La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine."— Transcript della presentazione:

1 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Capitolo 17 Capitolo 17 Macroeconomia: la visione d’insieme del sistema economico

2 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Macroeconomia: Studio dei fenomeni che riguardano il sistema economico nel suo complesso. Si propone di spiegare gli accadimenti economici e di individuare provvedimenti volti a migliorare l’andamento del sistema è microfondata La microeconomia studia il comportamento di singoli soggetti (il consumatore, l’impresa, il mercato delle automobili, il mercato delle patate…) è basata sui “grandi aggregati” (il consumo, la produzione, le esportazioni, i prezzi) Caratteristiche di base

3 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine I temi fondamentali della macroeconomia –La crescita economica e il tenore di vita (lungo periodo) Processo di costante aumento della quantità e del miglioramento della qualità dei beni e servizi prodotti dall’economia. –La produttività Quantità prodotta da ogni singolo lavoratore occupato –Fasi di recessione e di espansione (breve periodo) Il sistema economico non crescono in modo lineare, L’alternanza tra fasi di espansione e di recessione costituisce il ciclo economico –Disoccupazione Percentuale della forza lavoro che vorrebbe avere un impiego ma non lo trova –Inflazione Il cambiamento percentuale annuo del livello generale dei prezzi –L’interdipendenza economica fra i paesi

4 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Le politiche macroeconomiche La politica monetaria –Determinare l’offerta di moneta di un paese –Controllata dalla banca centrale La politica fiscale –Insieme delle decisioni da cui dipende il bilancio dello Stato, compresi l’ammontare e la composizione delle entrate e delle spese pubbliche Politiche strutturali –Insieme di provvedimenti volti a modificare la struttura esistente o le istituzioni del sistema economico di un paese

5 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Approccio di analisi Analisi positiva: studia gli effetti economici di un determinato provvedimento Cosa succede al consumo se aumenta l’IVA? Cosa succede al sistema economico se lo stato riduce la spesa pubblica; se l’euro si apprezza che cosa succede alla bilancia dei pagamenti?) Analisi normativa : studia l’opportunità di introdurre determinati provvedimenti di politica economica è opportuno aumentare le tasse in un periodo di recessione? Per aumentare il gettito fiscale è bene aumentare o ridurre le tasse? E’ meglio restare o uscire dall’area euro?

6 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine E’ importante?

7 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La crescita nel lungo periodo

8 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine L’Italia

9 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Il tenore di vita

10 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Il tenore di vita a confronto

11 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Il tasso di crescita del PIL

12 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine L’Italia ed il ciclo economico … espansione recessione

13 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Il rallentamento della crescita

14 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Il rallentamento della crescita…. * forecasts, up to 2017

15 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Il tasso di disoccupazione

16 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Il tasso di inflazione

17 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Origini e conseguenze dell’attuale crisi economica

18 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La cronologia La crisi della finanza La crisi dell’economia reale ? La crisi del debito sovrano

19 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Nell’ultimo ventennio molti paesi, specie anglosassoni riducono le regolamentazioni sulla finanza –Fiducia nell’autoregolamentazione dei mercati –Sviluppo del mercato dei c.d. titoli derivati e di titoli assicurativi a più alto rischio.

20 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La crisi dei mutui subprime Il mercato immobiliare americano: la bolla speculativa

21 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Le cause Bassi tassi di interesse Facile accesso ai presti bancari (mutui sub-prime) Mancanza di regole Obiettivo “politico”: tutti gli americani dovevano avere una casa Comportamento razionale degli agenti economici (i prezzi delle case non possono scendere!)

22 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Quando la “bolla scoppia” cominciano i problemi: -Aumenta la % di default dei mutui subprime -forte caduta del valore dei titoli “tossici” basati sui mutui americani o su loro derivati - Le banche americane ed europee accusano forti perdite - Fallimento di Lehman Brothers - I Governi (USA, Belgio, UK, Spagna, Irlanda) devono intervenire con fondi pubblici per salvare le banche in difficoltà, perché sono “too big to fail” (troppo grandi per fallire) senza provocare rischi per l’intero sistema economico

23 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La leva finanziaria: attività/capitale I prezzi delle case scendono del 20%: Le attività scendono del 20% La banca 1 copre le perdite con il capitale sociale La banca 2 è in bancarotta! Perché le banche accettano un elevato rapporto di leva? Un elevato rapporto di leva consente rendimenti elevati alla banca e... ai banchieri Perché le banche accettano alti rischi attivitàpassivitàcapitalelevaRendimento sul capitale (10%) Banca /20=50% Banca /5=200%

24 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Fallimenti delle banche (banca 2) Sistema bancario in difficoltà (banca 1: capitale=0): –Aumentare il capitale proprio (durante una crisi??) –Ridurre le attività, ovvero i prestiti –Vendere le attività liquide (azioni) a qualsiasi prezzo Conseguenze: –congelamento del credito –crollo del mercato azionario Conseguenze Da Wall Street a Main street!

