La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PREPARAZIONE DEL PAZIENTE E RACCOLTA DEI MATERIALI BIOLOGICI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PREPARAZIONE DEL PAZIENTE E RACCOLTA DEI MATERIALI BIOLOGICI."— Transcript della presentazione:

1 PREPARAZIONE DEL PAZIENTE E RACCOLTA DEI MATERIALI BIOLOGICI

2 Preparazione del paziente: Assunzione di medicamenti Lintroduzione di farmaci crea dei problemi di ordine metabolico fisico e chimico nella corretta interpretazione degli esami di laboratorio a causa dei fenomeni di interferenza positiva e negativa dei farmaci stessi Alcuni esempi: la vit D interferisce con la concentrazione della calcemia; i diuretici e alcuni steroidi modificano gli elettroliti nei liquidi biologici; la vit A, la riboflavina, le carote, contengono pigmenti gialli che alterano la misura della bilirubina; dieta e digiuno alterano molti parametri in testa la glicemia; una alimentazione ricca di proteine non altera la azotemia nelle persone sane, ma in quelle con problemi epatici e renali; per la ricerca del sangue occulto nelle feci occorrono tre giorni di dieta priva di carne e pesce

3 Postura, riposo fisico e altre condizioni Il riposo a letto, la immobilizzazione, l attività fisica, l emozione, lo stress, l assunzione prolungata di contraccettivi orali possono influenzare la concentrazione di numerose sostanze nel sangue Alcuni esempi: nei pazienti ambulatoriali la concentrazione di emoglobina, proteine totali e di tutte le sostanze che in circolo sono legate alle proteine è più alta; la totale inattività aumenta lescrezione urinaria di Ca, P, idrossiprolina; lattività fisica intensa aumenta il CPK, laspartato aminotransferasi, laldolasi, lLDH, nonché ammoniaca, acido piruvico e lattato; lo stress aumenta gli ormoni tiroidei, adrenalina e noradrenalina e diminuisce il colesterolo; i contraccettivi orali aumentano il glucosio, linsulina, e lormone della crescita, nonché i fattori I, VIII, IX, X, della coagulazione

4 Ritmi cronobiologici e emolisi Ritmo ultradiano, infradiano, circadiano Nei ritmi circadiani si sono viste variazioni di VES, ACTH, cortisolo, gonadotropine, sideremia, calcemia ed escrezione urinaria di catecolamine, Na, K, fosfati Lemolisi è una inadeguatezza del prelievo che interferisce sullattendibilità di molti analiti: aumento del potassio per passaggio di quello eritrocitario nel plasma, nonché di enzimi quali AST, fosfatasi acida, arginasi, catalasi, LDH Cause di emolisi sono: osmotica e chimica (presenza di alcool, detergenti), meccanica (lo stantuffare della siringa), fisica (riscaldamento, congelamento), biologica (da emulsione, da deficit di enzimi eritrocitari)

5 Prelievo di sangue venoso, capillare e arterioso Disinfezione: alcool al 70 % Strumenti per il prelievo: lancette, aghi, siringhe, cannule, cateteri, provette in vetro o plastica, sistema vacutainer Prelievo di sangue venoso: modalità di prelievo Prelievo di sangue capillare: modalità di prelievo Prelievo di sangue arterioso: modalità di prelievo

6

7

8 Campione per la analisi (sangue intero, plasma o siero) Utilizzo degli anticoagulanti Differenze tra uso di plasma o di siero o sangue in toto Volume del campione Identificazione del campione Luso degli anticoagulanti (vedi Tabella)

9 Anticoagulanti usati per i test Sostanze anticoagulanti Sostanze anticoagulanti Test per cui è indicata Test in cui interferisce Litio eparina Na,K,bicarbonati,cloruri NH3,Ca,colesterolo,CK,N EFA,insulina Sodio eparina Emocromocitometrico,enzi mi plasm,emogl patolog Na e quelli del litio eparina EDTA,sale bisodico o potassico Emocromocitom,fibrinogeni o,emoglobin patologiche Ca,colesterolo,CO2,CK,Fe, LAP,K,NA,prot tot,VES FluoruroGlucosio NH3,Ca,amilasi,cloruri,K, Na,urea,CO2 Citrato di Na tribasico Tempo di protrombina Ca,fosfati,NEFA,Na,triglic eridi Cassalato di K Test emocoagulaz,fibrinog NH3,Ca,CO2,LDH,fosfati,i nsulina,VES,PTT

10

11 Raccolta delle urine Liquido cefalorachidiano Liquido sinoviale Urocoltura Urine delle 24 ore Il liquor delladulto è 160 ml, quello del neonato fra 40 e 60 ml Prelievo: tra la quarta e la quinta vertebra lombare La scelta della posizione Raccolta del campione

12 Il liquido sinoviale è un ultrafiltrato plasmatico contenente ialuoroproteine Normalmente si ha la punctio sicca Si effettua per: scopo terapeutico, per analisi chimico-fisiche, citologiche, microbiologiche Modalità di prelievo

13 Liquidi di versamento delle cavità sierose (pleura, pericardio e peritoneo) Liquido amniotico Fisiologia del liquido delle sierose Si effettua per : scopo terapeutico, scopo chimico-fisico, citologico, microbiologico Il liquido amniotico si preleva per : valutare la funzionalità e la maturità di organi e apparati fetali rivelare malformazioni fetali accertare precocemente eventuali malattie genetiche o cromosomiche Modalità di prelievo Caratteristiche del liquido prelevato e modalità di trasporto

14 Liquido seminale Succo gastrico Feci Per il liquido seminale occorrono 3- 4 giorni di astinenza Modalità di raccolta e di conservazione Il prelievo del succo gastrico è un esame attualmente limitato solo alla diagnosi della Sindrome di Zollinger-Ellison (gastrinoma) Digiuno di almeno dodici ore e niente farmaci per 24 ore Modalità di prelievo Le feci possono essere analizzate per il loro contenuto chimico-fisico, microbiologico (soprattutto protozoi) o per la ricerca del sangue occulto Modalità di prelievo


Scaricare ppt "PREPARAZIONE DEL PAZIENTE E RACCOLTA DEI MATERIALI BIOLOGICI."

Presentazioni simili


Annunci Google