La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 1 DIPARTIMENTO PER LE DIPENDENZE U.O. SER.T. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE COMUNE DI ORTOVERO Progetto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 1 DIPARTIMENTO PER LE DIPENDENZE U.O. SER.T. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE COMUNE DI ORTOVERO Progetto."— Transcript della presentazione:

1 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 1 DIPARTIMENTO PER LE DIPENDENZE U.O. SER.T. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE COMUNE DI ORTOVERO Progetto per uneducazione alluso consapevole delle bevande alcoliche. I fattori di protezione della cultura del gusto. Ortovero aprile – ottobre 2008

2 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 2 Titolarità e partnerships Titolari del progetto sono: - Dipartimento per le dipendenze dellASL 2 Savonese - Ufficio Scolastico Provinciale di Savona - Comune di Ortovero Partners del progetto sono: - A.I.S. Associazione Italiana Sommelier - Regione Liguria - Cooperativa Viticoltori Ingauni - U.S.L.T. Unione Solidarietà Liguria Toirano - Taxisti del comune di Albenga che già svolgono attività di Wine Taxi

3 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 3 Contesto di attuazione del progetto La scelta della sede per lo svolgimento della formazione e quindi per limplementazione del progetto si è orientata su un luogo caratterizzato dalla tradizione vinicola quale il centro enologico del Comune di Ortovero.

4 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 4 La finalità del progetto è la promozione della salute intesa come benessere e qualità della vita, rendendo ogni persona coinvolta protagonista attiva: si intende trasmettere una cultura del gusto nei suoi aspetti sensoriali ed estetici al fine di contrastare la cultura che esalta comportamenti errati come labuso di sostanze alcoliche.

5 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 5 Lobiettivo del progetto E quello di coinvolgere le figure educative a diretto contatto con i ragazzi affinché si sensibilizzino al problema e studino la modalità più congrua per inserire anche la prospettiva della prevenzione dell'abuso alcolico nel loro ambito di intervento.

6 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 6 Il percorso Prevede una serie di 8 incontri specifici con: un sommelier dellA.I.S. Liguria un sommelier dellA.I.S. Liguria psicologi del Dipartimento per le dipendenze dellASL 2 Savonese psicologi del Dipartimento per le dipendenze dellASL 2 Savonese medico del Dipartimento per le dipendenze dellASL 2 Savonese medico del Dipartimento per le dipendenze dellASL 2 Savonese

7 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 7 Ciascun professionista affronterà, secondo la propria peculiare prospettiva, le tematiche e i rischi a livello fisico e psicosociale correlati all'uso e abuso dell'alcol, onde prevenire l'assunzione di atteggiamenti a rischio/abuso di alcolici da parte degli studenti attraverso l'educazione al gusto e al piacere, per promuovere stili comportamentali più consapevoli e adeguati verso l'assunzione di sostanze naturali che contengono anche alcool,

8 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 8 in considerazione del fatto che è sempre minore il tempo che le famiglie passano insieme a tavola, e sempre minori sono le opportunità di madri e padri di educare i giovani e gli adolescenti ad un bere ragionato

9 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 9 Strategie utilizzate La scelta operata è quella di raggiungere gli obiettivi di prevenzione non attraverso un intervento diretto sui giovani, ma coinvolgendo nel processo quegli adulti che con i giovani hanno un rapporto privilegiato e che proprio per questo possono mettere in atto interventi di portata educativa più incisiva rispetto a quelli proposti da operatori esterni nellottica di prevenire il disagio agendo strategicamente sulla produzione di agio.

10 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 10 Lintervento proposto è basato sullo sviluppo delle life skills. Con questo termine (life skills) si fa riferimento alle capacità di comportamenti positivi che consentono di trattare efficacemente con le richieste e le sfide della vita quotidiana. Queste abilità possono essere molteplici e la loro natura e definizione varia in rapporto alle diverse culture e ambiti di riferimento. Tuttavia, secondo le esperienze fatte in vari Paesi, si può individuare un gruppo di skills che costituiscono il nucleo centrale delle iniziative destinate alla promozione della salute e del benessere dei bambini e degli adolescenti.

11 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 11 Educare una persona ad una vita autonoma, libera e responsabile, significa sostenerla in un percorso di crescita e consolidamento; le persone devono essere poste in grado di distinguere lenorme differenza tra droghe ricercate e consumate solo ed esclusivamente per procurare alterazione del rapporto con se stessi e con la realtà, e sostanze che, seppur passibili di essere usate con lo stesso proposito, consentono un approccio ed un piacere sano, responsabile, non alterato.

