La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Contenuti Cos'è un blog? (what) Il ruolo di un blog (why)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Contenuti Cos'è un blog? (what) Il ruolo di un blog (why)"— Transcript della presentazione:

1 Contenuti Cos'è un blog? (what) Il ruolo di un blog (why)
Seconda Lezione Contenuti Cos'è un blog? (what) Il ruolo di un blog (why)

2 Cos'è un blog? Strategie di definizione: Etimologica
Per enumerazione: raccogliere tutti le caratteristiche e/o le (auto)definizioni che si trovano e selezionare le più adeguate (Dovigi 2003) Tassonomiche: rintracciare elementi di continuità e somiglianze, classificando in base a categorie schematiche (Blood 2002, Calvo & al. 2004)

3 Cos'è un blog? Pro e contro: Definizione etimologica:
Rispetta l'idea originale, ma non considera gli sviluppi successivi Definizione per enumerazione: Fornisce prospettive e sfumature diverse, ma non ci aiuta a trovare tratti comuni Definizione tassonomica: Ci permette di riconoscere tratti comuni, ma soffre di: Obsolescenza: il mezzo cambia in maniera troppo veloce Rigidità: il mezzo è troppo flessibile

4 Cos'è un blog? Definizione etimologica: web-log: log =df registro
log book / ship's log =df diario di bordo Ci dice solamente che un weblog è un mezzo per registrare “avvenimenti” sul web Non ci dice di che tipo di “avvenimenti” si tratta Non ci dà informazioni sulla forma del mezzo Es., un registro procede in ordine cronologico lineare, un blog no.

5 Cos'è un blog? Definizione per enumerazione (1)
Primi tentativi di definizione: , Cameron Barrett, Anatomy of a Weblog , NYT-I Think Therefore I am

6 Cos'è un blog? NYT-I Think Therefore I am (I)
Lemonyellow viene definito: “a collection of words, links and little else” ma anche: “A layer cake of musings and diversions that goes a long way toward fulfilling the original promise of hypertext” Dall'articolo emergono, come caratteristiche del blog: Estrema varietà di contenuti Immediatezza dell'ispirazione Frequenza nell'aggiornamento L'interattività con altri utenti (per lo più sconosciuti) “Spersonalizzazione dell'intimità” La nozione di ipertesto

7 Cos'è un blog? NYT-I Think Therefore I am (II) – dal testo:
Ms. Halpert began the site [...] as a repository "for all of the ideas and ephemera that would otherwise pop off the top of my head and float away," she said There's some similarity between Ms. Halpert's journal and Kafka's, which also careers in dreamlike fashion from topic to topic. (From a 1914 entry: "Aug. 2: Germany declared war on Russia. -- Swimming in the afternoon.") Ms. Halpert's stream-of-consciousness narrative is one of her site's most compelling aspects Ms. Halpert said she tried for a balance between personal tidbits (her reasons for wearing red lipstick on occasion, for example) and purely intellectual ruminations: "Is there such a thing as a tactile object-oriented programming environment?" She said she gets a constant flow of from people around the world who want to tell her about their own daily encounters People I don't know will send me beautiful s telling me some story about what happened to them, and I'll have no clue what the context of what they're talking about is," Ms. Halpert said. "That's a level I really love to interact with people on. Ms. Halpert's site, an intellectual layer cake, seems to fulfill the original promise of hypertext more completely than most others on the Web

8 Cos'è un blog? Ipertesto (Ted Nelson, 1965)
L'ipertesto è un insieme di testi o pagine leggibili con l'ausilio di un'interfaccia elettronica, in maniera non sequenziale, per tramite di particolari parole chiamate collegamenti ipertestuali (hyperlink o rimandi), che costituiscono un rete raggiata o variamente incrociata di informazioni, organizzate secondo diversi criteri, ad esempio paritetici o gerarchici, in modo da costituire vari percorsi di lettura alternativi (fonte: Wikipedia) L'ipertesto vuole essere una maniera più accurata di rappresentare in forma scritta l'andamento non lineare e “per analogie” del nostro modo di pensare (precursore: Memex di Vannevar Bush) Il blog integra: l'ipertesto come forma compositiva (proprio di tutto il WWW) l'ipertesto come generazione dei contenuti

