La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Produzione di energia elettrica dal nucleare: illustrazione dei programmi e degli obiettivi governativi Corso di perfezionamento esperti in legislazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Produzione di energia elettrica dal nucleare: illustrazione dei programmi e degli obiettivi governativi Corso di perfezionamento esperti in legislazione."— Transcript della presentazione:

1 Produzione di energia elettrica dal nucleare: illustrazione dei programmi e degli obiettivi governativi Corso di perfezionamento esperti in legislazione ambientale Prof. Laura Ammannati Università di Milano

2 2 Attuale contesto normativo e regolatorio italiano Un arena regolatoria transnazionale NEA WENRAEURATOM IAEA *Organizzazione internazionale sistema Nazioni Unite (144 membri) *Amministra convenzioni internazionali per uso civile militare energia nucleare;promuove cooperazione nel settore nucleare (sicurezza, scienza e tecnologie, ispezioni) *Rete di regolatori europei (17 paesi); *Armonizzazione attraverso scambio di best practices in ambito di sicurezza, rifiuti e decommissioning; *Agenzia internazionale sistema OECD (28 paesi membri) *Promozione della cooperazione in molteplici settori nucleare civile, come Sicurezza, Impatto Economico, Diritto, Sviluppo sostenibile. *Organizzazione formalmente separata da UE, ma con stessa struttura istituzionale e Stati Membri *Definizione obblighi per gli SM in materia di sicurezza, rifiuti, poteri di ispezione/controllo. Agenzia per lapprovvigionamento (ESA) Proposte di riforma: nuclear package e sviluppo del sett.

3 3 Attuale contesto normativo italiano Contesto legislativo Italiano L. 1860/1962 prima disciplina generale sul nucleare (materiali fissili/trasporto/resp. civile) L. 393/1975 localizzazione dei siti per le centrali elettronucleari. Referendum 1987 effetti abrogativi di norme marginali; fonte primaria possibile modifica da legge successiva. Riforma Tit. V della Costituzione: Competenza concorrente in materia di produzione e trasporto energia (art ) la legge alloca le funzioni amministrative secondo i principi di adeguatezza e differenziazione oltre che di sussidiarietà (Corte Cost., sent. 6/2004 su cd. decreto sblocca centrali); individuazione dei siti di stoccaggio rifiuti radioattivi, la rappresentanza degli interessi territoriali è garantita dal coinvolgimento della Conf.Unificata; per la localizzazione, è opportuno il coinvolgimento delle singole Regioni, ma con opportuni meccanismi di deliberazione definitiva statale (Corte Cost. sent. 62/2005) L. 368/2003 raccolta e stoccaggio rifiuti radioattivi. D.Lgs 152/06 disciplina della V.I.A. e della V.A.S. D. Lgs. 230/1995 (modificato da D.lgs 241/2000) di recepimento delle direttive EURATOM anni 90; protezione radiazioni ionizzanti/sicurezza impianti nucleari/esercizio centrali nucleari/autorizzazioni. L. 61/94 APAT con funzioni di sicurezza e sorveglianza nucleare. D. Lgs. 79/99 istituzione SO.GI.N.

4 4 Referendum 1987 abrogazione di tre disposizioni Possibilità del CIPE di sostituirsi alle Regioni, in mancanza di tempestività, per determinare le aree suscettibili di insediamento di centrali Compenso ai comuni che ospitavano centrali nucleari o a carbone Facoltà dellENEL di costituire società con aziende straniere al fine di realizzare/gestire impianti elettronucleari L.C. 3/2001 Riforma Titolo V della Costituzione Sono previsti casi di potere sostitutivo del Governo nei confronti delle Regioni L. 239/2004 Legge Marzano Misure di compensazione e riequilibrio ambientale previste per quei comuni interessati dalla localizzazione di nuove infrastrutture L.239/2004 Art. 1, comma 42 I produttori nazionali di energia elettrica possono svolgere attività di realizzazione ed esercizio di impianti localizzati allestero, anche al fine di importarne lenergia prodotta La questione: Referendum del 1987 e la normativa esistente Superamento del Referendum, che in ogni caso non coinvolgeva la disciplina afferente il procedimento di autorizzazione, costruzione ed esercizio di impianti nucleari

5 5 Attuale contesto normativo e regolatorio italiano Principali soggetti della regolazione nucleare Min Svil. Eco. (MSE) Ministero Ambiente (MATTM) APAT ENEA SOGIN Autorizzazione alla costruzione di impianti; nulla-osta art.6 L.1860/62; coordinamento interministeriale per elaborazione leggi e regolamenti Competenze tecnico-scientifiche e promozione R&S; funzione propositiva per Governo e Parlamento nel campo dell energia nucleare V.I.A. per centrali e impianti stoccaggio; partecipa alla V.A.S.; funzione di indirizzo nei confronti di APAT Istruttoria tecnica sulle autorizzazioni; parere finale per MSE in conformità a quello Commissione Tecnica; rilascio permessi per prove tecniche; vigilanza e controllo; relazione tecnica piani emergenza. Ministero Lav./Salute Livello Governativo Agenzie Protezione sanitaria lavoratori e popolazione/ interviene piani di emergenza Smantellamento e mantenimento in sicurezza impianti nucleari; bonifica ambientale; riutilizzazione e valorizzazione Know-How

6 6 Liter autorizzativo per la costruzione di una centrale elettronucleare Autorizzazione alla costruzione Localizzazione VAS e VIA Licenza desercizio Fase del percorso Soggetti coinvolti Aspetti complementari Approvazione di programmi pluriennali per la costruzione di centrali elettronucleari MSE autorizza costruzione previo nulla osta APAT; segue collaudo APAT Valutazione da parte del MATTM del progetto / piano MSE su parere APAT rilascia licenza CIPE, MSE, APAT, Regioni e Comuni interessati MSE APAT MATTMMSE APAT In mancanza decisione Regionale, individuazione con legge Le opere necessarie possono essere dichiarate di pubblica utilità Partecipazione pubblica MSE può condizionare licenza a osservanza prescrizioni APAT

