La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO SCUOLA 2011.12. OBIETTIVI GENERALI 1.Promozione, del gioco del rugby, nelle scuole di ogni ordine e grado, in particolare per rifornire giocatori.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO SCUOLA 2011.12. OBIETTIVI GENERALI 1.Promozione, del gioco del rugby, nelle scuole di ogni ordine e grado, in particolare per rifornire giocatori."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO SCUOLA

2 OBIETTIVI GENERALI 1.Promozione, del gioco del rugby, nelle scuole di ogni ordine e grado, in particolare per rifornire giocatori under 12 e under Partecipazione allattività rugbystica scolastica. G.S.S., attività F.I.R. 3.Ciascun Progetto deve essere collegato allattività di una società e avere una chiara ricaduta sugli obiettivi della stagione corrente.

3 Tecnici Provinciali 1)Tecnici provinciali supportati dalle società (ovvero tecnici provinciali che operano per conto delle società lombarde). 2) Tecnici provinciali supportati direttamente dal Comitato Regionale Lombardo (ovvero tecnici provinciali che operano in zone ove non esistono società preparate per lo svolgimento di attività di sviluppo nella scuola.

4 Tecnici provinciali supportati dai clubs DEVONO Essere Tecnici Provinciali in possesso del 1° livello o eventualmente in corso di formazione. presentare tramite il club di appartenenza il progetto entro mercoledì 21 settembre Inviare mensilmente un report dellattività svolta. Mantenere un contatto con la struttura scuola del comitato. Lavorare al massimo in 2 scuole.

5 Tecnici provinciali supportati dai clubs Obbiettivi del progetto e contributi dei T.P. Scuole secondarie di primo e secondo grado. 1)Partecipazione ai Giochi Sportivi studenteschi 100,00 2) 3 momenti di confronto tra scuole o plessi e tesseramento di giocatori per la società tutor che partecipa allattività ufficiale F.I.R. 150,00 TOTALE 250,00

6 Tecnici provinciali supportati dai clubs Obbiettivi del progetto e contributi dei T.P. Scuole secondarie di primo e secondo grado. 3.Affiliazione dellente scolastico e tesseramento di almeno 15/20 giocatori 200,00 4.Partecipazione a 3 concentramenti ufficiali concentramenti scolastici 250,00

7 Tecnici provinciali supportati dai clubs Obbiettivi del progetto e contributi dei T.P. Scuole secondarie di primo e secondo grado. 5.Partecipazione al Campionato Italiano delle scuole 100,00 NB Al Campionato Italiano delle Scuole saranno invitati gli Enti Scolastici con15 – 20 NUOVI TESSERATI in una o piu categorie che abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi previsti per i GSS e per gli Enti Scolastici.

8 Tecnici provinciali supportati dai clubs Obbiettivi del progetto e contributi dei T.P. Scuole primarie 1.Attività scolastica continuativa + 3 feste di rugby 200,00

9 Tecnici provinciali supportati dai clubs Obbiettivi del progetto e contributi dei T.P. Scuole primarie 2.Ente scolastico con 15 nuovi tesserati in una categoria 200,00 3.Partecipazione a 3 concentramenti ufficiali concentramenti scolastici 200,00

10 Tecnici provinciali supportati dai clubs Obbiettivi del progetto e contributi dei T.P. Scuole primarie 4.Partecipazione al Campionato Italiano delle scuole 100,00 NB Al Campionato Italiano delle Scuole saranno invitati gli Enti Scolastici con 15 NUOVI TESSERATI in una o piu categorie che abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi previsti per gli Enti Scolastici della scuola primaria

