La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

“La chirurgia Laparoscopica e la chirurgia Laparotomica in Ginecologia: analisi costi-benefici dal versante sanitario ed economico. Potenzialità e nuovi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "“La chirurgia Laparoscopica e la chirurgia Laparotomica in Ginecologia: analisi costi-benefici dal versante sanitario ed economico. Potenzialità e nuovi."— Transcript della presentazione:

1 “La chirurgia Laparoscopica e la chirurgia Laparotomica in Ginecologia: analisi costi-benefici dal versante sanitario ed economico. Potenzialità e nuovi modelli organizzativi” Corso di Laurea Specialistica in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche Prof. Roberto ProsperiSimona Freddio

2 Obiettivi del lavoro Analisi comparativa costi-benefici due tecniche alternative: chirurgia laparoscopica e chirurgia laparotomica per interventi ginecologici di isoseverita’, per valutare efficacia ed efficienza delle prestazioni di processo delle due tecniche di intervento. Dall’ analisi comparativa sviluppo di un PROGETTO di : - Riorganizzazione del Servizio di Sala operatoria - Re-engineering della degenza post-operatoria con l’adozione del modello “week hospital”; - Conseguente riorganizzazione della turnistica; - Nuova filosofia di gestione e sviluppo delle risorse umane e M.C.Q: centralità dell’ utente/cliente.

3 Metodologia Il lavoro è stato sviluppato seguendo un approccio multidisciplinare, secondo una logica di equipe con il coinvolgimento integrato dei seguenti professionisti: - Un medico Ginecologo; - Una Dottoressa in Ostetricia con incarico di Coordinamento; - Un Aziendalista, specializzato in management sanitario. Nello studio sono state applicate le tecniche di “Costing” che quantificano il costo di produzione di una prestazione/bene/servizio (output) del processo, dati: il costo dei fattori di input ed i costi associati stimando così il costo del processo e del prodotto

4 Tecnologiepersonale Metodi/organizzazione Strumentario (A) N.B. Conoscenza corretta – fabbisogno formativo Predisposizione mentale Collaborazione Formalizzazione procedure- protocolli Degenza –durata e complessità del ricovero Relazione tra professioni diverse ELEMENTI DEL PROCESSO Monouso (A1) motivazione comunicazione istruzione -Formazionepermanente Organizzazione sala Operatoria - tempistica poliuso ( A2) Composizione equipe Manutenzione strumentario e verifica periodica Apparecchiature sanitarie (A3) Skills -Bilancio Competenze Materiali di consumo PRESIDI (A5) FarmaciI Attrezzature Spazi Arredamenti sala operatoria. (A4) Sistema informativo Attrezzature di supporto Energia elettrica Gestione N.B. per visione tabelle vedi paragrafo” analisi costi/benefici” CHIRURGIA LAPAROSCOPICA

5 Tecnologiepersonale Metodi/organizzazione Strumentario Chirurgico (a) Conoscenza corretta – fabbisogno formativo Collaborazione Degenza –durata e complessità del ricovero Formalizzazione procedure- protocolli Relazione tra professioni diverse ELEMENTI DEL PROCESSO motivazione comunicazione Istruzione- Formazione Permanente Organizzazione sala Operatoria Composizione equipe Apparecchiature sanitarie (a1) Manutenzione strumentario e verifica periodica Skills -Bilancio Competenze Materiali di consumo PRESIDI (A5) FarmaciI Attrezzature Spazi Arredamenti sala operatoria (A4) Sistema informativo Attrezzature di supporto Energia elettrica Gestione CHIRURGIA LAPAROTOMICA

6 analisi comparativa ”costi/benefici” D.R.G. 359 (“ intervento su utero ed annessi non per tumore maligno e senza complicanze”) trattato con le due tecniche alternative : - Chirurgia Laparotomica tradizionale; - Chirurgia Laparoscopica. per questo DRG, qualunque sia la tecnica operatoria applicata, la remunerazione corrisposta dal SSN è identica: euro  ricovero di un giorno + una notte; euro  ricovero da 2 a 15 notti.

7 I parametri di valutazione sono stati omogenei e comprendono : Costo pieno o “full costing” intera procedura (intervento + ricovero)ripartiti per: Durata dell’ intervento chirurgico; Degenza media; Valutazione della differenza tra il ricavo per l’ entrata dipendente dal D.R.G. ed i costi sostenuti; Valutazione dei benefici diretti ed indiretti attesi. costi diretti: Manodopera;materie prime, amm. app. costi indiretti: Strumentario chirurgico ad alta tecnologia;Servizi Alberghieri;Servizi di supporto sanitario; Servizi diagnostico-terapeutici.

8 Nello studio del modello comparativo si è definito un budget di attività chirurgica quantificato in: n° 100 interventi. Tabella 1 Frequenza relativa casistica operatoria DRG ,57,24,4 3571,21,51,2 3583,42,32, ,966,8 La tabella mostra che il DRG 359 è il più frequente, in quanto,da solo, copre oltre l’ 80% degli interventi effettuati dalla struttura.

