La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le donne promotrici di prevenzione Anna Vitelli I Consultori familiari ed il P rogetto O biettivo M aterno I nfantile 4 e 5 giugno 2007 CONVEGNO NAZIONALE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le donne promotrici di prevenzione Anna Vitelli I Consultori familiari ed il P rogetto O biettivo M aterno I nfantile 4 e 5 giugno 2007 CONVEGNO NAZIONALE."— Transcript della presentazione:

1 Le donne promotrici di prevenzione Anna Vitelli I Consultori familiari ed il P rogetto O biettivo M aterno I nfantile 4 e 5 giugno 2007 CONVEGNO NAZIONALE

2 A.S.L. 3 - ROSSANO Distretto Sanitario di Base - TREBISACCE Comuni : 17 Popolazione : Maschi : Femmine :29.629

3 Screening territoriale per la prevenzione del cervico - carcinoma (Con équipe itinerante) Dal 1991 in collaborazione con I.S.S. A.S.L. 3 - Rossano Distretto Sanitario di Base - TREBISACCE

4 Screening Progetto strategico (consente di prendere in carico la donna in tutto larco della vita (25-64 anni)) Gravidanza Contraccezione I.V.G. Menopausa Disagio familiare del cervico-carcinoma

5 MODALITÁ LAVORATIVA PRIVILEGIATA : Strategie operative Offerta attiva di interventi di promozione alla salute per il raggiungimento di obiettivi di salute. Impone alloperatore un atteggiamento basato sulla gentilezza, il rispetto e lumiltà.

6 Analisi dei bisogni Definizione degli obiettivi Individuazione della popolazione target Valutazione indicatori di processo Analisi del rifiuto Modalità operative

7 FASE ORGANIZZATIVA Costituzione equipe itinerante Contatti con forze politiche, sociali e sanitarie del territorio Individuazione di figure femminili referenti (accreditamento del servizio) Inviti tramite lettera Solleciti Lostetrica e lo screening del cervico-carcinoma

8 FASE OPERATIVA Prelievo citologico Counselling Informazione sui servizi Lostetrica e lo screening del cervico-carcinoma

9 Counselling Imparare ad entrare strategicamente nei meccanismi decisionali delle donne,aiutandole ad esplorare progettare attuare cambiamenti in favore della propria salute rimuovendo gli ostacoli potenziando le risorse personali (empowerment)

10 Le ostetriche lavorano con le donne, favorendo il loro diritto a partecipare attivamente alle decisioni sulla loro salute e invitandole a parlare su temi come la salute e la famiglia nella loro cultura e società. (Dal Codice Internazionale per Ostetriche )

11 Screening territoriale per la prevenzione del cervico-carcinoma Popolazione femminile totale: 8522 Popolazione target anni 25-64: 4736 Risposta: 81,5%

12 Albidona 89% Albidona 89% Alessandria87% Alessandria87% Castroregio 87% Castroregio 87% Plataci80% Plataci80% Canna79% Canna79% Nocara 82% Nocara 82% S.Lorenzo B.91% S.Lorenzo B.91% Amendolara80% Amendolara80% Roseto74% Roseto74% Montegiordano78% Montegiordano78% Rocca I.72% Rocca I.72% Screening territoriale per la prevenzione del cervico-carcinoma

13 Rifiuto donne di classe sociale disagiata Rifiuto fallimento comunicativo delloperatore Rifiuto attivazione di nuovi canali comunicativi Analisi del Rifiuto

14 Trasformazione del flusso comunicativo che permette : Empowerment Creazione alleanza Sanitario-Utente Modello di medicina centrata sul paziente

15


Scaricare ppt "Le donne promotrici di prevenzione Anna Vitelli I Consultori familiari ed il P rogetto O biettivo M aterno I nfantile 4 e 5 giugno 2007 CONVEGNO NAZIONALE."

Presentazioni simili


Annunci Google