25 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Interno: la contrazione del credito ha colpito gli investimenti; il calo del mercato azionario (che si aggiunge al calo dei prezzi delle abitazioni) ha ridotto il valore della ricchezza delle famiglie e quindi dei consumi. Internazionale: Il crollo del reddito disponibile negli Stati Uniti ha comportato un calo delle importazioni che ha provocato un crollo delle esportazioni per i paesi dell’UE, Cina, Canada e Messico. La chiusura virtuale del mercato interbancario (prestiti fra banche a breve termine) ha aumentato le difficoltà e i rischi per il finanziamento nonostante il costo della raccolta (tassi di interesse) sia basso Il meccanismo di propagazione

26 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La risposta di politica economica Politica monetaria: Tassi di interessi a zero Quantitative easing (per ridurre la contrazione del credito) Obiettivo: mantenere elevata l’offerta di liquidità, rafforzare le condizioni patrimoniali dei sistemi bancari, stimolare la ripresa dell’attività creditizia. Politica fiscale: Maggiore spesa pubblica per compensare la caduta dei consumi e degli investimenti privati – Stabilizzatori automatici – Azioni specifiche Obiettivo: stimolare la ripresa della domanda aggregata

27 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Real GDP growth (Annual percent change) Germany Greece Italy Japan Spain United States Advanced economies Emerging market and developing economies European Union World Primi segnali di ripresa (non per tutti)...

28 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine 2011: nuovo rallentamento... Real GDP growth (Annual percent change) Germany Greece Italy Japan Spain United States Advanced economies Emerging economies European Union World

29 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Le cause Forte aumento del “rischio sovrano” per i paesi dell’eurozona –Aumentano i rendimenti sui titoli pubblici e, dunque il servizio del debito Incremento della volatilità dei mercati dovuta all’azione speculativa e alla percezione di rischi molto maggiori –Aumenta lo “spread” Forte riduzione “precauzionale” dei consumi privati Riduzione stimoli pubblici per l’economia –Il “quasi fallimento” della Grecia ed il timore del contagio (Cipro??) spinge i paesi membri –L’aumento del debito pubblico rende insostenibile l’uso dello stimolo fiscale

30 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine  NUOVA RECESSIONE La crisi ha costretto i governi ad intervenire a sostegno dell’economia. Ma questo compito si è rivelato impossibile con l’aggravarsi dei conti pubblici. Le finanze pubbliche sono state messe in difficoltà, ed i tassi di interesse sono aumentati L’aumento dei tassi di interesse aumenta l’onere del servizio sul debito, rendendo ancora più difficile la sostenibilità del debito nel lungo periodo.  Circolo “vizioso”: i tassi, il debito, il premio al rischio, i tassi,....

31 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Come spezzare il circolo vizioso: –per ridurre il debito (ed il deficit) bisogna aumentare le tasse, ma queste misure deprimono l’attività economica e rendono più difficile mantenere gli obiettivi di finanza pubblica –Si creano squilibri sociali (Grecia e Spagna) –Si riduce la fiducia nei governi, che cadono a raffica (anche in Italia) –La crisi della finanza pubblica aggrava la situazione già precaria delle banche Aumenta il loro rischio perché hanno molti titoli pubblici; l’aumento del rischio paese rende più difficile reperire nuovi finanziamenti; perdono valore in borsa

32 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La crisi si manifesta con continui e ripetuti ampliamenti dello spread (differenza nei tassi di interesse) dei titoli spagnoli e italiani rispetto al tasso sui titoli di stato tedeschi

33 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Il debito pubblico (% del PIL) In Italia

34 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine In Europa e nel mondo, 2011

35 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Perché? Specifiche debolezze dell’eurozona: –Politica di bilancio inadeguata, –I Trattati non prevedono il rafforzamento del bilancio federale, ma la difesa delle prerogative nazionali in materia di politica fiscale –Necessità di imporre vincoli alle politiche di bilancio dei paesi dell’Unione monetaria per evitare squilibri di finanza pubblica –Divieto esplicito alla BCE di finanziare i debiti sovrani Tutto ciò non accade in UK, USA o JAP, nonostante l’esistenza di squilibri di bilancio almeno pari a quelli dei PIGS... –In questi paesi c’è una moneta nazionale e una Banca centrale che acquista tutti i titoli pubblici invenduti, mantenendo anticipatamente bassi i tassi di interesse... Necessità di una modifica dei Trattati europei per rafforzare il Bilancio federale: ci vuole più Europa!


Scaricare ppt "Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine."

Presentazioni simili


Annunci Google