11 Riassumendo Scuola secondaria di primo e secondo grado - Partecipazione alla Fase Provinciale Giochi Sportivi StudenteschiEuro Partecipazione a 3 momenti di competizione fra scuole - Tesseramento di nuovi giocatori con la Società Tutor che partecipino allattività federale ufficiale Euro 150 Totale per scuole non affiliate 250,00 -Ente scolastico -Attività continuativa -Tesseramento di 15/20 nuovi tesserati in una o più categorie 200 -Partecipazione ad almeno 3 concentramenti ufficialiEuro Partecipazione al Campionato Italiano delle ScuoleEuro 100 Totale per scuole affiliate 800,00 Obiettivi per la Scuola Elementare Attività scolastica continuativa + 3 feste di rugbyEuro 200 Totale per scuole non affiliate 200,00 Ente scolastico con 15 nuovi tesserati in una categoriaEuro 200 Partecipazione a 3 concentramenti regionaliEuro 200 Partecipazione a Campionati delle scuoleEuro 100 Totale per scuole affiliate 700,00

12 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI I Giochi Sportivi Studenteschi (GSS) sono promossi ed organizzati dal Ministero dellIstruzione, dellUniversità e della Ricerca (MIUR), in collaborazione con il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), le Federazione Sportive Nazionali, gli Enti di Promozione Sportiva, le Regioni e gli Enti Locali.

13 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI LA FASI DEI GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI. 1)FASE DISTITUTO 2)FASE DISTRETTUALE 3)FASE PROVINCIALE 4)FASE REGIONALE 5)FASE NAZIONALE

14 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI non essendoci una fase nazionale, la Federazione Italiana Rugby invita le Scuole vincenti la Fase Regionale dei Giochi Sportivi Studenteschi categoria A maschile e A femminile e allievi/allieve alla fase nazionale durante Campionato Nazionale delle Scuole. Offrendo: trasporto a/r (da scuola alla sede della manifestazione). vitto e alloggio durante la manifestazione. inoltre offre a tutte le squadre partecipanti: una muta di maglie da gioco due palloni da gioco maglietta commemorativa per gli studenti.

15 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI CATEGORIE PREVISTE ISTITUTI SECONDARI DI 1° GRADO (MEDIE) 1.Categoria B mista ( 1^ e 2^ media). A)per questa categoria è prevista solo la fase provinciale. B)Per la categoria mista non ci sono limiti di maschi o di femmine, non esistono limiti relativi agli alunni di prima o di seconda media. C)Per questanno gli anni per la categoria B sono i gli alunni nati nel 1999 e D)Possono giocare tesserati e non tesserati

16 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI CATEGORIE PREVISTE ISTITUTI SECONDARI DI 1° GRADO (MEDIE) 2.Categoria A maschile ( 2^ e 3^ media). A) per questa categoria sono previste le fasi regionali e nazionali(organizzate dalla F.I.R.) B)non esistono limiti relativi agli alunni di seconda o terza media. C)Per questanno gli anni per la categoria A sono i gli alunni nati nel 1998 e D)Possono giocare tesserati e non tesserati

17 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI CATEGORIE PREVISTE ISTITUTI SECONDARI DI 1° GRADO (MEDIE) 2.Categoria A femminile ( 2^ e 3^ media). A) per questa categoria sono previste le fasi regionali e nazionali(organizzate dalla F.I.R.) B)non esistono limiti relativi alle alunne di seconda o terza media. C)Per questanno le alunne per la categoria A sono i le alunne nate nel 1998 e D)Possono giocare tesserati e non tesserati

18 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI CATEGORIE PREVISTE ISTITUTI SECONDARI DI 2° GRADO (SUPERIORI) 2.Categoria Allievi (1^ e 2^ superiori). A) per questa categoria sono previste le fasi regionali e nazionali(organizzate dalla F.I.R.) B)non esistono limiti relativi alle alunni di prima o seconda superiore. C)Per questanno gli alunni per la categoria Allievi sono i gli alunni nate nel 1996 e D)Possono giocare tesserati e non tesserati