9 Cos'è un blog? Anatomy of a Weblog (I) Un blog (Camworld):
È aggiornato con regolarità (quotidianamente) Ha un design semplice e un'interfaccia-utente semplice da usare Non è condiscendente nei confronti del lettore Ha un tema Ha un mezzo per interagire con gli utenti (mailing list) Crea una sorta di community I blogger tengono molto rivelare fonti o link interessanti Sono in gran parte gestiti da persone che lavorano con il web

10 Cos'è un blog? Anatomy of a Weblog (II)
Alcune “categorie” di blog individuate: Blog con liste di link Blog colletivi con moderatore Blog di giornalismo online

11 Cos'è un blog? Definizione per enumerazione (II)
Alcune definizioni (slogan) raccolte da Dovigi (2003) Un weblog è un sito (web) che tiene traccia e propone tracce (log) I weblog sono come diari on line disponibili a chiuque sia interessato a sbirciarvi dentro Un weblog è un incrocio tra web e forum Un weblog è un ambiente dove i lettori possono essere passivi (leggere notizie) o attivi (scrivere notizie), possono interagire con le notizie scritte da altri, commentandole o integrandole Un weblog è un'incubatrice per comunità di navigatori con interessi comuni I blog sono una nuova forma di comunicazione, che i navigatori stanno scoprendo per ritagliarsi un angolo di protagonismo e far valere le proprie opinioni o semplicemente per esprimere il proprio pensiero I blog sono semplici siti web gestiti da individui che riferiscono di qualunque cosa, dai loro fallimenti sentimentali ai problemi delle telecomunicazioni Il blog è un medium informale per idee informate, anarchico, commercialmente ingenuo e affascinante

12 Cos'è un blog? Definizione per enumerazione (II)
Alcune definizioni (slogan) raccolte da Dovigi (2003) Un weblog è un sito personale, a cavallo tra un diario, un articolo di commento e una rassegna stampa, aggiornato quotidianamente o quasi. Come tutte le rassegne stampa sul web, ha il vantaggio di consentire l'accesso immediato, tramite un clic, al testo originale passato in rassegna, artiolo di giornale, sito web o pagina di qualsiasi genere. L'autore del weblog è insieme scrittore, lettore ed editore. Lettore delle cose che vengono pubblicate in rete, che poi seleziona, raccoglie e commenta come scrittore ed editore del suo weblog. Un blog [...] può essere o diventare tante cose diverse, a seconda del contesto [...] ma non perde mai la caratteristica di fondo: è il mezzo migliore per presentare la differenza che esiste tra media aperti e media chiusi. «Qual'è la risposta giusta? Probabilmente l'insieme delle definizioni, visto che ognuna di esse contiene un pezzo di verità circa la natura dei blog» (p.2)

13 Cos'è un blog? Definizione per enumerazione (II) Bilancio:
molti spunti non sviluppati (alcuni sviluppati meglio nel libro) non aiuta molto a fare chiarezza non ci fornisce categorie generali di lettura del fenomeno

14 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (I) Rebecca Blood
Rebecca Blood, The Weblog Handbook (2002) (Rebecca's Pocket, Suggerisce tre tipologie di blog: Blogs Notebook Filters

15 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (I) Rebecca Blood Blog:
hanno la forma di brevi diari (journals) i link sono subordinati al testo sono costituiti prevalentemente da note brevi e concise sconosciuti ai tempi di “Anatomy of a Blog”, sono diventati dominanti nel 2000, grazie soprattutto allo sviluppo del remote publishing

16 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (I) Rebecca Blood Notebooks:
pezzi più lunghi su argomenti specifici scritti a mezza via tra il quick post e il saggio maggior intervento di “editing”

17 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (I) Rebecca Blood
Notebooks e Blogs sono concentrati su opinioni e pensieri dell'autore i link sono di corredo o di supporto per l'esposizione si differenziano dai “journals” (diari) soprattutto per gli intenti: i blogs tendono alla comunicazione più che all'auto-comprensione (self-enlightenment) notebooks si basano su esperienze personali ma non necessariamente in ordine cronologico in media, i journals hanno un unico (lungo) post al giorno per pagina, mentre blogs/notebooks hanno post più brevi e sono aggiornati più volte al giorno (Baush & al. 2002, p. 88: “the page paradigm”)

