La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 SCUOLA STATALE DELL’ INFANZIA DI DESENZANO ISTITUTO COMPRENSIVO DI ALBINO ANNO SCOLASTICO 2014/2015.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 SCUOLA STATALE DELL’ INFANZIA DI DESENZANO ISTITUTO COMPRENSIVO DI ALBINO ANNO SCOLASTICO 2014/2015."— Transcript della presentazione:

1 1 SCUOLA STATALE DELL’ INFANZIA DI DESENZANO ISTITUTO COMPRENSIVO DI ALBINO ANNO SCOLASTICO 2014/2015

2 SEZIONI COINVOLTE NEL PROGETTO: SEZIONE FARFALLE SEZIONE DELFINI SEZIONE PANDA SEZIONE SCOIATTOLI 4

3 PROGETTO MANGIO BUONO PULITO E GIUSTO 6

4 4

5 Il cibo ci mette in relazione col mondo: lo sperimentiamo fin dai primi giorni di vita del bambino. Mangiare è conoscere e conoscersi. Le esperienze positive legate al cibo e alla tavola entrano nella memoria dei bambini e danno vita ad alcuni schemi che guideranno le loro scelte future e i modi di relazionarsi a tavola (principi della sana e corretta alimentazione). Tra i 3 e i 5 anni la tavola è un grande luogo di scambio del sapere. Durante i pasti i bambini imparano a conoscere noi e il mondo che li circonda e a definire il loro ruolo all’interno di questi contesti. 5

6 6 Il progetto “ MANGIO BUONO PULITO E GIUSTO” prevede un percorso di esperienze con gli alimenti attraverso: un approccio a livello di scoperta, sperimentazione e conoscenza un approccio a livello manipolativo e costruttivo un approccio a livello percettivo e sensoriale un approccio a livello ludico-creativo

7 METODOLOGIA Crediamo che sia di fondamentale importanza sviluppare gli obiettivi educativi-didattici attraverso : 1- Il gioco L'attivita' ludica in questa età costituisce una risorsa privilegiata di apprendimento e aiuta il bambino a trasformare la realtà secondo le sue esigenze interiori di crescita come persona, insegna a migliorare le relazioni interpersonali e la percezione di sé. 2- L'esplorazione e la ricerca Le esperienze promosse nella scuola accoglieranno la curiosità del bambino in un clima di esplorazione e ricerca nel quale si confronteranno situazioni ponendo problemi, costruendo ipotesi, formulando soluzioni e strategie per realizzarle. 7

8 3- Il movimento Il bambino attraverso l'attività motoria scopre il corpo e la realtà, matura e affina l'aspetto cognitivo, logico, linguistico. Il movimento insegna ad adattare e misurare le proprie azioni, la propria forza, ad interiorizzare il ritmo, a sviluppare le categorie temporali (sequenze di azioni). Il dominio corporeo e sensoriale permette una presa di coscienza del sé consentendo la proiezione della figura nello spazio, restituendo quindi al bambino una aumentata crescita mentale. 4- Ruolo dell'insegnante L'insegnante cercherà di creare un ambiente sereno e tranquillo che soddisfi i bisogni e le necessità del bambino. Attraverso una regia equilibrata ed attenta, capace di interpretare e valorizzare gli stili personali di ognuno, guiderà il bambino a prendere coscienza di sé, delle proprie potenzialità, ad adattarsi creativamente alla realtà, a conoscerla, controllarla e modificarla, per costruire la propria storia personale e diventare un adulto che insieme agli altri renderà il mondo migliore. 8

9 9 IL CIBO E L’ ARTE

10 10

11 11

12 12

13 13

14 14

15 15

16 16

17 17

18 18

19 19

20 20

21 21

22 22

23 23

24 24


Scaricare ppt "1 SCUOLA STATALE DELL’ INFANZIA DI DESENZANO ISTITUTO COMPRENSIVO DI ALBINO ANNO SCOLASTICO 2014/2015."

Presentazioni simili


Annunci Google