19 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI CATEGORIE PREVISTE ISTITUTI SECONDARI DI 2° GRADO (SUPERIORI) 2.Categoria Allieve (1^ e 2^ superiori). A) per questa categoria sono previste le fasi regionali e nazionali(organizzate dalla F.I.R.) B)non esistono limiti relativi alle alunni di prima o seconda superiore. C)Per questanno le alunne per la categoria Allieve sono i le alunne nate nel 1996 e D)Possono giocare tesserati e non tesserati

20 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI CATEGORIE PREVISTE ISTITUTI SECONDARI DI 2° GRADO (SUPERIORI) 2.Categoria juniores M. (3^,4 e 5^ superiore). A) per questa categoria sono previste le fasi regionali e nazionali(organizzate dalla F.I.R.) B)non esistono limiti relativi alle alunni di terza,quarta o quinta superiore. C)Per questanno gli alunni per la categoria juniores sono gli alunni nati dal 1993 e D)Possono giocare tesserati e non tesserati

21 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI CATEGORIE PREVISTE ISTITUTI SECONDARI DI 2° GRADO (SUPERIORI) 2.Categoria Juniores F. (3^,4^e 5^ superiore). A) per questa categoria sono previste le fasi regionali e nazionali(organizzate dalla F.I.R.) B)non esistono limiti relativi alle alunni di terza, quarta o quinta superiore. C)Per questanno le alunne per la categoria juniores sono i le alunne nate dal 1993 e D)Possono giocare tesserati e non tesserati

22 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI REGOLAMENTI (Numero giocatori) Scuole secondarie di 1° grado Categoria B Mista: 12 giocatori + 3 riserve Categoria A Maschile: 13 giocatori + 3 riserve Categoria A femminile: 7 giocatori + 3 riserve Scuole secondarie di 2° grado Categoria Allievi: 7 giocatori + minimo 3 max 5 Categoria Allieve: 7 giocatori + minimo 3 max 5 Categoria Juniores M: 7 giocatori + minimo 3 max 5 categoria Juniores F: 7 giocatori + minimo 3 max 5

23 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI REGOLAMENTO TEMPI DI GIOCO Gli incontri si disputano in 2 tempi di 20 ciascuno con intervallo di 5. Nei tornei a concentramento o con più squadre il tempo di gioco di ogni squadra, nella giornata, non deve superare i 60^.

24 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI REGOLAMENTO IMPIANTI ED ATTREZZATURE Il campo misura di norma m. 40/50 di larghezza e almeno m.56/59 di lunghezza. Il fondo deve essere possibilmente erboso e comunque non duro e pericoloso.

25 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI REGOLAMENTO ABBIGLIAMENTO Scarpe da ginnastica e/o scarpe da gioco munite di tacchetti di gomma o plastica senza anima metallica. Si utilizza la palla ovale n° 4 per i G.S.S. scuole secondarie di 1° grado e palla ovale n° 5 per i G.S.S. scuole secondarie di 2° grado.

26 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI REGOLAMENTO CASI DI PARITÀ Nei tornei con formula di girone allitaliana, in caso di parità di punti, la squadra che passa al turno successivo è determinata nellordine dai seguenti criteri: 1.risultati conseguiti negli incontri diretti; 2.differenza punti realizzati e punti subiti; 3.differenza mete; 4.media delletà dei componenti la squadra, passa quella più giovane; 5.sorteggio.

27 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI REGOLAMENTO CAT. B MISTA – A MASCHILE – A FEMMINILE = REGOLAMENTO UNDER 12

28 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI REGOLAMENTO MODO DI GIOCARE Il calcio è permesso da qualsiasi punto del campo ma deve rimanere allinterno del campo stesso, il gioco riprende dal punto da dove si è calciato se la palla esce dal campo. NON SI GIOCHERANNO RIMESSE LATERALI Nel caso di uscita del pallone in touche il gioco riprenderà con un Calcio Libero, a favore della squadra che non ha determinato luscita del pallone, allaltezza del punto dove sarebbe stata giocata la Rimessa Laterale. Il Calcio Libero verrà assegnato a 5 metri dalla linea di touche e la squadra in difesa dovrà posizionarsi a 3 metri da tale punto.