12 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 12 Pensare alla prevenzione… La prevenzione deve essere certamente fatta, ma deve essere anche pensata. Cè poco lavoro di analisi critica di quello che viene fatto ed è generalmente scarso linvestimento rispetto alla progettazione.

13 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 13 Spesso è più importante dire che si fa prevenzione che non come la si fa. Rischio di costruire azioni preventive senza aver chiaro cosa vogliono prevenire, a chi si rivolgono, che tipo di codici utilizzano …

14 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 14 All bad art is the result of good intentions Oscar Wilde

15 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 15 Domande o dubbi?

16 ALCOL Sostanza Legale Sostanza Legale Sostanza usata dall80% della popolazione Sostanza usata dall80% della popolazione Diffusione ubiquitariaria, basso prezzo Diffusione ubiquitariaria, basso prezzo Accettata Socialmente Accettata Socialmente

17 I fattori di prevenzione della cultura del gusto % consumo di alcol in Italia negli ultimi 20 anni è sufficiente?

18 I fattori di prevenzione della cultura del gusto milioni di Italiani a rischio di patologie alcol correlate milioni di Italiani a rischio di patologie alcol correlate La maggior parte dei Problemi e delle patologie alcol-correlate interessa Bevitori sociali. La maggior parte dei Problemi e delle patologie alcol-correlate interessa Bevitori sociali. La mortalità alcol-attribuibile in Italia va da a nei diversi studi La mortalità alcol-attribuibile in Italia va da a nei diversi studi

19 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 19 9% delle malattie legate allalcol 9% delle malattie legate allalcol 2 - 5% del P.I.L. viene speso nellalcol 2 - 5% del P.I.L. viene speso nellalcol Incremento nei giovani del consumo fuori dai pasti. Incremento nei giovani del consumo fuori dai pasti.

20 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 20 Alcuni obiettivi per la salute Ridurre il numero dei consumatori Ridurre il numero dei consumatori Chi è astemio non cominci a bere Chi è astemio non cominci a bere Ritardare letà di avvio Ritardare letà di avvio Le donne in gravidanza non consumino alcol Le donne in gravidanza non consumino alcol Ridurre prevalenza dei consumatori Ridurre prevalenza dei consumatori Incrementare il livello di consapevolezza del rischio Incrementare il livello di consapevolezza del rischio

21 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 21 RISCHIO ALCOLCORRELATO NULLO:0 NULLO:0 BASSO: Maschi < 40 g/die BASSO: Maschi < 40 g/die Femmine: < 20 g/die Femmine: < 20 g/die ALTO: Maschi > 40 g/die ALTO: Maschi > 40 g/die Femmine > 20 g/die Femmine > 20 g/die UNITÀ ALCOLICA: Circa 12 gr. Alcol anidro (bicchiere di vino, 1/3 di birra, bicchierino di superalcolici)

22 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 22 NORDICO, ANGLOSASSONE BEVANDE Superalcolici, Birra BEVANDE Superalcolici, Birra FINALITA Ricreazionale FINALITA Ricreazionale CONTESTO Locale Pubblico, insieme ad amici CONTESTO Locale Pubblico, insieme ad amici FREQUENZA Nel fine settimana, o in occasione di festività FREQUENZA Nel fine settimana, o in occasione di festività

23 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 23 MEDITERRANEO BEVANDE Vino BEVANDE Vino FINALITAAlimentare FINALITAAlimentare CONTESTO A casa. In occasioni legate a festività familiari CONTESTO A casa. In occasioni legate a festività familiari FREQUENZA Quotidiana FREQUENZA Quotidiana

24 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 24 Domande o dubbi?

25 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 25 Motivazioni al consumo di alcol nei giovani: aspetti psicologici e sociali.

26 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 26 Cosa spinge una persona a consumare alcol? Cosa spinge una persona a consumare alcol?

27 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 27 nella nostra società: - Benessere diffuso - Coesistenza valori tradizionali e antagonistici crescente tendenza edonistica a volere ottenere gratificazioni immediate.

