante sono le sillabe della parola. Lista di parole: -casa -tavolo -peperone Prova di riconoscimento in parole diverse di sillaba iniziale uguale: es. quale di queste parole comincia come topo? rosa, torta, dadi? (con l’ausilio di immagini); Prova di riconoscimento di rime: es. cappello fa rima con.. ombrello, stelle, aquilone? (con l’ausilio di immagini).

11

12

13 PROVE PER LA VALUTAZIONE DELLA COMPETENZA METAFONOLOGICA GLOBALE ALL’ INGRESSO DELLA SCUOLA PRIMARIA Prova di fusione sillabica: le parole vengono pronunciate individualmente al bambino, scandendo ogni sillaba, lasciando una pausa (1 secondo circa), fra una sillaba e l’altra. al bambino e’ richiesta la pronuncia della parola che risulta dalla fusione delle sillabe pronunciate dal docente. Lista di parole: -mela -lumaca -girasole Prova di segmentazione sillabica: il docente pronuncia la parola (con l’ausilio di immagini), il bambino batte le mani (oppure fa tanti salti) quante sono le sillabe della parola. Lista di parole: -sole -carota -tulipano Prova di riconoscimento in parole diverse di sillaba iniziale uguale: es. quale di queste parole comincia come lumaca?... tartaruga, margherita, luna? (con l’ausilio di immagini); Prova di riconoscimento di rime: es. leone fa rima con.. pallone, gatto, bambina? (con l’ausilio di immagini).

14 RICONOSCIMENTO IN PAROLE DIVERSE DI SILLABA INIZIALE UGUALE QUALE DI QUESTE PAROLE COMINCIA COME LUMACA? CERCHIALA

15 RICONOSCIMENTO RIME:TROVARE LA PAROLA CHE FA RIMA COL TARGET TRA TRE ALTERNATIVE LEONE FA RIMA CON …PALLONE…GATTO…BAMBINA? CERCHIA L’IMMAGINE GIUSTA!

16 Rubrica valutativa condivisa (infanzia-primaria) per la descrizione della competenza metafonologica globale Alunno_____________________________ Dimensioni Pienamente raggiunta Raggiunta Parzialmente raggiunta Da raggiungere SEGMENTAZIONE SILLABICA Il bambino segmenta una parola nelle sillabe che la compongono con sicurezza e senza supporto visivo; classifica le parole per lunghezza Il bambino riesce a segmentare una parola nelle sillabe che la compongono, con il supporto visivo Il bambino, con l’aiuto dell’insegnante, segmenta una parola nelle sillabe che la compongono (parole bisillabe, ad alta frequenza d’uso) Il bambino, anche se aiutato, ha difficoltà nella segmentazione di una parola (anche bisillaba) FUSIONE SILLABICA Il bambino risale alla parola partendo dalle sillabe segmentate, in modo fluente e senza supporto visivo Il bambino riesce a risalire alla parola sillabata dall’adulto, scegliendo tra 2/3 alternative, con ausilio di oggetti o immagini Il bambino con l’aiuto del docente,risale alla parola partendo dalle sillabe segmentate (parole bisillabe ad alta frequenza d’uso) Il bambino, nonostante l’aiuto dell’insegnante, difficilmente risale alla parola partendo dalle sillabe segmentate

17 RICONOSCIMENTO DELLA SILLABA INIZIALE Il bambino riconosce la sillaba iniziale di parola, sia in compiti di identificazione (“quale di queste parole comincia con FU?”), che in compiti di produzione (“come comincia la parola FUMO?”) Il bambino riconosce tra 2/3 alternative la parola che inizia come il target (con l’ausilio di immagini) Il bambino identifica la sillaba iniziale di una parola, se aiutato dal docente Il bambino, anche se aiutato dal docente, raramente percepisce la sillaba iniziale di parola RICONOSCIMENTO DELLA SILLABA FINALE Il bambino riconosce la sillaba finale di una parola con sicurezza; riconosce e produce rime Il bambino identifica la parola che fa rima col target tra 2/3 alternative (con l'ausilio di immagini); si interessa ai giochi con le rime Il bambino, con l’aiuto e le sollecitazioni del docente, individua la sillaba finale di parola Il bambino ha difficoltà nel riconoscere la sillaba finale e nei giochi con le rime,nonostante le sollecitazioni e gli aiuti del docente