29 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI REGOLAMENTO NON SI GIOCHERANNO MISCHIE Per tutte le infrazioni per le quali è prevista una mischia, in sostituzione e sullo stesso punto, verrà assegnato un Calcio Libero a favore della squadra che non ha commesso linfrazione. La squadra in difesa dovrà posizionarsi a 3 metri da tale punto. Nel momento in cui il maul arresta il suo avanzamento originario, la squadra portatrice ha 3 secondi per far uscire il pallone dal maul. INOLTRE, al fine di ulteriormente incrementare la sicurezza dei giocatori: Il placcaggio è concesso solo dalla vita in giù NON è concesso il frontino

30 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI REGOLAMENTO Allievi/Allieve/Juniores M/junioresF Ogni meta vale 5 punti. Alla fine dellincontro verranno realizzati, mediante calcio di rimbalzo (drop), tanti tentativi di porta quante sono le mete realizzate da ciascuna squadra. Per ogni tiro trasformato 2 punti. Il pallone può essere giocato con i piedi solamente dentro i 22, segnati a m.10 circa dalla linea di meta. La mischia è composta da 3 giocatori La conquista del pallone può avvenire solo attraverso il tallonaggio. E vietata la spinta. Alla rimessa laterale nellallineamento partecipano 2 giocatori per squadra e non si può alzare il saltatore. Sono previste tutte le riprese del gioco e le sostituzioni volanti. Dopo la segnatura di una meta il calcio di rinvio viene effettuato dalla squadra che lha realizzata

31 ATTIVITA FEDERALE TUTTE LE SCUOLE AFFILIATE O RICONOSCIUTE POSSONO PARTECIPARE ALLATTIVITA FEDERALE (CONCENTRAMENTI) TUTTE LE SCUOLE AFFILIATE POSSONO PARTECIPARE ALLATTIVITA FEDERALE (CAMPIONATI). POSSONO ASSOLVERE LOBLIGATORIETA (ENTI SCOLASTICI NON ENTI RICONOSCIUTI) (SE DELEGATE DALLA SOCIETA TOUTOR ). POSSONO ACCEDERE AL PROGETTO SVILUPPO DI BASE ( SE NON TUTORATE) SE SVOLGONO ATTIVITA FEDERALE PARTECIPERANNO GLI INCENTIVI PREVISTI DAL PROGETTO SCUOLA

32 ATTIVITA FEDERALE ENTI SCOLASTICI AFFILIATI Stesura di Atto Costitutivo nuova società; Compilazione dello Statuto per costituzione nuova società; Compilazione del Modello 1 in triplice copia; Tesseramento di un numero compreso fra 3 e 7 Dirigenti dellEnte Scolastico su Modello 12 e Modello 11; Versamento di euro 50. Lettera di autorizzazione o incarico al Dirigente dellEnte Scolastico a svolgere attività di Rugby a scuola.

33 ATTIVITA FEDERALE ENTI SCOLASTICI RICONOSCIUTI tassa di Adesione o Rinnovo Adesione di 50,00 su: la domanda di Adesione/Rinnovo adesione (mod. A/scuola), dovrà riportare la denominazione della Scuola e ad essa dovrà essere allegata la delibera del Collegio docenti che autorizza lattività di Rugby a Scuola. Lettera autorizzazione o incarico al Dirigente Responsabile dellEnte Scolastico a svolgere attività di Rugby a scuola.

34 ATTIVITA FEDERALE AI CONCENTRAMENTI DOVRANNO ESSERE PRESENTI ALMENO 3 ENTI SCOLASTICI. (Se per gravi motivi, dovessero essere ridotte a 2 il Concentramento dovrà essere giocato regolarmente; per queste squadre la partecipazione al Concentramento sarà ritenuta valida per lassolvimento dellobbligatorietà). SOCIETA TUTOR POSSONO PARTECIPARE MA NON ASSOLVONO ALLOBLIGATORIET A.