18 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (I) Rebecca Blood
Filter (weblog “classico”) ruolo primario del link (the primacy of link) scopo principale: rendere disponibile ciò che sul web si dice su un certo argomento generalmente gestiti da “veterani” del web le informazioni personali sono opzionali la personalità dell'autore si mostra “from the outside in”: non da ciò che dice, ma da ciò che dicono le fonti che linka

19 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (II) Giorgio Nova
Falsoidillio, Suddivide il suo blogroll in: Cacciatori Tessitori Sciamani (Guru)

20 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (II) Giorgio Nova Cacciatori
I cacciatori (potrebbero chiamarsi anche esploratori o raccoglitori) sono quelli che esplorano la rete - la selva delle informazioni - e portano a casa le loro prede informative. Tutti i blog lo fanno, in un certo senso, ma i cacciatori sono i più esperti e specializzati, sanno dove si annida la preda e lì si appostano; il loro rapporto con la blogsfera è soprattutto una caccia alle novità (che tra parentesi io non chiamo notizie, ma genericamente informazioni [...]). I cacciatori, per via del loro modo di operare, danno il via al percorso della citazione, che costituisce una delle architetture cooperative della blogsfera. Svolgono un'interessante operazione di giornalismo di secondo livello, cioè costruiscono percorsi personali nel magma della rete (che in realtà non è selvaggio, ma già prodotto di una lavorazione). Infatti postano in genere molte cose brevi al giorno, ognuna di argomento diverso e riferita a una fonte esterna, ben scritte e commentate. La lettura mattutina dei propri cacciatori preferiti non sostituisce quella del giornale (magari on-line), ma la integra su un piano differente, offrendo quel qualcosa in più che è poi ciò che ci interessa sapere.

21 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (II) Giorgio Nova Tessitori
I tessitori (potrebbero chiamarsi anche coltivatori) sono invece più portati ad aggregare informazioni diverse, a costruire trame, a fare tessuto, chi tra le informazioni, chi tra i blog. Sono meno rapsodici e fulminanti dei cacciatori, scrivono cose meno frequenti e più lunghe, a volte sono piu lenti (può anche capitare che non postino per giorni), ma possono essere anche logorroici. Costruiscono discorsi, coltivano interessi nel tempo, li aggregano, esprimono opinioni articolate, confrontano. sono tra i principali artefici della stesura dei nessi di interazione secondari tra i blog [...] quelli su cui transita la maggioranza del traffico "di senso" intra-blog, mentre quelli primari, cioè i link stabili (la colonnina dei preferit[...]), smistano per lo più traffico aggregato e "cieco" [...].

22 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (II) Giorgio Nova Sciamani
Gli sciamani sono quelli che hanno "poteri superiori e di guarigione": in sintesi sono coloro che sono in grado di costruire trame e tessuti sulla base di limitatissimi dati di partenza. [...] I poeti e i narratori (e molti diari contengono vero talento letterario applicato al web) sono tutti "sciamani" dell'informazione. Essi arrivano alla fine del percorso, a mostrare cioè il significato emotivo, il "cosa facciamo e cosa viene fatto di noi", a delineare la nostra collocazione nel mondo, a dire infine chi siamo, partendo da una base sottilissima di dati: spesso soltanto dai propri moti interiori e dalle proprie osservazioni, mixate con la propria cultura. [...] Mentre cacciatori e tessitori hanno bisogno di elaborare una massa di dati molto superiore e di costruire una fattiva cooperazione, gli sciamani cooperano con la blogsfera a un altro livello, fornendo uno sguardo talmente singolare che riesce per questo ad alludere alla molteplicità, che dagli altri deve essere invece accumulata in modo sequenziale e attaccata da infiniti fronti. Le loro caratteristiche li rendono più potenti, ma molto più fragili, più soggetti all'errore e all'oscurità.

