La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Giuliano Carrozzi Dipartimento di Sanità Pubblica, Azienda USL di Modena Nicoletta Bertozzi Dipartimento di Sanità Pubblica, Azienda USL di Cesena Roma,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Giuliano Carrozzi Dipartimento di Sanità Pubblica, Azienda USL di Modena Nicoletta Bertozzi Dipartimento di Sanità Pubblica, Azienda USL di Cesena Roma,"— Transcript della presentazione:

1 Giuliano Carrozzi Dipartimento di Sanità Pubblica, Azienda USL di Modena Nicoletta Bertozzi Dipartimento di Sanità Pubblica, Azienda USL di Cesena Roma, 26 marzo 2010 La struttura della rete PASSI nella regione Emilia-Romagna

2 PASSI in Emilia-Romagna La sorveglianza PASSI è considerato un progetto strategico sia a livello regionale che aziendale Tutte le Aziende USL hanno aderito a PASSI fin dallindagine trasversale del 2005 La rete PASSI coinvolge attualmente circa 100 operatori nelle 11 AUSL regionali I capi Dipartimento sono generalmente ben disposti verso PASSI e lo favoriscono

3 I numeri AnnoInterviste Totale /9 Interviste PC725 PR910 RE705 MO2058 BO1254 IM369 FE910 RA779 FO749 CE976 RN748 RER10.183

4 Organizzazione Referenti Coordinatori regionali Coordinatori aziendali Intervistatori Tavolo di coordinamento (Gruppo tecnico regionale)

5 Referenti Servizio Prevenzione Collettiva (Regione E-R) Referente Regionali (Alba Carola Finarelli) Vice Referente Regionale (Paola Angelini) Forte vicinanza e appoggio del Responsabile del Servizio prevenzione (Pier Luigi Macini) Partecipano, al bisogno, al coordinamento regionale PASSI: Andrea Mattivi (supporto statistico/metodologico) Rossana Mignani (supporto logisitico ed editoriale) Una delle chiavi del buon funzionamento di PASSI in E-R è lattività di Referenza che ha creduto in PASSI fin dal 2005, lo ha usato e supportato attivamente in vari modi (istituzionale ed economico)

6 Due coordinatori Nicoletta Bertozzi (Dip. Sanità Pubblica Cesena) Giuliano Carrozzi (Dip. Sanità Pubblica Modena) Partecipano e supportano il coordianamento regionale PASSI: (formazione, supp. elaborativo, reportistico, questionari, flussi informativi, assistenza alle AUSL, ecc) anche: Lara Bolognesi e Letizia Sampaolo (Modena) Diego Sangiorgi (Cesena) Una delle chiavi del successo di PASSI in E-R sono: la vicinanza e comunicazione costante tra coordinatori e referenti regionali, la sinergia con i coordinatori laiuto dei tre statistici Coordinamento Aziendale

7 11 coordinatori aziendali (uno per ogni AUSL) molte AUSL hanno un secondo coordinatore e/o un coordinatore degli intervistatori la maggioranza dei coordinatori aziendali effettuano anche interviste 10 su 11 sono gli stessi dal 2005! stessa rete di coordinatori sanitari anche per PASSI dArgento I coordinatori aziendali incontrano gli intervistatori: tutte le volte che ci sono cambiamenti di questionario/client di norma ogni 3-4 mesi Formazione continua dedicata: annualmente è deciso, con i coordinatori aziendali, un programma di formazione specifico a loro dedicato

8 Intervistatori Circa 80 intervistatori turnover fisiologico nuovi intervistatori formati da coordinatori aziendali con affiancamento una edizione per i nuovi intervistatori interaziendale in atto una riduzione del carico individuale (1/settimana) Formazione continua dedicata: annualmente è deciso con i coordinatori aziendali ed alcuni intervistatori un programma di formazione specifico per la rete degli intervistatori Buon dialogo con coordinatori aziendali e attività continua di ascolto informale Una indagine di ascolto regionale più strutturata (2008)

