La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

13/01/20141 Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Progetto per il corso di Informatica grafica Anno Accademico 2009/2010 Flavio Giovarruscio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "13/01/20141 Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Progetto per il corso di Informatica grafica Anno Accademico 2009/2010 Flavio Giovarruscio."— Transcript della presentazione:

1 13/01/20141 Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Progetto per il corso di Informatica grafica Anno Accademico 2009/2010 Flavio Giovarruscio e Riccardo Tribbia La modellazione di un tessuto in una scena 3D complessa UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO Facoltà di Ingegneria

2 13/01/20142 Scopo del progetto Modellazione di un tessuto Creazione dinamica di una scena 3D Collision detection Applicazione delle texture Interazione con lutente

3 Il tessuto 13/01/20143 Reticolo di masse e di molle StaticoDinamico Ogni massa è caratterizzata dal suo peso e dalle molle a cui è collegata. Ogni molla è caratterizzata dalla sua costante elastica, dalla sua lunghezza naturale e dalle connessioni.

4 Il modello fisico La massa: Legata alla forza di gravità, la forza implicita è considerata nel suo peso: F = m * g La molla: La forza che essa rappresenta è data dalla Legge di Hooke per cui: F = K * d 13/01/20144

5 La scena 3D La posizione degli assi La creazione dinamica 13/01/20145

6 La collision detection Tra il tessuto e i piani Tra il tessuto e le sfere 13/01/20146 N

7 Il texture mapping 13/01/20147 Il texure mapping ha interessato: Il pavimento (parquet) I muri (mattoni) La sfera (cielo e terra)

8 Linterazione con lutente Lutente può interagire: Selezionando gli elementi da inserire nella scena Navigando nellambiente (tasti rossi) Cambiando le visualizzazioni del cloth (tasti blu) 13/01/20148

9 Il picking del tessuto con il mouse 13/01/ Linterazione con lutente Massa più vicina al clic del mouse Molla fittizia tra la palla agganciata e la posizione del mouse premuto Trovata tramite ricerca della lunghezza minore del vettore differenza tra la posizione del mouse e quella di ogni massa

10 Conclusioni 13/01/ Si è cercato di realizzare unapplicazione che potesse simulare al meglio delle nostre conoscenze il movimento di un vestito. Sono presenti alcuni bug noti: La collision detection tra lembi del tessuto Il buco nel tessuto Non avviene il picking del solo tessuto Il basso smorzamento delle molle


Scaricare ppt "13/01/20141 Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Progetto per il corso di Informatica grafica Anno Accademico 2009/2010 Flavio Giovarruscio."

Presentazioni simili


Annunci Google