La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

E allora perche’ quasi la metà dei pazienti con FA non assume anticoagulanti?

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "E allora perche’ quasi la metà dei pazienti con FA non assume anticoagulanti?"— Transcript della presentazione:

1 E allora perche’ quasi la metà dei pazienti con FA non assume anticoagulanti?

2 Interazioni col cibo (apporto di Vitamina K)

3 Interazioni coi farmaci

4 Interazioni con le erbe

5 Altri problemi Lenta azione dopo somministrazione (necessità di carico) Lenta perdita di efficacia dopo sospensione (necessità di somministrare vit. K o plasma) Necessità di frequenti prelievi ematici

6 BMS/Pfizer confidential. For internal use only. Not for further distribution. Come gestire la terapia con i NOAC in caso di interventi chirurgici Interventi che non richiedono necessariamente la sospensione dell’anticoagulazione Interventi a basso rischio emorragico Interventi ad alto rischio emorragico Procedure odontoiatriche Estrazione da 1 a 3 denti Chirurgia parodontale Incisione di ascessi Posizionamento di impianti Endoscopia con biopsiaAnestesia spinale o epidurale, puntura lombare diagnostica Oftalmologia Interventi per cataratta o glaucoma Biposia prostatica o vescicaleChirurgia Toracica Endoscopia senza chirurgiaStudi elettrofisiologici o ablazione con catetere a radiofrequenza per tachicardia SV e (inclusa ablazione sinistra via singola puntura trans-settale) Chirurgia addominale Chirurgia superficiale (es. incisione di ascessi, piccole escissioni dermatologiche etc) AngiografiaChirurgia ortopedica maggiore Impianto di pacemaker o ICDBiopsia epatica Resezione prostatica transuretrale Biopsia renale Ablazione sin.complessa (es isolamento della vena polmonare, VT ablation) Heidbuchel H. et al. Europace (2013) 15, 625–651

7 Concentrati di complesso protrombinico (PCC) I concentrati di complesso protrombinico (PCC) contengono i fattori della coagulazione II, VII, IX, X. 1 Uno studio in vitro suggerisce che i PCC o i PCC attivati invertono l’azione anticoagulante di apixaban. 2 Al momento non ci sono studi con apixaban e i PCC negli umani Alcuni studi su animali suggeriscono un effetto positivo dei PCC come antidoto nei sanguinamenti con rivaroxaban. 1 I PCC invertono immediatamente e completamente l’effetto di rivaroxaban in soggetti sani. 1 In uno studio in doppio cieco su volontari sani il PCC è stato in grado di invertire l’effetto di rivaroxaban in soggetti uomini sani mentre non ha avuto alcun effetto, come antidoto, negli stessi soggetti trattati con dabigatran. 1. Eerenberg et al. Circulation 124: Escolar et al. Thromb Res 2012;130 (Suppl 1):S113, abstract no. C0122. BMS/Pfizer confidential. For internal use only. Not for further distribution.

8

9 Costo £ Costo € ,00


Scaricare ppt "E allora perche’ quasi la metà dei pazienti con FA non assume anticoagulanti?"

Presentazioni simili


Annunci Google