9 Gruppo di lavoro regionale Partecipano: coordinatori regionali coordinatori aziendali e loro stretti collaboratori (è raccomandata la presenza di un supplente se loro non possono) statistici di supporto Al bisogno partecipano anche referenti regionali e/o collaboratori Di solito lincontro avviene c/o Dip. Sanità Pubblica AUSL Bologna (vicino stazione FS, ma anche luogo simbolico perche presso una Azienda sanitaria)

10 Gruppo di lavoro regionale Una riunione trimestrale, di solito entro 1 – 2 settimane dopo lincontro del workshop con le Regioni (la prossima il 9 aprile) Verbalizzazione degli incontri con invio ai referenti regionali e a tutti i capi Dipartimento delle AUSL Dal 2010 gli incontri sono accreditati ECM come formazione sul campo regionale Collegialità delle decisioni Ripartizione di alcuni compiti (Report, comunicazione) Forte supporto del coordinamento regionale (campionamento, adattamento pgm, pesature aziendali, correzione diari ecc) Uso intensivo e regolare delle mail per un aggiornamento su tutte le novità e tenere in circolo le informazioni Filosofia del dominio pubblico dei prodotti (non solo messa in rete delle esperienze ma incentivo a copiare)

11 Gruppo di lavoro regionale Punti di forza: - rete di professionisti che cresce - forte motivazione - ritorno costante di informazioni DAL centro - ritorno costante di informazioni A tutti gli informatori - ripartizione compiti - pianificazione attività inizio anno - formazione - modalità report - date presentazioni - comunicazione essenziale (in attesa di un piano di comunicazione più strutturato) - 3 coordianatori al corso PinC

12 Formazione 2007 Formazione a cascata PASSI (Tutti); 2 edizioni a Modena e Cesena Corso di aggiornamento "Analisi delle banche dati con EPIINFO ed Excel(CA); 2 edizioni a Modena Seminario "PASSI: avvio del Sistema di Sorveglianza nella regione Emilia-Romagna e risultati dello Studio 2006 ; una edizione a Bologna c/o Regione

13 Formazione 2008 Corso di formazione per CA "La realizzazione dei report PASSI attraverso lutilizzo di EpiInfo; 2 edizioni a Modena Formazione sul campo CA "Realizzazione pratica dei report aziendali PASSI; una edizione a Modena Corso (tutti) "Analisi ed integrazione dei dati delle fonti informative disponibili: supporto per la scelta delle priorità; una edizione a Modena Formazione regionale sul campo per intervistatori "Il ruolo dellintervistatore PASSI: dalla conduzione delle interviste allinserimento dei dati; una edizione a Bologna Indagine di ascolto della rete regionale PASSI sulla valutazione del primo anno di sorveglianza; una edizione a Bologna Seminario " Lutilità del sistema di Sorveglianza PASSI per la programmazione in Sanità Pubblica: primi risultati e prospettive; una edizione a Bologna

14 Formazione 2009 Formazione sul campo per i CA "Comunicare la sorveglianza PASSI" – una edizione a Modena Formazione sul campo per gli intervistatori PASSI "La qualità delle interviste nella sorveglianza PASSI" una edizione a Bologna Seminario Guadagnare Salute in Emilia-Romagna: dalla Sorveglianza alle Buone Pratiche. una edizione a Bologna

15 Problemi aperti/debolezza Segni di stanchezza dalla rete intervistatori Insufficiente comunicazione mirata ad alcuni target Piano di comunicazione Scollegamento con reti OKkio e HBSC Disomogeneità di abilità

16 Problemi aperti/debolezza Grazie per lattenzione!


Scaricare ppt "Giuliano Carrozzi Dipartimento di Sanità Pubblica, Azienda USL di Modena Nicoletta Bertozzi Dipartimento di Sanità Pubblica, Azienda USL di Cesena Roma,"

Presentazioni simili


Annunci Google