La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Birds and furred mammals –Loss of insulating properties –Ingestion of toxic substances –Inhalation of toxic volatile hydrocarbons Marine mammals.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Birds and furred mammals –Loss of insulating properties –Ingestion of toxic substances –Inhalation of toxic volatile hydrocarbons Marine mammals."— Transcript della presentazione:

1

2

3

4

5

6

7

8 Birds and furred mammals –Loss of insulating properties –Ingestion of toxic substances –Inhalation of toxic volatile hydrocarbons Marine mammals –Skin irritation –Clogging of baleen plates

9 Impact of oil on organisms Marine turtles –Disturbance to nesting habitat Special habitats –coral reefs –tidal flats –mangrove forests

10 Impact of oil on fisheries Loss of breeding habitats Accumulation of toxins Poor taste Impacts on sport fishing

11 Oil spills also have major economic impacts by affecting marine tourism

12

13

14 L’eutrofizzazione Le alterazioni ambientali Scarichi urbani Dilavamento terreni agricoli Scarichi di allevamenti Accresciuta presenza nutrienti (Fosforo e Azoto in particolare) Incremento fioriture microalgali Le alghe muoiono e si depositano sul fondo, causando ipossie e anossie Particolari condizioni meteo-marine

15 L’eutrofizzazione Le alterazioni ambientali capacità massima del bacino ricevente il Po trasporta da a ton di fosforo l’anno che influenza in maniera significativa l’Adriatico settentrionale Impianti depurazione trattamento primario: primo filtraggio meccanico trattamento secondario: ossidazione aerobica dell’azoto ammoniacale e degli altri composti, con produzione di fosfati e nitrati disciolti trattamento terziario: eliminazione fosfati e nitrati

16 L’eutrofizzazione Le alterazioni ambientali FITOPLANCTON DIATOMEE: alghe silicee, responsabili delle fioriture nel periodo invernale DINOFLAGELLATI: alghe dotate di flagello, responsabili delle fioriture nel periodo estivo ACQUE SPORCHE MAREE COLORATE: Rosse, verdi, marroni

17 L’eutrofizzazione Le alterazioni ambientali IPEROSSIA E ANOSSIA

18 Le mucillagini: problema comune in Adriatico, produzione abnorme di materiale mucillaginoso Le alterazioni ambientali Produzione in eccesso da parte di microalghe, di essudati cellulari, in particolare polissacaridi che si idratano con l’acqua e per collisione formano aggregati

19 Le alterazioni ambientali Le biotossine: sostanze organiche con azione tossica, prodotte da esseri viventi (batteri, vegetali, ….)

20 DSP (Diarrhetic Shellfish Poisoning), sindrome diarroica da molluschi bivalvi Dinophysis fortii 200 cell/l in mitilo Dinophysis sacculusLingulodinium polyedrum Goniaulax grindleyi Le alterazioni ambientali Acido ocadaico e suo derivati diarrea, nausea vomito

21 PSP (Paralytic Shellfish Poisoning), sindrome paralitica da molluschi bivalvi Neurotossine che si accumulano in bivalvi e gasteropodi, granchi e in grado anche di uccidere direttamente aringhe, acciughe, merluzzi, salmoni Alexandrium tamarenseAlexandrium minutum Le alterazioni ambientali 12 tossine (tetraidropurine): saxitossina, ecc. e altri dinoflagellati Gonyaulacoidi

22 NSP (Neurotoxic Shellfish Poisoning) o Red TIde sindrome neurotossica da molluschi bivalvi Gymnodinium breve Le alterazioni ambientali Le morie di pesci associate a queste red tides ammontano a 100 ton di pesce per giorno G. breve produce 2 tipi di tossine: emolitiche e neurotossiche

23 Malattie associate con l’ingestione di Pesci Le alterazioni ambientali Ciguatera: Associata con il consumo di pesci contaminati Problemi neurologici che si manifestano con una serie di problemi gastrointestinali, neurologici e cardiovascolari Fugu o Pufferfish Poisoning: o tetrodotoxin intoxication è una severa gastroenterite con serie manifestazioni neurologiche. E’ associata con l’ingestione di Tetraodontidae (pufferfish). Batteri marini colonizzano lo stomaco e le mucose del puffer producendo infezioni e persistenti livelli di tetrodotoxine che si accumulano in gonadi, fegato e alcuni muscoli

24 Le alterazioni ambientali L’inquinamento termico Fonte è l’acqua di raffreddamento delle centrali elettriche Effetti: Diminuisce l’ossigeno disciolto nell’acqua Aumenta il tasso metabolico degli organismi Interferisce con la riproduzione Aumenta la vulnerabilità alle malattie Può indurre mortalità diretta

25 Le alterazioni sedimentarie - deficit sedimentario, erosione dune costiere - opere di costruzione sulla terraferma - sversamenti in mare - costruzione di porti, moli ecc.