23 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (II) Giorgio Nova Guru
sfottò di ammirazione per Giuseppe Granieri (v. oltre)

24 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (III) Gino Roncaglia
(http://www.merzweb.com) “Weblog”, in Calvo & al. 2004, Internet 200, Classificazione in: Weblog di rassegna e segnalazione Weblog di commento Weblog di narrazione (e affini) Weblog di progetto Weblog collaborativi e Blogzine

25 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (III) Gino Roncaglia
Weblog di rassegna e segnalazione In un weblog di questo genere, la maggior parte degli articoli ha lo scopo primario di segnalare una particolare risorsa informativa reperibile su Web: un sito, una singola pagina, un altro articolo, un’immagine… La segnalazione è in genere costituita da un link accompagnato da una breve descrizione o da un breve commento. Ovviamente, le segnalazioni rispondono agli interessi, alle abitudini di navigazione, alla sensibilità personale dell’autore del weblog. Uno strumento di questo genere è dunque prezioso per un utente che si senta in qualche misura ‘in sintonia’ con gli interessi generali (più che con le singole opinioni) dell’autore del weblog. Si tratta di quelli che Rebecca Blood chiama filters.

26 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (III) Gino Roncaglia
Weblog di commento Molto spesso anche i weblog di commento hanno come punto di partenza il collegamento a un’informazione disponibile in rete. In questo caso, però, il link non rappresenta una semplice segnalazione ma l’occasione per un commento di un qualche respiro. Al centro dell’articolo non è il link in quanto tale ma l’opinione dell’autore del weblog, il suo commento all’informazione raggiungibile attraverso il link. Del resto, l’informazione discussa e commentata può anche non trovarsi in rete: può trattarsi di un film appena visto, di un libro appena letto, di un disco, di qualcosa letto sul giornale o visto alla televisione, di un’esperienza diretta… Così come è invece possibile che l’articolo metta in relazione e discuta informazioni diverse, ed offra quindi più di un link. Il lavoro del ‘blogger’ (neologismo non proprio entusiasmante ma ormai estremamente diffuso per designare l’autore di un weblog) è in questo caso un lavoro di riflessione e di tessitura

27 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (III) Gino Roncaglia
Weblog di narrazione (e affini) Fra i punti di riferimento storico e concettuale ai quali si collega l’idea di weblog, vi è sicuramente il modello rappresentato dal diario e dalla scrittura diaristica. Non stupirà dunque che diversi weblog preferiscano, alle forme del commento, dell’informazione e della segnalazione, la forma più propriamente narrativa del racconto, della cronaca personale (spesso rivisitata in chiave creativa o fantastica). I weblog di questo tipo offrono raramente link esterni, e quando lo fanno i link stessi sono funzionali alla narrazione. La scrittura è di norma in prima persona, e ricorre spesso ai registri della satira o dell’ironia. L’efficacia e l’interesse degli articoli dipendono fortemente dalla capacità di scrittura dell’autrice.

28 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (III) Gino Roncaglia
Weblog di progetto Può essere, ad esempio, un ottimo strumento per raccogliere e distribuire informazioni su un progetto (lo sviluppo di un software, l’organizzazione di un convegno, il marketing di un prodotto, la campagna elettorale di un candidato, gli appuntamenti e le iniziative di un’associazione culturale, gli aggiornamenti di un libro, l’applicazione di una normativa, la preparazione di una tesi di laurea... le possibilità sono innumerevoli). Weblog di questo tipo hanno in genere un prevalente scopo informativo, ma possono anche diventare un vero e proprio strumento di lavoro collaborativo: è il caso ad esempio dei weblog che nascono all’interno di un corso scolastico o universitario, con lo scopo di organizzare nel tempo il lavoro didattico e di raccoglierne i risultati.