35 ATTIVITA FEDERALE E IMPORTANTE RICORDARE CHE: 1.DEVE ESSERE PRESENTE UN MEDICO. 2.GLI ENTI SCOLASTICI DEVONO PRESENTARE IL MODELLO B CON RELATIVE DOCUMENTI DI RICONOSCIMENTO. 3.GLI ENTI SCOLASTICI DEVONO PRESENTARE LA LORO INTENZIONE DI PARTECIPARE AI CONCENTRAMENTI ORGANIZZATI DAL COMITATO REGIONALE. 4.PER CONCENTRAMENTI SOLO SCOLASTICI IL REGOLAMENTO PUÒ ESSERE MODIFICATO IN FUNZIONE DELLE ABILITÀ DEI GIOCATORI

36 ATTIVITA FEDERALE UNDER 6 (ENTI SCOLASTICI – ENTI RICONOSCUITI) UNDER 8 (ENTI SCOLASTICI – ENTI RICONOSCUITI) UNDER 10 (ENTI SCOLASTICI – ENTI RICONOSCUITI) UNDER 12 (ENTI SCOLASTICI – ENTI RICONOSCUITI) UNDER 14 (ENTI SCOLASTICI – ENTI RICONOSCUITI) UNDER 16 (SOLO ENTI SCOLASTICI) UNDER 18 (SOLO ENTI SCOLASTICI) UNDER 20 (SOLO ENTI SCOLASTICI)

37 ATTIVITA FEDERALE CONTRIBUTI ED INCENTIVI Gli Enti Scolastici Affiliati e Riconosciuti che aderiscono al Progetto Scuola F.I.R. e che conseguono i seguenti risultati: Partecipazione alla Fase Provinciale dei G.S.S. Tesseramento del numero di giocatori previsto per la categoria di riferimento; Partecipazione alla manifestazione Campionato Italiano delle Scuole (a spese della F.I.R) con nuovi tesserati; Partecipazione a n° 8 concentramenti ufficiali per le categorie Under 10 e Under 12, e n°14 concentramenti ufficiali in 6 mesi per la categoria U14.

38 ATTIVITA FEDERALE QUESTE SCUOLE RICEVERANNO DALLA FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY: – una muta di maglie da gioco, – 2 palloni, – un contributo economico nella misura di: – Euro 260 per le Scuole Elementari – Euro 520 per le Scuole Medie – Euro 1600 per le Scuole Superiori

39 ATTIVITA FEDERALE Ricordiamo che: 1.Gli Enti Scolastici affiliati tutorati non partecipano agli incentivi del Progetto Sviluppo Rugby Base per le categorie tutorate. 2.Tutti gli Enti Scolastici affiliati o riconosciuti tutorati avranno tutti gli incentivi previsti dal Progetto Scuola. 3.Gli Enti Scolastici affiliati per le categorie non tutorate sono Società a tutti gli effetti e quindi potranno ottenere gli incentivi del Progetto Scuola e del Progetto Sviluppo Rugby Base.

40 CAMPIONATO ITALIANO DELLE SCUOLE Per partecipare al campionato italiano delle scuole gli enti scolastici o enti riconosciuti devono: 1.Essere affiliati/riaffiliati entro il sabato 18 febbraio tesserare 15/20 nuovi giocatori nella stagione sportiva 2011/12 entro sabato 18 il febbraio Inviare la documentazione richiesta (elenco giocatori, documenti di riconoscimento, liberatorie per limmagine, visita medica non agonistica o agonistica).

41 CAMPIONATO ITALIANO DELLE SCUOLE LA FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY SI PRENDE CARICO DELLE SPESE RIGUARDANTI: TRASPORTO A/R (DA SCUOLA ALLA SEDE DELLA MANIFESTAZIONE). VITTO E ALLOGGIO DURANTE LA MANIFESTAZIONE. INOLTRE OFFRE A TUTTE LE SQUADRE PARTECIPANTI: UNA MUTA DI MAGLIE DA GIOCO DUE PALLONI DA GIOCO MAGLIETTA COMMEMORATIVA PER GLI STUDENTI.