9 Degenza Media Tabella 4 Tipologia Intervento Degenza Media in giorni 2003 Degenza Media in giorni 2004 Degenza Media in giorni 2005 LAPS2,11,91,8 LAPT4,75,14,0 Tendenza graduale verso la riduzione dei giorni di degenza LAPS migliori performance presentando la minor degenza media e, comparativamente, un risparmio netto in termini di giorni di degenza, pari a 2,2 gg ( anno 2005).

10 Costi relativi al personale Tabella LAPT (per intervento) PERSONALEMINUTIEURO CHIRURGHI68, ANESTESISTA88,9153,3 INFERMIERI di sala operatoria 108,951,01 Totale272,18 Tabella 5.2- LAPS (per intervento) PERSONALEMINUTIEURO CHIRURGHI94,493,36 ANESTESISTA114,4196,92 INFERMIERI di sala operatoria 154,468,43 Totale358,71

11 (A) STRUMENTARIO (A1) MONOUSO euro (A2) POLIUSO euro 1 TROCAR mm405 3 TROCAR 5mm444 x 3 = PINZE DA PRESA Schneider 680 x 2= PINZA DA PRESA ATRAUMATICHE DI MANHES FORBICI Metzenbaum720 1 TUBO LAVAGGIO- ASPIRAZIONE + rubinetto = MANIPOLATORE UTERINO41,31 1 ENDO-BAG60,9460,95 1 PINZA BIPOLARE ROBI di Kelly652 1 PORTAGHI durogrip 5mm750 1 PORTAGHI89,50 2 MOSQUITO32,00X2=64,00 1 AGO DI VERRES104 2 CELLINE36,25X2=72,50 1 BISTURI10,00 1 SPECULUM30,75 TOTALE102,256882,7 Tabella 6.1-LAPS

12 Tabella 6.2-LAPT ( a) STRUMENTARIO POLIUSO euro 1DIVARICATORE ADDOMINALE+VALVE703,25 VALVE A MANO207,50X2= FORBICI155,00X3=465,00 1 PINZE ANATOMICA67,50 2 PINZE CHIRURGICHE164,75X2=329,50 1 PINZA BIPOLARE375,00 3 PINZE CRILE17,00X2= PINZE KOCHER35,25X2=70,50 2 PINZE FAURE36,00X2=72,00 2 PORTAGHI89,50X2=179,00 1 DESCHAMP66,75 2 PINZE AD ANELLI26,00X2=52,00 4 MOSQUITO32,00X4=128,00 2 CELLINE36,25X2=72,50 2 MIXTER74,25X2=148,5 1 BISTURI21,25 TOTALE3199,75

13 (A3) APPARECCHAT. SANITARIA PREZZO+IVA ( 20%) euro AMMORTAMENT O-12.5% euro Quota Annua ammortam ento unitaria x Intervento ( a volume 100) euro Colonna completa di : - insufflatore - fonteluce - carrello - monitor - telecamera - sistema archiviazione immagini 39640, =47568,00 Laparoscopio-ottica 3.300,00+660,00=3960,00 Elettrobisturi 6000, ,00=7200,00 Aspiratore 2.500,00+500,00=3000,00 Totale61728, ,0077,16 Tabella 7.1- LAPS coefficienti di ammortamento immobilizzazioni materiali D.M

14 Tabella LAPT Il costo è maggiore per l’ intervento laparoscopico perchè di alta tecnologia, ed essendo una procedura di intervento non invasiva è di beneficio al paziente/cliente. (a1) APPARECCHIATURA SANITARIA PREZZO+IVA (€) AMMORTAMENTO 12.5% (€) Quota Annua ammortamento unitaria x Intervento ( a volume 100) (€) Elettrobisturi 6000, ,00=7200,00 Aspiratore 2.500,00+500,00=3000,00 Totale10.200,001275,0012,75

15 A4 PRESIDI monouso Tipologia e Quantità PREZZO UNITARIO (€) PREZZO TOTALE (€) Guanto Chirurgico x 50,502,50 Siringa x 10191,90 Mascherina chirurgica x 5341,70 Cuffia x centesimi Camice sterile x 32,79 8,37 Deflussore x 50,402,00 Lenzuolo sterile x 41,947,76 Ago cannula x 21,50 euro3,00 Soprascarpe in TVT x10550 centesimi Catetere x12 euro2 Totale30,06

16 Tabella 8a A3 ARREDO PREZZO+IVA ( 20%) (€) Ammortamento 10% (€) Tavolo sala operatoria 800,00 Carrello servitore1200,00 Cestello47,00 Container ferri600,00 Armadio3000,00x2= 6000 Totale8647,0086,47

17 Tabella 9 ANNO 2005LAPSLAPT costo degenza (€) 1463,43252,00 Il costo della degenza totale dell’intero processo è inferiore per la procedura laparoscopica.

