La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Promozione dellattività fisica nella popolazione: dai dati disponibili alle azioni Alberto Arlotti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Promozione dellattività fisica nella popolazione: dai dati disponibili alle azioni Alberto Arlotti."— Transcript della presentazione:

1 Promozione dellattività fisica nella popolazione: dai dati disponibili alle azioni Alberto Arlotti

2 Promozione dellattività fisica Lattività fisica praticata regolarmente svolge un ruolo di primaria importanza nella prevenzione di malattie cardiovascolari, diabete, ipertensione e obesità. Uno stile di vita sedentario contribuisce invece allo sviluppo di diverse malattie croniche, in particolare quelle cardiovascolari per le cardiopatie ischemiche si stima che leccesso di rischio attribuibile alla sedentarietà e i conseguenti costi sociali siano maggiori di quelli singolarmente attribuibili a fumo, ipertensione e obesità.

3 Promozione dellattività fisica Promuovere lattività fisica rappresenta unazione di sanità pubblica prioritaria, inserita nei piani e nella programmazione sanitaria in tutto il mondo. Negli Stati Uniti il programma Healthy People 2010 inserisce lattività fisica tra i principali obiettivi di salute per il Paese. LUnione europea nel Public Health Programme ( ) propone progetti per promuovere lattività fisica.

4 Promozione dellattività fisica In Italia il Piano Sanitario Nazionale e il Piano della Prevenzione si sottolineano limportanza dellattività fisica per la salute il programma Guadagnare Salute si propone di favorire uno stile di vita attivo, col coinvolgimento di diversi settori della società allo scopo di rendere facile al cittadino la scelta del movimento.

5 Livello dellattività fisica da raccomandare nella popolazione adulta: -30 minuti di attività moderata al giorno per almeno 5 giorni alla settimana o -più di 20 minuti di attività intensa per almeno 3 giorni Attività fisica raccomandata

6 Livello di attività fisica Emilia-Romagna– PASSI 2007 (n=2.454) Attivo -30 minuti di attività moderata per almeno 5 giorni alla settimana -oppure attività intensa per più di 20 minuti per almeno 3 giorni -oppure lavoro pesante dal punto di vista fisico Sedentario -meno di 10 minuti di attività moderata o intensa per almeno 1 giorno a settimana -non svolge lavoro pesante dal punto di vista fisico

7 Sedentari Emilia-Romagna - PASSI 2007 (n=2.454) Caratteristiche% (IC95%) Totale 20,118,3-21,8 Classi di età ,112,8-18, ,615,7-21, ,522,4-28,7 Sesso uomini 19,316,8-21,7 donne 20,918,4-23,4 Istruzione nessuna/elementare 28,923,5-34,4 media inferiore 23,620,3-27,0 media superiore 15,713,3-18,1 laurea 16,812,2-21,3 Difficoltà economiche molte 24,418,4-30,4 qualche 21,618,5-24,6 nessuna 18,3*16,0-20,5

8 Emilia-Romagna: 20,1 (18,3-21,8) Pool PASSI: 28,0 (27,2-28,8) % di persone sedentarie

9 Promozione dellattività fisica da parte degli operatori sanitari Emilia-Romagna – PASSI 2007

10 Emilia-Romagna: 33,2 (30,9-35,6) Pool PASSI: 30,0 (29,0-31,0) % di persone consigliate dalloperatore sanitario di fare attività fisica

11 Autopercezione e livello di attività fisica praticata Emilia-Romagna - PASSI 2007 (n=2.420)

12 Sedentari e altri fattori di rischio Emilia-Romagna - PASSI 2007 (n=2.420)

13 Conclusioni In Emilia-Romagna si stima che solo una persona adulta su tre (37%) pratichi lattività fisica raccomandata, mentre il 20% può essere considerato completamente sedentario. È presente una percezione distorta dellattività fisica praticata: circa un sedentario su quattro ritiene di praticare sufficiente movimento. La percentuale di sedentari è più alta in sottogruppi di popolazione che potrebbero beneficiarne di più (in particolare persone con sintomi di depressione, ipertesi, obesi o in sovrappeso). In ambito sanitario gli operatori non promuovono ancora sufficientemente uno stile di vita attivo tra i loro assistiti.

