La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Laltra faccia del miracolo economico. LEtà delloro 1950-1970 Fattori: Ristrutturazione del capitalismo: Sviluppo e diffusione del Modello di Produzione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Laltra faccia del miracolo economico. LEtà delloro 1950-1970 Fattori: Ristrutturazione del capitalismo: Sviluppo e diffusione del Modello di Produzione."— Transcript della presentazione:

1 Laltra faccia del miracolo economico

2 LEtà delloro Fattori: Ristrutturazione del capitalismo: Sviluppo e diffusione del Modello di Produzione di Massa (Henry Ford) Rivoluzione tecnologica Mercato di massa Internazionalizzazione delleconomia Dati crescita economica mondiale: Produzione mondiale manufatti: quadruplica Commercio mondiale manufatti: decuplica Aumento produzione agricola mondiale Pesca: triplica Leit motiv: fordismo e consumismo

3 Europa occidentale : Aumento scambi commerciali internazionali: Francia: 1950: 1 milione di merci 1960: 3 milioni Germania Ovest: 1950: Esportazioni:8.4 milioni di marchi Importazioni: 11.4 milioni di marchi 1960: Importazioni:42.7 miliardi Esportazioni:47.9 miliardi Italia: triplicano valore importazioni ed esportazioni 1960: Tasso medio di disoccupazione: 1.5% : Triplica la produzione industriale: Francia Italia Germania Settori: Produzione materie prime: acciaio ferro Prodotti chimici, elettronici e automobili Produzione siderurgica: raddoppia nei sei paesi CEE Produzione agricola

4 Italia: origini boom economico Fine protezionismo: Rivitalizzazione sistema produttivo e modernizzazione Motorizzazione di massa (Valletta 1953) Piano Marshall: Know How e macchinari Industria: petrolchimica: Eni: produzione fibre sintetiche e fertilizzanti Siderurgica: Iri: Conigliano, Piombino, Bagnoli Automobile Stato: infrastrutture(autostrade: economie esterne per il settore privato) Stabilià monetaria Mancanza di controllo fiscale Tasso di sconto favorevole (Banca dItalia) Basso costo del lavoro

5 Italia: crescita Reddito nazionale: 1954:17 miliardi 1964: 30 miliardi Reddito annuo pro capite: 1954: lire 1964: lire Lavoratori agricoli: 1954: 8 milioni (40%) 1964: 5 milioni (25%) Lavoratori industria: Dal 32% al 40% Lavoratori servizi: dal 28% al 35% Industria manufatturiera: Investimenti: dal 4.5 al 6.3% PNL Produttività: aumento 84% Produzione industriale: 1955: 9% Europa 1962: 12% Europa Crescita: Produttività: 6% annuo Esportazioni: 14.5 % annuo Salari: 2% annuo Settori trainanti: Industria: Automobile Chimica e petrolchimica Meccanico: Elettrodomestici e apparecchiature a largo uso edilizia

6 Peculiarità e debolezze boom italiano: Arretratezza strutture produttive Allargamento mercato interno: Investimenti pubblici in agricoltura e nel Mezzogiorno Sviluppo senza sensibili movimenti inflazionistici poiché basato sul basso costo della manodopera Intreccio iniziativa privata- intervento pubblico: Fiat, Montecatini, Pirelli Olivetti Iri, Eni 1954: Piano Vanoni: per uno sviluppo economico controllato e finalizzato al superamento dei maggiori squilibri sociali e geografici Distorsione dei consumi: sviluppo consumi privati senza un corrispettivo sviluppo dei consumi pubblici(scuole ospedali case e trasporti) Aggravio dualismo insito nelleconomia italiana Aggravio squilibrio Nord- Sud del Paese

7 Emigrazione: Boom: Esodo campagne: Cuore industriale Nord- Europa(Germania) Italia settentrionale: :circa

8 Beat Generation "tra momenti di estasi e abissi di sgomento, euforia e disperazione, sembra approdare ad un interrogativo senza risposta sul significato ultimo di tutto landirivieni e l'agitarsi del mondo americano: non si può andare avanti continuamente [...] tutta questa frenesia e questo saltare qua e là. Dobbiamo arrivare in qualche punto, trovare qualcosa". Jack Kerouac