28 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 28 Sensazioni di noia Situazioni stressanti Alienazione nel lavoro Difficoltà nei rapporti interpersonali Sostanze psicoattive producono un sollievo momentaneo alle tensioni procurando una forma di efficienza immediata e sensazioni di benessere

29 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 29 nel mondo occidentale il fenomeno del consumo di sostanze psicoattive legali o illegali moda riti sociali Modalità di comunicazione per grandi masse di individui

30 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 30 Cambiamenti sociali politici culturali modifica istituzioni: famiglia, scuola, lavoro Stile di vita disimpegnato Sindrome amotivazionale Disagio di vivere soggettivamente la propria normalità disagio giovanile uso sostanze psicoattive

31 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 31 Con luso continuato Si consumano le sostanze per non sentire il disagio psichico e fisico che la loro assenza suscita Dipendenza

32 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 32 Difficoltà ad affrontare esperienze di frustrazione alle quali il benessere e le difficoltà educative dei loro nuclei familiari non li ha esercitati.

33 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 33 Pericolo: - Demonizzazione - Minimizzarne gli effetti

34 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 34 Le sostanze non sono il nemico della società, ma uno strumento che gli esseri umani utilizzano, a volte molto male, per sentirsi diversi e alleviare i propri disagi dovuti alle difficoltà della vita.

35 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 35 Motivazioni specifiche alluso dellalcol - Uso sperimentale: finalità espressive e di iniziazione alletà adulta. - Uso sociale e ricreativo: lalcol euforizza e facilita i rapporti interpersonali, togliendo allindividuo i propri condizionamenti culturali e psicologici. Spariscono le inibizioni e si attenua la repressione degli impulsi.

36 I fattori di prevenzione della cultura del gusto Uso strumentale: come automedicamento e come stimolante. - Uso espressivo: per esprimere una identità individuale e di gruppo.

37 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 37 Effetti dellalcol - Euforia - Eccitamento psicoemotivo - Diminuzione dellansia, dei conflitti e dei sensi di colpa - Allentamento dei freni inibitori - Auto-etero aggressività - Alterazione delle capacità critiche - Torpore

38 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 38 Che causano nellimmediato: - Eliminazione del dolore psichico interno e quella apparente dei conflitti esterni. - Potenziamento dellimmagine di sé nel senso di autostima e adeguatezza.

39 I fattori di prevenzione della cultura del gusto appagamento di bisogni primari quali il calore, la sicurezza, il nutrimento affettivo. - la facilitazione delle relazioni interpersonali.

40 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 40 Il meccanismo di base della dipendenza psicologica appare semplice Il meccanismo di base della dipendenza psicologica appare semplice lassociazione del piacere ad un comportamento implica la tendenza a ripetere lesperienza.

41 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 41 Domande o dubbi?

42 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 42 Organizzazione della prevenzione

43 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 43 Tipologie di prevenzione Universale (solitamente nella scuola e nelle comunità locali) riguarda lintera popolazione, non valutando particolari rischi Universale (solitamente nella scuola e nelle comunità locali) riguarda lintera popolazione, non valutando particolari rischi Specifica – per gruppi a rischio. Approccio legato ai fattori di rischio Specifica – per gruppi a rischio. Approccio legato ai fattori di rischio Psico-sociali: disagio, stress, abuso di sostanze stupefacenti nellambito familiarePsico-sociali: disagio, stress, abuso di sostanze stupefacenti nellambito familiare Demografici: sesso, etnia, status socio-economicoDemografici: sesso, etnia, status socio-economico Ambientali: disagio, attività illecite, disoccupazione, valori nellambito della comunità localeAmbientali: disagio, attività illecite, disoccupazione, valori nellambito della comunità locale Biologici: Depressione, reazioni anomale alle sostanze stupefacentiBiologici: Depressione, reazioni anomale alle sostanze stupefacenti

44 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 44 Piani nazionali sulla prevenzione Concreto e definito, a livello nazionale A livello regionale Non cé Senza informazione

45 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 45 Metodi dimplementazione piani municipali/dipartimentali direttamente scuole (min. educ.) Nessun metodo definibile

46 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 46 Forme per organizzare la prevenzione scolastica Strategia focalizzata sull implementazione dei programmi scolastici Approccio Misto: Finanziamento di servizi locali con limplementazione supplementare di alcuni programmi Decentralizzato, finanziamento di servizi ed istituzioni locali sviluppare prevenzione ad hoc Senza informazione

47 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 47 Il finanziamento della prevenzione Ad-hoc, aggiuntivo Fisso, consolidato