14 Conclusioni La Regione Emilia-Romagna già da anni promuove la pratica dellattività fisica con azioni sia sui determinanti ambientali sia sui comportamenti individuali; nellambito della pianificazione territoriale sono stati adottati una serie di provvedimenti normativi mirati alla riqualificazione dellambiente costruito e alla promozione dellesercizio fisico. Dal 2007 la Regione coordina il progetto Promozione dellattività fisica - Azioni per una vita in salute del CCM.

15 Popolazione Target Tipologia di intervento Compiti Stato Compiti RER Compiti Comunità Partner Associazioni AUSL Malati e Disabili Attività fisico terapia LEA Linee Guida Indirizzi applicativi Formazione Soc. Sportive e Palestre : Esecuzione AF Reclutamento: MMG Diagnosi e Terapia Follow up Disponibilità percorsi impianti verde Anziani over 80 Rionforzo mucolare Piano Nazionale Prev. Attiva LLGG Piano Prevenzione Formazione SAA Assciazioni Anziani: comunicazione Bambini Avviamento allo sport Pedibus LEA Linee Guida PRP Alleanze Concorso finanziame nto Progetti Piano Prevenzione Indirizzi formazione Alleanze Disponibilità impianti verde Scuola: organizzazione Parenti: coconduzione Soc. Sportive e Palestre : ideazione e conduzione Progetto Promozione Coordinamento Follow up Promozione Giuria Concorso Affiancamento Follow up Piano Nazionale Prev. Attiva LLGG Alleanze Percorsi Promozione Coordinamento Follow up Bambini ragazzi

16 Popolazione Target Tipologia di intervento Compiti Stato Compiti RER Compiti Comunità Partner Associazioni AUSL Ragazze, Mussulma ne, Donne Avvio allo sport, al ballo, … LEA Linee Guida PRP Alleanze Concorso finanziame nto Progetti Associazioni: ideazione e conduzione Progetto Promozione Giuria Concorso Affiancamento Follow up Alleanze Disponibilità impianti verde Anziani over 65 Gruppi di Cammino Piano Nazionale Prev. Attiva LLGG PRP Alleanze Concorso finanziame nto Progetti Alleanze Disponibilità percorsi verde Assciazioni Anziani: ideazione e conduzione progetto Lavoratori AF nei luoghi di lavoro PRP Alleanze Concorso finanziame nto Progetti Aziende: ideazione e conduzione Progetto Promozione Giuria Concorso Affiancamento Follow up Piano Nazionale Prev. Attiva LLGG Alleanze Promozione Giuria Concorso Affiancamento Follow up

17 Popolazione Target Tipologia di intervento Compiti Stato Compiti RER Compiti Comunità Partner Associazioni AUSL Tutta la popolazione Pianificazi one Territoriale LEA Linee Guida Normativa PRP Advocacy Alleanze Indirizzo formazione Associazioni: comunicazione partecipazione Advocacy Comunicazione Espressioni pareri di Legge Salute in tutte le politiche Alleanze Predisposizion e dello strumento Tutta la popolazione Mobilità sostenibile Piano Nazionale Normativa PRP Advocacy Alleanze Indirizzo formazione Salute in tutte le politiche Alleanze Predisposizion e dello strumento Assciazioni comunicazione partecipazione Advocacy Comunicazione Espressioni pareri di Legge

18 Conclusioni Grazie dellattenzione


Scaricare ppt "Promozione dellattività fisica nella popolazione: dai dati disponibili alle azioni Alberto Arlotti."

Presentazioni simili


Annunci Google