26 Le alterazioni sedimentarie …. causano una alterazione del trasporto del sedimento solido con … - variazione nel flusso di dilavamento - immissione di sedimenti anomali - processi di erosione

27 Le alterazioni sedimentarie Erosione della costa del Lazio - opere di costruzione sulla terraferma -- sversamenti in mare - costruzione di porti, moli ecc. Chilometri di costa Tratto di costa in erosione (Km)

28 Le alterazioni sedimentarie Opere di ripascimento lungo la costa del Lazio a seguito di fenomeni di erosione

29 Le alterazioni sedimentarie …. e inoltre ……. - processi di infangamento del fondale - diminuzione trasparenza delle acque

30 Le alterazioni sedimentarie Sui fondi sabbiosi ritroviamo complesse comunità animali

31 Le alterazioni sedimentarie Queste comunità sono dominate da policheti, crostacei e molluschi

32 Le alterazioni sedimentarie In particolare i Molluschi bivalvi

33 Le alterazioni sedimentarie CRESCITA E MATURITA’ adulto EMISSIONE Uova e sperma FECONDAZIONE larva veliger Larva pediveliger giovanile DISPERSIONE INSEDIAMENTO E METAMORFOSI Ciclo vitale dei bivalvi

34 Il “Global Change” modificazioni climatiche indotte dal riscaldamento terrestre, a sua volta conseguenza dell’aumento della CO 2 nell’atmosfera Il Global change

35

36 Il “Global Change” Il Global change

37 Il “Global Change” Il Global change

38 Il “Global Change” Il Global change La temperatura media attuale dei mari

39 Il “Global Change” Il Global change Cambiamento della temperatura superficiale previsto tra il 1990 e il 2090

40 Il Global change Il “Global Change”

41 Il Global change 100 m di aumento del livello del mare

42 Il “Global Change” Il Global change 100 m di aumento del livello del mare

43

44

45 Il Global change Meridionalizzazione Tropicalizzazione Abbassamento termoclino

46 Il Global change Thalassoma pavo Meridionalizzazione

47 Il Global change Sparisoma cretense Meridionalizzazione

48 Il Global change Sargocentron rubrum Upeneus moluccensis Tropicalizzazione

49 Il Global change Stephanolepis diaspros Tropicalizzazione

50 Il Global change Percnon gibbesi Marsupenaeus japonicus Tropicalizzazione

51 Il Global change Rapana venosa Ruditapes philippinarum Tropicalizzazione... Circa 750 specie

52 Il Global change Caulerpa racemosa Caulerpa taxifolia Tropicalizzazione

53 Il Global change Problema delle specie ad affinità boreale Tropicalizzazione Tricyclusa singularis Metà 800

54 Il Global change

55 Abbassamento del termoclino, Nel 1999, con morie di antozoi, molluschi, briozoi, spugne Ancora, nel 2003, con esplosioni di mucillagini

56 L’interazione di più effetti inquinanti Alterazioni ambientali Spesso l’effetto di più inquinanti non è la loro semplice somma ! comparsa specie tossiche Arricchimento trofico crisi distrofiche morie di organismi Esempio eclatante: il Mar Nero

57 Il Mar Nero Alterazioni ambientali

58 Il Mar Nero Alterazioni ambientali - Azoto e Fosforo cresciuti di cinque volte dal 1950 al Frequenti bloom di dinoflagellati - Trasparenza acque da m a m - Riduzione copertura alghe bentoniche - Esplosioni di specie quali Aurelia aurita e Noctiluca miliaris - Aumento sostanza organica sul fondo di volte - Da 26 a 6 specie ittiche, con produzioni da a t / anno Aurelia aurita

59 Il Mar Nero Alterazioni ambientali - Pesante inquinamento da metalli pesanti e idrocarburi - Introduzione di nuove specie, quali gli ctenofori, predatori di giovani acciughe - Prelievo di acque per agricoltura - Riduzione portata dei fiumi, con aumento salinità e modifiche comportamento storione Mnemiopsis leidyi Huso huso

60 Pelagia Anni ‘80 Maree rosse da dinoflagellati E poi crisi anossiche, Perdita bivalvi, specie aliene Mucillagini di Origine batterica Alghe bentoniche tossiche, Dominanza poche specie opportuniste

61 Il Global change Quindi semplificazione delle reti trofiche desertificazione da esplosioni demografiche


Scaricare ppt "Birds and furred mammals –Loss of insulating properties –Ingestion of toxic substances –Inhalation of toxic volatile hydrocarbons Marine mammals."

Presentazioni simili


Annunci Google