42 CAMPIONATO ITALIANO DELLE SCUOLE PARTECIPAZIONE AL CAMPIONATO NAZIONALE DELLE SCUOLE S.S SCUOLA ALUNNI " nuovi tesserati F.I.R. N° minimo giocatori nuovi tesserati F.I.R. Composizione delle Comitive Regolamento di gioco Categoria e numero giocatori Numero minimo di giocatori per partecipare ad ogni singolo incontro ELEMENTARE Classi 3^ e 4^ 2002 – Giocatori 01 Tecnico 01 Dirigente Cat. Under 10 Squadra mista ( ) 10 ELEMENTARE Classe 5^ Giocatori 01 Tecnico 01 Dirigente Cat. Under 12 Squadra mista ( ) 12 MEDIA Nati nell'anno 2000 ( 2001 ) Giocatori 01 Tecnico 01 Dirigente Cat. Under 12 Squadra mista ( ) 12 MEDIA Nati negli anni Giocatori 01 Tecnico 01 Dirigente Cat. Under 14 Maschile ( ) 14 MEDIA FEMMINILE Nati negli anni Giocatori 01 Tecnico 01 Dirigente Cat. Under 14 Maschile ( ) 14 SUPERIORE Nati negli anni Giocatori 01 Tecnico 01 Dirigente Cat. Under 16 Maschile ( ) 20 SUPERIORE FEMMINILE Nate negli anni Giocatori 02 Accompagnatori Regolamento Seven ( 2 squadre da giocatrici ) 10

43 RIEPILOGO SCUOLA PRIMARIA CLASSE GIOCHI DELLA GIOVENTÙ ATTIVITA FEDERALEC.I.S. 1^Non definitiUnder 8 *Non prevista 2^Non definitiUnder 8 *Non prevista 3^Non definitiUnder 10 *Under 10 ( alunni) 4^Non definitiUnder 10 *Under 10 ( alunni) 5^Non definitiUnder 12 *Under 12 ( alunni) Per lattività solo scolastica, il regolamento può essere adattato alle abilità dei giocatori.

44 RIEPILOGO SCUOLA SECONDARIA PRIMO GRADO CLASSEG.S.S. REGOLAMENTO G.S.S. ATTIVITA FEDERALE C.I.S. 1^Cat. BUnder 12 (12 giocatori) Under 12 ( alunni) 2^Cat. B/A M/F.Under 12 (12 giocatori) (13 giocatori) o (7 giocatori) Under 14 Maschile * Under 14 ( alunni) Maschile Femminile 3^Cat A M/FUnder 12 (13 giocatori) o (7 giocatori) Under 14 Maschile * Under 14 ( alunni) Maschile Femminile Per lattività federale under 14 è importante ricordare che non è prevista unattività un 14 femminile ufficiale. Per lattività solo scolastica, il regolamento può essere adattato alle abilità dei giocatori.

45 RIEPILOGO SCUOLA SECONDARIA SECONDO GRADO CLASSEG.S.S. REGOLAMENTO G.S.S. ATTIVITA FEDERALE C.I.S. 1^/2^Cat. Allievi Cat. Allieve SevenUnder 16 U 16 F. Seven Under 16 U 16 F. Seven 3^/4^Cat Juniores M Cat Juniores F SevenUnder 18NON PREVISTA 5^Cat Juniores M Cat Juniores F SevenUnder 20NON PREVISTA


Scaricare ppt "PROGETTO SCUOLA 2011.12. OBIETTIVI GENERALI 1.Promozione, del gioco del rugby, nelle scuole di ogni ordine e grado, in particolare per rifornire giocatori."

Presentazioni simili


Annunci Google