9 Risposta sociale Quadro: Piena occupazione Innovazione tecnologica e organizzazione del lavoro 1962: rinnovo contratto metalmeccanici: Riduzione orario lavoro Diminuzione delle differenze salariali Torino: sciopero metalmeccanici Michelin e Lancia 13 giugno 1962: sciopero nazionale Luglio 1962: disordini piazza Statuto

10 Risposta politica Elezioni Maggio 1958: DC: 1953: :42.4 Psi: dal 12.7 al 14.2 Msi:dal 5.8 al 4.8 Monarchici:dal 6.9 al 4.9 Pci:dal 22.6 al 22.7 Fanfani: asse Dc-Psi :aprire a sinistra Gennaio 1959: cade governo Fanfani Ottobre 1959: Congresso DC Corrente dorotea (Rumor, Russo, Colombo,Taviani) Segretario Aldo Moro Primavera 1960: governo Tambroni appoggio Msi e monarchici Giugno 1960: Congresso Msi a Genova 30 giugno - 1 luglio: manifestazione a Genova e scontri Cgil proclama sciopero generale 22 luglio: dimissioni Tambroni Governo ad interim Fanfani appoggio esterno di socialdemocratici e repubblicani

11

12 L apertura a sinistra: tra Kennedy e Giovanni Paolo XXIII 1962 governo Fanfani di centro-sinistra democristiani- socialdemocratici-repubblicani Psi: 3 riforme entro 1963: Scuola media unica(1962) Nazionalizzazione industria elettrica (1962) Creazione regioni Elezioni 28 aprile 1963: Dc: 38.3; PLI: 7%; Psdi: 6.1%;psi: 13.8%; Pci: 25.3% Moro: Presidente del consiglio; Nenni vice pc 1964: Psiup 3 proposte di riforme: Riformisti (La Malfa Sarceno Fanfani): Correttive: correggere le distorsioni e gli squilibri propri del caso italiano Pci-Psi: Strutturali Dorotei: minimalista

13 Linea minimalista: Stretta creditizia Misure deflazioniste: Ridurre deficit della bilancia dei pagamenti Combattere linflazione Effetti: Crescita disoccupazione Ristrutturazione industriale Compressione consumi Diminuzione potere contrattuale dei lavoratori Moro: politica dei tempi Giugno 1964: cade Moro Luglio : II governo Moro 1966: PSU

14 Il movimento studentesco: : occupazione Università di Trento Università Cattolica Milano Università Torino Rifiuto decreto Gui: limiti di acceso allUniversità; Tre differenti livelli di laurea Febbrai 1968: Università di Roma: Valle Giulia Apice: primavera 1968

15

16 Lautunno caldo Nuova ondata migratoria: 1963: unità 1967: unità Crisi : Ristrutturazione: maggiore meccanizzazione Aumento ritmi di lavoro Diffusione del cottimo Aprile 1968: Tessile Marzotto Autunno 1968: Nuova sinistra italiana : comitati di base nelle fabbriche (Cub): Miglioramento condizioni di lavoro Riduzione differenze salariali operai-impiegati Condizioni di lavoro e sicurezza Abolizione gabbie salariali Giugno 1969: Pirelli Estate 1969:Fiat (Torino) Autunno 1969: rinnovo contratti metalmeccanici: Sciopero 1.5 milioni di operai

17

18 1968 Anno delle rivolte giovanili europa occidentale e orientale: Punti comuni: Richiamo alla lotta di indipendenza dei vietnamiti contro limperialismo statunitense Rifiuto dellorganizzazione burocratica e gerarchizzata Ricerca aggregazioni spontanee Partecipazione diretta, vita comunitaria, egualitarismo

19 1968: Primavera di Praga Cecoslovacchia: Dubcek: Allentamento cesura ideologica Decentramento economico Affermazione della libera dialettica politica nelle cariche Autonomia dei partiti comunisti 1964 Breznev: Dottrina della sovranità limitata Crescita spesa militare (4-5% annui)

