La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL PROGETTO DI FORMAZIONE PUNTOEDU EDA DOCENTI SERALI E CTP 31 gennaio 2006 a cura di Laura Cortini a cura di Laura Cortini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL PROGETTO DI FORMAZIONE PUNTOEDU EDA DOCENTI SERALI E CTP 31 gennaio 2006 a cura di Laura Cortini a cura di Laura Cortini."— Transcript della presentazione:

1 IL PROGETTO DI FORMAZIONE PUNTOEDU EDA DOCENTI SERALI E CTP 31 gennaio 2006 a cura di Laura Cortini a cura di Laura Cortini

2 4 incontri in presenza Condivisione confronto Condivisione confronto Percorso di formazione on line PRINCIPALI CARATTERISTICHE DELL’AMBIENTE PUNTOEDU SISTEMA BLEANDED L’azione formativa si svolge in parte in presenza e in parte on line. I due momenti sono strettamente connessi e funzionali al percorso di formazione.

3 Puntoedu è un sistema APERTO e FLESSIBILE. I contenuti possono essere aggiornati in qualsiasi momento; il corsista è autonomo nei tempi e nei percorsi di costruzione della conoscenza Approfondimenti Risorse in rete Risorse in rete Attività Area avvisi Area regionali/lo cali Materiali di studio Materiali di studio

4 Permette la PERSONALIZZAZIONE DEI PERCORSI. il corsista può scegliere le tematiche da approfondire e le tipologie di attività da svolgere per raggiungere l’obiettivo formativo. E’ un ambiente a LEGAMI DEBOLI, è ricco di risorse, l’offerta formativa è vasta, il percorso non è rigido Permette la PERSONALIZZAZIONE DEI PERCORSI. il corsista può scegliere le tematiche da approfondire e le tipologie di attività da svolgere per raggiungere l’obiettivo formativo. E’ un ambiente a LEGAMI DEBOLI, è ricco di risorse, l’offerta formativa è vasta, il percorso non è rigido L’EDA: Principi e strategie Promozione della domanda di formazione: elaborare strategie per realizzare la promozione dell’EDA sul territorio Sensibilizzazione e pubblicizzazione dell’offerta formativa Accoglienza, accompagnamento, orientamento e ri-orientamento Ricerca didattica e innovazione Riconoscimento e certificazione delle competenze E-learning Rientro nel sistema formativo L’EDA: Principi e strategie Promozione della domanda di formazione: elaborare strategie per realizzare la promozione dell’EDA sul territorio Sensibilizzazione e pubblicizzazione dell’offerta formativa Accoglienza, accompagnamento, orientamento e ri-orientamento Ricerca didattica e innovazione Riconoscimento e certificazione delle competenze E-learning Rientro nel sistema formativo Aree tematiche

5 Figure che supportano il corsista durante il percorso E-tutor Moderatori forum Moderatori forum Responsabili IRRE regionali Responsabili IRRE regionali INDIRE

6 La metodologia è quella del LEARNING BY DOING. Le attività hanno una forte DIMENSIONE OPERATIVA e sono strettamente correlate ai materiali di studio. Stimolano il corsista a sperimentare, progettare, riflettere su ipotesi di soluzioni, individualmente o in gruppo. La metodologia è quella del LEARNING BY DOING. Le attività hanno una forte DIMENSIONE OPERATIVA e sono strettamente correlate ai materiali di studio. Stimolano il corsista a sperimentare, progettare, riflettere su ipotesi di soluzioni, individualmente o in gruppo. Community Risorse on line Risorse didattiche Learning Objects Materiali Attività

7 E’ un AMBIENTE che offre spazi per una costruzione attiva della conoscenza (community, forum,) per la condivisione e il confronto (area condivisione materiali, classe virtuale) e per gli approfondimenti, attraverso un percorso reticolare per scoperta Community Approfondimenti Risorse in rete Risorse in rete Classe virtuale Attività Forum tematici Registro tutor Registro personale Mio profilo Help Guida all’uso Area avvisi Area regionali/locali Materiali di studio Materiali di studio Identità Conoscenza Sostegno all’utente Condivisione materiali Condivisione materiali Comunità