7 7 Quadro regolatorio e autorizzativo Aspetti di comparazione

8 8 Health and Safety Executive (HSE): regolatore indipendente (sotto la supervisione del Health and Safety Commission che deve rendere conto sia alle strutture del Secretary of State for Work and Pensions sia a quello del Trade and Industry); competenze concorrenti con l Environmental Agency competente a rilasciare autorizzazioni controllo e vigilanza su rispetto delle autorizzazioni: Nuclear Installation Inspectorate (NII) Il quadro regolatorio UNITED KINGDOM

9 9 Il quadro regolatorio UNITED KINGDOM Innovazione regolatoria connessa con espansione di investimenti privati : introduzione di una procedura pre-autorizzativa (tuttora in fase di svolgimento), il Generic Design Assessment (GDA): valutazione preventiva di un modello di reattore non collegata ad uno specifico sito Accessibilità on-line della documentazione relativa al GDA: coinvolgimento dellopinione pubblica e trasparenza delle fasi procedurali Istituzione della Nuclear Decommissioning Authority (2005) Commissioni Consultive sulla sicurezza e rifiuti radioattivi per fornire pareri al governo (es. RWMAC e NSAC)

10 10 Il testo fondamentale è il Nuclear Energy Act del 1987 (modificato nel 2004) Procedura molto ampia di autorizzazione di nuove centrali: oltre al regolatore nucleare, coinvolto con una decisione di principio il Parlamento e gli enti locali e i cittadini (public hearings) Autorità amministrativa competente è il Ministero per il Commercio e Industria (KTM) competenza per autorizzazioni è condivisa con lo STUK, regolatore nucleare de facto, Agenzia indipendente che opera allinterno del Min. Affari Sociali STUK (340 dipendenti): pareri sulle autorizzazioni; controllo e radioprotezione E diviso in 5 dipartimenti: I) Rifiuti II) Reattori III) Radiazioni IV) Ricerca e sorveglianza ambientale V) Radiazioni non-ionizzanti Finanziamento pubblico ma con un fondo costituito con tariffe degli esercenti nucleari (lammontare è determinato dallo STUK) Responsabilità finanziaria per gestione dei rifiuti nucleari a carico degli esercenti privati che partecipano alla costituzione di un Fondo di gestione Il quadro regolatorio FINLANDIA

11 11 Nuclear Regulatory Commission (NRC) agenzia federale indipendente che autorizza costruzione ed esercizio delle centrali e decommissioning, formula pareri, linee guida Composta da 5 Commissari nominati da Presidente e Senato (2 devono appartenere allopposizione) in carica per 5 anni Competenze marginali affidate al Environmental Agency, Dept. of Energy, Dept. of Defence Per migliorare efficienza delle procedure autorizzative nel 1989, lNRC ha introdotto un sistema di combined licence : Constructing and Operating Licensing (COL) autorizzazione contemporane di costruzione ed esercizio di una centrale nucleare NRC si finanzia attraverso tariffe per i servizi autorizzativi e ispettivi richiesti agli esercenti nucleari privati (di solito copertura integrale) Comitati Consultivi di supporto alla NRC USA Il quadro regolatorio

12 12 Autorità di regolazione indipendente Autorité de Sureté Nucleaire (ASN) creata con L. 686/2006 ASN è composta da cinque Commissari e si avvale di 11 Delegazioni Regionali Ambiti di competenza: sicurezza nucleare industriale; radioprotezione; informazione del pubblico Regolazione generale (proposta al governo o direttamente emanta); decisioni individuali; controllo delle attività e delle installazioni; informazione al pubblico Il quadro regolatorio FRANCIA

13 13 Il quadro regolatorio FRANCIA Institut de Radioprotection et de Sureté Nucleaire (IRSN): funzioni di ricerca e analisi in materia di sicurezza e protezione delluomo e delle installazioni contro pericolo sabotaggio/terrorismo Quadro regolatorio generale: Parlamento (scelte generali di lungo periodo); Governo / ministri competenti (definizione della regolazione generale; valutazione sulla creazione di installazioni nucleari di base – INB); organismi e strutture locali di consultazione finanziamento pubblico

14 14 Natura giuridica Istituita con una legge Alta specializzazione, indipendenza, forte collegamento ai networks regolatori internazionali Organo collegiale – composizione e meccanismi di nomina Incompatibilità e definizione conflitti dinteresse Statuto e regolam.di def. governativa (diff.AI) Autofinanziamento attraverso tariffe pagate dagli esercenti privati (modello STUK - NRC) Caratteristiche dellAgenzia per la sicurezza nucleare (ASN)/1 Finanziamento

15 15 Criticità: definizione univoca e trasparente delle competenze e responsabilità dei singoli soggetti del sistema di regolazione chiara imputabilità degli atti ad un soggetto specifico (evitare concerti, intese, ecc.) Centro di riferimento dellintero settore del nucleare Funzione consultiva e pareri obbligatori e vincolanti (sicurezza e protezione) pareri su autorizzazioni (costruzione/esercizio condizione legittimante; individuazione siti/ localizzazione(??); gestione dei rifiuti) Supervisione e controlli in materia di sicurezza Competenze Governance Caratteristiche dellAgenzia per la sicurezza nucleare (ASN)/2


Scaricare ppt "Produzione di energia elettrica dal nucleare: illustrazione dei programmi e degli obiettivi governativi Corso di perfezionamento esperti in legislazione."

Presentazioni simili


Annunci Google