20 : Riforme e politica economica Supplenza sindacale: Immobilismo governativo Diffidenze della sinistra tradizionale Impossibilità ricambio governo 1968: Governo Rumor: Riforma tributaria Riforma casa (equo canone) 1969: Riforma pensioni 1970: Istituzione delle Regioni(elezioni giugno 1970) Referendum Statuto dei lavoratori Legge sul divorzio 1971: Legge sulla casa Investimenti nel settore industriale della Cassa del Mezzogiorno 1973: Riforma fiscale (tassazione progressiva) 1971 rottura sistema di Bretton Wodds: svalutazione del dollaro Incertezza dei mercati finanziari internazionali Esplosione dei tassi salariali europei Eccesso di offerta sul mercato del lavoro Rapido declino profitti Italia: manovra deflazionistica : Fluttuazione della lira

21 Strategia della tensione 12 dicembre 1969: Piazza Fontana Roma Pietro Valpreda Giuseppe Pinelli Pista nera: Franco Freda, Giovanni Ventura+ Guido Ginnettini (Sid) 7-8 dicembre 1970: Tentativo colpo di stato Junio Valerio Borghese 1974: Piazza della Loggia Bomba su treno Bologna- Firenze

22 La svolta a destra, : Presidente della Repubblica : Giovanni Leone 1972: Elezioni politiche: governo Andreotti-Malagodi 1973: Governo Rumor (Dc- Psi-Pri-Psdi) Legge finanziamento pubblico ai partiti (1974) Inchiesta Tamburino: Rosa dei Venti Referendum sul divorzio (12 maggio 1974) 59.1% / 40.9%

23 La crisi economica: : Svalutazione dollaro Crisi petrolifera stagflazione Italia: Alto tasso di inflazione Crescita del settore sommerso delleconomia Diminuzione della produzione Aumento disavanzo pubblico: 1970: 38% 1973: 43.5% 1982:55 %

24 Il compromesso storico ottobre 1973 : Berlinguer: Compromesso storico –Pci-Dc-Psi- contro l immobilismo dignitoso Convergenza tra la moralità cattolica e quella comunista nel nome di un bene politico superiore Pci terza via … La gravità dei problemi del paese, le minacce sempre incombenti di avventure reazionarie e la necessità di aprire finalmente alla nazione una sicura via di sviluppo economico, di rinnovamento sociale e di progresso democratico rendono sempre più urgente e maturo che si giunga a quello che può essere definito il nuovo grande compromesso storico tra le forze che raccolgono e rappresentano la grande maggioranza del popolo italiano E. Berlinguer in Rinascita, sett.-ott. 1973

25 Il terrorismo rosso 20 ottobre 1970: Br: organizzazioni operaie autonome Renato Curcio, Mara Cagol, Alberto Franceschini, Mario Moretti Modelli: movimenti sudamericani di guerriglia urbana Movimento partigiano italiano Caratteristiche: Lotta armata Clandestinità : Pirelli Sit-Siemens 1974:sequestro Sossi (giudice genova) 1976: fusione Nap-Br

26 Femminismo Inversione tendenza livello di vita: presa di coscienza collettiva Crescita dei gruppi femministi il personale è politico 6 dicembre 1975: in piazza a Roma Aprile 1976: in piazza per laborto

27

28 Riforme: 1974: sistema scolastico 1975: diritto di famiglia Elezioni 1975: Pci: 33% Psi: 12% Dc:35% Msi-Dn: 6.5% Lockheed 1975: intervista John Volpe Opposizione degli Stati Uniti al un ingresso del Pci nel governo in quanto basilare contraddizione nel cuore della Nato Eurocomunismo Elezioni 1976: Pci: 34.4% Dc: 38.7Psdi-Pri: 3% Msi: 6.1% Radicali:1.1 DP: : Pci: alternativa di sinistra Psi: Craxi Governi di solidarietà nazionale 1976:Governo della non sfiducia Andreotti Pci-Psi: stesura programma :: IV governo Andreotti Pci: area governo a Montecitorio Movimento del 77: Indiani metropolitani Ala militarista Lama 1977 Bologna Br: strategia di annientamento 1977: 7 assasini, 40 feriti 16 marzo 1978: rapimento Moro 9 maggio 1978: uccisione Moro

29

30


Scaricare ppt "Laltra faccia del miracolo economico. LEtà delloro 1950-1970 Fattori: Ristrutturazione del capitalismo: Sviluppo e diffusione del Modello di Produzione."

Presentazioni simili


Annunci Google