18 Tabella riepilogativa relativa alla valutazione del percorso operativo di fonologia globale-A.S Tot. alunni sottoposti alle prove di verifica finale scuola infanzia: 85 Tot. alunni sottoposti alle prove di ingresso scuola primaria: 88 DIMENSIONI Pienamente raggiunta Raggiunta Parzialmente raggiunta Da raggiungere SEGMENTAZIONE SILLABICA Prove finali infanzia 53/85 = 62,3% Prove finali infanzia 19/85= 22,3% Prove finali infanzia 8/85= 9,4% Prove finali infanzia 5/85= 5,8% Prove ingresso primaria 76/88 = 86,3% Prove ingresso primaria 8/88 = 9% Prove ingresso primaria 2/88 = 2,2 % Prove ingresso primaria 2/88 = 2,2% FUSIONE SILLABICA Prove finali infanzia 55/85 = 64,7% Prove finali infanzia 19/85 = 22,3% Prove finali infanzia 8/85 = 9,4% Prove finali infanzia 3/85 = 3,5% Prove ingresso primaria 72/88 = 81.8% Prove ingresso primaria 6/88 = 6.8% Prove ingresso primaria 8/88 = 9% Prove ingresso primaria 2/88 = 2,2%

19 RICONOSCIMENTO DELLA SILLABA INIZIALE Prove finali infanzia 49/85 = 57,6% Prove finali infanzia 25/85 = 29,4% Prove finali infanzia 4/85 = 4,7% Prove finali infanzia 7/85 = 8,2% Prove ingresso primaria 69/88 = 78,4% Prove ingresso primaria 5/88 = 5,6% Prove ingresso primaria 10/88 = 11,3% Prove ingresso primaria 4/88 = 4,5% RICONOSCIMENTO DELLA SILLABA FINALE Prove finali infanzia 47/85 = 55,2% Prove finali infanzia 19/85 = 22,3% Prove finali infanzia 12/85 = 14,1% Prove finali infanzia 7/85 = 8,2% Prove ingresso primaria 63/88 = 71,5% Prove ingresso primaria 4/88 = 4,5% Prove ingresso primaria 12/88 = 13,6% Prove ingresso primaria 9/88 = 10,2%

20 PERCORSO OPERATIVO RELATIVO A: LABORATORI LINGUISTICI E DI POTENZIAMENTO FONOLOGICO NELLA SCUOLA PRIMARIA (FONOLOGIA ANALITICA) Analisi fonemica- segmentare una parola nei fonemi che la compongono (spelling fonemico): -l’adulto pronuncia una parola e il bambino deve dire tutti i suoni che ci sono. si comincia con le parole piane ad alta frequenza d’uso e man mano si procede con le parole più difficili; importante il rinforzo visivo. Fusione fonemica - risalire alla parola, partendo dai fonemi segmentati : -l’insegnante scandisce la parola ( lasciando una pausa di circa un secondo tra un fonema e l’altro), il bambino sceglie tra più oggetti/immagini/parole, l’alternativa giusta -l’insegnante scandisce la parola fonema per fonema con l’immagine corrispondente nascosta; il bambino pronuncia la parola e l’insegnante gira la carta con l’immagine per verificare l’esattezza della pronuncia Identificazione del fonema iniziale: -scegliere tra 3/4 parole quella che inizia come il target dato dall’insegnante -gioco del semaforo (rosso se la parola non inizia con lo stesso fonema del target, verde se il target è lo stesso) -trovare l’intruso (cioè la parola che non comincia con…) -raggruppare parole che iniziano con lo stesso fonema -produzione di parole che cominciano con un determinato fonema (gioco del bastimento) -produrre parole con stesso fonema iniziale in una categoria semantica data (fluenza fonemica) -gioco del memory con il fonema iniziale -gioco del domino con il fonema iniziale

21 Riconoscimento, ricerca e produzione di rime (parte finale della parola): -data una parola, trovarne altre che rimano con essa (con lo stimolo iconico o senza) -trovare l’intruso (la parola non in rima) Classificazione delle parole per lunghezza: -tapping (contare quanti fonemi ci sono in una parola) -tagliare delle immagini e incollarle dividendole in corte, medie, lunghe Giochi di manipolazione fonologica: -elisione fonemica (es. se dico la parola “mora” e tolgo il primo suono, che parole viene fuori?) -cambiare il suono iniziale di una parola per ottenerne un’altra -aggiungere un suono alla parola data per comporne un ‘altra -cambiare il suono intermedio

