La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PRIMO INCONTRO. Obiettivi per il docente in formazione acquisire la capacità di pianificare attività didattiche che prevedano l'integrazione della LIM.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PRIMO INCONTRO. Obiettivi per il docente in formazione acquisire la capacità di pianificare attività didattiche che prevedano l'integrazione della LIM."— Transcript della presentazione:

1 PRIMO INCONTRO

2 Obiettivi per il docente in formazione acquisire la capacità di pianificare attività didattiche che prevedano l'integrazione della LIM saper reperire ed utilizzare risorse e strumenti digitali nella didattica in classe con la LIM saper integrare la LIM nella conduzione delle attività didattiche, nelle interazioni con e tra gli studenti; saper individuare gli elementi di innovazione e le criticità

3 ELENCO DEI BISOGNO Cosa voglio conoscere ed essere in grado di fare dopo questo corso:

4 COME ERAVAMO

5 The Industrial Model of Schooling MIUR

6 Come potremmo chiamare questi “nuovi”studenti? MIUR

7 Come si comportano i NMLs fuori e dentro la scuola? NMLs fuori la scuola  multi-tasking  multi-spazio  granularità e frammentazione del tempo  simultaneità  apprendimento non lineare  gli “Screen-agers”, giocano con lo schermo non solo guardandolo, ma diviene il punto d’ingresso per connettersi Creano e gestiscono la conoscenza attraverso oggetti e testi (immagini, parole scritte, audio, video, altro…) NMLs dentro la scuola  mono-tasking  uno spazio alla volta  Il tempo è sequenziale (ad es. 1 ora di lezione per disciplina)  un compito alla volta  apprendimento lineare, sequenziale  La classe è tipicamente un luogo non connesso Sono protagonisti attivi Sono soggetti passivi MIUR

8 allargare i confini dell’aula attraverso il collegamento on line con altre scuole; attività a casa condivise; attività internazionali …….. La dimensione spaziale dell’ambiente

9 La dimensione temporale dell’ambiente … Mobile learning Utilizzo i-pod, telefonini ambienti di lavoro on line per i compiti a casa Differenziazione dei percorsi di apprendimento (tracciamento e registro elettronico) MIUR

10 La LIM apre la porta della classe MIUR

11 Sulla lavagna d’ardesia si può solo scrivere … … si fa una sostanziale opera di mediazione rispetto ad un altro testo scritto al quale si rimanda (ad es. il libro). MIUR

12 condividere e scambiare contenuti (ASSET DIGITALI) preparare la lezione con linguaggi multimediali Sviluppare una comunicazione multimediale, una costruzione del sapere (sequenzialità del libro,… Nuovo concetto di libro di testo misto Non solo mediazione verso un testo ma costruzione delle conoscenze I contenuti MIUR

13 Si sviluppa un’abitudine a: condividere e scambiare contenuti (ASSET DIGITALI) con i colleghi; preparare la lezione; riutilizzare gli asset. Non si ricomincia da capo … si riprende la lezione da dove si è interrotto MIUR

14 Si possono utilizzare direttamente i documenti per costruire le conoscenze Integrazione tra la LIM (una superficie di montaggio delle conoscenze) ed il lavoro degli studenti sui loro pc (a casa e a scuola) MIUR

15 INTRODUZIONE ALL'OGGETTO LIM hardware_LIM SOFTWARE

16 i progetti ministeriali di ANSAS e INDIRE FOR DOCENTI

17 ARCHIVI DI LO E ASSET « Un learning object è ogni risorsa digitale che può essere riutilizzata per supportare l’apprendimento. » Esempi di repository sono: Merlot Unitexas Celebrate Wisconsin Learning about Learning Objects FreeLOms (sviluppato nel progetto SLOOP)

18 Documentazione e patrimonio ITALIANO zzo Siti interessanti

19 TIPI POSSIBILI DI LEZIONI IL MASSIMO DELLA TRASMISSIVITA' O UN MODO NUOVO DI LAVORARE?

20 LEZIONE TRASMISSIVA-STRUMENTALE DOVE? Contenuti del software o internet COME? Creandosi progressivamente un archivio di materiale multimediali TRASMISSIVA-STRUMENTALE: il docente presenta contenuti didattici già strutturati (con evidenziatore, tendina o spotlight)

21 LEZIONE TRASMISSIVA – RIELABORATIVA O PRODUTTIVA TRASMISSIVA- RIELABORATIVA O PRODUTTIVA: nei files presentati si inseriscono link, file audio, file immagini, mappe concettuali, video... SECONDA GUERRA MONDIALE SECONDA GUERRA MONDIALE.wma

22 LEZIONE COLLABORATIVA / STRUMENTALE

23 LEZIONE COLLABORATIVA- CRITICA PRODUTTIVA: docenti e studenti lavorano in gruppo e producono nuovi contenuti utilizzando software didattici disciplinari e risorse in rete

24 OPPURE SONO GLI STUDENTI CHE PREPARANO LE LEZIONI

25 LA SCOPERTA GUIDATA

26 LA COLLABORAZIONE FRA PARI

27 COSA NON FARE CON LA LIM

28 E …..

29 GLI AMBIENTI DI APPRENDIMENTO Siti pronti: Anobii Siti da costruire: Jmdo Wiki: wikispaces Blog: Wordpress Classe virtuale: moodle

30 DISABILI

31 DISLESSIA

32 ALUNNI STRANIERI

33 Il blog del corso.

34 Progettazione di una attività individuale utilizzando la LIM ESEMPIO DI PRESENTAZIONE COSTRUZIONE DI UN ALBU DI FIGURINE GALILEO E LA NASCITA DELLA SCIENZA LA CLASSIFICAZIONE

35 Attività da svolgere tra il 1° e 2° incontro Scrivere la sceneggiatura di una attività Vedi proposta di sceneggiatura Presentazione di una lezione da svolgersi in classe Costruzione di una attività come l'album. UNA DI QUESTE ATTIVITA' BASTA BUON LAVORO


Scaricare ppt "PRIMO INCONTRO. Obiettivi per il docente in formazione acquisire la capacità di pianificare attività didattiche che prevedano l'integrazione della LIM."

Presentazioni simili


Annunci Google