La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA RUSSIA, LA PRUSSIA E LE GUERRE EUROPEE ALL’INIZIO DEL’700 L’EUROPA AVEVA RAGGIUNTO UNA CERTASTABILITA’ POLITICA, PERO’ NELLA SECONDA META’ DEL SECOLO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA RUSSIA, LA PRUSSIA E LE GUERRE EUROPEE ALL’INIZIO DEL’700 L’EUROPA AVEVA RAGGIUNTO UNA CERTASTABILITA’ POLITICA, PERO’ NELLA SECONDA META’ DEL SECOLO."— Transcript della presentazione:

1 LA RUSSIA, LA PRUSSIA E LE GUERRE EUROPEE ALL’INIZIO DEL’700 L’EUROPA AVEVA RAGGIUNTO UNA CERTASTABILITA’ POLITICA, PERO’ NELLA SECONDA META’ DEL SECOLO QUESTO EQUILIBRIO VIENE INTERROTO DALLA NASCITA DI DUE NUOVE POTENZE, DA TRE GUERRE DI SUCCESSIONE E DALLA GUERRA DEI 7 ANNI, PER IDOMINI COLONIALI

2 LA RUSSIA DI PIETRO IL GRANDE IN RUSSIA NEL 1613 I BOIARI FAVORIRONO L’ASCESA AL TRONO DI MICHELE ROMANOV E CON ESSO INIZIO’ QUESTADINASTIA CHE GOVERNERA’ LA RUSSIA FINO AL I ROMANOV ABBANDONARONO GLI INTERESSI IN ASIA E SI RIVOLSERO VERSO L’EUROPA, IN PARTICOLARE LO ZAR PIETRO IL GRANDE, CHE DOPO LE GUERRE CON LA SVEZIA RIUSCI’ AD ESTENDERE I SOUI DOMINI VERSO IL BALTICO, DANDO UNO SBOCCO IN EUROPA ALLA RUSSIA. PIETRO IL GRANDE DOPO AVER SCONFITTO LA SVEZIA FONDO’ UNA NUOVA CITTA’ SUL BALTICO, SAN PIETROBURGO SULL’ESEMPIO DELLE CITTA’ EUROPEE CHE BEN PRESTO DIVENNE LA NUOVA CAPITALE. AVVIO’ UNA SERIE DI RIFORME E TENTO’ DI LIMITARE IL POTERE DEI NOBILI DANDO AL SUO STATO LE CARATTERISTICHE DI UNA MONARCHIA ASSOLUTA, COMA LA SPAGNA E LA FRANCIA. VIAGGIO’ MOLTO IN EUROPA, SPESSO ANCHE IN INCOGNITO, PER APPRENDERE LE MODERNE TECNICHE DI PRODUZIONE CHE CERCO’ DI APPLICARE IN PATRIA, MA TROVO’UNA FORTE OPPOSIZIONE DA PARTE DELL’ARISTOCRAZIA E DAL FATTO CHE IN RUSSIA NON ESISTEVAUNA CLASSE BORGHESE, VERA PROTAGONISTA DEL CAMBIAMENTO, COME NEL RESTO D’EUROPA.

3 LA PRUSSIA ANCHE AL’INTERNODELL’IMPEROGERMANICO SI STAVA FORMANDO UNA NUOVA POTENZA, LA PRUSSIA. NEL 1701 L’IMPERATORE LEOPOLDO D’ASBURGO RICONOSCE COME REGNO AUTONOMO LA PRUSSIA-BRANDEMBURGO E CONFERI’ IL TITOLODI RE A FEDERICO I HOHENZOLLERN. IN QUESTO MODORICONOSCEVA L’IMPORTANZA DEL REGNO PRUSSIANO E SI ASSICURAVA UN ALLEATO. PERO’ LA PRUSSIA ERAPROTESTANTE E SI ALLEO’CONTRO LA DINASTIA CATTOLICA DEGLI ASBURGO IN BREVE TEMPO DIVENNEUNA POTENZA POLITICO- MILITARE MOLTO EFFICIENTE, DESTINATA AD AVERE UN RUOLO MOLTO IMPORTANTE NELLA STORIA D’EUROPA. A LIVELLOECONOMICO INTRAPRESE OPERE PER BONIFICARE E DISSODARE LE TERRE FAVORENDO UN GRANDE SVILUPPO AGRICOLO. LA CAPITALE DIVENNE BERLINO, CHE ERAIL CENTRO DI UN EFFICIENTE SISTEMA BUROCRATICO. L’ESERCITO FU RESOFORTE E MODERNO EI SOLDATI VENNERO RECLUTATI IN OGNI PARTE DEL PAESE CON LA LEVA OBBLIGATORIA.

