La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sistema Integrato Anziani dr.ssa Lucetta Tre Re Direttore della SdS di Firenze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sistema Integrato Anziani dr.ssa Lucetta Tre Re Direttore della SdS di Firenze."— Transcript della presentazione:

1 Sistema Integrato Anziani dr.ssa Lucetta Tre Re Direttore della SdS di Firenze

2 Il Sistema Integrato Anziani della SdS di Firenze Gli anziani autosufficienti Gli interventi per gli anziani fragili Gli interventi per gli anziani non autosufficienti

3 Lo stato di salute e lutilizzo dei servizi sociosanitari da parte degli anziani ultra 74enni del Centro Storico (7.967 su ) 1. Caratteristiche demografiche 2. Caratteristiche socio-economiche 3. Gli anziani fruitori di prestazioni sociali e sociosanitarie 4. Lo stato di salute 4.1 Una stima della non autosufficienza 4.2. I ricoveri 4.3. Prevalenza di alcune patologie rilevanti: Infarto, Ictus e Tumori 4.4 Il consumo di farmaci 5. Un modello multivariato

4 > 65 anni > 75 anni > 85 anni > 65 anni anagraficamente soli > 75 anni anagraficamente soli > 80 anni anagraficamente soli Popolazione anziana al

5 Casi presi in carico in un anno dal Segretariato Sociale19411 anno Di cui inoltrati all'UVM144090% Riconoscimenti di non autosufficienza108075% Nuova domanda annuale sulla base dei dati anno 2005

6 Gli anziani autosufficienti tempo di vita: uninvenzione continua Obiettivo: la popolazione anziana autosufficiente Promozione delle occasioni di socializzazione, aggregazione, svago, adozione di stili di vita adeguati con lobiettivo di prolungare lautonomia delle persone anziane attraverso una vita di qualità, soprattutto con il contrasto dellisolamento (anziani soli)

7 Cene e pasti in amicizia Ballo Alfabetizzazione Informatica 250 Musei Attività motoria 28 Centri anziani Vacanze anziani Spettacoli Gite fuori porta 1.500

8 Gli anziani fragili Obiettivo: la popolazione anziana fragile ed in condizione di progressiva perdita della autosufficienza Promozione di servizi ed interventi che consentano allanziano in difficoltà di permanere nel proprio domicilio con una alta qualità di vita allontanando così la perdita della autosufficienza.

9 Sorveglianza attiva contatti Telecare 358 Sostegno economico 888 Centri Diurni 134 Aiuto Estate Anziani interventi di cui pasti a domicilio Investimenti e piani di recupero Appartamenti 42 Reti di solidarietà contatti Assistenza Domiciliare tutto lanno Residenze Assistite 361

10 La non autosufficienza Obiettivo: la popolazione anziana non autosufficiente Promozione di servizi ed interventi che supportino le famiglie degli anziani non autosufficienti che permangono nel proprio domicilio. Risposte definitive in RSA per gli anziani non autosufficienti prive di reti familiari di supporto

11 Ass. inferm. domiciliare ADI Cronicità RSA ricoveri di sollievo I CD non autosufficienti 143 Il Progetto Alzheimer Accompagnamento alla dimissione ospedaliera Badanti 150 Formazione Badanti Sostegno economico 275 Fisioterapia Domiciliare accessi Cure intermedie

12 … di più e meglio Questo è possibile grazie alla: – integrazione istituzionale – integrazione strutturale – integrazione professionale realizzata con la SdS

13 Lintegrazione istituzionale Attraverso la SdS il Comune e la Asl hanno perseguito comuni obiettivi di salute, coinvolgendo il Terzo Settore, le ASP, le reti informali, gli altri attori determinanti la salute. La Giunta della SdS ha programmato così avvalendosi di tutte le risorse del territorio Patti istituzionali Ottimizzazione delle risorse Relazione fra gli interventi Governo unitario …di più e meglio !

14 Lintegrazione strutturale Attraverso la SdS si sono individuate configurazioni organizzative per lo svolgimento efficace ed integrato delle attività, dei processi e delle prestazioni Risorse integrate Piano di Unificazione Delle Sedi Strumenti unificati Accesso unico e percorsi integrati …di più e meglio !

15 ACCESSO UNICO AL SISTEMA DEI SERVIZI PER GLI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI da 6 contatti a 2 max. 40 gg

16 Lintegrazione professionale Attraverso la SdS si stanno definendo le azioni finalizzate a migliorare il lavoro interprofessionale Linee guida interprofessionali Gruppi Integrati Accordi di programma Presa in Carico Globale …di più e meglio ! Équipes Territ.

17 …continuando Verso una società sempre più anziana occorre impegnarsi per Lulteriore coinvolgimento degli altri determinanti di salute per governare le tematiche del processo di invecchiamento e dei bisogni conseguenti La istituzione del fondo per la non autosufficienza inteso come risorsa unitaria sociosanitaria per supportare il bisogno complesso La SdS aiuta la costruzione delle risposte di cui ha bisogno la popolazione anziana


Scaricare ppt "Sistema Integrato Anziani dr.ssa Lucetta Tre Re Direttore della SdS di Firenze."

Presentazioni simili


Annunci Google