48 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 48 Misure di controllo sulle droghe legali Irlanda: proibito fumare in spazi pubblici e pubs, controllato. Irlanda: proibito fumare in spazi pubblici e pubs, controllato. In tutta Scandinavia e Finlandia già la norma. In tutta Scandinavia e Finlandia già la norma. Grecia: proibito fumare in spazi pubblici. Non controllato Grecia: proibito fumare in spazi pubblici. Non controllato Francia (e recentemente Germania, previsto in Portogallo): proibito fumare in luoghi di lavoro Francia (e recentemente Germania, previsto in Portogallo): proibito fumare in luoghi di lavoro Germania: imposto sul Alcopops Germania: imposto sul Alcopops In tutta Scandinavia e Finlandia, UK ed Irlanda: alte tasse sul alcol e tabacco. In tutta Scandinavia e Finlandia, UK ed Irlanda: alte tasse sul alcol e tabacco.

49 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 49 Limportanza data dai mass media Campagne Mass media Nessuna Qualche importanza Molte o molto importanti

50 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 50 Domande o dubbi?

51 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 51 Contenuti della prevenzione scolare

52 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 52 Ciò che si dovrebbe fare... Abilità personali (prendere decisioni, coping, definire obiettivi), Abilità sociali (assertività, resistenza alla pressione dei pari), Conoscenza (sulle droghe e le conseguenze del consumo) e Atteggiamenti (specialmente correggendo la percezione distorta del consumo dei pari). Abilità personali (prendere decisioni, coping, definire obiettivi), Abilità sociali (assertività, resistenza alla pressione dei pari), Conoscenza (sulle droghe e le conseguenze del consumo) e Atteggiamenti (specialmente correggendo la percezione distorta del consumo dei pari). Insegnamento interattivo (gruppi dei pari versus metodi frontali) comprende competenza sociale e capacità di resistenza. Insegnamento interattivo (gruppi dei pari versus metodi frontali) comprende competenza sociale e capacità di resistenza.

53 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 53 Intensiva (in frequenza, ma anche gruppi piccoli) ed a lungo termine sessioni di rinforzo. Intensiva (in frequenza, ma anche gruppi piccoli) ed a lungo termine sessioni di rinforzo. Attuati da insegnanti specializzati, guidati (tutor) da professionisti nella prevenzione. Attuati da insegnanti specializzati, guidati (tutor) da professionisti nella prevenzione. Coinvolgimento della comunità e della famiglia Coinvolgimento della comunità e della famiglia Rinforzati da regolamenti scolastici e regolamenti pubblici sulle droghe legali. Rinforzati da regolamenti scolastici e regolamenti pubblici sulle droghe legali.

54 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 54 Ciò che non si dovrebbe permettere Interventi a breve termine o isolati, come letture informative di specialisti o della polizia, giornate sulle droghe Interventi a breve termine o isolati, come letture informative di specialisti o della polizia, giornate sulle droghe Insegnanti che non seguono i manuali, mancanza di coordinazione delle persone coinvolte Insegnanti che non seguono i manuali, mancanza di coordinazione delle persone coinvolte Mancanza di struttura Mancanza di struttura Solamente basate sullinformazione, sulle abilità personali, o leducazione affettiva, non considerando linfluenza sociale, delle norme, dei pari Solamente basate sullinformazione, sulle abilità personali, o leducazione affettiva, non considerando linfluenza sociale, delle norme, dei pari Insegnamento frontale Insegnamento frontale Giudizi morali (sulle droghe e consumatori) Giudizi morali (sulle droghe e consumatori)

55 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 55 Ciò che si fa in realtà La maggior parte degli SM: linee guida generali inclusione della prevenzione nei curricoli scolastici (senza specificare i contenuti). La maggior parte degli SM: linee guida generali inclusione della prevenzione nei curricoli scolastici (senza specificare i contenuti). In pratica: evidenza scientifica, chiara progettazione e approccio teorico sono raramente prerequisiti per il finanziamento. In pratica: evidenza scientifica, chiara progettazione e approccio teorico sono raramente prerequisiti per il finanziamento. Vengono sviluppati programmi di alta qualità e promettenti progetti pilota ma in seguito non applicati. Vengono sviluppati programmi di alta qualità e promettenti progetti pilota ma in seguito non applicati. Pratiche inefficaci non vengono sospese. Pratiche inefficaci non vengono sospese. Gli interventi devono avere una chiara struttura (necessità, obiettivi e mezzi devono essere in accordo), essere guidati da una teoria, basati su modelli di intervento con risultati positivi. Gli interventi devono avere una chiara struttura (necessità, obiettivi e mezzi devono essere in accordo), essere guidati da una teoria, basati su modelli di intervento con risultati positivi. Come guidare le politiche verso il fare le scelte basandosi sui risultati & la distribuzione della risorse? Come guidare le politiche verso il fare le scelte basandosi sui risultati & la distribuzione della risorse?