4 LE GUERRE DI SUCCESSIONE IN SPAGNA CON LA MORTE DI CARLO II SI ESTINSE LA DINASTIA DEGLI ASBURGO. IL RE AVEVA DESIGNATO COME SUO EREDE FILIPPO D’ANGIO’, NIPOTE DELRE SOLE A CONDIZIONE CHE LE CORONE DI SPAGNA E FRANCIA RESTASSEROSEPARATE, COSI’ DIVENTO’ FILIPPO V DI BORBONE, DANDO ORIGINE ALLA DINASTIA BORBONICA ANCORA OGGI SUL TRONO DI SPAGNA. MA LA FRANCIA VOLEVA SFRUTTARE LA SITUAZIONE A SUO FAVORE E SCATENO’ UNA GUERRA CHE VIDE COINVOLTA LA FRANCIA CONTRO L’INGHILTERRA, OLANDA, L’IMPERO E IL DUCATO DI SAVOIA. LA GUERRA DURO’ 14 ANNI E SI CONCLUSE CON LAPACE DI UTRECHT, CHE STABILI’IL PRINCIPIO DI EQUILIBRIO TRA LE POTENZE E LA SPAGNA DOVETTE CEDERE I POSSEDIMENTI ITALIANI ALL’AUSTRIA, TRANNE LA SARDEGNA CHE FU CONCESSA AL DUCA DI SAVOIA CHE OTTENNE IL TITOLO DI RE DI SARDEGNA LA GUERRA DI SUCCESSIONE SPAGNOLA ANCHE IN POLONIA ALLA MORTE DEL RE AUGUSTO II NEL 1733 SI SCATENO’ UNA GUERRA DISUCCESSIONE CON ALLEANZE MOLTO COMPLICATE CHE SI CONCLUSE NEL 1738 E UNA SERIE DI TRATTATI CHE CAMBIARONO IL VOLTO DELL’EUROPA : IL REGNO DI NAPOLI E SICILIA DIVENNE AUTONOMO E FU AFFIDATO A CARLO DI BORBONE; IL GRAN DUCATO DITOSCANA PASSO’ALLA CASATA AUSTRIACA DEGLI ASBURGO-LORENA E LA POLONIA CON IL TEMPO SCOMPARVE DALLE CARTE EUROPEE PERCHE’ IL SUO TERRITORIO FU SPARTITO TRA RUSSIA, PRUSSIA E AUSTRIA LA GUERRA DI SUCCESSIONE POLACCA NEL 1740, ALLA MORTE DI CARLO IV D’ASBURGO L’EREDE PRINCIPALE ERA SUA FIGLIA MARIA TERESA, PERO’ PER LA LEGGE SALICA NON TUTTI GLI STATI EUROPEI ERANO D’ACCORDO E SCOPPIO’ UNA GUERRA DI SUCCESSIONE, CHE VIDE COINVOLTI NUMEROSI STATI EUROPEI UNITI DA NUMEROSE ALLEANZE. LA GUERRA SI CONCLUSE NEL 1748 CON LA PACE DI AQUISGRANA CHE RAFFORZO’ LAPRUSSIAECONSENTI’ A MARIA TERESA DI GOVERNARE GUERRA DISUCCESSIONE AUSTRIACA

5 I CONTRASTI TRA FRANCIA E GRAN BRETAGNA E LA GUERRA DEI SETTE ANNI LA SUPREMAZIA DELL’AUSTRIA NON GARANTI’ LA PACE IN EUROPA, PERCHE’ UN ALTRO GRANDE CONFLITTO SI APRIVA PER L’EGEMONIA SULLE COLONIE. FRANCIA E GRAN BRETAGNA SI CONTENDEVANO IL PRIMATO SULL’AMERICA DEL NORD E SULL’INDIA,PERCHE’ IL CONTROLLO DI QUELLE AREEERA LEGATOAITRAFFICI COMMERCIALI. IN INDIA LE COMPAGNIE COMMERCIALI FRANCESI E INGLESI AVEVANO APPROFITTATO DELLA FRANTUMAZIONE DELL’IMPERO INDIANO PER CONTENDERSI IL CONTROLLO DEL TERRITORIO. LA GUERRASCOPPIO’ NEL 1756 ED EBBE I CARATTERI DI UNA GUERRA MONDIALE, PERCHE’ SI COMBATTE’ ANCHE NELLE COLONIE. SI FORMARONODUE SCHIERAMENTI: L’INGHILTERRA CON AL PRUSSIA, LA FRANCIA CON LA RUSSIA, L’AUSTRIA, LA POLONIA E LA SVEZIA. LA GUERRA FINI’ CON LA PACE DI PARIGI, FU DETTA DEI SETTE ANNI. IN SEGUITOLA GRAN BRETAGNA SI AFFERMO’ COME LA PIU’ GRANDE POTENZA MARITTIMA E COMMERCIALE DEL MONDO.


Scaricare ppt "LA RUSSIA, LA PRUSSIA E LE GUERRE EUROPEE ALL’INIZIO DEL’700 L’EUROPA AVEVA RAGGIUNTO UNA CERTASTABILITA’ POLITICA, PERO’ NELLA SECONDA META’ DEL SECOLO."

Presentazioni simili


Annunci Google