La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Salute e Centrali Atomiche Quali sono i rischi per la salute nella popolazione che vive vicino alle Centrali Atomiche?

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Salute e Centrali Atomiche Quali sono i rischi per la salute nella popolazione che vive vicino alle Centrali Atomiche?"— Transcript della presentazione:

1 Salute e Centrali Atomiche Quali sono i rischi per la salute nella popolazione che vive vicino alle Centrali Atomiche?

2 Emissione di Radiazioni dalle Centrali Atomiche A seguito di incidenti Durante il funzionamento normale

3 Incidenti nelle Centrali Nucleari I Reattori Atomici civili hanno registrato in 60 anni una lunga serie di incidenti di varia gravità in molte nazioni e solo pochi di essi sono ormai famosi: Three Mile Island (Pensylvania) del 28 marzo 1979 Chernobyl (Ucraina) del 26 aprile 1986 David Besse (Ohio) nel 2002 Fukushima (Giappone) dell11 marzo 2011 Molti di più sono quelli passati sotto silenzio solo nel 2009 se ne conoscono almeno 25!

4 Danni alla salute a seguito di incidenti alle centrali nucleari Le radiazioni emesse durante gli incidenti causano danni alla salute umana nel breve e nel lungo periodo: EFFETTO IMMEDIATO (giorni o mesi): secondo la dose assorbita, varie sindromi da radiazioni spesso fatali (neurologici, cardiovascolari, gastrointestinali ed ematopoietiche) EFFETTO RITARDATO (diversi decenni): tumori e difetti genetici trasmissibili.

5 Emissioni in condizioni di funzionamento normale dei reattori I reattori atomici, sia in condizioni di funzionamento normale che in manutenzione, emettono nellambiente piccole dosi di elementi radioattivi che permangono molto a lungo, vengono inalati e ingeriti con il cibo e lacqua e si accumulano nellorganismo.

6 Esistono limiti accettabili di Radiazioni emesse dalle Centrali Atomiche ? La Commissione Internazionale per la Protezione Radiologica ha stabilito che il limite massimo che la popolazione possa ricevere da un impianto nucleare sia di 1 mSv/anno oltre il livello delle radiazioni naturali. Questo limite viene comunemente accettato, ma gli standard di protezione radiologica affermano che ogni dose di radiazione, non importa quanto piccola essa sia, può comportare un rischio possibile per la salute umana

7 Radiazioni Naturali Ognuno di noi è sottoposto ogni giorno a piccole dosi di radiazioni naturali (radiazioni cosmiche e terrestri) presenti nellambiente che ci circonda Queste radiazioni naturali non sarebbero tuttavia completamente innocue. Si stima che le radiazioni cosmiche sarebbero responsabili dell1% del rischio totale di contrarre il cancro negli USA. il Radon, gas presente in natura e in vari materiali edili, sarebbe il responsabile di casi di morti per tumore polmonare allanno in America

8 Gli effetti dei bassi dosaggi di radiazioni sulla salute umana Dipendono da molti fattori: dal tipo di radiazione dalla variabilità genetica, dalletà, dal sesso e dallo stato di salute dellindividuo dalla sua capacità naturale di instaurare una risposta biologica alle radiazioni dallinterazione con altri fattori di rischio cancerogeno

9 Effetti delle radiazioni a basso dosaggio nellorganismo: I radionuclidi introdotti nel corpo umano, si accumulano e irraggiano i tessuti per periodi di tempo anche molto lunghi, determinati dalla loro emivita fisica e dalla loro ritenzione biologica allinterno del corpo. Le radiazioni rilasciate possono danneggiare: –le cellule somatiche, causando aberrazioni cromosomiche, mutazioni geniche e alterazioni del ciclo cellulare spesso associate con lo sviluppo del cancro. –le cellule staminali presenti nelle gonadi, causando malattie ereditarie Laccumulo dei radionuclidi e le variabili presenti negli individui comportano che non è possible conoscere quale livello di rischio sia associato con l'esposizione a dosi molto basse di radiazioni.

10 Studi che dimostrano la relazione tra i Tumori e le Radiazioni emesse dai Reattori Atomici in condizioni normali Alcuni studi rilevanti : Nel 1983 a Sellafield ( Inghilterra), i bambini che abitavano vicino allimpianto di riprocessazione del combustibile nucleare sviluppavano leucemie. Nel 1986 a Dounreay in Scozia : aumento del rischio di contrarre la leucemia nei bambini che vivevano vicino alle centrali nucleari. Tra il 1987 e il 1989 in Inghilterra e in Galles, un aumento significativo di leucemia in bambini sotto i 15 anni che vivevano entro le 10 miglia da impianti nucleari Nel 1992 in Germania un incremento di leucemie infantili in bambini sotto i 5 anni che vivevano vicino ad alcune centali nucleari Nel 1993 centrale nucleare di Krümmel (Germania): un aumento di leucemia in bambini e adulti dopo lapertura della centrale Nel 1995 a La Hague (Francia) un aumento di casi di leucemia tra i giovani che vivevano vicino allimpianto di riprocessazione. Nel 2007 ad Amburgo, un incremento di leucemie nei bambini vicino alla centrale

11 Nel 2008 Studio KiKK in Germania Finanziato e commissionato dal Governo Federale Tedesco ha analizzato tutti i casi di tumore (1.592 casi verso controlli) e di leucemie ( 593 casi verso controlli) in bambini sotto i 5 anni che vivevano vicino a tutte le 16 centrali tedesche ed è riferito a un arco di tempo di oltre 20 anni (dal 1980 al 2003).

12 Risultati dello Studio KIKK

13 Lo studio KIKK con la sua autorevolezza, la sua significatività statistica lampiezza dei casi trattati, conferma che esiste una correlazione tra la distanza dalle centrali nucleari e il rischio di sviluppare un cancro (in particolare leucemia) nei bambini con meno di 5 anni, avvalorando così tutti i risultati ottenuti nei venti anni precedenti.

14 Quale sarebbe la causa dellincremento di leucemie nei bambini? Leffetto dei radionuclidi emessi dai Reattori nellambiente e incorporati dalla madre durante la gestazione. Infatti i tessuti ematopietici del feto e dellembrione sono molto più radiosensibili di quelli dei bambini.

15 Area di Applicazione dei risultati KIKK alla centrale di Montalto di Castro

16 Un ulteriore conferma nel 2007 … In un lavoro di meta-analisi svolto in Europa si sono analizzati i dati di 17 studi di ricerca su 136 siti nucleari in UK, Canada, Francia, USA, Giappone, Spagna e Germania. I risultati statisticamente significativi confermano un elevato rischio di leucemia e di casi mortali di leucemia in bambini che vivono vicino a centrali nucleari

17 Per concludere … Se consideriamo che il nucleare a oggi copre nel mondo appena il 2,3% dei consumi totali di energia, davvero ci illudiamo di poter risolvere con il nucleare, che dà un contributo così minimo, i problemi energetici del nostro pianeta? Esiste veramente un beneficio che giustifichi luso del nucleare per gli individui e per la società? Perché dobbiamo correre così tanti rischi per la salute nostra e delle generazioni che verranno?


Scaricare ppt "Salute e Centrali Atomiche Quali sono i rischi per la salute nella popolazione che vive vicino alle Centrali Atomiche?"

Presentazioni simili


Annunci Google