56 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 56 Domande o dubbi?

57 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 57 Prevenzione selettiva

58 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 58 Punto di partenza Soltanto una minoranza dei giovani che consumano e sperimentano le droghe e di quelli esposti ai fattori (e situazioni) di rischio sviluppano dipendenza o problemi gravi più tardi. Soltanto una minoranza dei giovani che consumano e sperimentano le droghe e di quelli esposti ai fattori (e situazioni) di rischio sviluppano dipendenza o problemi gravi più tardi. Modelli per spiegare questo fenomeno: Modelli per spiegare questo fenomeno: Fattori di protezione e il concetto di resilienzaFattori di protezione e il concetto di resilienza Il concetto della vulnerabilità:Il concetto della vulnerabilità: A livello individuale (piuttosto biogenetico) A livello individuale (piuttosto biogenetico) A livello sociale A livello sociale

59 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 59 Fallimento scolastico. Rischio: lesclusione sociale e professionale ed i gruppi di pari devianti. Fallimento scolastico. Rischio: lesclusione sociale e professionale ed i gruppi di pari devianti. Fallimento scolastico. Rischio: lesclusione sociale e professionale ed i gruppi di pari devianti. Fallimento scolastico. Rischio: lesclusione sociale e professionale ed i gruppi di pari devianti. Giovani criminali. Rischio: un contatto troppo intenso e troppo precoce col sistema giudiziario - "incarcerare". Giovani criminali. Rischio: un contatto troppo intenso e troppo precoce col sistema giudiziario - "incarcerare". Giovani criminali. Rischio: un contatto troppo intenso e troppo precoce col sistema giudiziario - "incarcerare". Giovani criminali. Rischio: un contatto troppo intenso e troppo precoce col sistema giudiziario - "incarcerare". Gruppi etnici. Rischio (per alcuni): l(auto)esclusione culturale/sociale/professionale Gruppi etnici. Rischio (per alcuni): l(auto)esclusione culturale/sociale/professionale Gruppi etnici. Rischio (per alcuni): l(auto)esclusione culturale/sociale/professionale Gruppi etnici. Rischio (per alcuni): l(auto)esclusione culturale/sociale/professionale Giovani che sperimentano: Il rischio si costituisce perché sono spesso esclusi dai centri e dagli impieghi regolari per giovani. Giovani che sperimentano: Il rischio si costituisce perché sono spesso esclusi dai centri e dagli impieghi regolari per giovani. Giovani che sperimentano: Il rischio si costituisce perché sono spesso esclusi dai centri e dagli impieghi regolari per giovani. Giovani che sperimentano: Il rischio si costituisce perché sono spesso esclusi dai centri e dagli impieghi regolari per giovani. Prevenzione selettiva: i gruppi più colpiti in Europa

60 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 60 Modello di sviluppo sociale (Catalano-Hawkins) Basato su comunità ad alto rischio Pochi legami alle istituzioni convenzionali (famiglia, scuola, gruppo dei pari) Basse competenze accademiche e psicosociali Basso rinforzo dei comportamenti positivi (da parte degli insegnanti e dei genitori) Integrazione allinterno di gruppi deviati e uso di droghe

61 I fattori di prevenzione della cultura del gusto – Abbandono scolastico precoce ed emarginazione Italia, Portogallo, Spagna e Norvegia: attivazione di curricula alternativi e programmi di addestramento professionale Italia, Portogallo, Spagna e Norvegia: attivazione di curricula alternativi e programmi di addestramento professionale Irlanda: Programma per ragazzi finalizzato ad una seconda possibilità educativa e di apprendimento, come alternativa al principale programma educativo. Basati sulle comunità locali più disagiate. Irlanda: Programma per ragazzi finalizzato ad una seconda possibilità educativa e di apprendimento, come alternativa al principale programma educativo. Basati sulle comunità locali più disagiate. UK – valutazione di un progetto : corsi di educazione sulle droghe; esercizi di abilità nellaffrontare la vita; e attività alternative. Articolo 15 su ublications/DPASPublications UK – valutazione di un progetto : corsi di educazione sulle droghe; esercizi di abilità nellaffrontare la vita; e attività alternative. Articolo 15 su ublications/DPASPublications