29 Cos'è un blog? Definizioni tassonomiche, (III) Gino Roncaglia
Weblog collaborativi e Blogzine Possiamo così individuare, trasversale rispetto a quelle fin qui considerate e particolarmente diffusa nel caso dei weblog di commento e di quelli di progetto, la categoria dei weblog collaborativi, nei quali la responsabilità dell’inserimento dei contenuti è condivisa da un gruppo di ‘redattori’. [...] In alcuni casi, i weblog collaborativi si trasformano in un vero e proprio prodotto editoriale, una rivista in rete con un nucleo fisso di collaboratori, una struttura redazionale articolata, e magari anche l’attribuzione di un codice ISSN. La dimensione in qualche misura ‘amatoriale’ caratteristica di molti weblog è in questi casi spesso sostituita dalla ricerca di professionalità, pulizia grafica, cura dei contenuti, anche se talvolta al prezzo di una certa perdita di immediatezza e originalità. Quando la professionalità del prodotto e/o la specificità dei contenuti hanno il sopravvento si può parlare di vere e proprie riviste in rete, o E-Journals (naturalmente una rivista in rete può essere realizzata anche con strumenti diversi da quelli nati per la gestione di weblog); quando la natura spontanea e ‘contaminante’ dei weblog viene preservata si parla piuttosto di Blogzine.

30 Cos'è un blog? Altri generi di classificazione:
photoblog - Sono blog su cui vengono pubblicate foto invece che testi. urban blog - Blog riferiti ad una entità territoriale definita (una città, un paese, un quartiere) e che utilizzano la tecnica del passaparola digitale per compiti di socializzazione diretta e indiretta anche con l'utilizzo di immagini e video riferiti alla comunità. Interessante l'utilizzo di mappe e di sistemi di social bookmariking per aumentare il livello di condivisione e di collaborazione. watch blog - Blog in cui vengono criticati quelli che l'autore considera errori in notiziari on-line, siti web o altri blog. m-blog - Blog utilizzati per pubblicizzare le proprie scoperte musicali e renderne gli altri partecipi attraverso la pubblicazione di mp3 (da qui il prefisso) o file audio dei più disparati formati. vlog o video blog - Si tratta di un blog che utilizza filmati come contenuto principale, spesso accompagnato da testi e immagini. Il vlog è una forma di distribuzione di contenuti audiovideo. I vlog sono utilizzati da blogger, artisti e registi.

31 Cos'è un blog? Altri generi di classificazione:
audio blog e podcasting - Si tratta di blog audio pubblicati attraverso il Podcasting. La peculiarità di questo tipo di blog è la possibilità di scaricare automaticamente sia sul proprio computer che sui lettori mp3 portatili come l'iPod gli aggiornamenti attraverso i feed RSS con gli audio incapsulati. nanopublishing - blog monotematico, dal contenuto leggero e scritto a più mani. moblog - blog che si appoggia alla tecnologia "mobile", ovvero dei telefoni cellulari. I contenuti sono spesso immagini (inviate via MMS) o video (in alcuni casi registrati direttamente in video chiamata). Splog, o spam blogs, blogs che gli autori usano solo per promuovere siti web affiliati. Lo scopo é quello di incrementare il PageRank dei siti affiliati. Il contenuto é spesso senza senso o testo rubato da altri websites con un numero insolitamente alto di collegamenti ai siti connessi con il creatore dello splog che sono spesso siti screditati o al contrario inutili.

32 Cos'è un blog? warblog - nati dopo l'11 settembre, blog che si concentrano su argomenti collegati alle recenti guerre e perché no... Il nonno-blog

33 Cos'è un blog? Il senso di una definizione
Granieri 2005: il problema dell’ornitorinco - è impossile definire i blog attraverso il loro contenuto: - La semplice osservazione della prassi dimostra che possono essere catalogati in questo modo i singoli «post» […] ma non l’intero weblog, perché non esiste mai una coerenza generale - Non c’è una regola generale, se non quella di mettere online ciò che si ha da dire - I weblog sono un «format» diverso, nuovo, che non è possibile descrivere in base ai modelli già noti (es: il fallimento del portale come “goffa trasposizione dell’opulenza televisiva in un ambiente con leggi diverse e canoni propri”) - In fondo, anche la prima pagina del web era “formalmente” un blog (format newest up) - I blog hanno instaurato uno standard di comunicazione dialogica che ormai tocca trasversalemente tutti gli altri strumenti [...] «The Big Conversation» - (definizione?) I blog, tutti assieme, sono la parte abitata della Rete.


Scaricare ppt "Contenuti Cos'è un blog? (what) Il ruolo di un blog (why)"

Presentazioni simili


Annunci Google