22 RUBRICA VALUTATIVA PER LA DESCRIZIONE DELLA COMPETENZA METAFONOLOGICA ANALITICA Alunno____________________ Dimensioni Pienamente raggiuntaRaggiuntaParzialmente raggiuntaDa raggiungere SEGMENTAZIONE FONEMICA Il bambino segmenta una parola nei fonemi che la compongono con sicurezza e senza supporto visivo; classifica le parole per lunghezza Il bambino riesce a segmentare una parola nei fonemi che la compongono, con il supporto visivo Il bambino, con l’aiuto dell’insegnante, segmenta una parola nei fonemi che la compongono (parole bisillabe, ad alta frequenza d’uso) Il bambino, anche se aiutato, ha difficoltà nella segmentazione fonemica di una parola (anche bisillaba) FUSIONE FONEMICA Il bambino risale alla parola partendo dai fonemi segmentati, in modo fluente e senza supporto visivo Il bambino riesce a risalire alla parola segmentata dall’adulto, scegliendo tra 2/3 alternative, con ausilio di oggetti o immagini Il bambino con l’aiuto del docente,risale alla parola partendo dai fonemi segmentati (parole bisillabe ad alta frequenza d’uso) Il bambino, nonostante l’aiuto dell’insegnante, difficilmente risale alla parola partendo dai fonemi segmentati RICONOSCIMENTO DEL FONEMA INIZIALE Il bambino riconosce il fonema iniziale, sia in compiti di identificazione (“quale di queste parole comincia con F?”), che in compiti di produzione (“come comincia la parola FUMO?”) Il bambino riconosce tra 2/3 alternative la parola che inizia come il target (con l’ausilio di immagini) Il bambino identifica il fonema iniziale di una parola, se aiutato dal docente Il bambino, anche se aiutato dal docente, raramente percepisce il fonema iniziale della parola

23 PRODUZIONE RIME Il bambino riconosce e produce rime con sicurezza Il bambino identifica la parola che fa rima col target tra 2/3 alternative (con l'ausilio di immagini); produce rime Il bambino, con l’aiuto e le sollecitazioni del docente, partecipa ai giochi con le rime Il bambino ha difficoltà nei giochi con le rime,nonostante le sollecitazioni e gli aiuti del docente MANIPOLAZIONE FONOLOGICA Il bambino riesce con sicurezza nei diversi giochi di manipolazione fonologica ( elisione fonemica, cambio fonema iniziale, cambio fonema intermedio, aggiunta di un fonema) Il bambino riesce a compiere giochi di manipolazione fonologica ( con il supporto di immagini) Il bambino riesce ad individuare la parola che risulta dall’elisione del fonema iniziale, se supportato dal docente Il bambino, anche se aiutato, non riesce nei giochi di manipolazione fonologica

24 Tabella riepilogativa relativa alla valutazione del percorso operativo di fonologia analitica A.S. 2011/2012 Tot. alunni sottoposti alle prove di verifica finale - classi prime scuola primaria: 86 Dimensioni Pienamente raggiunta Raggiunta Parzialmente raggiunta Da raggiungere SEGMENTAZIONE FONEMICA 69/86=80,2% 12/86=13.9% 3/86=3,4% 2/86=2,3% FUSIONE FONEMICA 66/86=76,7% 15/86=17,4% 3/86=3,4% 2/86=2,3% RICONOSCIMENTO DEL FONEMA INIZIALE 74/86=86% 10/86=11,6% 1/86=1,1% 1/86=1,1% PRODUZIONE RIME 60/86=69,7% 17/86=19,7% 7/86=8,1% 2/86=2,3% MANIPOLAZIONE FONOLOGICA 55/86=63,9% 18/86=20,9% 10/86=11,6% 3/86=3,4%


Scaricare ppt "ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO La competenza metalinguistica come “ponte” tra la lingua orale e la lingua scritta “LABORATORI LINGUISTICI DI POTENZIAMENTO."

Presentazioni simili


Annunci Google