62 I fattori di prevenzione della cultura del gusto Prevenzione dellabbandono scolastico precoce nelle scuole Germania e Austria: Programmi Step by Step – per aiutare gli insegnanti ad identificare gli studenti a rischio. In Norvegia: un relativo manuale Germania e Austria: Programmi Step by Step – per aiutare gli insegnanti ad identificare gli studenti a rischio. In Norvegia: un relativo manuale Francia: Punti di riferimento – durante la pausa di ricreazione, finalizzati alla prevenzione del comportamento a rischio nelle scuole con suggerimenti specifici Francia: Punti di riferimento – durante la pausa di ricreazione, finalizzati alla prevenzione del comportamento a rischio nelle scuole con suggerimenti specifici Irlanda e Italia: controllo della frequenza, contatti con le famiglie Irlanda e Italia: controllo della frequenza, contatti con le famiglie

63 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 63 Esempio sul rischio dellabbandono scolastico - EDDRA STAY (St. Aengus Stay-In-School Youth Project) – IRL, etá : STAY (St. Aengus Stay-In-School Youth Project) – IRL, etá : Consente ai partecipanti di continuare leducazione istituzionale. Attività per promuovere una cooperazione attiva tra casa, scuola e istituzioni comunitarie Consente ai partecipanti di continuare leducazione istituzionale. Attività per promuovere una cooperazione attiva tra casa, scuola e istituzioni comunitarie Sviluppo di abilità sociali e personali: gruppo di sostegno per i compiti a casa, lezioni di computer, arte, cucina, primo soccorso, presa di coscienza del fenomeno droga e una serie di attività allaperto Sviluppo di abilità sociali e personali: gruppo di sostegno per i compiti a casa, lezioni di computer, arte, cucina, primo soccorso, presa di coscienza del fenomeno droga e una serie di attività allaperto durante gli ultimi due anni i partecipanti al progetto frequentano ancora leducazione di base. Le attività proposte sono state accolte favorevolmente (tasso di frequenza oltre il 90%). E stata sviluppata una rete tra il progetto e lorganizzazione. durante gli ultimi due anni i partecipanti al progetto frequentano ancora leducazione di base. Le attività proposte sono state accolte favorevolmente (tasso di frequenza oltre il 90%). E stata sviluppata una rete tra il progetto e lorganizzazione.

64 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 64 Etnie Per se stesso non e un fattore a rischio riguardo labuso e i problemi legati alle sostanze stupefacenti Per se stesso non e un fattore a rischio riguardo labuso e i problemi legati alle sostanze stupefacenti Basso livello culturale e/o socio-economico, esclusione sociale, alterate capacità di comunicazione, differenti norme e abilita sociali, bassi livelli di coinvolgimento sociale per alcuni gruppi etnici Basso livello culturale e/o socio-economico, esclusione sociale, alterate capacità di comunicazione, differenti norme e abilita sociali, bassi livelli di coinvolgimento sociale per alcuni gruppi etnici I fattori di vulnerabilità hanno differente peso secondo letnia I fattori di vulnerabilità hanno differente peso secondo letnia Diversi per ogni stato membro: Rimpatriati Russi in Germania, Marocchini in Spagna, etc. Diversi per ogni stato membro: Rimpatriati Russi in Germania, Marocchini in Spagna, etc. Poche risposte: in Germania, Grecia, Regno Unito e Spagna Poche risposte: in Germania, Grecia, Regno Unito e Spagna