18 Costi relativi (degenza + intervento chirurgico) = Costo a Livello unitario per Intervento Tabella 10 TECNICA CHIRURGICA FATTORE PRODUTTIVO LAPS euro LAPT euro Costo Degenza1463, Ammortamento Apparecchiature sanitarie 77,1612,75 Ammortamento Arredi86,47 Manodopera358,71272,18 Presidi30,06 Strumentario monouso102,25 Totale2118,053653,46

19 QUANTIFICAZIONE DEI RICAVI DA PRESTAZIONE (DRG 359) Ricavo Totale (tariffa DRG): 1.LAPS 100x 5.011,031= ,1 2.LAPT 100x 5.011,031= ,1 Per valutare il Risultato Economico per intervento (Profitto),vengono considerati separatamente i due tipi di procedure ed il rispettivo ricavo. Tipologia Intervento [ Tariffa DRG – ( Costo unitario totale intervento] euro RISULTATO ECONOMICO TOTALE euro LAPS , ,981 LAPT – 3653, ,571 Tabella 11

20 ipotesi nuovo assetto organizzativo Attuazione di una degenza programmata “Week Hospital” per la Ginecologia Una formulazione di turno considerando la dotazione organica come da schema in cui è prevista per il personale una flessibilità di rotazione e di integrazione funzionale Una riorganizzazione dell’ attività programmata di Sala Operatoria Un potenziamento del personale dedicato di sala operatoria Corsi di formazione per il personale di sala operatoria.

21 Schema turnazione

22 Conclusioni L’ operatività complessiva per un volume di n° 100 interventi determina il seguente Risultato Economico Complessivo Tabella 12 Tipologia intervento Ricavo totale da prestazioni (€) Costo totale (€) Risultato economico (€) LAPS ,12118,05x 100= X= ,1 LAPT ,13653,46 x 100= Y = ,1

23 chirurgia laparoscopica Tabella 1 UTENTEAZIENDA BENEFICIBENEFICI  Invasività minima  Riduzione aderenze – minori rischi reintervento  Riduzione degenza  Rapido recupero fisico  Minor dolore- minor uso antidolorifici  Contrazione tempi convalescenza.  Rapido ripristino attività lavorativa- minor perdita valore produttivo  Aumento soddisfazione cliente/utente  Nuovo assetto organizzativo isorisorse  Aumento produttività  Minor costo alberghiero  Aumento del turn-over  Aumento domanda  Risparmio costo di degenza  Minor costo farmaceutico  Minor costo unitario intervento  Maggior “ profitto”  Immagine positiva COSTICOSTI  Controindicazione in caso di patologie maligne (rischio di insuccesso)  Maggior impiego e costo manodopera ( tempi intervento più lunghi)  Maggior costo apparecchiature sanitarie (alta tecnologia)  Maggior fabbisogno formativo equipe chirurgica

24 chirurgia laparotomica tradizionale tabella 2 UTENTEAZIENDA BENEFICIBENEFICI  Intervento di elezione per patologie maligne  Minor costo apparecchiature sanitarie  Minor fabbisogno formativo equipe chirurgica  Minor impiego e costo manodopera ( tempi intervento minori) COSTICOSTI  Maggior costo sociale per tempi di recupero maggiori  Rischi reintervento per formazioni aderenziali  Degenza più elevata  Maggior dolore- maggior uso antidolorifici  Tempi convalescenza più lunghi.  Maggiore costo di degenza  Maggiore costo unitario intervento  Maggiori costi alberghieri  Maggiori costi per farmaci  Minore risultato economico (profitto)

25 La valutazione della qualità delle cure erogate rappresenta una delle novità più importanti avvenute nel contesto sanitario negli ultimi anni E’ un campo di ricerca importante in risposta alle crescenti esigenze di confronto e scelta tra diversi programmi diagnostico- terapeutici, l’ introduzione di una logica di legittimazione del nostro operato. A tal fine al professionista Dirigente è richiesto lo sviluppo di competenze d’eccellenza, capacità di innovazione e flessibilità per esercitare la leadership. E’ importante l’approccio e l’apporto di competenze multidisciplinari per apportare cambiamenti e migliorare i risultati sviluppando progetti supportati da prove scientifiche, fattibili e rilevanti. L’ Analisi costi-benefici rappresenta una prima determinazione dell’ utilità connessa al cambiamento e di motivazione.

26 grazie per l’attenzione

27 Grazie Per l’attenzione


Scaricare ppt "“La chirurgia Laparoscopica e la chirurgia Laparotomica in Ginecologia: analisi costi-benefici dal versante sanitario ed economico. Potenzialità e nuovi."

Presentazioni simili


Annunci Google