8 Attività. Percorso operativo on line basato sulla proposta di un compito specifico e sulla sua esecuzione E’ finalizzata alla risoluzione di uno specifico problema E’ progettata per il raggiungimento di specifici obiettivi formativi E’ aderente al contesto professionale del corsista Materiale di studio Il materiale di studio rappresenta un supporto teorico delle attività previste. A volte costituisce il punto di partenza per lo svolgimento delle attività, altre volte fornisce semplicemente le coordinate scientifiche generali sugli argomenti affrontati. Organizzata su aree tematiche e su specifici obiettivi formativi Costituiscono l’area dedicata al dibattito e al confronto; i corsisti possono parlare tra di loro o con esperti dell’argomento sulla tematica affrontata in quella specifica area Forum tematici of

9 Attività  assunzione del compito  percorso di riflessione/ricerca/progettazione e valutazione nel contesto professionale  elaborazione di un output individuale o di gruppo  collegamento agli strumenti teorici e informativi specifici che ne supportano l’esecuzione  strutturata su una scansione che prevede:

10 Attività Le metodologie didattiche utilizzate sono:  studi di casostudi di caso  problem solving  progettazione di percorsi didattici  sperimentazione di percorsi didattici  webquest Ogni attività prevede l’elaborazione di un documento finale realizzato in modalità individuale o di gruppo;

11 Elaborato/contributo del corsista Materiali di studio Sitografia Approfondimenti Risorse online Bibliografia Attività Metodologie: Studio di caso Problem solving progettazionePercorsi didattici sperimentazione percorsi didattici Forum tematici

12 Materiale di studio supporto teorico costituisce un supporto teorico per lo svolgimento dell’attività consiste in brevi unità teoriche, articoli, dispense, approfondimenti etc. concetti teorici significativiorienta il corsista sui concetti teorici significativi in relazione al tema degli obiettivi formativi diversi punti di vistafornisce informazioni sui diversi punti di vista relativi alla tematica di fondo Si articola in:  Abstract – fornisce una prima presentazione dell’argomento  Mappa ipertestuale – permette di “navigare” la tematica e tratta l’argomento attraverso supporti multimediali progettati ad hoc  Documento esteso - scaricabile destinato alla lettura offline

13 Materiali di studio Mappa concettuale struttura gerarchica

14 Ambiente di apprendimento pluralità di momenti formativi Ambiente di apprendimento pluralità di momenti formativi Apprendimento come viaggio nella conoscenza Materiali di studio Apprendimento come processo legato al fare (learning by doing) Attività Apprendimento come scambio di conoscenze Forum

15 ambiente

16 Aree di accesso all’offerta formativa Aree di approfondimento Funzioni della piattaforma Funzioni puntoedu home page tutor

17 Area Community: Metodologia puntoedu Forum tutor Forum tutor+irre Caffè Classe virtuale: Tutor+corsisti Registro tutor: Tutor creazione classe virtuale iscrizioni corsisti validazione elaborati forum diario chat home page tutor Area help: a cura di INDIRE Link agli IRRE locali Faq

18 Area e obiettivi

19 Offerta formativa

20 copertina attività

21

22 PUNTOEDU EDA DOCENTI CTP e SERALI Autori: IRRE ISFOL UNIVERSITA’ Autori: IRRE ISFOL UNIVERSITA’ INDIRE Realizzazione dell’ambiente Sviluppo multimediale dell’OF INDIRE Realizzazione dell’ambiente Sviluppo multimediale dell’OF MIUR IRRE ( Lombardia, Veneto, Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Puglia) MIUR IRRE ( Lombardia, Veneto, Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Puglia)

23 FASI DI SVILUPPO DELL’AMBIENTE iscrizioni tutor 15 gen/15 feb (INDIRE) iscrizioni tutor 15 gen/15 feb (INDIRE) apertura iscrizioni corsisti dal 16 febbraio (E-TUTOR) apertura iscrizioni corsisti dal 16 febbraio (E-TUTOR) apertura della piattaforma 1 marzo apertura della piattaforma 1 marzo


Scaricare ppt "IL PROGETTO DI FORMAZIONE PUNTOEDU EDA DOCENTI SERALI E CTP 31 gennaio 2006 a cura di Laura Cortini a cura di Laura Cortini."

Presentazioni simili


Annunci Google