65 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 65 Tempo libero alternativo per giovani a rischio Austria: Lavoro mobile nella strada acquista maggiore copertura geografica Austria: Lavoro mobile nella strada acquista maggiore copertura geografica FI and IRL: Bar per giovani come sicuri luoghi di incontro dove i giovani possono interagire con il gruppo e con gli adulti. Lavoro di supporto professionale per giovani adulti seguito da volontari. FI and IRL: Bar per giovani come sicuri luoghi di incontro dove i giovani possono interagire con il gruppo e con gli adulti. Lavoro di supporto professionale per giovani adulti seguito da volontari. GR: Informazione, sostegno psicosociale, e coinvolgimento in attività creative come alternative alluso di sostanze stupefacenti, la maggior parte attuate dai centri di trattamento GR: Informazione, sostegno psicosociale, e coinvolgimento in attività creative come alternative alluso di sostanze stupefacenti, la maggior parte attuate dai centri di trattamento NO, SE and DK: I corvi della notte – pattuglie stradali di adulti durante i fine settimana e la notte per ridurre la probabilità di atti violenti e dannosi NO, SE and DK: I corvi della notte – pattuglie stradali di adulti durante i fine settimana e la notte per ridurre la probabilità di atti violenti e dannosi Spagna: molti esempi valutati, approccio chiave Spagna: molti esempi valutati, approccio chiave

66 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 66 Dimensione della popolazione target Prevenzione universale Prevenzione selettiva Prevenzione indicata Rischio Contesto sinottico – per ripetere Prêt à porter Su misura

67 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 67 Lo stigma Se soltanto il consumo di droghe (si / no; senza considerare il livello ed altri fattori) è utilizzato per la pianificazione di interventi…. Se soltanto il consumo di droghe (si / no; senza considerare il livello ed altri fattori) è utilizzato per la pianificazione di interventi…. => tutti i giovani che sperimentano transitoriamente droghe (trasgressione fisiologica del età) sono classificati come ad alto rischio, denunciati, incarcerati, forzati in centri di trattamento, etc. => tutti i giovani che sperimentano transitoriamente droghe (trasgressione fisiologica del età) sono classificati come ad alto rischio, denunciati, incarcerati, forzati in centri di trattamento, etc. => li cè il vero rischio di stigma ed esclusione sociale, … e gli interventi sociali creano il problema. => li cè il vero rischio di stigma ed esclusione sociale, … e gli interventi sociali creano il problema. Ma se concentriamo gli sforzi preventivi su certi gruppi e regioni dove si accumulano molti fattori di vulnerabilità implica solamente un rischio teorico di stigma, che tra laltro non e mai stato confermato. Ma se concentriamo gli sforzi preventivi su certi gruppi e regioni dove si accumulano molti fattori di vulnerabilità implica solamente un rischio teorico di stigma, che tra laltro non e mai stato confermato.

68 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 68 Servizi di trattamento precoce: una soluzione? Giovani realizzano tardi che hanno un problema, arrivano tardi nei centri di trattamento Giovani realizzano tardi che hanno un problema, arrivano tardi nei centri di trattamento Non ci sono buoni indicatori per i giovani con problemi con le sostanze. Non ci sono buoni indicatori per i giovani con problemi con le sostanze. Servizi di trattamento (meno ancora le comunità terapeutiche) non sono in grado di ricevere adeguatamente i giovani con problemi per consumo ricreativo. Servizi di trattamento (meno ancora le comunità terapeutiche) non sono in grado di ricevere adeguatamente i giovani con problemi per consumo ricreativo.

69 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 69 Trattamento precoce implica il rischio di patologizzare gli atteggiamenti difficili ma fisiologici degli giovani. Sono modelli individualistici, basati sulle deficit e problemi del individuo consumatore; che suggeriscono soluzioni individualistiche. Trattamento precoce implica il rischio di patologizzare gli atteggiamenti difficili ma fisiologici degli giovani. Sono modelli individualistici, basati sulle deficit e problemi del individuo consumatore; che suggeriscono soluzioni individualistiche. Ma la vulnerabilità non è una questione di consumo o non consumo (ricordiamo la curva U di Gordon)! Ma la vulnerabilità non è una questione di consumo o non consumo (ricordiamo la curva U di Gordon)! Quando utilizziamo fattori sociale nel analisi del consumo di sostanze, il risultato è molto meno dipinto in termini di disfunzione, disorder o pressione. Quando utilizziamo fattori sociale nel analisi del consumo di sostanze, il risultato è molto meno dipinto in termini di disfunzione, disorder o pressione.

70 I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 70 Domande o dubbi?


Scaricare ppt "I fattori di prevenzione della cultura del gusto. 1 DIPARTIMENTO PER LE DIPENDENZE U.O. SER.T. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE COMUNE DI ORTOVERO Progetto."

Presentazioni simili


Annunci Google