La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LAVORO DI SERENA BETONICA. Ho impiegato molto tempo ad avvicinarmi al computer e capire la sua utilità. Il mio primo computer risale alla 1° elementare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LAVORO DI SERENA BETONICA. Ho impiegato molto tempo ad avvicinarmi al computer e capire la sua utilità. Il mio primo computer risale alla 1° elementare."— Transcript della presentazione:

1 LAVORO DI SERENA BETONICA

2 Ho impiegato molto tempo ad avvicinarmi al computer e capire la sua utilità. Il mio primo computer risale alla 1° elementare quando mia mamma per Natale mi ha regalato un computer.

3 Allidea di avere un computer e di poterci giocare mi entusiasmava moltissimo tanto è vero che ci passavo tanto tempo perché cerano giochi di logica, matematica e grammatica. Poi però arrivata alle media ho dovuto iniziare a prendere più sul serio questa macchina anche perché ha scuola in 1° media con il prof. di informatica abbiamo iniziato il corso di computer.

4 Man mano che familiarizzavo con il vero computer mi divertivo perché avevo compreso che potevo scrivere documenti, fare ricerche tramite internet e poteva anche essere utile per trovare informazioni varie.

5 Gli algoritmi sono un metodo per la risoluzione dei problemi utilizzando un numero finito di passi.

6 Nel senso più ampio del termine, ALGORITMO è anche una ricetta di cucina perciò ora vi dirò un po di ricette dei miei cibi preferiti: RISOTTO ALLA MILANESE: g di riso Carnaroli - 70 g di burro - 40 g di parmigiano grattugiato - 50 g di midollo di bue - 1 cipolla bianca - 1 bicchiere di vino bianco secco - 1/ 5 l di brodo di carne - 1 bustina di zafferano - zafferano in pistilli - sale

7 Preparazione: 1.soffriggere la cipolla in 20 g di burro, 2.aggiungere il riso e cuocerlo a fuoco medio-alto per 2-3 minuti, girando delicatamente ma spesso, 3. aggiungere il vino bianco e farlo evaporare 4. aggiungere quindi 3 mestoli di brodo bollente, 5. mescolare dolcemente e non toccare fino alla successiva aggiunta di brodo 6. metà cottura aggiungere i pistilli di zafferano sciolti in un mestolo di brodo bollente 7. spegnere la fiamma quando il riso è ancora al dente e la consistenza ancora piuttosto liquida ("all'onda"), aggiungere 20 g di burro e il parmigiano e mescolare energicamente (mantecare) per secondi, quindi far riposare il risotto per 1 minuto e solo allora servire.

8 COTOLETTA ALLA MILANESE: - una cotoletta con losso - uovo sbattuto - pan grattato - sale - burro e olio per friggere.

9 Preparazione: 1.Disponete sul tavolo da cucina un piatto fondo e due piatti lisci. 2.Sbattete le uova nel primo e riempite i secondi rispettivamente con la farina ed il pangrattato. 3.Se necessario ammorbidite un poco le costolette e rendetele meno spesse adoperando il pestacarne. 4.Passate le costolette di vitello nelluovo sbattuto avendo laccortezza di bagnare per bene i due lati. 5.Quindi passate le carne nella farina, nuovamente nelluovo ed infine nel pangrattato.

10 6. Pigiate con forza entrambi i lati delle costolette sul pangrattato per rinforzarne limpanatura 7.Fate sciogliere in una padella antiaderente una quantità di burro sufficiente a ricoprire per 1/3 le cotolette. 8.Appena il burro incomincia a soffriggere, immergetevi le cotolette senza sovrapporle. 9.Cuocete le cotolette da entrambi i lati fino a quando non saranno dorate. 10.Asciugate le cotolette adagiandole su di un piatto ricoperto con alcuni strati di carta assorbente da cucina. 11.Salate le cotolette alla milanese da entrambi i lati e servitele accompagnate da alcuni spicchi di limone.

11 DOLCE DEL PRINCIPE: -500 g. di mascarpone -4 uova solo il tuorlo rosso -100 g. di zucchero -50 g. di Cacao grattuggiato -1 tazzina di amaretto di Saronno con un po di latte -1 confezione di pavesini

12 Preparazione: 1.Mettere in una terrina mascarpone, uova e zucchero, 2.Mescolare amalgamando il tutto, 3.Grattuggiare il cacao nella terrina, 4.Prendere una teglia e spalmare il tutto sul fondo 5.Bagnare i pavesini nellamaretto di Saronno e porli nella teglia, finito lo strato spalmare sopra la crema e continuare fino a fare 3 -4 strati 6.Finito l tutto riporlo nel frigorifero per 2-3 ore.

13 Oggi nelle scuole è possibile fare un corso (ECDL), e ottenere "Patente europea di guida del computer. Si tratta di un innovativo certificato, che garantisce a livello internazionale le competenze acquisite nell'utilizzo delle applicazioni standard del computer. Per ottenere la patente di guida del computer è necessario superare sette esami o test. Il primo è teorico e basato sulla comprensione dei concetti relativi alla Tecnologia dell'Informazione (dall'inglese IT, Information Technology), i rimanenti sei sono invece pratici, incentrati sulle capacità di eseguire una serie di compiti con il computer.

14 A mio giudizio è un corso molto utile che permette agli studenti di prendere coscienza in modo appropriato dei programmi presenti nel computer e perciò ad un uso sempre più responsabile e adeguato.

15 Tra le qualità che caratterizzano la ricerca attraverso internet, cè il vantaggio di colmare in un istante la propria curiosità, oltre ad un risparmio notevole di tempo che una normale ricerca su materiale cartaceo richiederebbe!

16 Internet è molto utile perché attraverso esso si ha la possibilità di trovare informazioni in maniera veloce e semplice, però cè da dire che internet comporta anche degli svantaggi in quanto non sempre le informazioni sono del tutto reali infatti bisogna saperle scegliere e infine confrontare. E un mezzo che però non deve essere sostituito completamente ai libri cartacei ma bisogna imparare ad integrare tutte e due le informazioni.

17 Oggi internet può essere anche comodamente usato nelle scuole in quanto è molto utile ai ragazzi per fare ricerche, ma anche per gli insegnanti che possono cercare nuove metodologie di insegnamento.

18 Tuttavia come si sa la tecnologia porta con se molti vantaggi ma anche svantaggi. Chiaramente tutto dipende dall uso che l uomo ne sa fare!

19 Cè da dire inoltre che ormai in tutte le case è presente almeno un computer e quindi il bambino entra molto presto in contatto con esso. Capita infatti molto spesso che i bambini che arrivano a scuola sanno già utilizzare questa macchina.

20 Sono contenta di aver avuto lopportunità di scoprire altri modi di utilizzare il computer; in quanto io lo utilizzavo solo per fare ricerche, scrivere e guardare le mail. Oggi invece grazie a questo corso ho appreso che ci sono siti in cui si possono inventare storie, creare personaggi. Credo mi sarà molto utile per il lavoro che andrò a fare!


Scaricare ppt "LAVORO DI SERENA BETONICA. Ho impiegato molto tempo ad avvicinarmi al computer e capire la sua utilità. Il mio primo computer risale alla 1° elementare."

Presentazioni simili


Annunci Google